Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 22/05/2022, 15:05




Rispondi all’argomento  [ 85 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 ... 9  Prossimo
Farò il vino .. ma come si fa?? 
Autore Messaggio

Iscritto il: 05/05/2012, 17:20
Messaggi: 96
Località: Cz - sellia marina
Rispondi citando
Ho riletto con calma la discussione, ora mi è tutto più chiaro :?
TRISTU:
-Perchè le damigiane devono essere minimo da 54 litri?
-Perchè mai travasare in luna nuova e cielo coperto?

PACARD:
-come si misura l'acidità fissa? O visto su ***** che vendono a 200€ l'Acidimetro per Vino
-si può misurare in altro modo? più economico? e se non misuro l'acidità fissa...?


-ma è necessario misurare il grado zuccherino nel mosto? quando farò il primo travaso non sarà sicuramente a zero?(se la fermentazione andrà bene)
Se lascio macerare 4 giorni, poi metto in botte per la fermentazione lenta e quando finirà non sarà a Zero??

Comunque grazie a tutti per i consigli utili che mi avete dato !!! :D :D


p.s. perchè dicono l'uva che cresce vicino a una zona di mare non è buona per fare il vino???


29/08/2013, 14:39
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 27/07/2011, 10:25
Messaggi: 493
Località: Pescara
Rispondi citando
JeanGabin ha scritto:
Come quantità se vuoi fare 100 litri di vino conta almeno 180 kili di uva, anzi, conta 200 kili e non ti sbagli,
poichè tra fermantazione, travasi vari, alla fine scende di molto, comunque conta sempra come resa dal 60 al 65%,
come mosto filtrato, diciamo che sei nei parametri "standard"...

Ciao


aggiungici tutto quello che si sottrae ogni volta che si va ad assaggiare :D

ciao romeo


29/08/2013, 16:04
Profilo

Iscritto il: 04/06/2012, 15:03
Messaggi: 23
Località: prov. PALERMO
Rispondi citando
Salve a tutti mi inserisco in questa discussione perche anch'io quest'anno ho voluto riprendere una tradizione familiare.
La domanda che volevo fare agli esperti e la seguente: in tutti gli articoli letti in internet sul vino fatto in casa e su questo forum si parla solo di vinificazione partendo dalla pigiatura fermentazione, follatura ecc. del mosto in contenitori aperti e poi dopo la fermentazione il mosto viene versato nelle botti.

Io invece comprerò l'uva gia macinata e separata dalla vinaccia, versando il mosto direttamente nelle botte da 250 litri.
Quali trattamenti si devono fare per questo tipo di lavoarazione?

Vi ringrazio


10/09/2013, 14:28
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2012, 19:12
Messaggi: 604
Località: Treglio (Ch)
Rispondi citando
Ma, hai comprato l'uva macinata dal quale dovrai estrarre il mosto o il mosto puro?

_________________
Mauro


Roba vecchia muore a casa dei pazzi...!


10/09/2013, 19:56
Profilo
Sez. Miscellanea
Sez. Miscellanea
Avatar utente

Iscritto il: 27/07/2011, 13:09
Messaggi: 28951
Località: Imperia
Rispondi citando
Avrà comprato il mosto, da capire se deve fermentare o ha già fermentato...

Attendiamo indicazioni (non stradali)

Ciao

_________________
Nella vita non esistono sfide, ma solo una sfida, quella con te stesso...
“Crisi è quel momento in cui il vecchio muore ed il nuovo stenta a nascere.” Antonio Gramsci


10/09/2013, 20:41
Profilo

Iscritto il: 04/06/2012, 15:03
Messaggi: 23
Località: prov. PALERMO
Rispondi citando
si tratta di mosto puro da fermentare.


10/09/2013, 22:02
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2012, 19:12
Messaggi: 604
Località: Treglio (Ch)
Rispondi citando
Forse ci vorrebbe qualche indicazione più completa del tipo..... da che uve viene il mosto, di cosa disponi per la fermentazione, sai già quanti gradi hà l'uva che dovrà essere lavorata? E poi ma questo mosto verrà da uve pigiate e subito torchiate o faranno una sosta nelle vinacce?
E.......poi vediamo il seguito!!!

_________________
Mauro


Roba vecchia muore a casa dei pazzi...!


10/09/2013, 22:20
Profilo

Iscritto il: 04/06/2012, 15:03
Messaggi: 23
Località: prov. PALERMO
Rispondi citando
Scusatemi rispondo per punti alle domande di resuscitatradizioni:

1) il mosto proviene da uve cataratto e nero d'avola con l'intento di fare un vino rosato.
2) la fermentazione avviene direttamente nelle botte da 250 litri.
3 )il mosto l'ho messo ieri nella botte e ho misurato 22 gradi babo.
4) il mosto proviene da uve pigiate e torchiate al frantoio.

Il mosto come dicevo l'ho messo ieri nella botte ed è gia in fermentazione.

mi hanno consigliato di aggiungere metabisolfito nella dose di 20g/hl e acido tartarico 50-70g/hl. E' corretto?


12/09/2013, 13:43
Profilo

Iscritto il: 04/06/2012, 15:03
Messaggi: 23
Località: prov. PALERMO
Rispondi citando
piccola correzione del mio predente post.... il mosto proviene da uve catarratto e nero d'avola :shock:


12/09/2013, 16:08
Profilo

Iscritto il: 23/07/2013, 23:57
Messaggi: 20
Rispondi citando
sono sconcertato, leggo di enotecnici che consigliano di bere acqua o birra, non immagino in quale cantina possa lavorare un enotecnico/cantiniere che disprezza il suo prodotto. Di certo con la passione che ci mette non farà mai dei buoni vini.
Un'altra considerazione: l'acidità si può correggere eccome, consiglio la lettura del testo di Luciano Usseglio Tomasset "Chimica Enologica"
cordialità


12/09/2013, 17:02
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 85 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 ... 9  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy