Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 26/02/2020, 8:25




Rispondi all’argomento  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Il mio gassificatore agricolo 
Autore Messaggio

Iscritto il: 04/05/2013, 9:01
Messaggi: 725
Località: Ragusa
Rispondi citando
dubbio..

però quando finisce il gas (syngas) o carbonio, finisce la pirolisi ed inizia a bruciare il carbone prodotto, producendo gas dannosi,,

esiste un modo di far funzionare questa stufa pirolitica eppoi fare in modo che finita la pirolisi, si spenga da sè snza bruciare il "carbone"?

se riuscite a risolvermi questo dubbio, potrò riscaldarmi in inverno,,:)


28/08/2013, 16:45
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 17/01/2012, 22:58
Messaggi: 4699
Località: Valle Agno Chiampo -vi
Rispondi citando
L'ho chiesto al mi omo dato che vorrebbe applicare la pirolisi
al boiler per l'acqua calda... togliere l'aria a fine pirolisi.
Non ho capito bene ma sta preparando delle specie di "cartuccie"
da sparare nel boiler ... se sopravvivero vi farò sapere ... :mrgreen:

_________________
"nessuna risposta ... è una risposta" (Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano )


10/12/2013, 22:54
Profilo
Sez. Miscellanea
Sez. Miscellanea
Avatar utente

Iscritto il: 27/07/2011, 13:09
Messaggi: 26837
Località: Camporosso
Rispondi citando
libellula69 ha scritto:
L'ho chiesto al mi omo dato che vorrebbe applicare la pirolisi
al boiler per l'acqua calda... togliere l'aria a fine pirolisi.
Non ho capito bene ma sta preparando delle specie di "cartuccie"
da sparare nel boiler ... se sopravvivero vi farò sapere ... :mrgreen:


Chiama i pompieri prima di sparare cartucce.... :geek: :lol: :lol: :lol:

_________________
Nella vita non esistono sfide, ma solo una sfida, quella con te stesso...
“Crisi è quel momento in cui il vecchio muore ed il nuovo stenta a nascere.” Antonio Gramsci


11/12/2013, 14:43
Profilo

Iscritto il: 24/04/2014, 11:03
Messaggi: 26
Località: Firenze
Rispondi citando
Ri-esumo l'argomento.
Ma bruciando direttamente la legna, gli scarti o ciò che si mette nel "bollitore", non si ha lo stesso rendimento per la produzione di acqua calda ad esempio?
In questo caso si deve bruciare qualcosa, avere qualcos'altro che "brucia" in assenza di ossigeno, per ottenere un qualcosa. Cioè, mi spiego meglio, col gas che si crea si riesce, teoricamente a mantenere accesa la combustione nel bollitore? Se si, quello che avanza, fa almeno quanto fanno i legni messi dentro il bollitore? Perchè sennò tanto vale bruciare normalmente ciò che è dentro il bollitore. A meno che appunto non si faccia un generatore elettrico, ma in tal caso, per uso domestico sperimentale, è da tenere in considerazione anche la buon vecchia macchina a vapore, magari con pre-riscaldatore e ri-utilizzo del calore che emette per usi di riscaldamento domestico.


24/04/2014, 12:25
Profilo
Sez. Miscellanea
Sez. Miscellanea
Avatar utente

Iscritto il: 27/07/2011, 13:09
Messaggi: 26837
Località: Camporosso
Rispondi citando
Probabilmente è inteso che la resa è maggiore, oppure l'impiego è più vario....

Ciao

_________________
Nella vita non esistono sfide, ma solo una sfida, quella con te stesso...
“Crisi è quel momento in cui il vecchio muore ed il nuovo stenta a nascere.” Antonio Gramsci


24/04/2014, 19:34
Profilo

Iscritto il: 10/03/2009, 15:08
Messaggi: 1393
Località: Asti
Rispondi citando
il ragionamento:" se metto un kg di legna a bruciare in una stufa normale o in una stufa pirolitica l'energia prodotta dal kg di legna e' la stessa" e' in linea di massima corretto. Pero', in pratica, a parita' di legna una stufa pirolitica scalda di piu'.
Si puo' capire il perché anche solo osservando il tipo di fiamma. La fiamma di un camino e' rosso gialla. Questo indica che la temperatura di combustione e' attorno ai 2000 gradi kelvin. Viceversa la fiamma di una stufa pirolitica va dal blu al bianco indicando una temperatura di combustione molto superiore. Questo determina un maggior e migliore trasferimento di calore dai fumi all'acqua del circuito di riscaldamento.
In pratica più e' alta la differenza di temperatura tra i fumi e l'acqua che trasporta il calore e piu' velocemente il calore viene "raccolto" ed immagazzinato dall'acqua.
Insomma l'impianto di trasporto del calore funziona meglio e con più efficienza.
Se vogliamo, per fare un esempio, le auto di 30 anni fa facevano 10 km con un litro di gasolio, oggi ne fanno 20. Non e' cambiato il gasolio, son cambiate le auto. Oggi un motore brucia meglio e sfrutta meglio l'energia prodotta dallo stesso litro di gasolio.

_________________
http://www.estapp.ch
http://www.dolcevino.ch


26/04/2014, 12:44
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 27/10/2013, 18:44
Messaggi: 131
Località: Veneto prealpino (TV)
Rispondi citando
Molto bello auto produrre gas. Attenti però che ste robe casalinghe non controllate da nessuno possono esplodere in qualsiasi momento.


26/04/2014, 13:44
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 27/10/2013, 18:44
Messaggi: 131
Località: Veneto prealpino (TV)
Rispondi citando
Questo metodo mi sembra sia stato inventato dai nazisti, che senza il gas russo gassificarono il loro carbone


26/04/2014, 15:53
Profilo

Iscritto il: 24/04/2014, 11:03
Messaggi: 26
Località: Firenze
Rispondi citando
raviolo,
dimentichi che c'è anche da scaldare il "bollitore", quindi la legna (o quello che si vuole) necessaria per scaldare il bollitore + la legna nel bollitore, fanno almeno pari con il gas che sorte fuori? Dubito.

Un sistema potrebbe essere il recupero del calore usato per scaldare il bollitore, forse si fa' pari in quel modo.

Ben diverso è se ci si manda anche una turbina a gas, per così fare anche corrente elettrica, allora il discorso è diverso, perchè con la combustione pura, senza artifici, non si può creare corrente elettrica.
I metodi per la corrente elettrica derivante da un combustibile sono essenzialmente 4: motore a scoppio o Diesel, motore a vapore alternativo, turbina a vapore, turbina a gas.
Si tratta di vedere i rendimenti, magari usando il calore disperso per scaldare casa, serra o quel che si vuole.

Credo che per un uso domestico o anche più grosso, sia meglio bruciare legna e scaldare acqua per poi fare quel che si vuole, al limite mi baloccherei nell'inventare una turbina a vapore o un motore a vapore alternativo (tipo locomotiva insomma), anche perchè con quel gas non si scherza, tra esplosioni e velenosità del monossido di carbonio, considerando anche che è inodore... O trovala una perdita in casa!


26/04/2014, 17:47
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 27/10/2013, 18:44
Messaggi: 131
Località: Veneto prealpino (TV)
Rispondi citando
Esattamente, considerate che sono pericolosi gli impianti industriali progettati da squadre di ingegneri figuriamoci robe casalinghe. Comunque quella di portarlo dentro casa mi pare proprio una brutta idea


26/04/2014, 18:30
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy