Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 29/01/2022, 5:43




Rispondi all’argomento  [ 103 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 11  Prossimo
Regione Lombardia - Agricoltura 
Autore Messaggio
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 62591
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Regione Lombardia - Agricoltura

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


11/08/2021, 19:15
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 62591
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
News-AGRICOLTURA, ROLFI: MANCA MANODOPERA, RIVEDERE REDDITO CITTADINANZA PERCHE' SONO IN TROPPI A PREFERIRE SUSSIDIO AL LAVORO
L'ASSESSORE: NEL SETTORE PRIMARIO È DIVENTATO UN DISINCENTIVO

(LNews - Milano, 11 ago) L'assessore regionale all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi interviene con una serie di puntualizzazioni sull'effetto nel settore agricolo dell'attuale modalità di percezione del reddito di cittadinanza.

"Troppe persone - spiega - preferiscono prendere il reddito di cittadinanza piuttosto che lavorare in agricoltura. Questo sussidio è diventato un disincentivo al lavoro nelle aziende, soprattutto nel settore primario. Scarseggiano lavoratori nei campi, nelle stalle, trattoristi, operai nei caseifici e negli impianti di trasformazione. I percettori del reddito rifiutano i contratti: è questa la realtà e solo chi ragiona in modo ideologico non riesce a vederla. Le imprese sono in difficoltà, con la vendemmia che tra l'altro sta iniziando".

ASSISTENZIALISMO NEMICO DELLA MERITOCRAZIA - "L'agroalimentare -ha aggiunto l'assessore - è fatto di lavoro, di imprenditoria avanzata. L'assistenzialismo è nemico di meritocrazia e sviluppo. Il reddito di cittadinanza ormai si sta trasformando in reddito di nullafacenza. È necessaria una revisione profonda della misura, perché rischia a lungo termine di bloccare la crescita di un settore che rappresenta l'eccellenza dell'Italia nel mondo e in cui la Lombardia ha il primato sia per valore di produzione che di trasformazione".

SERVE AZIONE POLITICA FORTE - "I dati dimostrano - ha concluso Rolfi - come spesso il reddito di cittadinanza venga percepito anche da chi non vive sotto la soglia di povertà. Di fronte ai numeri serve una azione politica forte per non diffondere l'idea che sia più conveniente rimanere a casa rispetto a lavorare".

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


11/08/2021, 19:15
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 62591
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
LNews-VINO, AL VIA VENDEMMIA IN OLTREPÒ. ASSESSORE ALL'AGRICOLTURA: QUALITÀ OTTIMA, SERVE VALORIZZAZIONE ADEGUATA
UNITI PER AFFERMARE ORGOGLIO ALL'AREA AGRICOLA PIÙ IMPORTANTE DELLA LOMBARDIA

(LNews - Montescano/Pv, 25 ago) L'apertura ufficiale della vendemmia oggi a Montescano, nell'Oltrepò Pavese, ha rappresentato l'occasione per far ritrovare il territorio, i produttori e le istituzioni attorno a un tavolo di confronto; un contesto di qualità per la produzione vinicola che lentamente sta dimostrando di essere dal punto di vista paesaggistico, agricolo e ambientale tra i più rappresentativi dell'intera regione. All'incontro sono intervenuti rappresentanti dei Consorzi, di aziende agricole locali, della Camera di Commercio di Pavia, insieme al Sottosegretario al Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali.

CONSORZIO OLTREPO, QUALITA' SARA' BUONA - "E' un giorno importante e impegnativo. Ci aspettiamo - ha detto Gilda Fugazza, presidente Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese -una qualità buona, quindi una Bonarda super e un metodo classico eccellente. Di strada ne abbiamo fatta, consapevoli di avere tutti i vini che vanno dall'antipasto al dolce, sia per il metodo classico che per altri prodotti come la Bonarda frizzante e il Sangue di Giuda che ci sta dando buone soddisfazioni commerciali e in questo momento ci rappresentano".

LA LOMBARDIA DEI VINI - La produzione lombarda si caratterizza per un'elevata presenza di qualità e vanta 5 DOCG, 21 DOC e 15 IGT. Ciò è testimoniato dal consistente numero di denominazioni presenti e da una incidenza delle Doc e Docg lombarde pari a circa il 60% della produzione totale di vino regionale (percentuale quasi doppia rispetto a quella nazionale).

IL LAVORO SVOLTO DOPO IL GIRO DI BOA - "La nostra vicinanza alle aziende c'è stata e ci sarà sempre" ha spiegato l'assessore regionale all'Agricoltura, alimentazione e sistemi verdi, incontrando produttori e rappresentanti dei consorzi oggi presso l'azienda agricola di Francesco Maggi a Montescano. "Oggi - ha proseguito - è una giornata di festa, di raccolta dopo un lavoro intenso. Volendo fare un bilancio a metà del percorso il mio giudizio, a due anni e mezzo dal primo tavolo in Oltrepo, è positivo: tante iniziative sono state avviate, dal nuovo Consorzio, al progetto Riccagioia che sta muovendo i primi passi per arrivare a un polo unico dell'eccellenza per l'agricoltura 4.0; c'è il tema delle rese dell'Igt che il Consorzio ha deliberato recentemente e che avrà il suo percorso formale da settembre".

SERVE VISIONE UNICA E COMUNE DEL TERRITORIO - "C'è ancora tanto da fare, ma l'enoturismo sta crescendo, il passaggio del Giro d'Italia ha dato i suoi frutti - ha sottolineato l'assessore - le aziende stanno lavorando con i turisti. Occorre una visione unica e la strada da intraprendere è la qualità, la ricettività raccontate in forma positive. Sta anche emergendo una generazione nuova con una mentalità differente. Unendo politica e istituzioni sul territorio abbiamo aiutato a dare orgoglio e risorse all'area agricola più importante di Lombardia".

OSSERVATORIO DEI PREZZI - "La bottiglia deve essere venduta a un prezzo dignitoso - ha aggiunto l'assessore - e il lavoro agricolo deve essere riconosciuto, deve essere redditizio. Senza un ritorno non ci sono promozione, investimento e ricettività. Da qui la mia proposta di istituire un osservatorio dei prezzi delle uve per mettere in chiaro il costo di produzione e il prezzo che deve essere pagato. Per porre fine a fenomeni speculativi favoriti da un sistema nebuloso di mediatori che caratterizza l'attuale sistema di fissazione del prezzo".

BUROCRAZIA, BATTAGLIA SACROSANTA - Rispondendo a una richiesta di un imprenditore di maggior semplificazione in tema di bandi, l'assessore regionale ha ribadito "che con il 'green deal' a livello comunitario, nella prossima Pac, si rischia che accada il contrario, la burocrazia aumenterà. Da parte nostra, faremo il possibile per cercare di indirizzare le risorse e ridurre gli ostacoli, ma con gli obblighi di carattere ambientale i carichi burocratici aumenteranno".

COMUNICARE LE EMOZIONI DENTRO UNA BOTTIGLIA - "Oggi la nostra azienda è cresciuta nei prodotti e possiamo vendere con il nostro nome in concorrenza con altri territori - ha detto Marco Maggi, dell'azienda agricola 'Francesco Maggi' di Montescano - cosa che non era possibile qualche anno fa. Per affermarsi sui mercati bisogna comunicare adeguatamente il prodotto e la qualità".

TERRITORIO CHE MERITA ATTENZIONE INTERNAZIONALE - "C'è bisogno di raccontare il vino partendo dall'esperienza di un territorio che merita di emergere a livello nazionale e internazionale - ha concluso Federico Gordini, ideatore di 'Milano Wine Week', presente a Montescano - affinchè l'acquisto possa essere una esperienza valida per il consumatore finale".

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


26/08/2021, 6:52
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 62591
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Lombardia Notizie
Lombardia Notizie
Ricevi i comunicati su Telegram Telegram
LNews-PAVIA. GRANDINATE GIUGNO, ASSESSORE AGRICOLTURA: 750.000 EURO DANNI A COLTIVAZIONI. CHIESTA ECCEZIONALITÀ A MINISTERO
SONO 9 I COMUNI COLPITI: DANNEGGIATE COLTURE CEREALICOLE, ORTICOLE E VITI

(LNews - Milano, 06 set) Nella seconda metà di giugno il territorio della provincia di Pavia è stato interessato da violente grandinate, in particolare nelle date del 17 e 28 giugno. La Regione Lombardia si è immediatamente attivata per raccogliere tutte le informazioni e verificare i danni subiti dal comparto agricolo al fine di stimare l'incidenza in rapporto al valore della produzione attesa. Oggi la Giunta regionale, su proposta dell'assessore all'Agricoltura, ha deliberato la richiesta al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali di riconoscimento dell'eccezionalità degli eventi e degli interventi compensativi per il comparto delle produzioni vegetali nei territori dei comuni di Arena Po, Bosnasco, Godiasco Salice Terme, Montecalvo Versiggia, Montù Beccaria, Portalbera, San Damiano al Colle, Stradella e Zenevredo.

"Le grandinate - ha dichiarato l'assessore - si sono verificate in un momento particolarmente delicato per le colture colpite, ossia vite, grano duro, grano tenero, mais, girasole, soia e le orticole da campo. In base alle segnalazioni pervenute è stato valutato un danno di 747.468 euro con un'incidenza del 34,06% sulla produzione lorda media del territorio".

"Il comparto agricolo - ha aggiunto - è messo a dura prova da eventi atmosferici sempre più violenti e imprevedibili. Per far fronte al cambiamento climatico in atto servono politiche sempre più efficaci di gestione del rischio. Da tempo chiediamo anche di affrontare il tema del fondo catastrofale. Non è più rinviabile la creazione di un fondo assicurativo nazionale che possa coprire con le risorse della politica agricola i danni alle aziende colpite da maltempo".

"I fenomeni atmosferici - ha concluso l'assessore - hanno creato danni ingenti alle coltivazioni in tutte le province della Lombardia. Le aziende agricole, già danneggiate dalla crisi economica legata alla pandemia, devono avere strumenti adeguati per far fronte ai danni". (LNews)

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


06/09/2021, 19:19
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 62591
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
LNews-PRESENZA DEI LUPI E TUTELA DELLA ZOOTECNIA, ASSESSORE AMBIENTE: PROSEGUONO INTERVENTI DI PREVENZIONE, OBIETTIVO REGIONE È FAVORIRE COESISTENZA
(LNews - Milano, 7 set) L'assessore all'Ambiente e Clima di Regione Lombardia ha commentato l'approvazione in Consiglio Regionale della mozione sugli "Interventi a tutela della zootecnia rurale lombarda e sulla coesistenza con il lupo".

"Il lupo è presente nella nostra Regione - ha spiegato l'assessore - con due 2 branchi stanziali nell'alto Lario e nell'alta valle Camonica, oltre che con presenze sporadiche in Valtellina e Oltrepò pavese. Un aumento negli ultimi anni che non comporta però una situazione di criticità; e stiamo lavorando perché questo non avvenga".

"Negli ultimi 10 anni - ha ricordato il titolare all'Ambiente - abbiamo registrato 44 casi di indennizzi da predazione di lupo, per poche decine di migliaia di euro. Eventi per i quali Regione Lombardia ha una sua polizza assicurativa, gestita dalla Presidenza, che garantisce risarcimenti ad agricoltori e allevatori danneggiati".

"Regione Lombardia partecipa - ha aggiunto l'assessore - al Piano d'azione nazionale per la conservazione del lupo, di cui condivide i contenuti ed auspica una rapida approvazione, benché non sia ancora stato possibile trovare un accordo nell'ambito della Conferenza Stato-Regioni".

"Il lupo è una specie protetta - ha precisato l'assessore all'Ambiente e Clima - dalla normativa nazionale e dall'Unione Europea. Le iniziative messe in campo da Regione Lombardia in questi anni sono finalizzate a dotarci di strumenti che consentano nei territori montani una coesistenza armonica del lupo con le attività di allevamento e di agricoltura".

"Sotto questo aspetto - ha detto - abbiamo investito oltre 250 mila euro per 72 interventi di prevenzione, come: l'acquisto di recinzioni elettrificate e cani da guardiania; oltre alle attività di formazione e informazione su come agire in caso di danni da predazione del lupo"

"Per rendere più efficaci queste azioni - ha concluso il titolare all'Ambiente - confermiamo la disponibilità a momenti di confronto e di ascolto con agricoltori e stakeholder. L'obiettivo è semplificare le procedure d'indennizzo, ascoltare le criticità e migliorare ancora di più gli attuali interventi di prevenzione". (LNews)

ama

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


07/09/2021, 20:27
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 62591
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
LNews-AGRICOLTURA DI MONTAGNA, DOMANI ASSESSORE AGRICOLTURA PRESENTA RAPPORTO ALPEGGI
ORE 11 AGRITURISMO PASSO DEL MORTIROLO A MONNO/BS

(LNews - Milano, 07 set) L'assessore regionale lombardo all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi sarà domani, mercoledì 8 settembre, a Monno (Brescia) per presentare il rapporto sugli alpeggi della Lombardia, un'attività di monitoraggio annuale delle diverse componenti naturali, umane, produttive, economiche e culturali che caratterizzano il sistema alpeggi di Regione Lombardia.

- ore 11, Malga - Agriturismo Mortirolo (Passo del Mortirolo - Monno-Bs). (LNews)

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


07/09/2021, 20:28
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 62591
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Lombardia Notizie
Lombardia Notizie
Ricevi i comunicati su Telegram Telegram
LNews-ENOTURISMO E AGRITURISMO IN LOMBARDIA: BANDO PER LA PROMOZIONE DEL TURISMO AGRICOLO, VINO E OLIO DI QUALITÀ
ASSESSORE: SEMPRE IN PRIMA LINEA PER SUPPORTARE LE IMPRESE

(LNews - Milano, 08 set) Regione Lombardia e le Camere di Commercio lombarde finanziano, nell'ambito dell'Accordo per la Competitività, un bando a favore delle imprese vitivinicole e olearie, dei consorzi e degli agriturismi lombardi che promuovono vini DOP e IGP e olio extravergine di oliva lombardo DOP. Il bando mette a disposizione 160.000 euro per la promozione del turismo agricolo, del vino e dell'olio di qualità in Lombardia con contributi a fondo perduto del 50%, da un minimo di 1.000 a un massimo di 10.000 euro. In Lombardia i circa 1.700 agriturismi sono un veicolo unico di valorizzazione di prodotti vitivinicoli e agroalimentari di qualità del territorio, che assieme ai consorzi di tutela e delle imprese produttrici di vino e olio può ora contare su uno strumento dedicato di valorizzazione e sostegno alla loro attività.

"Il turismo legato all'agroalimentare - ha detto l'assessore di Regione Lombardia all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi - è in forte crescita. Le persone scelgono la propria meta alla ricerca di esperienze sensoriali e in base a ciò che un territorio sa offrire in termini di proposta enogastronomica. Vino e olio sono tra i prodotti più rappresentativi e in Lombardia sono eccellenze riconosciute per qualità e distintività. Per questo vogliamo offrire alle aziende del settore la possibilità di dotarsi di strumenti adeguati per intercettare un numero sempre più ampio di persone: attrezzature, servizi, formazione, comunicazione, creazione di pacchetti turistici. Il bando è frutto di una collaborazione sempre più stretta e fattiva tra la Regione e le camere di commercio della Lombardia. Il rilancio non può che passare da una collaborazione tra istituzioni e imprese per realizzare interventi innovativi ed efficaci".

"L'interesse per la ricettività di enoturismi e agriturismi - ha dichiarato il presidente di Unioncamere Lombardia, Gian Domenico Auricchio - è cresciuto moltissimo quest'anno grazie alla voglia di vivere all'aria aperta e alla loro offerta di prodotti di qualità. Con questa iniziativa vogliamo supportare imprese, consorzi e agriturismi lombardi a potenziare e migliorare i loro servizi e la loro comunicazione per ampliare ancor di più il loro bacino di utenza consolidando il rapporto tra imprese, territorio e consumatori".

Le domande possono essere presentate dal 9 settembre al 15 ottobre 2021 esclusivamente in modalità telematica.

Il testo completo del bando è pubblicato su www.unioncamerelombardia.it e per informazioni sul bando è possibile rivolgersi a: territorio@lom.camcom.it. (LNews)

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


08/09/2021, 20:52
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 62591
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Lombardia Notizie
Lombardia Notizie
Ricevi i comunicati su Telegram Telegram
LNews-ALPEGGI LOMBARDIA, ASSESSORE AGRICOLTURA: NEL 2020 IN FORTE CRESCITA IL NUMERO DEI TURISTI, 83% DELLE STRUTTURE HA AVUTO OSPITI
PRESENTATO RAPPORTO ANNUALE: GESTORI SEMPRE PIÙ GIOVANI. ORA POTENZIARE LOGISTICA E SERVIZI

(LNews - Monno/BS, 08 set) Nel 2020 l'83,5% degli alpeggi lombardi ha ospitato passaggi di turisti. Il 24,3% ha fatto registrare più di 2.000 passaggi a stagione. Nel 2019 il dato si fermava al 22%. Questo uno dei principali argomenti emersi durante la presentazione del rapporto sugli alpeggi della Lombardia, avvenuta questa mattina nella malga Mortirolo, a Monno, in provincia di Brescia.

"Sempre più passaggi e più turisti nelle malghe e negli alpeggi della Lombardia. Un trend - ha dichiarato l'assessore regionale lombardo all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi - che continuerà a crescere anche in seguito alla pandemia. Le persone cercheranno sempre più luoghi a contatto con la natura e che sappiano offrire esperienze sensoriali. Negli alpeggi lombardi si producono formaggi DOP come il Bitto, il Formai de Mut, il Silter, lo Strachitunt. Prodotti in grado di attrarre i flussi turistici e sui quali dobbiamo puntare a livello promozionale".

Sono 669 gli alpeggi lombardi: 125 a Bergamo, 176 a Brescia, 51 a Como, 46 a Lecco, 4 a Pavia, 264 a Sondrio e 3 a Varese. Coprono il 5,7% del territorio montano della regione e il 2,5% del territorio totale lombardo. Il monitoraggio ha riguardato 134 strutture: 32 a Bergamo, 43 a Brescia, 3 a Como, 10 a Lecco e 46 a Sondrio.

"Nel 49,6% degli alpeggi - ha aggiunto - si vende direttamente in malga. Questo significa che la sfida per il futuro è potenziare i servizi di carattere logistico, come strade di accesso e postazioni per ebike, e infrastrutturale. La rete telefonica mobile è presente nel 68,4% degli alpeggi e solo nel nel 13,5% dei casi è disponibile la banda larga. Per richiamare turisti e consumatori bisogna necessariamente alzare questi numeri".

Gli alpeggiatori sono maschi nel 75,8% dei casi (78% nel 2019) con una età media di 45,3 anni.

"Più di un terzo degli alpeggi lombardi - ha sottolineato l'assessore - è gestito da under 40. Un dato che lascia ben sperare per il futuro. I giovani hanno nuove idee, portano innovazione ed entusiasmo. Bisogna lavorare per esempio sulla ricettività: solo un decimo degli alpeggi fanno attività di ristoro o pernottamento. Da una parte ci sono problemi di spazi e infrastrutture, ma serve anche una gestione più innovativa per rendere più attrattive queste strutture. La Regione negli ultimi tre anni ha cambiato le linee guida di assegnazione per dare priorità alla gente di montagna, una scelta che si sta rivelando azzeccata".

"Più multifunzionalità, più servizi. Malghe e alpeggi - ha concluso l'assessore - sono presidi ambientali, luoghi di produzione, di accoglienza e rapporto diretto con il consumatore". (LNews)

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


08/09/2021, 20:53
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 62591
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
LNews-MILANO, DOMANI ASSESSORE AGRICOLTURA A INAUGURAZIONE 'NATI PER STARE INSIEME' CON ASCOVILO E GRANA PADANO
(LNews - Milano, 09 set) L'assessore regionale all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi interverrà domani, venerdì 10 settembre, a Milano, all'evento inaugurale di 'Nati per stare insieme', primo di una serie di appuntamenti che rientrano nel progetto triennale ‘Eccellenze europee del gusto. Nati per stare insieme’.

Ascovilo e Consorzio Grana Padano saranno protagonisti di un percorso enogastronomico per scoprire gli abbinamenti migliori tra i vini lombardi e le diverse stagionature del grande classico tra i formaggi italiani.

- ore 17, Casa Nervesa (via Sirtori, 17 - Milano). (LNews)

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


09/09/2021, 15:43
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 62591
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
LNews-MILANO, LUNEDÌ 13 SETTEMBRE CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE 'SETTIMANA NAZIONALE BONIFICA E IRRIGAZIONE', PARTECIPANO 4 ASSESSORI REGIONALI
(LNews - Milano, 09 set) I quattro assessori regionali all'Ambiente e Clima; al Territorio e Protezione civile; all'Autonomia e Cultura; all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, parteciperanno lunedì 13 settembre alla conferenza stampa di presentazione delle iniziative previste dalla 'Settimana nazionale della Bonifica e Irrigazione' e delle azioni di collaborazione tra Anbi (Associazione nazionale Bonifiche Irrigazioni e Miglioramenti fondiari) e gli assessorati di Regione Lombardia.

Il tradizionale appuntamento organizzato da Anbi, in collaborazione con le Unioni regionali e le Regioni, promuove la conoscenza delle diverse attività rivolte alla difesa del suolo, alla gestione dell'irrigazione e alla valorizzazione dell'ambiente.

- ore 11.30, Palazzo Lombardia - Sala Biagi (piazza Città di Lombardia, 1 - Milano), ingresso N4, 1° piano. (LNews)

La conferenza stampa avverrà nel rispetto della normativa anti-Covid-19 vigente. Per l'accesso è richiesto il Green Pass (certificazione del vaccino o tampone negativo o guarigione dal Covid-19).

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


09/09/2021, 17:52
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 103 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 11  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy