Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 11/08/2022, 7:14




Rispondi all’argomento  [ 54 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
valencay 
Autore Messaggio

Iscritto il: 24/05/2012, 14:51
Messaggi: 147
Località: AL
Rispondi citando
ho un azienda casearia :P cioè io e mio padre abbiamo :D a dirla tutta io li produco e un nostro cliente poi li affina cioè li stagiona ;)

_________________
Immagine


11/06/2013, 12:25
Profilo

Iscritto il: 30/10/2010, 18:30
Messaggi: 2671
Località: Desio (ridente brianza)
Formazione: tecnico dei servizi ristorativi
Rispondi citando
Fantastico!! Quando torno in Italia passo a trovarti!!
Ciao Niccolò

_________________
FEISBUC: il contadino nick
ISTA: ilcontadinonick
IUTIUB: il contadino Nick


11/06/2013, 17:35
Profilo

Iscritto il: 24/05/2012, 14:51
Messaggi: 147
Località: AL
Rispondi citando
Se passi mi fà piacere ;)
così ti mostro l azienda e il laboratorio
e soprattuto i valencay che noi chiamiamo piramidi perchè un pò ci somigliano gli manca solo la punta

_________________
Immagine


15/06/2013, 22:13
Profilo

Iscritto il: 30/10/2010, 18:30
Messaggi: 2671
Località: Desio (ridente brianza)
Formazione: tecnico dei servizi ristorativi
Rispondi citando
vecchio mio affare fatto :mrgreen:
ciao Niccolò

_________________
FEISBUC: il contadino nick
ISTA: ilcontadinonick
IUTIUB: il contadino Nick


17/06/2013, 23:27
Profilo

Iscritto il: 24/05/2012, 14:51
Messaggi: 147
Località: AL
Rispondi citando
nick91 ha scritto:
vecchio mio affare fatto :mrgreen:
ciao Niccolò


bè dai vecchio no :roll: infondo ci passiamo solo 1 anno :lol:

_________________
Immagine


19/06/2013, 14:32
Profilo

Iscritto il: 09/02/2013, 13:20
Messaggi: 233
Rispondi citando
Siete vecchi quanto me! Dobbiamo mettere su una bella congrega geriatrica, tutti e 3!


19/06/2013, 16:21
Profilo

Iscritto il: 30/10/2010, 18:30
Messaggi: 2671
Località: Desio (ridente brianza)
Formazione: tecnico dei servizi ristorativi
Rispondi citando
la congrega dei vecchi ventenni!! :lol:
e realizziamo solo stracchino e robiola perchè così non ci strozziamo :shock:
ciao Niccolò

_________________
FEISBUC: il contadino nick
ISTA: ilcontadinonick
IUTIUB: il contadino Nick


20/06/2013, 2:27
Profilo

Iscritto il: 24/05/2012, 14:51
Messaggi: 147
Località: AL
Rispondi citando
Tornado al tema sui valencay qualcuno li ha fatti?

_________________
Immagine


20/06/2013, 18:36
Profilo

Iscritto il: 30/10/2010, 18:30
Messaggi: 2671
Località: Desio (ridente brianza)
Formazione: tecnico dei servizi ristorativi
Rispondi citando
purtroppo non riesco perchè sono sempre fuori porta...però giusto settimana scorsa mene sono comprato un'altro....però questa voltaera piu duro....e asciutto....non era quel formaggio che mi ha ipnotizzato la prima volta....forse era rimasto troppo sugli scaffali del biomarket dole l'ho comprato.....strano però perchè era anche incelofanato con una scatoletta di legno....c'era proprio la crosta asciutta... :cry:
ciao Niccolò

_________________
FEISBUC: il contadino nick
ISTA: ilcontadinonick
IUTIUB: il contadino Nick


21/06/2013, 1:20
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 25/01/2013, 14:55
Messaggi: 4327
Località: Siena.
Formazione: Diploma,geometra.
Rispondi citando
Ciao ragazzi, finalmente ho provato a fare questo famoso formaggio francese, di cui si è parlato spesso ma, che mai nessuno ha prodotto.
Tipo di formaggio lattico a crosta fiorita realizzato con latte crudo intero di capra, uno dei più conosciuti ed ammirati oltre le alpi.
Passo alla lavorazione :D :
sono partito da 2,5 litri di latte di capra crudo (ph latte di partenza 6.7), ho filtrato al colino e riscaldato sul fuoco fino a 24 gradi, aggiungendo 25 ml (1%) di siero innesto, ho mescolato per bene e lasciato a temperatura ambiente per 15 minuti.
Il siero innesto che ho utilizzato, proveniva da una lavorazione lattica (la robiola) del giorno prima, lavorazione a latte mista caprino/vaccino.
L’ho tenuto in frigo per circa 24 ore, spannato e poi utilizzato (ph siero innesto 4.10).
Passati i 15 minuti, la miscela ha raggiunto subito ph di 6.4, a questo punto ho aggiunto una miscela di acqua in cui avevo sciolto quasi al momento del pinicillium candidum raschiato da un pezzetto di brie comperato al supermercato e, una goccia di caglio, mescolato e lasciato a temperatura ambiente (23/25 gradi).
Dopo circa 8 ore, la cagliata si è formata (odore spettacolare, uno degli odori che preferisco di più nella caseificazione), ha sulla superficie circa un centimetro di siero limpido e giallino, ha raggiunto anche il valore di ph 4.4.
A questo punto travaso la cagliata in delle fuscelle apposta per questi tipi di formaggi francesi, fuscelle in pvc a tronco di piramide, la travaso senza effettuare tagli e con tanta delicatezza; inserisco direttamente le fuscelle (una per volta) nella pentola per riempirla nel modo più uniforme possibile.
Ne vengono tre inizialmente e le lascio a spurgare a temperatura ambiente (23/25 gradi) per un totale di 16 ore, tempo durante il quale, le forme sgrondano siero abbassandosi di livello e per cui alla fine, dopo le 16 ore la fuscella è diventata una.
A questo punto, con pochissimo sale, salo la base del formaggio più grande, riponendo in frigo a circa 10 gradi sempre in fuscella.
Trascorse altre 10 ore, estraggo la forma dalla fuscella e con altro pochissimo sale, salo la parte restante della forma e, lascio sempre in frigo per altri 7 giorni (senza fuscella), facendo ruotare la forma sulla propria base ogni 24 ore.
Dopo sette giorni di asciugatura, sulla superficie del valencay ha iniziato a fiorire il candidum, mentre la pelle ha iniziato ad avere la classica conformazione della “pelle di rospo” :) .
A questi avvenimenti accaduti, prendo delle pasticche di carbone vegetale puro (8.0 grammi in totale) comprate in farmacia, le metto in un macchinetta macina caffè e riduco il tutto in polvere dalla granulometria grossolana.
Prendo la forma di valencay e la cospargo interamente su tutti i lati, affinchè tutta la superficie sia ben coperta dalla cenere.
Quest’ultima fa da isolante verso la forma, trattenendo anche un certo grado di umidità nella forma stessa che, dovrebbe favorire anche uno sviluppo più marcato del candidum già fiorito.
Ho riposto la forma in frigo a continuare la stagionatura ad una temperatura di circa 10 gradi e U.R. 77/80%.
Ad oggi il valencay ha 14 giorni, quando avrà raggiunto almeno 20/21 giorni di stagionatura la aprirò e vi comunicherò i sapori e vi posterò le foto del taglio.
A presto casari casalinghi.
;) ;) .


Allegati:
1.jpg
1.jpg [ 43.88 KiB | Osservato 2507 volte ]
2.jpg
2.jpg [ 54.69 KiB | Osservato 2507 volte ]
3.jpg
3.jpg [ 42.84 KiB | Osservato 2507 volte ]
4.jpg
4.jpg [ 51.77 KiB | Osservato 2507 volte ]

_________________
"Ancora una volta in lotta, nell'ultima battaglia che conti, di cui ho mai saputo, vivere e morire in questo giorno...vivere...e morire...in questo giorno…"
27/08/2014, 17:07
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 54 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy