Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 23/06/2021, 20:14




Rispondi all’argomento  [ 40 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4
Posa melari 
Autore Messaggio

Iscritto il: 28/03/2011, 19:01
Messaggi: 191
Località: Brescia
Formazione: Tecnico elettrico ed elettronico
Rispondi citando
Quest anno ho provato a mettere i melari per la produzione di millefiori prima dell'acacia ottenendo scarsi risultati,come mi era stato detto da alcuni apicoltori,vorrei pero sapere se posso ritirare i melari senza poi smielarli e riposizionarli alla fine della fioritura dell'acacia...secondo voi c'e la possibilità che fermenti nei favi?o meglio deumidificarli e poi riconsegnarli alle api???Naturalmente se l'umidità è maggiore...


11/05/2013, 19:35
Profilo
Sez. Api
Sez. Api
Avatar utente

Iscritto il: 07/04/2010, 20:30
Messaggi: 3898
Località: Cisterna di Latina
Rispondi citando
Il problema non è tanto l'umidità del miele adesso; anche se non è opercolato ci sono buone probabilità che si tratti di miele maturo e questo puoi accertarlo con l'ausilio di un rifrattometro, il vero problema è l'umidità che il miele non opercolato può assorbire durante l'immagazzinamento.

_________________
http://www.agraria.org/apicoltura.htm - Atlante di Apicoltura

Il Grande Fratello non ci osserva. Il Grande Fratello canta e balla. Tira fuori conigli dal cappello... (Chuck Palahniuk)


11/05/2013, 23:41
Profilo

Iscritto il: 28/03/2011, 19:01
Messaggi: 191
Località: Brescia
Formazione: Tecnico elettrico ed elettronico
Rispondi citando
Il miele non e' opercolato e i melari devo toglierli perche l'acacia e' quasi pronta,quindi deumidifico il miele e lo smielo cosi sono sicuro 8-)


12/05/2013, 9:11
Profilo

Iscritto il: 22/01/2014, 22:24
Messaggi: 8
Località: Malborghetto di B. (FE)
Formazione: laurea
Rispondi citando
Ciao a tutti,
riprendo questa vecchia discussione perché vorrei chiedervi alcune cose che ancora non mi sono chiare.
E' stato detto che il melario va messo quando le api "imbiancano". Ho una famiglia veramente molto forte, siamo già a sei telaini di covata. Ho levato un telaino di scorta per inserire un foglio cereo, lasciandone due pieni. In più c'e il TIT3, quindi nel nido non c'è più spazio per aggiungere niente. Vedo che le api sono molto indaffarate e c'è un po' di intasamento sulla porticina. Tra poco il nido sarà pieno, ci saranno molte bottinatrici e andrà aggiunto il melario.
Se lo metto troppo presto però c'è il rischio di raffreddamento della covata. Qual è la temperatura minima notturna consigliabile? Mi piacerebbe raccogliere un po' di miele di tarassaco, visto che ce n'è in abbondanza qui attorno.
Mi chiedo anche se abbia senso interporre un diaframma tra nido e melario, in modo da non far disperdere troppo calore. Pensavo a un foglio di compensato con un foro di comunicazione, oppure anche all' apiscampo lasciato aperto. In questo modo si dovrebbe aiutare il mantenimento della temperatura del nido. E' una sciocchezza tutto questo o può aver senso?


10/03/2014, 23:11
Profilo
Sez. Api
Sez. Api
Avatar utente

Iscritto il: 07/04/2010, 20:30
Messaggi: 3898
Località: Cisterna di Latina
Rispondi citando
Con una famiglia forte non esiste il rischio di raffreddare la covata mettendo il melario. D'altronde, la scelta è obbligata, visto che ha bisogno di spazio, altrimenti la si spinge a sciamare.

_________________
http://www.agraria.org/apicoltura.htm - Atlante di Apicoltura

Il Grande Fratello non ci osserva. Il Grande Fratello canta e balla. Tira fuori conigli dal cappello... (Chuck Palahniuk)


10/03/2014, 23:52
Profilo

Iscritto il: 23/04/2019, 8:26
Messaggi: 16
Località: Valtellina
Rispondi citando
Buonasera, vorrei riprendere questo vecchio argomento.
Ho guardato in giro e qualcosa ho trovato, ma vorrei chiedere più specificatamente:
Apiario a 500m slm in Valtellina, Rubinia pseudoacacia in fiore da 5 giorni, in previsione una settimana di nuvolo con rovesci saltuari ma temperature miti primaverili.
Alcune arnie (circa la metà) con 6 telaini di covata, alcune con 5 e solo una con covata su 7 telaini. Per il resto in ogni cassa ai lati sponde con pochissime scorte e 1 telaino Campero tripartito.
Regine verdi o azzurre (del 2019 e del 2020). Nessun segno di febbre sciamatoria.
La mia domanda era ovviamente: possiamo/dobbiamo mettere i melari? E soprattutto: solo a quella con 7 telaini di covata?
Conviene stringerle con due diaframmi e lasciare solo una sponda per eventuali scorte?
A giugno si prevede fioritura abbondante di tiglio/castagno.
Grazie anticipatamente


10/05/2021, 21:57
Profilo
Sez. Api
Sez. Api
Avatar utente

Iscritto il: 07/04/2010, 20:30
Messaggi: 3898
Località: Cisterna di Latina
Rispondi citando
Se vuoi tentare di raccogliere qualcosa anche con le famiglie meno forti, le devi stringere più possibile, poi, una volta finita la fioritura inizi a dare spazio per farle crescere.

_________________
http://www.agraria.org/apicoltura.htm - Atlante di Apicoltura

Il Grande Fratello non ci osserva. Il Grande Fratello canta e balla. Tira fuori conigli dal cappello... (Chuck Palahniuk)


11/05/2021, 22:51
Profilo

Iscritto il: 06/09/2018, 15:50
Messaggi: 135
Rispondi citando
Sarò in controtendenza rispetto ai più, che magari hanno (giustamente) necessità di pagare le bollette con i proventi del miele, ma io sono contrario a "forzarle" per farle salire a mielario a tutti i costi.
Io preferisco far crescere (prima) le famiglie e poi (e se...) raccogliere miele, senza stringimenti, senza nutrizioni particolari, in maniera molto naturale (terzo anno con favo naturale in dadant).
In questo modo non ho le perdite di famiglie in inverno, sento di professionisti che dichiarano perdite di famiglie intorno al 20/30% ogni anno, non ho bisogno di nutrirle, e a parte un panetto di candito nei periodi freddi, messo più per scrupolo che per reale necessità, da 3 anni a questa parte non ho avuto problemi di "fame".
E, agevolato anche dal mio clima, non stringo (molto) nemmeno in inverno. Ma questo ovviamente dipende molto dalla zona, e mi permette di partire con famiglie già pronte a primavera.

Per cui... io mi assicurerei che abbiano scorte (e spazio) sufficienti nel nido, e come facevano gli "antichi" metto i mielari quando cominciano a "sbiancare", al limite li ignorano se prima non riempiono sotto (SE non si prevedono bruschi e repentini cali di temperatura...).


12/05/2021, 8:44
Profilo

Iscritto il: 23/04/2019, 8:26
Messaggi: 16
Località: Valtellina
Rispondi citando
Obombo ha scritto:
Se vuoi tentare di raccogliere qualcosa anche con le famiglie meno forti, le devi stringere più possibile, poi, una volta finita la fioritura inizi a dare spazio per farle crescere.

Grazie :D


17/05/2021, 21:18
Profilo

Iscritto il: 23/04/2019, 8:26
Messaggi: 16
Località: Valtellina
Rispondi citando
Sebaseba ha scritto:
Sarò in controtendenza rispetto ai più, che magari hanno (giustamente) necessità di pagare le bollette con i proventi del miele, ma io sono contrario a "forzarle" per farle salire a mielario a tutti i costi.
Io preferisco far crescere (prima) le famiglie e poi (e se...) raccogliere miele, senza stringimenti, senza nutrizioni particolari, in maniera molto naturale (terzo anno con favo naturale in dadant).
In questo modo non ho le perdite di famiglie in inverno, sento di professionisti che dichiarano perdite di famiglie intorno al 20/30% ogni anno, non ho bisogno di nutrirle, e a parte un panetto di candito nei periodi freddi, messo più per scrupolo che per reale necessità, da 3 anni a questa parte non ho avuto problemi di "fame".
E, agevolato anche dal mio clima, non stringo (molto) nemmeno in inverno. Ma questo ovviamente dipende molto dalla zona, e mi permette di partire con famiglie già pronte a primavera.

Per cui... io mi assicurerei che abbiano scorte (e spazio) sufficienti nel nido, e come facevano gli "antichi" metto i mielari quando cominciano a "sbiancare", al limite li ignorano se prima non riempiono sotto (SE non si prevedono bruschi e repentini cali di temperatura...).

Al momento di mettere i melari, ci siamo accorti che sotto al coprifavo iniziavano a costruire cera nuova.. e anche nel telaino campero, alcune celle di alcune arnie avevano miele..
Grazie del parere :)


17/05/2021, 21:19
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 40 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy