Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 14/11/2019, 5:11




Rispondi all’argomento  [ 107 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 11  Prossimo
consigli per nuova tartufaia 
Autore Messaggio

Iscritto il: 02/10/2012, 12:16
Messaggi: 3366
Località: abruzzo
Formazione: Maestro di musica
Rispondi citando
Maxx1 ha scritto:
coliso ha scritto:
Con quei carbonati e quel Ph sconsiglio melanosporum.
Oltretutto anche esposizione e tipo si suolo che tende a restare più fresco non sarebbero l'abitat ideale.
Se vuoi fare un tentativo metti qualche pianta nella zona più assolata e ricca di carbonati e scheletro per il resto direi che scorzone potrebbe essere la scelta migliore.
Tieni conto che il melanosporum richiede maggiore impegno nelle lavorazioni , nella fase improduttiva della tartufaia sono identiche ma poi mentre con lo scorzone le cure colturali si riducono nel tempo ( la cosa può ovviamente variale in base al tipo di suolo) con il pregiato se vuoi risultati devi continuare ogni anno tra sarchiature zappettature e potature , queste ultime rivestono molta importanza per mantenere la tartufaia produttiva ed evitare il rischio che si inquini.


Ciao Coliso grazie per i consigli, molto interessante la tabella, provo giusto con una decina di piante non mi aspetto nulla :)

Andrea nn crederti che il melano non ami anche le esposizione fresche perché in mancanza di irrigazione fa la differenza! In questo caso purtroppo manca solo di calcare.

_________________
Azienda Agricola MicoVivai
Produzione piante da tartufo certificate.
www.micovivai.it
@micovivai


14/08/2019, 21:46
Profilo

Iscritto il: 29/07/2019, 12:56
Messaggi: 61
Formazione: Perito Informatico
Rispondi citando
Tarty81 ha scritto:
Maxx1 ha scritto:
volevo portare alla vostra attenzione questa tabella che ho trovato.. per l'estivo come valori massimi di ph in KCl da 7.4 , non è un popochino, se questa ultima campionatura mi ridà a 30cm ph KCl a 7.3 sarei più vicino all'estivo che al bianchetto come livelli di ph ideali per la fruttificazione giusto? quindi pensavo mi converrebbe mettere tutto estivo vista la tessitura che è bella sabbiosa, la nostra zona è altamente vocata sia per l'estivo che per il bianchetto, devo vedere bene alla mia solita altitudine e microclima quali piante le due specie attaccano prevalentemente, sono un po confuso spero di vedere presto la luce :lol:

Max non pensare che l estivo prediliga un terreno molto sabbioso a differenza del melano ama l argilla. Saluti


Ciao Angelo, pensa che sopra quel campo ne ho un'altro con un contenuto di argilla nettamente superiore inoltre quell'idiota del mio vicino anni fa ha fatto dei lavori con lo scavatore veramente invasivi.. addirittura in un punto siccome gli serviva terreno ha creato una piscina nel campo :oops: fatto sta che ora mi è tornata utile per capire gli strati più profondi (1m e mezzo di profondità) e ho notato che la terra sotto almeno di 60-70cm è un po più argillosa, la mia domanda è: se io preparo il terreno arandolo non è che la tessitura mi si mischia con quella argillosa sottostante e peggioro le cose? è meglio rippatura quindi o basta arare in superficie?


15/08/2019, 1:00
Profilo

Iscritto il: 07/11/2016, 13:54
Messaggi: 242
Rispondi citando
A 1,5 mt non ci arrivi neanche con la rippatura. L' argilla non è cattiva ..anzi in Spagna sono terreni sabbiosi 50 % e 20-30% argilla. Ho letto che sul lago di Garda hanno ottenuto risulati
aggiungendo sabbia calcarea per migliorare il terreno .


15/08/2019, 16:03
Profilo

Iscritto il: 02/10/2012, 12:16
Messaggi: 3366
Località: abruzzo
Formazione: Maestro di musica
Rispondi citando
Maxx1 ha scritto:
Tarty81 ha scritto:
Maxx1 ha scritto:
volevo portare alla vostra attenzione questa tabella che ho trovato.. per l'estivo come valori massimi di ph in KCl da 7.4 , non è un popochino, se questa ultima campionatura mi ridà a 30cm ph KCl a 7.3 sarei più vicino all'estivo che al bianchetto come livelli di ph ideali per la fruttificazione giusto? quindi pensavo mi converrebbe mettere tutto estivo vista la tessitura che è bella sabbiosa, la nostra zona è altamente vocata sia per l'estivo che per il bianchetto, devo vedere bene alla mia solita altitudine e microclima quali piante le due specie attaccano prevalentemente, sono un po confuso spero di vedere presto la luce :lol:

Max non pensare che l estivo prediliga un terreno molto sabbioso a differenza del melano ama l argilla. Saluti


Ciao Angelo, pensa che sopra quel campo ne ho un'altro con un contenuto di argilla nettamente superiore inoltre quell'idiota del mio vicino anni fa ha fatto dei lavori con lo scavatore veramente invasivi.. addirittura in un punto siccome gli serviva terreno ha creato una piscina nel campo :oops: fatto sta che ora mi è tornata utile per capire gli strati più profondi (1m e mezzo di profondità) e ho notato che la terra sotto almeno di 60-70cm è un po più argillosa, la mia domanda è: se io preparo il terreno arandolo non è che la tessitura mi si mischia con quella argillosa sottostante e peggioro le cose? è meglio rippatura quindi o basta arare in superficie?

Ciao max peggiori le cose. Sai come la penso. Io lascerei perdere ma se proprio vuoi fare una prova, l unica scelta è come già ti ho detto, il Borchii. Buona serata max

_________________
Azienda Agricola MicoVivai
Produzione piante da tartufo certificate.
www.micovivai.it
@micovivai


15/08/2019, 20:48
Profilo

Iscritto il: 29/07/2019, 12:56
Messaggi: 61
Formazione: Perito Informatico
Rispondi citando
masulse ha scritto:
A 1,5 mt non ci arrivi neanche con la rippatura. L' argilla non è cattiva ..anzi in Spagna sono terreni sabbiosi 50 % e 20-30% argilla. Ho letto che sul lago di Garda hanno ottenuto risulati
aggiungendo sabbia calcarea per migliorare il terreno .


Ciao masulse, grazie del consiglio ;-)


15/08/2019, 22:18
Profilo

Iscritto il: 29/07/2019, 12:56
Messaggi: 61
Formazione: Perito Informatico
Rispondi citando
Tarty81 ha scritto:
Maxx1 ha scritto:
volevo portare alla vostra attenzione questa tabella che ho trovato.. per l'estivo come valori massimi di ph in KCl da 7.4 , non è un popochino, se questa ultima campionatura mi ridà a 30cm ph KCl a 7.3 sarei più vicino all'estivo che al bianchetto come livelli di ph ideali per la fruttificazione giusto? quindi pensavo mi converrebbe mettere tutto estivo vista la tessitura che è bella sabbiosa, la nostra zona è altamente vocata sia per l'estivo che per il bianchetto, devo vedere bene alla mia solita altitudine e microclima quali piante le due specie attaccano prevalentemente, sono un po confuso spero di vedere presto la luce :lol:

Max non pensare che l estivo prediliga un terreno molto sabbioso a differenza del melano ama l argilla. Saluti


Ciao tarty, so come la pensi e so che dovrei darti retta probabilmente anche perché tecnicamente tu ci lavori io no :-) ad ogni modo prima voglio vedere cosa mi dicono gli ultimi campionamenti .. spero di essere fra quelli a godere del fattore x in questo settore.. cioè di tutto quello che è ancora incognita :-)


15/08/2019, 22:31
Profilo

Iscritto il: 29/07/2019, 12:56
Messaggi: 61
Formazione: Perito Informatico
Rispondi citando
Tarty81 ha scritto:
Maxx1 ha scritto:
coliso ha scritto:
Con quei carbonati e quel Ph sconsiglio melanosporum.
Oltretutto anche esposizione e tipo si suolo che tende a restare più fresco non sarebbero l'abitat ideale.
Se vuoi fare un tentativo metti qualche pianta nella zona più assolata e ricca di carbonati e scheletro per il resto direi che scorzone potrebbe essere la scelta migliore.
Tieni conto che il melanosporum richiede maggiore impegno nelle lavorazioni , nella fase improduttiva della tartufaia sono identiche ma poi mentre con lo scorzone le cure colturali si riducono nel tempo ( la cosa può ovviamente variale in base al tipo di suolo) con il pregiato se vuoi risultati devi continuare ogni anno tra sarchiature zappettature e potature , queste ultime rivestono molta importanza per mantenere la tartufaia produttiva ed evitare il rischio che si inquini.


Ciao Coliso grazie per i consigli, molto interessante la tabella, provo giusto con una decina di piante non mi aspetto nulla :)

Andrea nn crederti che il melano non ami anche le esposizione fresche perché in mancanza di irrigazione fa la differenza! In questo caso purtroppo manca solo di calcare.


nel senso che se è solo questo il mio problema forse con l'aggiunta di un bel po di carbonato il terreno potrebbe diventare ottimo per l'estivo :) devo ancora confermare l'omogeneità del campo, se le analisi si alzano o rimangono stabili mi butto con l'estivo, se invece il ph diminuisce e anche i carbonati farò il bianchetto come mi consigli, anche se penso che sia stato un errore mio di campionatura, il ph si è alzato troppo ;) devo ancora parlare con un tecnico della zona per capire meglio quale delle due specie è meglio mettere e su che pianta, tu quale calcare tot e attivo "minimo" consigli per una cultura a estivo?? un saluto Tarty


16/08/2019, 0:35
Profilo

Iscritto il: 07/11/2016, 13:54
Messaggi: 242
Rispondi citando
io proverei ad informarmi a che percentuale di calcare hanno portato il terreno ( secondo me basta migliorare i primi 20/30 cm ) , http://www.asstartufaibresciani.it, cito :

l' impianto è stato realizzato nel comune di Roè Volciano in un terreno posto ad una altitudine di metri 285 sul livello del mare. Il terreno inizialmente presentava un pH che andava da neutro a leggermente acido. Si è ritenuto opportuno pertanto mescolarlo con sabbia calcarea al fine di portare il pH a 7.5, e renderlo più sciolto. Questo per raggiungere le caratteristiche minime richieste per lo sviluppo del Tuber melanosporum.


16/08/2019, 12:08
Profilo

Iscritto il: 29/07/2019, 12:56
Messaggi: 61
Formazione: Perito Informatico
Rispondi citando
masulse ha scritto:
io proverei ad informarmi a che percentuale di calcare hanno portato il terreno ( secondo me basta migliorare i primi 20/30 cm ) , http://www.asstartufaibresciani.it" target="_blank, cito :

l' impianto è stato realizzato nel comune di Roè Volciano in un terreno posto ad una altitudine di metri 285 sul livello del mare. Il terreno inizialmente presentava un pH che andava da neutro a leggermente acido. Si è ritenuto opportuno pertanto mescolarlo con sabbia calcarea al fine di portare il pH a 7.5, e renderlo più sciolto. Questo per raggiungere le caratteristiche minime richieste per lo sviluppo del Tuber melanosporum.


Ciao masulse grazie mille dell'info :D spero di riuscire a capire quali siano queste percentuali minime anche perché sarebbe il mio unico problema visto che come ph e tessitura sono messo bene 7.3kcl e tessitura franca :) un saluto


16/08/2019, 12:22
Profilo

Iscritto il: 07/11/2016, 13:54
Messaggi: 242
Rispondi citando
Per aumentare del 10% il calcare nei primi 30 cm dovrebbero bastare 50 kg di sabbia calcarea ogni mq. Potresti metterla solo intorno alla buca delle piante. Quando si fa inoculi sporali di solito si mischia il tartufo tritato con brecciolino calcareo da spargere intorno alla pianta all' interno del Pianello.


17/08/2019, 15:34
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 107 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 11  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy