Switch to full style
Rispondi al messaggio

Re: valencay

27/08/2014, 17:08

Continua lavorazione Valencay.............
Allegati
5.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg

Re: valencay

27/08/2014, 17:10

Continua lavorazione Valencay...........
Allegati
9.jpg
10.jpg
11.jpg
12.jpg

Re: valencay

27/08/2014, 17:11

Continua lavorazione Valencay..............
Allegati
13.jpg
14.jpg
15.jpg
16.jpg

Re: valencay

27/08/2014, 17:13

Continua lavorazione Valencay............
Allegati
17.jpg
18.jpg
19.jpg
20.jpg

Re: valencay

27/08/2014, 17:14

Continua lavorazione Valencay........
Allegati
21.jpg
22.jpg
23.jpg
24.jpg

Re: valencay

27/08/2014, 17:15

Continua lavorazione Valencay...........
Allegati
25.jpg
26.jpg
27.jpg
27.jpg (11.27 KiB) Osservato 2707 volte

Re: valencay

27/08/2014, 18:18

Fantastico! Questo é il prossimo! :)
Non vedo l'ora di vederlo tagliato!! :)

Re: valencay

28/08/2014, 18:47

Anche io non l'ora di vederlo tagliato......... :mrgreen: :mrgreen: .
Sono contento di stuzzicare la vostra curiosità ed intraprendenza casearia ......... :D .
Un saluto.

Re: valencay

03/09/2014, 21:44

Oggi a 21 giorni di stagionatura, ho aperto/tagliato questo meraviglioso e buono formaggietto dalla forma strana......... :D .
Ha assunto con il passare dei giorni un calore che va dal nero della cenere (negli spigoli) al grigio chiaro al bianco del candidum che ha preso il sopravvento. La cenere, gli ha fatto da tappo, da isolante, infatti all'olfatto si sente poco e niente prima del taglio.
Dopo il taglio invece, si è sprigionato un odore fantastico, molto forte e persistente. Al taglio la consistenza è a metà fra un morbido ed un semi-gessato, nel senso che sotto crosta è molto morbido a tratti cremoso (merito del candidum e dell'umidità trattenuta dalla forma grazie alla cenere), verso il centro la consistenza è più sostenuta, quasi gessata, quasi a scaglia. Al palato invece (mangiato con la crosta), si avverte un sapore ircino abbastanza forte ma nello stesso delicato, solito sentore di burro ma, meno pronunciato rispetto ad esempio alla robiola o al tomino da piastra; si avverte anche quel sapore di secchezza e acidulo della cenere e della lattica in generale.
Annusando il sotto crosta invece, sembra di annusare il caprisi.
Che dire sapore molto presente e molto importante, sicuramente da rifare prossimamente.
Se proprio volessi trovare un nei, direi che se non l'avessi lasciato per una settimana in balia del frigo (perchè in ferie), magari sarebbe stato più cremoso.........ma ve molto bene così.
Vi posto le foto........ :D
Allegati
Listener (6).jpg
Listener (5).jpg
Listener (4).jpg
Listener (3).jpg

Re: valencay

03/09/2014, 21:45

.......Continua......... :P .
Allegati
Listener (2).jpg
Listener (1).jpg
Listener.jpg
Rispondi al messaggio