Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 20/07/2024, 7:59




Rispondi all’argomento  [ 146 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 15  Prossimo
Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche AICIG 
Autore Messaggio
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Cibus 2014

Spazio Aicig – Mipaaf
Padiglione 3
Stand E068

Parma, 2 maggio 2014

Fitto programma di appuntamenti presso lo stand dell’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche e del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali in collaborazione con Ismea e con i Consorzi di tutela del Grana Padano Dop, dell’Aceto Balsamico di Modena Igp e della Mortadella Bologna Igp.

In particolare il Grana Padano Dop sarà protagonista del Progetto SOS food blogger "Aiutaci a difendere le Dop" (5 maggio), di diversi show-cooking curati da noti chef (5-6-7 maggio) e ne verrà proposta degustazione durante gli aperitivi programmati in abbinamento con altri prodotti da Indicazione Geografica (6-7 maggio).

La presenza dell’Aceto Balsamico di Modena Igp sarà valorizzata nell’incontro con le coltivazioni biologiche dell’azienda sperimentale Stuard di Parma (6 maggio), negli aperitivi in abbinamento con altre IG (6-7 maggio) e nel corso di una conferenza stampa in cui verranno illustrate case-history e istruttorie ex officio avviate dal MiPAAF, cui seguirà degustazione guidata del prezioso condimento (7 maggio).

La Mortadella Bologna Igp “animerà” l’evento di presentazione “MortadellaBò … chi la fa l’affetta” (5 maggio) e sarà tra i protagonisti degli abbinamenti proposti durante gli aperitivi quotidiani (6-7 maggio).

Da segnalare il coinvolgimento, negli appuntamenti di presentazione e degustazione, di altre eccellenze della produzione agroalimentare italiana di qualità certificata: Basilico Genovese Dop, Oliva Bella della Daunia Dop, Parmigiano Reggiano Dop, Prosciutto di San Daniele Dop, e delle produzioni vinicole Chianti Classico Docg e Prosecco Doc.

In programma anche due eventi particolarmente attesi dagli addetti ai lavori: “Internet come strumento di informazione e formazione dei consumatori”, incontro animato dagli interventi di Diego Ciulli di Google, Mauro Bergamasco della nazionale italiana di rugby, Stefano Berni Direttore Generale Consorzio tutela Grana Padano e moderato dal Direttore del Consorzio Prosciutto San Daniele Mario Cichetti (6 maggio); “Anteprima Dop”, a cura della Fondazione Qualivita, in cui saranno presentate le 10 nuove produzioni agroalimentari italiane registrate Dop-Igp dalla UE (7 maggio). Nel corso di quest’ultimo appuntamento verrà consegnato alle organizzazioni che hanno promosso la registrazione comunitaria un attestato di riconoscimento del MiPAAF.

Tutte le iniziative in palinsesto prevedono momenti di approfondimento, degustazioni guidate e tavole rotonde, il tutto volto a valorizzare le produzioni Dop e Igp. Tra gli ospiti, gli sportivi Carolina Kostner e Mauro Bergamasco.

* * *

Lunedì 5 maggio

Ore 11,30

Consorzio per la tutela del formaggio Grana Padano Dop

Progetto SOS food blogger “Aiutaci a difendere le Dop”

seguirà

Show cooking finger food Dop/Igp

a cura dello Chef Stefano Cerveni

Ore 15,30

Il Basilico Genovese Dop

Ore 16,30

Parmigiano Reggiano Dop

abbinamenti con

Chianti Classico Docg e Prosecco Doc

Ore 18

Consorzio di tutela della Mortadella Bologna Igp

Attività con i blogger presentazione “MortadellaBò … chi la fa l’affetta”

A Bologna dal 9 al 12 Ottobre

* * * * *

Martedì 6 maggio

Ore 12,00

Incontro

Internet come strumento di informazione e formazione dei consumatori

Partecipano

Diego Ciulli – Google

Mauro Bergamasco – nazionale italiana di rugby

Stefano Berni – Direttore Generale Consorzio tutela Grana Padano

Modera

Mario Cichetti – Consorzio Prosciutto San Daniele

Al termine

Show cooking Grana Padano Dop con Fabrizio Ferrari

e

Aria di Festa 2014

Il prosciutto di San Daniele Dop incontra le eccellenze 100% italiane

Ore 16,30

L’Aceto Balsamico di Modena Igp

incontra le coltivazioni biologiche dell’azienda sperimentale Stuard di Parma

Ore 17

Aperitivo

Grana Padano Dop – Aceto Balsamico di Modena Igp – Mortadella Bologna Igp

Oliva Bella della Daunia Dop

Abbinamenti con Chianti Classico Docg e Prosecco Doc

* * * * *

Mercoledì 7 maggio

Ore 11,30

Anteprima Dop

A cura della Fondazione Qualivita


Ore 12,30

Consorzio per la tutela del formaggio Grana Padano

Show Cooking a cura dello chef Fabrizio Ferrari in compagnia di Carolina Kostner


Ore 16,00

CONFERENZA STAMPA

Acetp Balsamico di Modena IGP

case history e istruttorie ex officio avviate dal MiPAAF

Intervengono

Stefano Vaccari - Capo Dipartimento Ispettorato Centrale Repressione Frodi

Federico Desimoni – Direttore Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena

A seguire degustazione guidata di Aceto Balsamico di Modena IGP

Ore 17

Aperitivo

Grana Padano Dop – Aceto Balsamico di Modena Igp – Mortadella Bologna Igp

Oliva Bella della Daunia DOP

Abbinamenti con Chianti Classico Docg e Prosecco Doc

* * * * *

Giovedì 8 maggio

Ore 12,30

CONFERENZA STAMPA

Il gastronomo: non un cuoco, non solo esperto di cibo.

Una figura professionale emergente ed in affermazione.

Presentazione del Corso di Laurea in Scienze Gastronomiche a cura degli studenti.


Intervengono:

Andrea Fabbri - Preside del Corso di Laurea

Marzia Morganti - Fieristica ed Organizzazione di eventi, Comunicazione

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


02/05/2014, 18:27
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
L’IMPORTANZA DI INTERNET PER L’AGROALIMENTARE.
AICIG E GOOGLE PRESENTANO A CIBUS IL PROGETTO SULLA COMUNICAZIONE IN RETE DELLE ECCELLENZE MADE IN ITALY

Corretta informazione uguale libertà di scelta. Questa è l’essenza di quanto emerso nell’incontro moderato da Vladimir Dukcevich Presidente del Consorzio di Tutela Prosciutto San Daniele dal titolo “Internet come strumento di informazione e formazione dei consumatori” che si è tenuto questa mattina a Cibus Parma nello Spazio Aicig-Mipaaf alla presenza di Diego Ciulli di Google, Mauro Bergamasco della nazionale italiana di rugby, Stefano Berni Direttore Generale del Consorzio tutela Grana Padano e vicepresidente di AICIG e il Segretario di AICIG Pier Maria Saccani.

“L’avvento di internet è un grande passo verso la libertà di scelta – ha esordito Stefano Berni, Direttore Generale del Consorzio di Tutela Grana Padano e vicepresidente di AICIG - perché quotidianamente in rete si scambiano grandi flussi di informazioni, che ci permettono di compiere con consapevolezza ogni tipo di scelta, tra cui quelle agroalimentari. Informazioni che rappresentano un valore aggiunto anche per i prodotti di nicchia: la grande confusione a cui si assiste oggi tra prodotti originali e similari – quindi non contraffazione ma scimmiottatura – è un fenomeno che se si hanno le giuste informazioni si può arginare”.

“La globalizzazione – ha precisato il Segretario di AICIG Pier Maria Saccani – si pensava potesse uccidere la produzione tipica, invece è successo l’opposto. Avere l’opportunità di confrontare diversi punti di vista su internet, ha portato un’evoluzione e un beneficio non solo ai prodotti ma anche ai valori legati al territorio”.

“Da qualche anno si sono intensificati gli sforzi per comunicare con gli appassionati di cibo italiano – ha aggiunto Vladimir Dukcevich, Presidente del Consorzio di Tutela del Prosciutto San Daniele - e oggi il web si presenta come lo strumento migliore per parlare direttamente col consumatore. Come Consorzio abbiamo un evento, “Aria di festa” - ultimo week end di giugno a San Daniele - in cui i digital media ci permettono di utilizzare al meglio lo strumento digitale, a mio parere il miglior modo di incanalare la nostra storia”.
In questo contesto, si inserisce il progetto Made in Italy: Eccellenze in Digitale di Google, di cui questa mattina ha parlato Diego Ciulli, Senior Policy Analyst di Google. “E’ la prima volta che Google si occupa di cibo e agroalimentare, con quest'iniziativa intendiamo aiutare a far conoscere i prodotti originali, educare i produttori ad andare sul web e dare opportunità di lavoro alle nuove generazioni”. Su questi presupposti Ciulli ha presentato durante l’incontro di questa mattina il progetto sulle Eccellenze in Digitale e sul Made in Italy patrocinato dal Ministero dello Sviluppo Economico e inserito in una campagna di e-Skills for Jobs della Commissione Europea. In particolare, ha posto l’attenzione sul progetto che Google sta portando avanti in collaborazione con Unioncamere di digitalizzazione delle aziende italiane, ovvero mettendo a disposizione di 104 giovani “digitalizzatori”, altrettante borse di studio per formare esperti che andranno poi ad affiancarsi alle piccole e medie imprese inserite in contesti in cui siano stati individuati prodotti di eccellenza del Made in Italy, nel loro percorso verso la digitalizzazione. “Le 104 borse di studio – ha aggiunto Ciulli - sono la prosecuzione di un progetto iniziato dalla collaborazione tra Google e Unioncamere nel 2013, che ha coinvolto 20 giovani digitalizzatori e raggiunto obiettivi importanti: 8.500 imprese contattate in 6 mesi, 2.400 quelle direttamente coinvolte in seminari, workshop, attività “door-to-door”, il 20% delle quali assistite dai 20 giovani nei percorsi di digitalizzazione con servizi personalizzati".

Tra gli intervenuti all’incontro dedicato alle eccellenze italiane, anche il nazionale di rugby Mauro Bergamasco, che ha espresso il proprio apprezzamento per questo progetto, di cui si propone ambasciatore nel mondo dello sport italiano: “Lo considero un ottimo strumento per rilanciare l’italianità nel mondo ma anche nella stessa Italia, perché spesso siamo anche noi italiani a dover riscoprire i nostri prodotti. Una piattaforma così grande come Google può senz’altro dare una mano per conoscere i prodotti italiani e credo sia una opportunità da non farsi scappare”.

Al termine dell’incontro, lo Show cooking Grana Padano Dop con Fabrizio Ferrari e l’evento Aria di Festa 2014, con il prosciutto di San Daniele Dop che incontra le eccellenze 100% italiane.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


06/05/2014, 18:03
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
DOP e IGP sul web, nuovi strumenti per tutelare e promuovere le eccellenze italiane
Al Cibus di Parma firmato il Protocollo di intesa Mipaaf – AICIG – *****
PARMA – 07/05/2014

È stato firmato oggi il Protocollo d’intesa per la tutela e la valorizzazione delle produzioni agroalimentari DOP e IGP sulla piattaforma online *****. L’accordo è stato siglato tra il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, ***** e l’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche (AICIG).

L’obiettivo del Protocollo è rafforzare la tutela, la promozione, la valorizzazione e l’informazione delle produzioni italiane DOP e IGP anche tra i consumatori che si avvalgono della piattaforma *****, favorendo la presenza nel mercato online dei prodotti italiani autentici e di qualità.

I prodotti DOP e IGP italiani, infatti, rappresentano il 40% dell’intera produzione a denominazione comunitaria, con un fatturato complessivo alla produzione di circa 7 miliardi di euro. Si tratta di un patrimonio che istituzioni, associazioni e imprenditori intendono garantire ulteriormente anche su *****, uno dei più grandi marketplace online del mondo e il primo in Italia, con oltre 4,5 milioni di utenti attivi.

Il protocollo assegna un ruolo centrale al Programma di verifica dei diritti di proprietà (Verified Rights Owner - VeRO), un sistema che può contare su oltre 37mila utenti attivi e che consente ai titolari di diritti di proprietà intellettuale (come copyright, marchi registrati o brevetti) di segnalare eventuali violazioni.

Tramite il Programma VeRO, il Dipartimento dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, insieme all’AICIG, s’impegnano a inviare a ***** “notifiche di violazione di diritti di proprietà intellettuale in relazione alle produzioni DOP e IGP”.

***** si impegna a rimuovere gli annunci dove vengono riscontrate violazioni relative ai prodotti DOP e IGP. Contestualmente l’Ispettorato repressione frodi (ICQRF) attiva le procedure di protezione ex officio dei prodotti su tutto il territorio dell’Unione europea per il blocco della commercializzazione dei prodotti rilevati.

“Questo Protocollo – ha dichiarato Maurizio Martina, Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali,– si inserisce nel più ampio contesto di azioni strategiche che stiamo mettendo in campo per la tutela e la valorizzazione del Made in Italy agroalimentare. Con l’intesa con ***** interveniamo su due fronti: fermare i falsi e promuovere le eccellenze autentiche. Avremo la possibilità di segnalare tempestivamente le violazioni sulle indicazioni geografiche, lottando anche contro l’Italian sounding. Allo stesso tempo promuoviamo la conoscenza da parte degli utenti della Rete dei nostri prodotti di qualità e la presenza commerciale delle nostre vere DOP e IGP. Non dimentichiamo che l’Italia è leader in Europa con 264 prodotti riconosciuti, con un fatturato al consumo nazionale di quasi 9 miliardi di euro. Queste cifre possono crescere ancora se recuperiamo gli spazi occupati ora dai falsi”.

“Con questo accordo l’Icqrf – ha aggiunto Stefano Vaccari, Capo Dipartimento dell’ICQRF – che negli ultimi mesi ha intensificato i controlli sulle commercializzazioni online in molti Paesi europei, rafforza ulteriormente la sua azione di tutela delle produzioni italiane di qualità, garantendo così non solo i consumatori ma anche i produttori dell’autentico Made in Italy. Attraverso il Programma VeRO, l’Ispettorato potrà infatti attivare ancora più rapidamente le procedure di tutela delle Indicazioni geografiche nel territorio europeo”.

“Aicig e il sistema dei Consorzi – dichiara il Giuseppe Liberatore Presidente dell’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche – sono molto attivi nella tutela delle denominazioni sul web. In questa direzione, appare opportuno segnalare l’impegno che l’Associazione sta conducendo con Ismea nella creazione di un portale dedicato alle IG (www.dop-igp.eu), progettato con l’obiettivo di sviluppare a regime applicazioni che consentano agli addetti alla vigilanza, ma anche ai consumatori, di effettuare segnalazioni alle competenti autorità su specifiche irregolarità riscontrate soprattutto in fase di commercializzazione. La stipula di un protocollo d’intesa sottoscritto con Mipaaf ed *****, in tema di tutela e valorizzazione dei prodotti Dop e Igp, è evento da accogliere con estremo favore e rappresenta un ulteriore passo avanti nell’azione di salvaguardia da condurre costantemente a presidio delle nostre eccellenze agroalimentari”.

"Il Protocollo siglato oggi – aggiunge l’Avv. Andrea Moretti, Responsabile Affari Legali di ***** in Italia - rappresenta uno strumento prezioso per fare rete con istituzioni e consorzi nella tutela e nella valorizzazione dei prodotti DOP e IGP. La lotta alla contraffazione – prosegue Moretti - è da sempre uno dei temi principali per ***** e proprio per facilitare la cooperazione con i titolari dei diritti di proprietà intellettuale, fin dal 1998 abbiamo creato il Programma di verifica dei diritti di proprietà (VeRO, Verified Rights Owner). I partecipanti al programma VeRO – conclude Moretti - possono segnalare le inserzioni eventualmente in violazione e richiederne la rimozione".

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


07/05/2014, 15:27
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
CIBUS C’E “ARIA DI FESTA”… CON IL PROSCIUTTO SAN DANIELE E UNA SELEZIONE DI ECCELLENZE DOP E IGP

PRESENTATO NELLO SPAZIO DI AICIG-MIPAAF AL SALONE DI PARMA LA TRENTESIMA EDIZIONE DELLA MANIFESTAZIONE CHE SI TIENE OGNI ANNO A SAN DANIELE DEL FRIULI L’ULTIMO WEEK END DI GIUGNO

C’è “Aria di Festa” a Cibus. La trentesima edizione della manifestazione annuale che dal 1985 caratterizza l’ultimo fine settimana di giugno, è stata presentata al Cibus di Parma durante l’incontro che si è tenuto nello Spazio Aicig – Mipaaf con il Presidente del Consorzio di Tutela del Prosciutto di San Daniele Vladimir Dukcevich, il quale ha sottolineato come “Aria di Festa abbia contribuito a rendere celebre il San Daniele nel mondo e come il Consorzio, insieme ad AICIG, abbia scelto di celebrare l’importante ricorrenza insieme al meglio dell’Italia dei sapori. L'impegno continuo del Consorzio per trasmettere i valori dell’etica del prodotto e di chi lo realizza – ha aggiunto Dukcevich - sarà confermato dall’arrivo a San Daniele del Friuli di una selezione di prodotti DOP e IGP che, come il San Daniele, possono fregiarsi di essere made in Italy top-level rigorosamente tutelati”.

Un incontro di eccellenze dunque, tutte da degustare dal 27 al 30 giugno, in questa ghiotta occasione che insieme alle “lezioni di taglio”, degustazioni guidate in abbinamento a grandi vini friulani, corsi di cucina e prosciuttifici aperti, offrirà l’opportunità di conoscere tutti i segreti del San Daniele, la totale naturalità degli ingredienti e il rigoroso controllo della filiera esclusivamente italiana.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


08/05/2014, 15:14
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
PROSCIUTTO SAN DANIELE, MARTINA: BENE OPERAZIONE DEL CONSORZIO, ESEMPIO DI TUTELA DELLE NOSTRE ECCELLENZE

"La strategia adottata rappresenta un esempio per la corretta operatività dei Consorzi di tutela nella risoluzione e gestione dei momenti di crisi, che talvolta si manifestano nei vari comparti, perché dimostra come la peculiarità del nostro sistema produttivo agroalimentare possa tutelare al meglio le eccellenze italiane".
Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina, sull'operazione effettuata dalla società Promo San Daniele SPA per l'acquisizione dell'intero magazzino di Prosciutti San Daniele DOP di una importante azienda di produzione in liquidazione volontaria che rischiava di mettere in crisi l'intero distretto agroindustriale friuliano.
La cooperazione tra i diversi soggetti istituzionali e non, rappresentativi del sistema produttivo e finanziario, coinvolti nella società Promo San Daniele SPA a partire dal Consorzio del Prosciutto di San Daniele DOP fino alla Finanziaria Regionale Friuli Venezia Giulia Friulia SPA, ha consentito di tutelare in senso ampio il "contesto produttivo del prosciutto".

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


19/06/2014, 16:21
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
GRANDE INTERESSE PER IL CORSO DI FORMAZIONE SULLE PRODUZIONI DOP E IGP PER CONAD

Ha destato grande interesse il corso di formazione sulle produzioni DOP e IGP per i banconieri Conad. L’idea nasce dalla ferma volontà della nota rete commerciale di valorizzare ancor meglio il settore delle produzioni a denominazione di origine a cui già da tempo ha destinato una specifica offerta con la linea Sapori e Dintorni Conad.

L’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche, i cui Soci sono i Consorzi di tutela delle produzioni a denominazione di origine, non ha potuto che rispondere con plauso ed entusiasmo a tale progetto e ha voluto al suo fianco un autorevole partner di settore quale Afidop, Associazioni formaggi italiani DOP.

L’obiettivo del corso è trasmettere agli operatori Conad informazioni specifiche sul sistema italiano delle produzioni DOP e IGP, fornendo dettagli sul mondo consortile titolato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali a promuovere, valorizzare e tutelare questo reale patrimonio nazionale. Nel corso delle quattro giornate di studio è stata posta particolare attenzione ai settori formaggi e salumi e sono state presentate nel dettaglio le caratteristiche visive, olfattive, gustative di alcuni prodotti che ne permettono di riconoscerne l’autenticità.

“Il corso di formazione Conad rappresenta senza dubbio - afferma il Presidente di Aicig Giuseppe Liberatore - un’importante azione volta alla divulgazione della cultura delle produzioni a denominazioni d’origine al consumatore finale per il tramite dei banconieri e di sicuro un nuovo e utile approccio collaborativo tra i Consorzi di tutela e dunque le aziende e la grande distribuzione. Ci auguriamo pertanto che tale iniziativa possa essere replicata nel tempo e nello spazio perché fermamente convinti che la costruzione di reti fra operatori favorisca, sotto ogni profilo, lo sviluppo del territorio a vantaggio della collettività”.

“È estremamente importante - dichiara il Presidente Afidop Cesare Baldrighi - che il consumatore assuma sempre più consapevolezza che dietro i marchi delle denominazioni di origine ci sono prodotti di altissima qualità legati al territorio che è custode di tradizioni produttive di eccellenza".
Ufficio stampa AICIG


Allegati:
BANCO FORMAGGI.jpg
BANCO FORMAGGI.jpg [ 152.75 KiB | Osservato 2302 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
23/06/2014, 20:04
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
IMPORTANTE ASSE ITALO-FRANCESE TRA AICIG E CNAOL PER LA DEFINIZIONE DI UNA STRATEGIA COMUNE SULLE INDICAZIONI GEOGRAFICHE IN AMBITO COMUNITARIO

Si è tenuto ieri ad Aosta, presso la sede del Consorzio Produttori e Tutela della DOP Fontina, un incontro tra l’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche e CNAOL (Conseil National des Appellations d’Origine Laitières), organizzazione francese che raggruppa tutti gli Organismi di Difesa e di Gestione (ODG) delle denominazioni lattiero-casearie d’oltralpe.

Scopo dell’appuntamento la definizione di una collaborazione operativa tra i due organismi, tesa ad individuare priorità e problematiche condivise che investono il comparto dell’agroalimentare di qualità certificata, nonché a pianificare una serie di azioni comuni che possano incidere efficacemente sulle politiche di settore elaborate a Bruxelles.

Tale proposito appare realistico se si pensa che insieme AICIG e CNAOL rappresentano attorno al 50% del volume d’affari attribuito alla produzione europea Dop e Igp.

In particolare, all’Associazione italiana aderiscono 58 Consorzi di tutela che contribuiscono a generare il 90% del valore economico complessivo delle IG italiane; CNAOL aggrega, invece, 50 Organismi di difesa e gestione delle rispettive AOP (Appellation d’Origine Contrôlée) lattiero-casearie francesi (la totalità di formaggi, burri e creme di latte Dop).

A breve le intese informali, raggiunte nel corso del primo incontro, dovrebbero tradursi in una stretta sinergia per promuovere e supportare al meglio gli interessi delle Indicazioni Geografiche a livello comunitario.


Allegati:
Marchi Dop e IGP.jpg
Marchi Dop e IGP.jpg [ 117.15 KiB | Osservato 2201 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
06/11/2014, 17:34
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
NEGOZIATI TTIP: CONSORZI DI TUTELA E ASSOCIAZIONI COMPATTI A DIFESA DELLE INDICAZIONI GEOGRAFICHE

Entrano nel vivo i negoziati TTIP (Trans Atlantic Trade and Investment Partnership) tra Stati Uniti e Unione Europea. Durante l'ottavo "round" di incontri, in corso a Bruxelles dal 2 al 6 febbraio, oggi è stato il turno dei portatori di interesse, che hanno avuto l'opportunità di presentare le loro richieste e i loro punti di vista durante lo Stakeholders' Meeting.

Per tutta la mattina si sono alternati i rappresentanti di associazioni di categoria agricole, Consorzi di tutela ed organismi non governativi, sia europei che statunitensi. Proprio le indicazioni geografiche hanno rappresentato il fulcro del dibattito e, soprattutto, della contesa, giacché le posizioni sulle due sponde dell'Atlantico appaiono ad oggi difficili da conciliare.

Per l'Italia ha preso la parola AICIG, rappresentata da Leo Bertozzi, ribadendo che anche ai consumatori americani è dovuta la chiarezza già garantita ai consumatori europei dal sistema delle indicazioni geografiche comunitarie e specificando la contraddittorietà della posizione statunitense, che reclama il diritto di proteggere i nomi "generici". "Ma se un prodotto è generico" - ha sottolineato il rappresentante di AICIG - "che bisogno ha di essere tutelato o, addirittura, di adottare il nome specifico di un territorio?".

I rappresentanti dei consorzi dei formaggi Asiago, Gorgonzola e Parmigiano Reggiano hanno poi conformato la posizione di AICIG, Origin, Euro Coop, Copa-Cogeca e delle tante associazioni di categoria che nel corso della giornata si sono alternate nel ribadire il valore e l'importanza del sistema delle indicazioni geografiche: "se le nostre denominazioni sono ormai divenute generiche negli Stati Uniti", hanno affermato i Consorzi, "non si comprende la necessità di utilizzarle spesso e volentieri in accoppiata alla bandiera italiana o a riferimenti al Belpaese".

Durante il dibattito è emersa la proposta di stimolare la creazione di marchi originali e di indicazioni geografiche anche negli Stati Uniti. Il riconoscimento delle rispettive indicazioni avrebbe infatti il merito di stimolare i flussi commerciali e di stemperare il dibattito sull'uso "parassitario" delle denominazioni e dei prodotti Italian, o meglio, European sounding, da parte dei produttori americani.

Del tutto opposta e inconciliabile con la posizione comunitaria la visione del Dairy Export Council, dichiaratosi contrario alla cosiddetta "grandfathering clause" e a qualunque tipo di restrizione rispetto all'utilizzo di termini che, in quanto generici, rappresenterebbero un patrimonio comune con assoluta libertà di utilizzo.

"Perchè dunque non banalizzare tutta la nostra cultura - conclude Pier Maria Saccani, Segretario Generale AICIG - dai prodotti Dop/Igp fino ai beni architettonici del territorio? Forse gli Stati Uniti vogliono solo appropriarsi di ciò che la loro storia non gli riconosce. Dobbiamo insistere per la salvaguardia del nostro patrimonio: non proteggere indicazioni geografiche come Asiago, Gorgonzola, Fontina, Romano sarebbe come non tutelare il Colosseo o San Marco”.

Ufficio Stampa AICIG

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


04/02/2015, 16:59
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
A causa di impegni di Governo che coinvolgono il Ministro Maurizio Martina e il viceministro Carlo Calenda, l'incontro è stato anticipato alle ore 13,30. I Consorzi di Tutela delle DOP e IGP italiane che rappresentano un fatturato nazionale all'origine pari circa 7 miliardi di Euro e al consumo per 12,6 miliardi di Euro (allegato scheda su AICIG, Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche) intervistano il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Maurizio Martina, il Vice Ministro allo Sviluppo Economico Carlo Calenda e Paolo De Castro CoordinatoreS & D COMAGRI del Parlamento Europeo, sul Piano di Internazionalizzazione TTIP - tematiche globali ma anche problemi locali.

AICIG è l’Associazione, senza scopo di lucro e dotata di personalità giuridica, costituita tra i Consorzi di tutela delle DOP e IGP riconosciuti dal Mipaaf ai sensi della legge 526/99 che, per la prima volta in Italia, si sono riuniti per tutelare, valorizzare e promuovere al meglio le eccellenze della produzione agroalimentare italiana.
Il sistema associativo creato si fonda sulla convinzione che per accrescere il valore delle filiere produttive occorra favorire sinergie trasversali tra prodotti, persone, territori, cultura e turismo. Con questa prospettiva si propone di rappresentare il luogo ideale di confronto e scambio tra grandi e piccoli Consorzi di tutela, e di contribuire allo sviluppo omogeneo del settore.
Tali premesse trovano piena rispondenza nelle finalità esplicitate nello Statuto dell’Associazione e di seguito elencate:

1. favorire lo sviluppo del settore delle Indicazioni Geografiche, promuovendo un confronto permanente tra i Consorzi di tutela riconosciuti, anche se appartenenti a filiere differenti;
2. sostenere la politica delle Indicazioni Geografiche in ambito nazionale, comunitario ed internazionale, in collaborazione con il Mipaaf;
3. monitorare l’evoluzione del settore delle IG.

Ad oggi, Aicig riunisce 62 importanti realtà consortili (64 i prodotti DOP e IGP complessivamente tutelati dai Consorzi Soci aderenti), espressioni di filiere produttive differenti, che rappresentano attorno al 90%, in valore economico, delle produzioni italiane ad Indicazione Geografica (elaborazioni Aicig su dati Ismea).
Un comparto, quest’ultimo, che genera complessivamente un fatturato nazionale all’origine pari a circa 7 miliardi di Euro e al consumo per 12,6 miliardi di Euro.
A livello comunitario la compagine associativa “racchiude in sé” un terzo (attorno al 33%) del valore economico totale della produzione europea attribuita alle Indicazioni Geografiche agroalimentari (elaborazioni Aicig su dati studio Commissione europea).


Allegati:
savethedate 30-03_3.pdf [99.98 KiB]
Scaricato 112 volte

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
30/03/2015, 9:20
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Assemblea Annuale Aicig.
Consorzi uniti e compatti sulle principali tematiche di settore.
Consenso dei soci sull'operato di Aicig, occorre proseguire con forza per supportare le produzioni Dop e Igp.

Si è svolta ieri, presso la sala Cavour del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, l'assemblea annuale di Aicig, Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche. Numerose le tematiche affrontate, dai problemi operativi delle realtà consortili fino alle più strutturate tematiche legate alla tutela delle indicazioni geografiche in ambito internazionale.
Le prossime azioni di Aicig saranno focalizzate sull'operatività dei Consorzi e sulla regolamentazione nazionale di riferimento ma anche sui difficili negoziati internazionali in corso con Stati Uniti e Giappone.

L'assemblea ha proceduto anche alla nomina del nuovo Consiglio Direttivo che sarà in carica per il prossimo triennio. Con il consenso unanime dei presenti è stato riconfermato interamente il Consiglio uscente integrato dai direttori dei Consorzi del Pomodoro di Pachino Igp e dall'Aceto Balsamico di Modena Igp.

L'attuale Consiglio di Aicig è composto da:
Stefano Berni (Consorzio di tutela del formaggio Grana Padano Dop)
Salvatore Chiaramida (Consorzio di tutela del Pomodoro Pachino Igp)
Mario Emilio Cichetti (Consorzio di tutela del Prosciutto di San Daniele Dop)
Riccardo Deserti (Consorzio del formaggio Parmigiano Reggiano Dop)
Federico Desimoni (Consorzio di tutela dell'Aceto Balsamico di Modena Igp)
Stefano Fanti (Consorzio di tutela del Prosciutto di Parma Dop)
Stefano Fontana (Consorzio di tutela del formaggio Gorgonzola Dop)
Giuseppe Liberatore (Consorzio di tutela dell'olio Chianti Classico Dop)
Gianluigi Ligasacchi (Consorzio di tutela della Mortadella Bologna Igp)
Salvatore Martorana (Consorzio di tutela dell'olio Val di Mazara Dop)
Stefano Pavoncelli (Consorzio di tutela dell'oliva Bella della Daunia Dop)

"Ampia condivisione sulle tematiche generali, sull'importanza delle strutture consortili e sulla difesa delle indicazioni geografiche in ambito nazionale. Questo è quanto emerge dall'assemblea di Aicig - dichiara Pier Maria Saccani, Segretario Aicig - Grande segno di continuità nei confronti del Consiglio Direttivo con l'inserimento di due nuovi importanti realtà".

Aicig riunisce 58 importanti realtà consortili che rappresentano oltre il 90%, in valore economico, delle produzioni italiane a Indicazione Geografica (il comparto nazionale ha generato complessivamente nel 2013 un fatturato all'origine di 6,6 miliardi di euro e al consumo di 13,2 miliardi di euro, con un valore export pari a 2,4 miliardi di euro).
Nel panorama comunitario delle denominazioni, l'Associazione "ingloba" circa un terzo del valore economico totale della produzione europea attribuita alle IG agroalimentari (dato 2010 estratto da uno studio della Commissione Ue).


Allegati:
Un momento dell'Assemblea di Aicig ieri a Roma.jpg
Un momento dell'Assemblea di Aicig ieri a Roma.jpg [ 108.91 KiB | Osservato 2035 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
31/03/2015, 14:23
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 146 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 15  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy