Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 16/06/2024, 21:56




Rispondi all’argomento  [ 64 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Sciroppo miracoloso contro la varroa 
Autore Messaggio

Iscritto il: 17/09/2015, 12:25
Messaggi: 5
Rispondi citando
Buongiorno mi sono iscritto proprio per dire la mia riguardo allo sciroppo metodo pagliara .

ho iniziato a maggio 2014 con 2 arnie trasferite dal portasciami dopo tre giorni dall'acquisto . iniziato i trattamenti con apilife war i primi di agosto ,con super invasione di varroe ( migliaia) addirittura molte api anzi tantissime con le ali rovinate un disastro come inizio un vero schifo delusione totale . infine ho chiuso con un trattamento ossalico gocciolato a fine gennaio . da meta' febbraio sto testando lo sciroppo pagliara , uso succo di limone limoni di campagna senza pesticidi ma limoni sanissimi .

le dosi sono 1 bicchiere di succo limone filtrato limoni gratis limoni di casa .
2 bicchieri e mezzo zucchero di canna integrale 2,20 euro chilo
4 cucchiai sale grosso rosa himalaia costo 99 cent
mettere a bagnomaria il tutto x 2 ore e che non superi il contenuto i 40 c°

posso dire di aver notato che le api son piu' forti sane covata perfetta sono molto vivaci e varroa in un alveare al massimo 1 o 2 ogni volta che provo il test con lo zucchero a velo ,evidentemente l'acaro non sopporta la miscela nutritiva in questione .
i vantaggi e che posso lasciare i melari sino a fine agosto se voglio se ci fosse ancora fioriture .
siamo gia' a settembre e ho 4 arnie sanissime con tanta covata e non ho usato niente di niente solo lo sciroppo .
Unica scocciatura non avendo le arnie molto comode e' il fatto che ogni 15 gg bisogna gocciolare 100 cc sui telaietti da febbraio sino a novembre e magari questo a tanti non piace .


17/09/2015, 12:59
Profilo

Iscritto il: 09/07/2012, 20:51
Messaggi: 296
Località: ROMA
Rispondi citando
io interverrò alla prossima primavera sull'argomento quando potrò verificare come avranno passato l'inverno (il 2° da quando ho iniziato). Dico solo che non faccio piu trattamenti neanche col timolo. non essendoci studi comprovati su tale metodo (?) non escludo che il successo possa dipendere esclusivamente dalle api :? o dall'andamento stagionale...insomma tempo al tempo.
ciao


17/09/2015, 15:26
Profilo

Iscritto il: 17/09/2015, 12:25
Messaggi: 5
Rispondi citando
si' e sempre presto ma dopo 2 anni che si fa il trattamento qualcosa si dovrebbe gia' vedere no . vedremo a febbraio si conclude il ciclo senza ne timolo ne ossalico . il fatto e che questo sciroppo oltre che combattere la varroa , fortifica , e le api si ammalan meno .
comunque x ora sono 7 mesi e mezzo senza varroa e ad agosto senza varroe dovrebbe essere un buon segno .

unica rottura e' aprire le arnie ogni 15 gg , e se uno a 100 200 arnie non so .
il timolo e' bello profumato ma costicchia e pare che x sentito dire da apicoltori di professione dopo un po ' le varroe diventano resistenti alle barrette .


17/09/2015, 20:22
Profilo

Iscritto il: 25/08/2013, 13:50
Messaggi: 62
Località: val petronio (ge)
Rispondi citando
una domanda: come fai a dire "sette mesi e mezzo senza varroe "? fai qualche test tipo zucchero a velo e non trovi mai neanche una varroa ?


18/09/2015, 9:12
Profilo

Iscritto il: 09/07/2012, 20:51
Messaggi: 296
Località: ROMA
Rispondi citando
Daniele da nessuna parte ho letto qualcosa di "scientificamente provato" che una soluzione del genere fortifica (a parte gli effetti dell'acido citrico sulla varroa). Penso che le api innaffiate di tanto in tanto con la soluzione zuccherina siano più portate al cosiddetto "grooming" come del resto con lo zucchero a velo. la conta delle varroe non la faccio ma mi limito ad osservare di tanto in tanto il grado di infestazione della covata (e non sforchetto tutta quella maschile ma solo una parte, altrimenti si parlerebbe di controllo meccanico). Le varroe ci sono sempre, ma mai in numero da destare preoccupazione (e in caso di infestazione sarei pronto a ritornare all'ossalico senza alcun dubbio).


18/09/2015, 9:37
Profilo

Iscritto il: 17/09/2015, 12:25
Messaggi: 5
Rispondi citando
ciao si ho verificato se vi erano varroe e su 4 arnie ho provato il test del zucchero a velo e con il foglio sotto il cassettino bene unto di grasso bianco . per ben 2 volte ho trovato 1 -2 varroe non di piu' ,, l'anno scorso invece con i trattamenti normali se non mettevo immediatamente le barrette di apilife war per ben 4 volte a distanza di 5 gg perdevo le famiglie le varroe erano a migliaia . io dico che la differenza si vede n o no? poi credo che ogniuno dovrebbe provare chi interessato senza aspettare test riviste e cavoli vari e poi non sono prove chimiche, ma naturali , che non fan altro che fortificarle .

penso che nessuno voglia provare o pochi perché e faticoso impegnativo .

ogni 15 gg puntualmente bisogna andare li' aprire e sgocciolare il succo , non e' semplice .

come spesa sono ogni 4 arnie 3 euro al mese senza contare gas per il bagnomaria e limoni x 100 arnie sarebbero 75 euro al mese solo di sale e zucchero di canna .


18/09/2015, 10:24
Profilo

Iscritto il: 20/04/2012, 17:12
Messaggi: 209
Località: alatri (frosinone)
Formazione: laurea ingegneria
Rispondi citando
ciao daniele,
premetto che di api ne so meno di te visto che ho iniziato quest'anno, e il mio intervento non vuole assolutamente contestare il tuo operato,
però leggendoti mi sono venute in mente delle domande che vorrei porre a te e a chi ha più esperienza,
quando dici che col timolo sono cadute migliaia di varroe, non dovrebbe essere un fatto positivo??? (magari non erano state adeguatamente trattate, magari l'andamento stagionale dello scorso anno ha favorito il loro sviluppo)
da inesperto sarei più preoccupato se di varroe non ne cadessero, ( vorrebbe dire sicuramente che sto sbagliando qualcosa)visto che comunque ci sono.
In effetti hai invernato due famiglie e a primavera hai anche moltiplicato ( mi pare di capire) vuol dire che l'accoppiata timolo ad agosto e ossalico ha funzionato...
Fai dei controlli dopo ogni trattamento? trovi molte più varroe dopo il trattamento? lo goccioli sulle api o lo metti nel nutritore?
Se usi come riscontro lo z.a.v. non controlli granchè ( a mio avviso), io stesso l'ho provato ogni 7 giorni fino al blocco, le cadute erano sempre altalenanti,(come tra l'altro mi aveva pronosticato Marvel)
anzi ho usato l'oss gocciolato per controllare lo z.a.v.

Ciao Asterixxx, usi questo metodo su tutto l'apiario? fai dei controlli sulla caduta?

saluti


18/09/2015, 12:43
Profilo

Iscritto il: 17/09/2015, 12:25
Messaggi: 5
Rispondi citando
risposta a maestrobruno .

la caduta di migliaia di varroe non la vedo positiva in quanto :le api erano infestatissime , le ali rovinate ma non una due ma centinaia e centinaia . ma infatti il timolo ha funzionato non ho detto che non funziona , ma per me' e troppo caro , dovendo aumentare le famiglie mi diventerebbe impossibile sostenere la spesa .
poi per sentito dire da un apicoltore provetto funziona il primo anno il secondo e dopo la varroa diventa restistente .
le famiglie le apro ogni qualvolta e' necessario , e controllo se han varroe attaccate sul dorso se le ali son integre un po tutto ,in pratica io ho constatato che varroe non ne cadono perché son quasi esenti dico (quasi) percche ' quelle una o 2 purtroppo ci sono sempre .
vedremo quest'inverno , in ogni caso son molto soddisfatto per ora !
e comunque a differenza di timolo e ossalico , lo sciroppo necessita di molto piu' lavoro ma ne vale la pena per amore delle api .

Sto anche osservando uno sciame da 3 anni che staziona dentro un tubo lungo 5 metri che poi va a finire in un'intercapedine non essendoci possibilita' di estrarre la regina e sempre li ' sempre le stessa famiglia , evidentemente riescono a sopravivere alla varroa .
Ce'' da chiedersi come facciano . :?:


18/09/2015, 14:26
Profilo

Iscritto il: 25/08/2013, 13:50
Messaggi: 62
Località: val petronio (ge)
Rispondi citando
io come zav intendo mettere una buona quantità d api (non ricordo quante ora) in un barattolo con lo zucchero a velo, shekerare ben bene, lasciare riposare un minuto, e attraverso una retina sul coperchio far cadere lo zucchero a velo in un piatto con acqua. da li conti le varroe. poi liberi le api ovviamente. voi fate in modo diverso?


18/09/2015, 14:30
Profilo

Iscritto il: 17/09/2015, 12:25
Messaggi: 5
Rispondi citando
dimenticavo lo sciroppo lo gocciolo con un pentolino da latte 100 cc o poco piu' perché 150 cc gocciolava nel predellino .

Lo sciroppo lo cospargo nei telaietti poi quello che rimane lo verso sopra le api tra un telaino e l'altro . nel nutritore solo zucchero 1:1 con il succo di mezzo limone e faccio bollire per 30 minuti . acqua 1 litro zucchero 1 kg e mezzo limone come nutrimento .


18/09/2015, 14:51
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 64 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy