Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 21/06/2024, 7:23




Rispondi all’argomento  [ 147 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15  Prossimo
ALLEVAMENTO PECORE RAZZA ROMANOV E SUFFOLK 
Autore Messaggio

Iscritto il: 09/06/2010, 16:05
Messaggi: 90
Località: Torricella Sicura (TE)
Formazione: Laurea in Medicina Veterinaria
Rispondi citando
Gent. bopiroli avere un soggetto arr/arr non è garanzia di purezza. La genotipizzazione per la scrapie può essere eseguita su qualsiasi ovino, incrocio, puro e/o altro.
La natimortalità, l’aborto, parti prematuri, e l’endotossiemia gravidica hanno altri fattori eziopatogenetici come causa e non vengono corretti con la somministrazione di complesso B, non diciamo…………..


09/04/2013, 10:01
Profilo WWW

Iscritto il: 09/06/2010, 16:05
Messaggi: 90
Località: Torricella Sicura (TE)
Formazione: Laurea in Medicina Veterinaria
Rispondi citando
Gent.ma Silvia, se un animale raggiunge il suo peso minimo standard a 4 mesi e successivamente si assiste ad un arresto o decremento del suo accrescimento fino a l’anno di età o più, non necessariamente deve esserci un processo patologico o una parassitosi in atto, ma semplicemente andava macellato a 60/90 giorni e non era destinato a diventare un riproduttore, le cause vanno ricercate nel suo genotipo che si sono successivamente espresse nel suo fenotipo.


09/04/2013, 10:02
Profilo WWW

Iscritto il: 09/06/2010, 16:05
Messaggi: 90
Località: Torricella Sicura (TE)
Formazione: Laurea in Medicina Veterinaria
Rispondi citando
Buongiorno Eustacchio la razza dal nome impronunciabile consigliata dalle APA Lucane è la Merinolandshaf o Wurttemberg, sono tedesche come origine di incrocio, si trovano nella provincia di Bolzano e sono animali che si adattano bene ai climi di alta montagna oltre 1.500 mt, sono animali voluminosi, non pesanti, perché a duplice attitudine da lana e carne, sono sempre delle merinizzate e quindi possono essere utilizzate sulle femmine merinizzate italiane che hanno un libro genealogico aperto.


09/04/2013, 10:02
Profilo WWW

Iscritto il: 23/01/2012, 22:46
Messaggi: 162
Località: Ussita (MC)
Rispondi citando
angelini74 ha scritto:
Gent.ma Silvia, se un animale raggiunge il suo peso minimo standard a 4 mesi e successivamente si assiste ad un arresto o decremento del suo accrescimento fino a l’anno di età o più, non necessariamente deve esserci un processo patologico o una parassitosi in atto, ma semplicemente andava macellato a 60/90 giorni e non era destinato a diventare un riproduttore, le cause vanno ricercate nel suo genotipo che si sono successivamente espresse nel suo fenotipo.


Salve Angelini74,
credo che la Sua risposta sia nell'argomento (topic) sbagliato...tuttavia ho afferrato il concetto! ;)
Molti capi possono "ad occhio" non risultare atti a divenire riproduttori, altri invece apparentemente sani si rivelano...problematici.
Sicuramente sarà stato quello che dice Lei, un problema di espressione del fenotipo.
Tuttavia, così su due piedi, e tentando di formulare un'ipotesi per una così scarsa resa alla macellazione (anche data la presenza di una gemella perfettamente sana e, come ha detto il signore del topic a riguardo "perfettamente sana e del peso doppio del fratello macellato) a parer mio ciò poteva ANCHE esser dovuto a patologie o alla presenza di gravi parassitosi.
Mi scuso per un'ipotesi così fuori luogo, ma era una mia SEMPLICE OPINIONE (Le sembrerà strano, ma di casi come questi ne ho visti a bizeffe in allevamenti limitrofi al mio, poi confermati da Medici Veterinari - gravi infestazioni da teniasi, fasciolasi...e perfino il caso di un agnello-cogemello con un esemplare affetto da nanismo ipofisario!), un mio SEMPLICE PARERE e non intendevo in alcun modo SOSTITUIRMI AL PARERE DI UN MEDICO VETERINARIO!!! Questo l'avevo ampiamente specificato!
Tuttavia, essendo assente "il corpo del reato", non è possibile stabilire con certezza cosa avesse quel capo :lol: . L'unica cosa certa è che non era un esemplare "normale", vuoi per fenotipo, vuoi per patologie, vuoi per parassitosi!

Cordiali saluti
silvia


09/04/2013, 14:26
Profilo

Iscritto il: 28/09/2012, 21:31
Messaggi: 37
Rispondi citando
il primo parto lo aveva fatto a piu' di un anno di vita, e na aveva fatti tre tutti vivi, io non cerco incroci strani e' solamente che ho un ariete diverso, e altre pecore di razze tutte diverse.....l'ariete comunque e di razza suffolk, non puro, ma con un incrocio....presto mettero' le foto di entrambi.....vedremo il prossimo parto che succedera'......grazie per le risposte, comunque sono proprio belle pecore le romanov........


09/04/2013, 21:31
Profilo

Iscritto il: 09/06/2010, 16:05
Messaggi: 90
Località: Torricella Sicura (TE)
Formazione: Laurea in Medicina Veterinaria
Rispondi citando
Buongiorno Silvia, mi sono accodato alla risposta che hai dato a lelloporzio credo, su questo topic, come tu dici, collegando l'argomento. Le tue opinioni sono corrette e non le ho criticate, ma ho posto alla tua attenzione il semplice dimorfismo non collegato a patologie, in ogni caso voglio rispondere contemporaneamente a te e bopiroli. Concordo sul nanismo ipofisario, sulla disomogeneità di accrescimento dei parti gemellari, ma in quel caso parlando di un numero ridotto di capi, quindi di un allevamento amatoriale, cariche parassitarie imponenti tali da determinare il mancato accrescimento di un solo capo non credo siano la causa primaria. Le infezioni da parte di batteri responsabili di aborto nella pecora (salmonella, clostridi, clamidia, corynebacteri, toxoplasma) possono interessare primipare ma anche secondipare, quindi primo parto normale e secondo no o viceversa, successivamente lo stimolo il sistema immunitario produce anticorpi che proteggeranno le future gravidanze, sempre in relazione alla carica batterica che è presente in allevamento. La causa principale del danno è una ridotta o scarsa vascolarizzazione placentare che può determinare aborto, natimortalità, animali disvitali e anche dimorfismo nei gemelli: uno di dimensioni normali e uno molto più piccolo, questa differenza di accrescimento si accentua con il tempo. Non credo che la razza dell'ariete che uno utilizza sia causa principale di aborto.
Spero di aver fatto cosa gradita e...........non prenderla sempre come un attacco vedo che usi il maiuscoletto!!!!! Buona giornata


10/04/2013, 8:27
Profilo WWW

Iscritto il: 13/01/2012, 18:06
Messaggi: 41
Rispondi citando
Iengo ho scritto un lungo messaggio di risposta ad Angelini ma all'invio è scomparso, si può recuperare


10/04/2013, 11:34
Profilo
Sez. Ovini
Sez. Ovini

Iscritto il: 16/07/2010, 15:13
Messaggi: 2613
Località: Ferentino (FR)
Rispondi citando
Ciao Iesciani,
scusa il ritardo, sono stato assente qualche giorno,
Adesso non è più recuperabile,
sicuramente il tempo di scrittura è stato molto lungo ed il sistema ti ha fatto uscire
dal login .
Potevi recuperarlo nell'immediatezza tornando indietro, copiare il messaggio, rifare il login, incollare il messaggio.
Un consiglio, la prossima volte che scrivi un messaggio lungo, puoi farlo in word e
poi fai copia ed invia.
Saluti.


12/04/2013, 15:32
Profilo

Iscritto il: 13/01/2012, 18:06
Messaggi: 41
Rispondi citando
Grazie Iengo mi sa che è andata proprio cosi, seguirò il tuo consiglio, ciao


12/04/2013, 17:19
Profilo
Sez. Ovini
Sez. Ovini

Iscritto il: 16/07/2010, 15:13
Messaggi: 2613
Località: Ferentino (FR)
Rispondi citando
Salve Angelini, concordo con la maggioranza delle affermazioni da lei rese nei post precedenti, precisando che, anche se ci sono state o sono ancora in corso sperimentazioni sull’incrocio della romanov con razze da carne, in particolare con la suffolk come sopra indicato, non possiamo paragonare una selezione fatta in Olanda e Belgio, con determinate caratteristiche pedo-climatiche, ed una selezione fatta nel centro Italia, oppure in Africa centrale, con caratteristiche ambientali completamente diverse.
I soggetti della prima selezione, saranno meglio adattati a quelle caratteristiche ambientali dove produrranno in condizioni ottimali, mentre nella seconda selezione sopra indicata, i soggetti saranno altrettanto meglio adattati al nostro clima, latitudine ed altro.
Non c’è ombra di dubbio, che selezionando, non si può destinare alla riproduzione l’interra quota delle femmine nate, non sarebbe più una selezione, bisogna selezionare soggetti più performanti, che abbiano le caratteristiche maggiormente marcate del soggetto tipo che vogliamo ottenere al termine delle operazioni.
Concludo, ringraziandola del qualificato apporto tecnico fornito.
Saluti.


12/04/2013, 22:41
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 147 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy