Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 18/10/2018, 16:59




Rispondi all’argomento  [ 49 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Progetto cova quaglie da volo 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 18/05/2012, 13:43
Messaggi: 76
Località: San Giorgio in Bosco (PD)
Rispondi citando
Buongiorno a tutti, torno dopo anni sul forum per chiedere consigli su un progetto che mi frulla da anni, che non sono mai riuscito a mettere in pratica, ma che presto probabilmente partirà.
L'obiettivo massimo è quello di tentare la cova naturale di quaglie selvatiche in gabbioni.

Metterò un maschio e 3 femmine in una voliera rialzata (2*1,5*1,5), con fondo liscio, proverò pure a predipsorre uno spazio appartato per l'eventuale cova, ma, oltre a essere difficile la cosa, mi dicono che i maschi sono soliti distruggere i nidi. Questo gruppo mi servirà comunque per avere uova fecondate.
Metterò poi 3 femmine in una voliera interrata delle stesse dimensioni, nella speranza che provino a covare. Se ciò dovesse accadere, sostituirei ovviamente le uova loro con quelle fecondate.

Utopia? Sogno? Non lo so, io ci voglio provare, nulla mi costa.

Anni fa sembrava impossibile anche solo avere quaglie cinesi con tendenza alla cova e all'allevamento dei nidiacei, io nel mio piccolo con perseveranza e pazienza riuscii a crearmi un ceppo di una decina di coppie con tale attitudine.

Grazie a tutti quelli che esprimeranno un parere, positivo o negativo, in merito.

_________________
LUIGI BUGIN

TESSERA AOV n. 025
RNA FEO n. 0473

VISITATE IL MIO SITO:
http://allevamentobugio13.jimdo.com/


14/03/2018, 14:56
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 20/08/2011, 16:55
Messaggi: 4669
Località: Udine
Rispondi citando
ciao, ci sono numerose esperienze di utenti le cui quaglie hanno schiuso fornendo nidi adatti. Devi far covare le uova alle quaglie che si siedono o non ti nasceranno quaglie con tale attitudine. Puoi sempre tenere dei maschi volanti per fecondare le quaglie zitelle.


15/03/2018, 14:16
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 18/05/2012, 13:43
Messaggi: 76
Località: San Giorgio in Bosco (PD)
Rispondi citando
Ciao, grazie per la risposta.

Ho letto tutta la parte sulle quaglie di questo forum in passato, ricordo di utenti che hanno riprodotto quaglie giapponesi, ma non mi pare di aver letto di riproduzioni naturali di quaglie selvatiche o europee (coturnix coturnix per capirsi), se non su recinti o spazi molto larghi. Correggetemi se sbaglio.

Può essere buona anche l'idea del maschio al salto, ma quanto dovrei lasciarlo con le femmine? Ogni quanto dovrei inserirlo in voliera?

_________________
LUIGI BUGIN

TESSERA AOV n. 025
RNA FEO n. 0473

VISITATE IL MIO SITO:
http://allevamentobugio13.jimdo.com/


15/03/2018, 14:25
Profilo WWW

Iscritto il: 06/10/2015, 11:24
Messaggi: 745
Località: capri
Rispondi citando
non troverai niente in materia, semplicemente perché le quaglie selvatiche non si possono detenere, almeno che tu non abbia una autorizzazione, altro impedimento sarebbe di come ne vieni in possesso, sarebbe bracconaggio usare reti o trappole varie, quindi altra autorizzazione, e se non sei un ornitologo la vedo dura.


15/03/2018, 15:12
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 18/05/2012, 13:43
Messaggi: 76
Località: San Giorgio in Bosco (PD)
Rispondi citando
Hai ragione mi sono espresso male, parlavo di quaglie da volo: le prendo in un allevamento vicino a casa. Se non erro sono incroci tra quaglie europee e giapponesi, ma ascoltando il loro canto e giudizi di esperti le quaglie che prendo si avvicinano molto alle quaglie europee.

_________________
LUIGI BUGIN

TESSERA AOV n. 025
RNA FEO n. 0473

VISITATE IL MIO SITO:
http://allevamentobugio13.jimdo.com/


15/03/2018, 17:00
Profilo WWW
Sez. Fasianidi
Sez. Fasianidi
Avatar utente

Iscritto il: 11/07/2013, 19:53
Messaggi: 1959
Località: Perugia
Formazione: Appassionato Allevatore
Rispondi citando
Scusa ma a quale pro la riproduzione naturale delle quaglie da volo? Che senso ha riprodure un ''ibrido '' che gia e una piaga sui campi europei. Facendoli covare vai dal male al peggio. Semplicemete non ti raccomando di farlo e non ci penso nemmeno di aiutarti.

_________________
http://www.forumdiagraria.org/announces/un-piccolo-aiuto-per-la-rivista-terramica-t115552.html


15/03/2018, 18:10
Profilo YIM WWW
Avatar utente

Iscritto il: 18/05/2012, 13:43
Messaggi: 76
Località: San Giorgio in Bosco (PD)
Rispondi citando
Complimenti dai proprio una bella immagine del forum con queste risposte. Comunque stando alle tue parole allora tutti gli allevamenti di quaglie da volo dovrebbero chiudere. Senza contare che in natura sia le quaglie sia altri uccelli si ibridano spesso magari dando origine a nuove specie. Concludo dicendoti che le tue raccomandazioni puoi tenertele per te, per non dirlo in maniera più volgare.

_________________
LUIGI BUGIN

TESSERA AOV n. 025
RNA FEO n. 0473

VISITATE IL MIO SITO:
http://allevamentobugio13.jimdo.com/


15/03/2018, 18:30
Profilo WWW
Sez. Fasianidi
Sez. Fasianidi
Avatar utente

Iscritto il: 11/07/2013, 19:53
Messaggi: 1959
Località: Perugia
Formazione: Appassionato Allevatore
Rispondi citando
L''incontro tara la quaglia europea e la giaponese e solo sporadico e nel periodo della migrazione ( quando non si riproduccono). Leggi anche altri argomenti al riguardo. L'incrocio tra due specie danno solo ibridi( per fortuna spesso sterili) e non altre specie. Gli allevamenti di quaglie da volo possono benissimo restare per quanto la gente ha la minima etica di usare la quaglia da volo strettamente per lo scopo per cui si e creata e strattamente negli spazi previsti dai regolamenti. Le quaglie da volo lasciate libere o che scappano dagli allevatori poco attenti, dagli cacciatori o adestratori cinofili inquinano iremediabile il patrimonio genetico della quaglia autoctona che gia non e al massimo di salute.
L'immagine e lo scopo di questo forum e appunto di proteggere la natura non di daneggiarla ed inquinarla. La tua educazione l'hai gia espressa, grazie!

_________________
http://www.forumdiagraria.org/announces/un-piccolo-aiuto-per-la-rivista-terramica-t115552.html


15/03/2018, 19:03
Profilo YIM WWW
Avatar utente

Iscritto il: 18/05/2012, 13:43
Messaggi: 76
Località: San Giorgio in Bosco (PD)
Rispondi citando
Parti però del presupposto che io mica le voglio liberare ma solo allevare.
A questo punto se io volessi ascoltare il tuo consiglio e al contempo soddisfare il mio desiderio dovrei trovare un allevamento di quaglie europee in Italia. Tu me ne sai indicare uno?

_________________
LUIGI BUGIN

TESSERA AOV n. 025
RNA FEO n. 0473

VISITATE IL MIO SITO:
http://allevamentobugio13.jimdo.com/


15/03/2018, 19:41
Profilo WWW

Iscritto il: 06/10/2015, 11:24
Messaggi: 745
Località: capri
Rispondi citando
comunque pensando a queste quaglie da volo, penso che comunque discendono da quelle selvatiche, altrimenti da dove arrivano? se è cosi non dovrebbero portare scompensi in eventuali accoppiamenti con quelle selvatiche, non parlo di quelle giapponesi, o forse ho detto una .........?


15/03/2018, 20:14
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 49 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy