Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 31/05/2020, 12:00




Rispondi all’argomento  [ 57 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Ulivi poco produttivi 
Autore Messaggio

Iscritto il: 07/01/2020, 17:37
Messaggi: 52
Località: Sassari
Formazione: Diploma Tecnico Industriale
Rispondi citando
Buon pomeriggio,

ho recentemente concluso un accordo per la gestione in comodato d'uso di un terreno di circa 3 ettari, dove vi sono impiantati 300 alberi di ulivo con sesti 6x6 (se non ricordo male); il terreno è situato in collina nel Sassarese a circa 420 mt sul livello del mare e le piante sono al 98% della cultivar Bosana, nota cultivar della zona nord della Sardegna.
Ho subito notato che le piante sono in sofferenza, ciò mi è stato confermato dal vecchio gestore il quale mi riferisce che l'oliveto è da quasi 10 anni che viene concimato regolarmente, il terreno è inerbito e non ha alcuna lavorazione da 10/12 anni, in ultimo mi viene riferito che la potatura è stata eseguita circa 7 anni fà e le piante non hanno mai ripreso a "vestirsi di una bella chioma".

Ora vengo al dunque, premettendo che ho intenzione di far analizzare il terreno, io intendevo procedere così nel post raccolta (ho raccolto 15 quintali di olive in questa campagna):

- disinfettare le piante con ossicloruro di rame per curare le ferite da raccolta e prevenire l'occhio di pavone;
- dare una prima parte di nutrienti entro fine Gennaio tramite concime fogliare, considerato il grave ammanco in cui si trovano le piante;
- eseguire una piccola lavorazione con dischi (massimo 10/15 cm) per dare aria al terreno, facendo in modo che lo stesso possa essere successivamente transitabile con i mezzi;

Attendo vostre preziosissime indicazioni, impressioni e/o suggerimenti. Ah, a proposito quanto costano mediamente le analisi del terreno?

Grazie a tutti


07/01/2020, 18:08
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 17/01/2014, 20:06
Messaggi: 735
Località: Oristano
Formazione: Perito Elettrotecnico
Rispondi citando
Anni oliveto?
Di massima il piano che vuoi attuare è giusto.
ok rame per sanificare la vegetazione dopo raccolta, dopo potatura, poco prima ripresa vegeativa.
Le piante ora sono ferme, o comunque hanno rallentato di molto l'attività, quindi per il fogliare aspetterei. Sicuramente urgono analisi terreno e conoscere piani concimazione attuati negli anni scorsi(cosa hanno usato? quali quantità? periodi?)
Le lavorazioni sicuramente aiutano.
A sette anni dall'ultima potatura che le piante non si siano ancora rivestite di vegetazione fruttificante non è normale.
Fai delle foto per avere una situazione più chiara della situazione.
So che ti ho detto delle ovvietà però per ora non posso dirti altro.
Ciao hyspa.

_________________
virtute siderum tenus


07/01/2020, 22:23
Profilo

Iscritto il: 07/01/2020, 17:37
Messaggi: 52
Località: Sassari
Formazione: Diploma Tecnico Industriale
Rispondi citando
Buonasera,

innanzitutto, grazie della cortese risposta. Hai ben ragione, pensavo di averlo inserito invece ho dimenticato di scrivere l'età delle piante; hanno orientativamente tra i 55-60 anni di età.
Forse sono stato un pò precipitoso sul fatto che non si siano vestite di chioma, mi spiego meglio; da non addetto ai lavori osservo che dalla potatura, la vegetazione delle piante tende a salire verso l'alto come se cercasse nella luce, qualcosa che al suolo al momento non trova.
Le foglie si presentano con un verde pallidino e pur non essendo un esperto mi accorgo che la pianta soffre, questo l'ho percepito anche con l'utilizzo dell'abbacchiatore pneumatico in quanto durante la raccolta le foglie cadono giù prestissimo anche con la sola vibrazione, senza contatto diretto.
Le precedenti concimazioni risalenti a circa 10/12 anni fà sono state fatte con concime NPK ,i dosaggi li ho chiesti ma non si ricordano nulla.

In ultimo volevo aggiungere, che le piante hanno prodotto poche olive tutte nella parte della chioma rivolta verso Sud, ed anche questo presumo non sia un caso.

Appena riesco (forse domani pomeriggio) faccio un pò di foto e ve le inoltro.


08/01/2020, 0:20
Profilo

Iscritto il: 07/01/2020, 17:37
Messaggi: 52
Località: Sassari
Formazione: Diploma Tecnico Industriale
Rispondi citando
Errata corrige del primo messaggio!!! L'oliveto NON viene concimato da circa 10/12 anni, l'ultima volta fu dato un concime NPK, ma non ricordano dosaggi.

Mi sono accorto adesso rileggendo il post, scusatemi.
Ulivo81 ha scritto:
Buon pomeriggio,

ho recentemente concluso un accordo per la gestione in comodato d'uso di un terreno di circa 3 ettari, dove vi sono impiantati 300 alberi di ulivo con sesti 6x6 (se non ricordo male); il terreno è situato in collina nel Sassarese a circa 420 mt sul livello del mare e le piante sono al 98% della cultivar Bosana, nota cultivar della zona nord della Sardegna.
Ho subito notato che le piante sono in sofferenza, ciò mi è stato confermato dal vecchio gestore il quale mi riferisce che l'oliveto è da quasi 10 anni che viene concimato regolarmente, il terreno è inerbito e non ha alcuna lavorazione da 10/12 anni, in ultimo mi viene riferito che la potatura è stata eseguita circa 7 anni fà e le piante non hanno mai ripreso a "vestirsi di una bella chioma".

Ora vengo al dunque, premettendo che ho intenzione di far analizzare il terreno, io intendevo procedere così nel post raccolta (ho raccolto 15 quintali di olive in questa campagna):

- disinfettare le piante con ossicloruro di rame per curare le ferite da raccolta e prevenire l'occhio di pavone;
- dare una prima parte di nutrienti entro fine Gennaio tramite concime fogliare, considerato il grave ammanco in cui si trovano le piante;
- eseguire una piccola lavorazione con dischi (massimo 10/15 cm) per dare aria al terreno, facendo in modo che lo stesso possa essere successivamente transitabile con i mezzi;

Attendo vostre preziosissime indicazioni, impressioni e/o suggerimenti. Ah, a proposito quanto costano mediamente le analisi del terreno?

Grazie a tutti


08/01/2020, 0:42
Profilo

Iscritto il: 07/01/2020, 17:37
Messaggi: 52
Località: Sassari
Formazione: Diploma Tecnico Industriale
Rispondi citando
Buongiorno a tutti,

considerato quanto già detto sulla scarsità delle concimazioni negli ultimi 10/12 anni presso l'oliveto che ho in gestione da poco, pensavo di lavorare con questi nutrienti, qualcuno di voi li conosce?

https://www.caprara.it/news.php?id=92

Attendo vostre impressioni e/o considerazioni.


08/01/2020, 11:27
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 17/01/2014, 20:06
Messaggi: 735
Località: Oristano
Formazione: Perito Elettrotecnico
Rispondi citando
Prodotti sicuramente validi, ma considerata la scarsità di fertilizzazioni negli ultimi 10/12 anni, io mi preoccuperei di ripristinare la fertilità del suolo (concimazioni organiche/misto organiche). In seguito a secondo degli stadi fenologici/stato delle piante interventi fogliari.
Dalla descrizione che hai fatto delle piante penso di aver capito il tipo di potatura attuato, ma aspetto le foto per sbilanciarmi.
Ciao hyspa.

_________________
virtute siderum tenus


08/01/2020, 22:07
Profilo

Iscritto il: 07/01/2020, 17:37
Messaggi: 52
Località: Sassari
Formazione: Diploma Tecnico Industriale
Rispondi citando
Buonasera,

purtroppo oggi non sono riuscito a fotografare gli alberi come volevo, perchè dovevo badare al mio bimbo di due anni; se può essere utile per il momento posso inserire queste due foto (fatte tre gg fà durante la raccolta) che danno indicazione sul tipo di potatura eseguita.

Sperando che possa essere di aiuto, vi auguro una buona serata


Allegati:
ulivo.jpeg
ulivo.jpeg [ 108.76 KiB | Osservato 555 volte ]
ulivo_1.jpeg
ulivo_1.jpeg [ 134.46 KiB | Osservato 555 volte ]
08/01/2020, 23:34
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 31/10/2014, 23:11
Messaggi: 81
Località: San Basile(CS)
Rispondi citando
Ciao, sembrano piante potate l'anno scorso, quindi la sofferenza è evidente.
Le piante sane sono difficili da "domare" perchè la chioma cresce a vista d'occhio.
Devi assolutamente fare le analisi del terreno e poi somministrare tramite concime quello che manca.
Non dare il concime senza aver fatto le analisi perchè potresti peggiorare la situazione.


10/01/2020, 20:10
Profilo

Iscritto il: 07/01/2020, 17:37
Messaggi: 52
Località: Sassari
Formazione: Diploma Tecnico Industriale
Rispondi citando
Buon pomeriggio,

grazie @volgograd, seguirò il tuo consiglio. Volevo chiederti un paio di informazioni se posso:
- approssimativamente che costo hanno le analisi del terreno?
- devo indicare loro gli elementi da cercare (azoto, fosforo, magnesio, zinco ecc...) oppure loro sanno già da protocollo cosa devono cercare?

Grazie mille


11/01/2020, 17:02
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 31/10/2014, 23:11
Messaggi: 81
Località: San Basile(CS)
Rispondi citando
Ciao, non so quanto costano perché io essendo socio di una associazione me li fanno gratis o scontati.
Cerca qualche associazione/cooperativa nella tua zona, magari associandoti potresti avere dei vantaggi sul costo delle analisi dell'olio o del terreno, sul monitoraggio degli insetti che provocano danni, sul costo del concime etc.
Sui parametri da analizzare non ti so rispondere, meglio chiedere direttamente a qualche laboratorio o come ti ho detto prima a qualche cooperativa/azienda.


11/01/2020, 21:02
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 57 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy