Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 25/09/2020, 22:42




Rispondi all’argomento  [ 2210 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 190, 191, 192, 193, 194, 195, 196 ... 221  Prossimo
Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali 
Autore Messaggio
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 59675
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
OPERAZIONE NEBRODI

MIPAAF, BELLANOVA : “OPERAZIONE DI GRANDE RILEVANZA. COSI DIFENDIAMO L’AGROALIMENTARE SANO DA COSCHE E IMPOSIZIONI.
LE RISORSE EUROPEE DEVONO SERVIRE ALLE BUONE IMPRESE NON AD ARRICCHIRE CLAN MAFIOSI E DEPRIMERE I TERRITORI.
GRAVISSIMA LA CONNIVENZA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE”

“Un’operazione di grande rilevanza per cui va il mio grazie e il mio plauso alla Procura Distrettuale Antimafia di Messina, ai Ros, al Comando Tutela Agroalimentare dei Carabinieri. La gravità di quanto emerso è enorme. Altrettanto evidente il danno derivante dal sottrarre importanti risorse europee alla buona agricoltura e alle imprese di qualità, che nella Sicilia orientale sono la maggior parte, per dirigerle verso le cosche mafiose e le imprese colluse con la connivenza di pezzi della pubblica amministrazione. Doppiamente colpevoli considerato l’utilizzo della figura dei giovani imprenditori, funzionale alla distrazione delle risorse. Un crimine nel crimine, un furto di futuro alle nuove generazioni, alla Sicilia, al suo agroalimentare di eccellenza che ho avuto modo di visitare personalmente di nuovo anche nelle ultime settimane.
La fisionomia modernissima e dinamica, a detta degli inquirenti, dei gruppi criminali sgominati, molto lontana dallo stereotipo della mafia dei pascoli, conferma l’importanza del lavoro di indagine che colpisce clan mafiosi dediti allo sfruttamento delle risorse pubbliche in agricoltura, facendo emergere addirittura questo come attività prioritaria, con una ferita per le imprese sane.
Operazione significativa anche per il numero di donne e uomini dell’Arma dei Carabinieri tra cui il nostro reparto specializzato.
Ancora una volta emerge la qualità del nostro sistema di prevenzione e repressione a tutela di quell’economia e quell’agroalimentare che scelgono, senza tentennamenti, la via della legalità, del rispetto della legge, della concorrenza virtuosa e sana, della qualità territoriale come elemento fondamentale per la competitività e lo sviluppo”.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


15/01/2020, 19:48
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 59675
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
EMERGENZA CIMICE ASIATICA
ABI RISPONDE ALL’APPELLO DELLA MINISTRA TERESA BELLANOVA

Il Comitato esecutivo dell’ABI ha accolto l’invito della Ministra delle Politiche Agricole, Sen. Teresa Bellanova, a sensibilizzare le banche sull’opportunità di applicare le misure di favore previste nell’Accordo per il Credito 2019, ove ne ricorrano le condizioni indicate nello stesso Accordo e, in particolare, di sospendere il pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti in essere per le imprese agricole danneggiate dalla cimice asiatica per un periodo anche superiore a quanto previsto in via generale dall’Accordo.
“Tutelare nel modo migliore il reddito delle imprese agricole è decisivo”, afferma la Ministra delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova, “e ringrazio l'Abi per l'attenzione che sta dedicando a chi è colpito dalla cimice asiatica. In legge di bilancio abbiamo stanziato 80 milioni di euro per gli indennizzi e ora questa disponibilità delle banche ad andare oltre i 12 mesi di moratoria previsti dall'accordo sul credito rappresenta un altro tassello di azione importante. Il Ministero continuerà a mantenere alta l'attenzione su una piaga che va contrastata con ogni mezzo”.
“Questa iniziativa”, aggiunge il Presidente dell’Abi, Antonio Patuelli, “vuole essere è un fattivo contributo del mondo bancario per favorire il mantenimento della capacità produttiva del settore ortofrutticolo in una situazione di particolare difficoltà”.
In particolare, l’Accordo per il Credito 2019 sottoscritto dall’ABI e dalle Associazioni di rappresentanza delle imprese prevede: la sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti a medio lungo termine anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie; l’allungamento della durata dei mutui, dei finanziamenti a breve termine e delle operazioni di credito agrario di conduzione ex art. 43 del TUB (perfezionato con o senza cambiali).
Nel frattempo il Ministero delle politiche agricole segnala che in attesa che le Regioni diano attuazione alla possibilità di ricorrere alle agevolazioni del Fondo di solidarietà nazionale, secondo quanto previsto dalla Legge di bilancio, è stato previsto in via straordinaria che le imprese danneggiate dalla cimice asiatica possano contare sulla garanzia ISMEA – rilasciata secondo procedure preferenziali e semplificate - in relazione a finanziamenti non finalizzati, con ammortamento quinquennale e preammortamento di due anni.
La garanzia è concessa nella misura fissa del 70% e con il pagamento della commissione agevolata nei limiti del de minimis.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


17/01/2020, 17:45
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 59675
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
MIPAAF, BELLANOVA: "NEL MIX TRADIZIONE E INNOVAZIONE UNO DEI TRATTI DISTINTIVI DEL NOSTRO AGROALIMENTARE" - VISITA DELLA MINISTRA IN ALCUNE AZIENDE D'ECCELLENZA DEL PARMENSE -

“Le aziende visitate stamane confermano ancora una volta di più, se ce ne fosse il bisogno, la qualità dell'impresa dell'agroalimentare in questo territorio, vera e propria punta di diamante del sistema Italia anche per la capacità di tradurre una gloriosa tradizione alimentare in una eccellenza internazionale, con imprese che si confermano player globali". Così la Ministra delle Politiche agricole, alimentari e forestali Teresa Bellanova a conclusione del tour che stamane, nel parmense, ha fatto tappa in alcune aziende: Stalla sociale San Martino, Prosciuttificio Galloni, Salumificio Ermes, azienda Agricola Palazzo Castellaro. "E' evidente", aggiunge la Ministra Bellanova, "l'urgenza che queste e le altre imprese del nostro sistema agroalimentare esprimono: politiche di sistema che le sostengano nelle loro coraggiose strategie di posizionamento internazionale e nell'innovazione, soprattutto di processo. Esigenze cui rispondiamo già in questa Legge di bilancio con le misure, tra le altre, a sostegno delle filiere, dell'export, degli investimenti in innovazione, e con Agricoltura 4.0. Ovviamente, e per quanto riguarda l'agricoltura in modo specifico, è determinante la qualità dell'azione regionale. Con la messa a punto di strategie e azioni che, come in questo caso, hanno sostenuto e sostengono innovazione, formazione, qualità, competitività. Il che ci conferma nel ruolo essenziale che le Regioni dovranno avere anche nella nuova Pac".

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


18/01/2020, 17:22
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 59675
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
MIPAAF, ITALIA E INDONESIA SOTTOSCRIVONO IL MEMORANDUM SULLA COOPERAZIONE AGRICOLA
BELLANOVA: “SI RAFFORZA UNA RELAZIONE POSITIVA, DALLE GRANDI POTENZIALITA’ ”

Indonesia e Italia da oggi più vicini nell’agricoltura, nello sviluppo rurale, nell’agroalimentare.
E’ l’obiettivo del Memorandum di intesa sottoscritto pochi minuti fa tra la Ministra Teresa Bellanova e il Ministro Syahrul Yasin Limpo, nel Salone Agricoltura del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.
Tredici aree di intervento e un obiettivo: “promuovere e incoraggiare la cooperazione economica, scientifica e tecnica tra i due Paesi”, già forti di un interscambio che ha reso in questi anni l’Italia uno dei partner più solidi dell’Indonesia, “nel settore agricolo, coinvolgendo i rispettivi istituti di ricerca e le altre organizzazioni”.
“Con la sottoscrizione odierna,” dice la Ministra Teresa Bellanova, “intensifichiamo una relazione già positiva e dalle grandi potenzialità con l’Indonesia anche in qualità di componente di spicco dell’Asean, l’Associazione delle nazioni del Sud-Est asiatico. Sono certa che in questo modo potremo valorizzare e sostenere un concreto rafforzamento negli scambi di conoscenze e collaborazione tra i nostri Istituti di ricerca, oltre che nell’accesso alle risorse genetiche in agricoltura. Aspetti, come conservazione e uso sostenibile delle risorse fitogenetiche, che noi consideriamo di forte importanza e rilevanza”.
Nel corso dell’incontro Bellanova e Yasin Limpo hanno avuto uno scambio di opinioni sui sistemi agricoli dei rispettivi Paesi.
“L’agricoltura italiana”, ha sottolineato la Ministra Bellanova, “si caratterizza sempre più per l’alta qualità produttiva. Sostenibilità ambientale, sociale, economica sono le nostre parole d’ordine, insieme a tracciabilità e sicurezza alimentare. I nostri consumatori, come quelli europei, sono molto attenti e sensibili alla trasparenza, alla correttezza certificata delle indicazioni d’origine e alla sostenibilità delle filiere di approvvigionamento.
Il nostro obiettivo è evidente: lavorare per un’agricoltura sempre più sostenibile, capace di dare risposte certe alla crisi climatica. Gli agricoltori devono essere considerati parte strategica della soluzione perché possono contribuire a prevenire e compensarne gli effetti. Per questo vanno sostenuti e incoraggiati, a partire dalla tutela del loro reddito. E per questo dobbiamo puntare contemporaneamente su ricerca, innovazione e tecnologie. La sfida che abbiamo dinanzi è forte, ma la qualità delle nostre imprese e dei nostri sistemi di ricerca ci porta ad essere ottimisti. In questo quadro la collaborazione e lo scambio tra Paesi, e nel caso specifico tra Italia e Indonesia, è fondamentale, anche per la feconda circolazione dei saperi e delle buone pratiche. Mi auguro che anche gli scambi di tecnologia e macchinari agricoli potranno trarre beneficio dall’implementazione del Memorandum”.
Tra le aree di intervento del Memorandum: produzione zootecnica e tecnologia animale in particolare nel settore del bufalo; attività di ricerca finalizzata ad una maggiore sostenibilità economica e ambientale nella coltivazione del riso; meccanizzazione in agricoltura; gestione delle risorse idriche; protezione del suolo; lavorazione, trasformazione, confezionamento e stoccaggio, commercializzazione dei prodotti agricoli; sicurezza alimentare; attività scientifiche e di ricerca; capacity building e programmazione nel settore delle cooperative agricole, delle istituzioni finanziarie agricole, dello sviluppo rurale; promozione e tutela delle indicazioni geografiche.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


20/01/2020, 20:47
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 59675
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
MIPAAF_LA MINISTRA BELLANOVA INCONTRA TEREZA CRISTINA, MINISTRA AGRICOLTURA DEL BRASILE

BELLANOVA: “INSODDISFATTI DEL MERCOSUR.
SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE, SOCIALE ED ECONOMICA PILASTRI ESSENZIALI NELL’AGRICOLTURA CHE GUARDA AL FUTURO”

“Siamo impegnati perché la qualità, e la sostenibilità sociale, ambientale ed economica identifichi sempre di più il nostro modello di agricoltura in Italia, in Europa e, confidiamo, anche nel resto del mondo. I cittadini hanno diritto ad informazioni corrette e trasparenti sull’origine dei prodotti ma anche sulla loro trasformazione e distribuzione. Solo così garantiremo realmente la relazione equilibrata fra agricoltura, sostenibilità ambientale e buon cibo. Esigenze che dovranno informare sempre più anche gli accordi commerciali tra i Paesi. Dobbiamo salvaguardare le filiere produttive di rilevanza strategica e fare molta attenzione a che i processi di liberalizzazione non danneggino i nostri agricoltori, trasformando i territori tradizionali, compromettendo lo sviluppo di aree produttrici, deforestando aree di enorme rilevanza.”.
Così la Ministra Teresa Bellanova in uno dei passaggi che ha caratterizzato l’incontro con Tereza Cristina, Ministra all’Agricoltura del Brasile, svoltosi al Ministero nel pomeriggio.
Un colloquio franco, che ha visto le due Ministre passare in rassegna numerosi temi: dalla collaborazione agricola bilaterale alle potenzialità dell’interscambio allo scambio di buone pratiche su piccole imprese, agricoltura sostenibile, tutela del reddito degli agricoltori dall’Italia al Brasile. Senza sorvolare su questioni delicate e sensibili come quelle legate al Mercosur ma anche alla salvaguardia e tutela ambientale, con riferimento all’esigenza di proteggere e salvaguardare le foreste primarie, così rilevanti nell’ecosistema globale.
“Come Italia”, ha rilevato la Ministra Teresa Bellanova, ci saremmo aspettati maggiori risultati dal Mercosur, soprattutto su riconoscimento e tutela delle indicazioni geografiche. Il falso made in Italy equivale a un danno per il nostro Paese per circa 100 miliardi di euro e a un vero e proprio inganno per i consumatori. Dobbiamo intensificare gli sforzi per scongiurare l’utilizzo di espressioni o immagini che suggeriscono una provenienza non autentica dei prodotti”.
“Di certo sarà interessante per i nostri due Paesi”, ha concluso la Ministra Teresa Bellanova, “intensificare le relazioni sul versante delle best practices che caratterizzano la nostra agricoltura e il nostro agroalimentare anche nel dare risposte alla crisi climatica. Gli agricoltori possono contribuire a prevenire e compensare gli effetti dei cambiamenti climatici ma vanno aiutati, a partire dalla tutela del loro reddito e del lavoro. In questo senso, è evidente, anche il rapporto tra commercio e sviluppo sostenibile assume sempre maggiore centralità. E’ fondamentale che gli accordi, nel rafforzare commercio e investimenti, prevedano misure stringenti per non abbassare gli standard lavorativi o ambientali.
I nostri cittadini e lavoratori chiedono alle Istituzioni di salvaguardare la salute, la sicurezza sul lavoro, di promuovere la responsabilità sociale delle imprese.
Tutti elementi di grande rilievo che assumono un significato determinante nella valutazione degli accordi internazionali. Come grande rilevanza assume anche la sensibilità sui temi della tutela e salvaguardia ambientale e forestale”.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


20/01/2020, 21:23
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 59675
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
MIPAAF, BELLANOVA: “VICENDA PREOCCUPANTE CHE CONFERMA L’ECCELLENZA DEL NOSTRO SISTEMA DI CONTROLLO.
L’ORIGINE OBBLIGATORIA IN TUTTI GLI ALIMENTI E’ UN DIRITTO DEI CITTADINI”

“Sono abbastanza inquietanti i dettagli dell’Operazione che ha condotto al sequestro da parte della Guardia di Finanza di Padova di circa 10 tonnellate di carne suina di origine cinese per pericolo di contaminazione della peste suina. Prodotto importato in Europa in palese violazione delle norme doganali e sanitarie, con l’evidente complicità di sedicenti imprenditori senza scrupoli.
Fortunatamente il nostro sistema di prevenzione, repressione, controllo e tutela si dimostra tra i migliori al modo, a protezione della salute e sicurezza alimentare dei nostri cittadini.
Tracciabilità ed origine obbligatoria in tutti gli alimenti sono un diritto dei cittadini italiani ed europei, la via maestra per garantire la sicurezza alimentare. Anche per questo attendiamo fiduciosi da Bruxelles quanto prima il via libera al nostro decreto che introduce l’indicazione della provenienza per le carni suine trasformate, provvedimento atteso da tempo e che conferma l’Italia all’avanguardia nella materia dell’etichettatura”.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


22/01/2020, 19:07
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 59675
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
OGGI AL MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE L’INCONTRO DELLA MINISTRA TERESA BELLANOVA CON HILAL HELVER,
RELATRICE ONU PER IL DIRITTO AL CIBO


La lotta agli sprechi alimentari, la legge contro il caporalato in agricoltura, l’eccellenza del sistema italiano di controllo, repressione e tutela a protezione della salute dei consumatori e contro le pratiche sleali e la contraffazione, l’impegno per un’agricoltura sostenibile sotto il profilo sociale, ambientale, economico, capace di attrarre nuove generazioni e donne, di tutelare il reddito degli agricoltori, di connotarsi sempre più nel senso dell’innovazione e della ricerca per la sostenibilità.

Sono stati questi alcuni dei temi al centro dell’incontro, stamane al Ministero delle Politiche Agricole, tra la Ministra Teresa Bellanova e Hilal Helver, Relatrice speciale delle Nazione Unite per il diritto al cibo già in Italia da alcuni giorni.

“Tenevo molto a incontrarla”, ha esordito la Ministra Bellanova, “perché ritengo importante la sua missione, in linea con l’adesione dell’Italia alla Dichiarazione universale dei diritti umani e la nostra partecipazione, in questo momento, al Consiglio Diritti Umani. E perché sono convinta che possiamo farci portatrici di maggiore sensibilità e attenzione pubblica su queste tematiche, soprattutto a livello istituzionale”.

“L’Italia”, ha dunque sottolineato la Ministra Teresa Bellanova, “è particolarmente impegnata sul fronte del diritto al cibo e dell’accesso al cibo. Lo sono io personalmente, e ho indicato questa una come una delle priorità del mio mandato alla guida di questo Ministero. Nel 2016”, ha ricordato ancora la Ministra, “ci siamo dotati di una fra le legislazioni più avanzate al mondo che punta a ridurre lo spreco alimentare e contemporaneamente a sostenerne la redistribuzione per sostenere le fragilità sociali ed economiche. Una buona pratica di cui andiamo fieri, e per questo, appena insediata, ho voluto immediatamente riconvocare il Tavolo per la lotta agli sprechi e l’assistenza alimentare. Così come riteniamo un senale di rilievo la risposta al bando pubblicato nel dicembre scorso per progetti innovativi contro lo spreco alimentare”.

E in fatto di buone prassi la Ministra insieme a Hilal Helver, prima degli approfondimenti tecnici con gli uffici, si è voluta soffermare sulla Legge contro il caporalato e soprattutto sul Piano triennale di prevenzione e contrasto che la vede impegnata insieme alle Ministre Catalfo e Lamorgese.
“Per sconfiggere questa pratica criminale”, ha proseguito Bellanova, “noi vogliamo e dobbiamo garantire alle imprese, alle lavoratrici e ai lavoratori procedure trasparenti e semplici per l’incrocio domanda-offerta di lavoro, consapevoli anche delle specifiche esigenze dell’agricoltura. Garantire qualità di cittadinanza ai lavoratori e alle lavoratrici, spesso anche vittime sessuali nella dinamica del caporalato. Servizi integrati, dai trasporti alle abitazioni, non ai margini ma nelle città. Chi lavora non può essere invisibile. E va salvaguardato anche nelle esigenze alimentari, con grande attenzione verso le diverse culture, tradizioni e abitudini alimentari”.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


22/01/2020, 20:28
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 59675
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
CIMICE ASIATICA
MIPAAF, LA MINISTRA BELLANOVA SOLLECITA ALL'UNIONE EUROPEA L'INSERIMENTO DEL PIEMONTE NELL'ELENCO DELLE REGIONI COINVOLTE

"Nella riunione svoltasi ieri a Bruxelles e dedicata all'esame della bozza di regolamento relativa all'emergenza Cimice asiatica, gli Uffici del Mipaaf hanno già argomentato con solide ragioni la necessità di inserire il Piemonte nell'elenco delle Regioni interessate. E questo anche in ragione del fatto che molte Organizzazioni dei produttori riconosciute in Italia hanno un carattere interregionale“.
Così la Ministra alle Politiche Agricole Teresa Bellanova.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


23/01/2020, 20:39
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 59675
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
MIPAAF, BELLANOVA: BENESSERE ANIMALE, NECESSARIO UN SISTEMA DI ETICHETTATURA TRASPARENTE

“Siamo fortemente convinti che l’etichettatura degli alimenti, regolamentata a livello europeo, può agire da volano per il miglioramento dei nostri sistemi di allevamento, ridurre il consumo dei farmaci, e migliorare la qualità dei prodotti e il livello di fiducia dei consumatori”. Così pochi minuti fa la Ministra Teresa Bellanova, intervenendo al Consiglio dei Ministri dell'Agricoltura e pesca in corso a Bruxelles sul tema dell’etichettatura sul benessere animale.

“Fornire un’informazione al consumatore, la più completa possibile, per consentire una scelta consapevole dell’alimento, non solo per quanto concerne gli aspetti alimentari e nutrizionali ma anche sulle principali questioni etiche, sta diventando un fattore di competitività da non sottovalutare”, ha evidenziato la Ministra Bellanova. “La mancanza di una normativa comunitaria in materia ha stimolato la proliferazione di numerose regole produttive che, oltre a disorientare il consumatore, stanno mettendo in crisi il sistema allevatoriale, spesso costretto a mettere in atto impegni diversi a seconda delle principali catene distributive”.

“Anche a nostro avviso quindi – ha sottolineato la Ministra - è giunto il momento di introdurre un sistema di etichettatura trasparente, basato sul rigoroso rispetto di regole produttive in grado di valorizzare le migliori pratiche zootecniche e, nel rispetto della biosicurezza, l’allevamento all’aperto, soprattutto quello transumante, la cui pratica è stata recentemente riconosciuta anche dall’Unesco.
“In Italia, in collaborazione con Ministero della Salute e le Regioni, stiamo puntando ad una completa integrazione delle azioni di programmazione con quelle di controllo attuate lungo le filiere produttiva – ha messo in evidenza la Ministra – e intendiamo utilizzare, a supporto del sistema di certificazione ed etichettatura dei prodotti di origine animale, il sistema di misurazione del benessere animale “Classyfarm”, presentato ai Capi servizi veterinari nel corso della riunione di Helsinki nel novembre scorso”
“Il benessere animale – ha concluso Bellanova - gioca un ruolo di primo piano nel miglioramento della sostenibilità delle produzioni zootecniche e nella lotta contro la resistenza antimicrobica e rappresenta quindi uno degli obiettivi chiave da raggiungere nel prossimo ciclo di programmazione della Politica agricola comune, sia per sostenere la competitività delle diverse filiere zootecniche che per la gestione delle problematiche sanitarie. Per questo servono adeguati sostegni economici pubblici per gli allevatori”.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


27/01/2020, 13:32
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 59675
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
MIPAAF, BELLANOVA A PERDUE: I DAZI NON SONO LA RISPOSTA CHE I CITTADINI SI ATTENDONO DA STATI UNITI E UE. L’AGROALIMENTARE PER CRESCERE HA BISOGNO DI REGOLE CERTE

“Per poter crescere e affrontare le nuove sfide a livello globale in tema di innovazione, sostenibilità, qualità e sicurezza alimentare, lotta agli sprechi, l’agroalimentare ha bisogno di regole certe, che non possono essere messe in discussione continuamente, a maggior ragione se per questioni che nulla hanno a che vedere con il settore”.

Così a Bruxelles la Ministra Teresa Bellanova nel corso della colazione di lavoro, terminata pochi minuti fa, tra i Ministri europei dell’agricoltura e il Segretario all’Agricoltura Usa Sonny Perdue.

“Abbiamo sempre considerato gli Stati Uniti un alleato fondamentale e strategico”, ha ribadito la Ministra Bellanova che incontrerà nuovamente Perdue a Roma il 30 gennaio prossimo, “e certo i dazi non sono la risposta che i cittadini si attendono da Stati Uniti ed Europa. Siamo fiduciosi che, anche per la profonda conoscenza del mondo agricolo, il Segretario Perdue, nel comprendere la reale portata e gravità della situazione, possa contribuire ad evitare che ulteriori misure restrittive generino altre ripercussioni negative sui rispettivi settori agricoli e anche nel quadro delle prossime sfide che entrambi dovremo in modo coeso affrontare”.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


27/01/2020, 16:11
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 2210 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 190, 191, 192, 193, 194, 195, 196 ... 221  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy