Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 18/11/2018, 4:45




Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria 
Autore Messaggio
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 54510
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Il Consorzio diventa il nodo delle decisioni e del coordinamento esclusivo di tutte le politiche di valorizzazione, oltre che di tutela, delle denominazioni d’origine controllata del Primitivo. Se n’è parlato oggi insieme a Paolo De Castro, Europarlamentare della Commissione Agricoltura
L’Erga Omnes al Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria.
De Castro: “Tutela e valorizzazione sono fattori essenziali che devono guidare operatori e istituzioni. L'Europa con le sue politiche ha messo in campo strumenti efficaci per la protezione e la promozione del vino di qualità e continuerà a farlo”
Roberto Erario, Presidente: “La nostra sede sarà la casa di tutti coloro che usano la denominazione d’origine controllata del Primitivo, con il fine della sua valorizzazione. Le nostre porte sono sempre aperte”

“Un riconoscimento importante premia l'impegno e il lavoro portato avanti dal Consorzio in questi anni”. Con queste parole Paolo De Castro, Europarlamentare della Commissione Agricoltura, si è complimentato con il Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria per aver ottenuto dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali il prestigioso Erga Omnes. Con questo riconoscimento il Consorzio, che tutela una delle eccellenze della produzione vitivinicola pugliese e simbolo del Made in Italy, diviene il nodo delle decisioni e del coordinamento esclusivo di tutte le politiche di valorizzazione, oltre che di tutela, delle denominazioni d’origine controllata del Primitivo. Un traguardo importante che preannuncia grandi opportunità per le imprese del settore vitivinicolo territoriale e per il territorio nel suo insieme.

Questo il tema della conferenza stampa di oggi venerdì 4 marzo indetta dal Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria e alla quale hanno partecipato Paolo De Castro, Europarlamentare della Commissione Agricoltura e Luigi Sportelli, Presidente Camera di Commercio Taranto.

“La tutela e la valorizzazione di un prodotto di eccellenza come il Primitivo di Manduria sono fattori essenziali che devono guidare operatori e istituzioni. - evidenzia Paolo De Castro - L'Europa con le sue politiche ha messo in campo strumenti efficaci per la protezione e la promozione del vino di qualità e continuerà a farlo, come da sempre sostiene l’importanza della forza organizzativa per una maggiore forza e competitività in particolare sui mercati esteri. Questo però non deve farci abbassare la guardia sugli attacchi a tali schemi di tutela come nel caso della proposta di liberalizzazione relativa all’uso dei nomi dei vitigni che avrebbe messo in serio rischio anche il Primitivo. In questo quadro, il lavoro di squadra si conferma vincente e il riconoscimento del Ministero vuole testimoniare proprio come il potere aggregante, di tutela e valorizzazione, del Consorzio sia capace di creare valore dal legame tra qualità e territorio".

“Nei suoi 18 anni di storia il Consorzio ha sempre operato per controllare e tutelare i vini d’eccellenza – dichiara Roberto Erario, Presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria. - Ora però abbiamo un compito ancora più importante: agiremo non più nell’interesse dei soli soci ma di tutti coloro che producono vini a Denominazione d’Origine Controllata del territorio controllato. Ci sono state implementate le funzioni di tutela, di promozione e con i nuovi fondi si è aggiunto un compito importante, quello di vigilanza. E con questi strumenti cresceremo tutti insieme. Perché se cresce la percezione di valore dei nostri prestigiosi vini cresce anche il nostro territorio. Con l’Erga Omnes vogliamo far diventare il Consorzio la casa di tutti i produttori del Primitivo Doc con il fine della sua valorizzazione. Le nostre porte sono sempre aperte”.

A dicembre 2015, il Consorzio ha ottenuto dal Ministro delle Politiche Agricole e Forestali l’attribuzione dell’incarico a svolgere funzioni di vigilanza,che va ad aggiungersi alla, promozione, valorizzazione e tutela, informazione del consumatore e cura generale degli interessi di cui all’art. 17, comma 1 e 4 del d. lgs.8 aprile 2010, n. 61 - Erga Omnes per la DOC Primitivo di Manduria. A tal fine sono già stati formati due agenti vigilatori che avranno il titolo di pubblici ufficiali ed in collaborazione con l’istituto centrale qualità repressione e frodi, potranno effettuare dei controlli anche sui vini già posti a scaffale, per tutelare il consumatore ed i produttori da irregolarità o anomalie relative al prodotto che non rispetta i dettami del Disciplinare di produzione.
Importante sarà anche l’aspetto per le attività promozionali e pubblicitarie del marchio anche per salvaguardare la reputazione del territorio che ha da sempre grande vocazione per vini importanti.

“L’unione fa la forza – continua Roberto Erario - e producendo e sostenendo il Primitivo doc divulgandolo in Italia e nel mondo, si arricchirà ancora di più il nostro territorio. Un territorio ricco di cultura, arte, tradizione e accoglienza che si coniugano con l’eccellenza dell’enogastronomia pugliese”.

Da poco il Consorzio, quasi per sancire questa nuova era, ha cambiato il logo. Il “sigillo” che accompagnerà i prossimi anni l’immagine coordinata del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria è rappresentato da un trullo, simbolo del territorio che accompagna le campagne di Taranto e Brindisi dove sono estesi i meravigliosi vigneti, il tutto circondato dal colore vinaccia del Primitivo.

Intanto domani sabato 5 marzo alle ore 15.30, presso la sala Gabriella Fanuli della sede del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria, (Contrada Piscine, Uggiano Montefusco – Manduria - TA) andrà in scena l’importante convegno Erga Omnes, nuove prospettive per il Primitivo. Si parlerà delle possibilità future dopo l’approvazione del decreto ministeriale, un momento per capire insieme quale cambiamento porterà ai produttori e al territorio.

Saranno presenti Roberto Erario, Presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria; Paolo De Castro, Europarlamentare della Commissione Agricoltura; Francesco Giovinazzi, Responsabile Ufficio Area Salento Repressione Frodi Mipaaf; Gianluigi Borghero, Rappresentante Professionale presso l’Ufficio d’Armonizzazione nel Mercato Interno, Consulente in Proprietà Industriale e Legislazione Agroalimentare, Patent Attorney; Claudia Sanesi, Vice Segretario Generale Vicario della Camera di Commercio di Taranto; Responsabile dell’Autorità Pubblica di Controllo vini D.O. e I.G.; Vincenzo Carrozzino, Funzionario Mipaaf, Direzione Generale per la Promozione della qualità agroalimentare e Roberto Massafra, sindaco di Manduria. A moderare ci sarà il giornalista, scrittore e gastronomo italiano Luciano Pignataro.


Allegati:
manifesto giusto convegno.jpg
manifesto giusto convegno.jpg [ 79.25 KiB | Osservato 1227 volte ]
foto conferenza.jpg
foto conferenza.jpg [ 230.89 KiB | Osservato 1227 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
04/03/2016, 15:01
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 54510
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Consorzio di Tutela Primitivo di Manduria
C.da Piscine S/N
Uggiano Montefusco - Manduria
Tel/Fax: 099 9796696
http://www.consorziotutelaprimitivo.com/" target="_blank


Allegati:
LOGO basso.jpg
LOGO basso.jpg [ 123.37 KiB | Osservato 1225 volte ]
primitivo.jpg
primitivo.jpg [ 120.99 KiB | Osservato 1225 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
04/03/2016, 15:03
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 54510
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Il 5, 6 e 7 agosto Maruggio (TA) ospita i grandi nomi internazionali della musica. Il Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria presenterà le sue perle enologiche
Primitivo Jazz Festival, il buon vino si sposa con artisti di talento
L’evento spazierà su diversi linguaggi musicali
Degustazioni, arte e tanto buon live.

Sarà un’estate all’insegna del buon vino e della buona musica quella che ha in serbo la III edizione di Primitivo Jazz Festival da venerdì 5 a domenica 7 agosto a Maruggio (TA). Accanto ai grandi nomi internazionali della musica jazz, il vino avrà un ruolo centrale all’interno della manifestazione, con il Consorzio di una delle eccellenze enologiche più prestigiose del sud Italia. Il Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria che controlla una delle eccellenze della produzione vitivinicola pugliese e simbolo del Made in Italy, presenterà a ritmo di jazz le sue perle enologiche. La realtà pugliese ha da poco ricevuto dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali il prestigioso Erga Omnes, riconoscimento che gli attribuisce il ruolo di decisore e coordinatore esclusivo di tutte le politiche di valorizzazione, oltre che di tutela, delle denominazioni d’origine controllata del Primitivo.
Il centro storico di Maruggio, detto anche "Terra murata", per essere anticamente racchiuso nelle mura medievali, già sede della Commenda Magistrale dell’Ordine dei Cavalieri di Malta, ai piedi delle murge tarantine e a pochi chilometri dal mare, farà da cornice a questo riuscitissimo festival che, come tradizione, spazierà su diversi linguaggi musicali, segno di un’inclinazione particolare verso le diverse interpretazioni del Jazz.

Ad esibirsi nel cartellone del Primitivo Jazz Festival 2016 ci saranno , anche quest’anno, importanti artisti del panorama nazionale ed internazionale.
Tra gli interpreti il Tito Schipa Percussion Academy con la direzione di Giuseppe Cacciola, primo percussionista dell’ Orchestra del Teatro alla Scala di Milano e Felice Clemente Quartet (Felice Clemente al sax; Marco Pacassoni, marimba e vibrafono; Paolino Dalla Porta, contrabbasso; Massimo Manzi, batteria). Poi il piano di Mirko Signorile, il pianoforte di Soo Cho con il sax di Javier Girotto e, infine, le note del flauto di Gianluca Milanese con il basso di Richard Sinclar.

Anche stavolta, quindi, una grandissima programmazione per celebrare con sempre maggiore successo l’incontro tra due intense esperienze sensoriali : l’ascolto della musica jazz e la degustazione del vino di qualità. Un connubio, questo, che negli anni ha visto crescere la partecipazione ed i consensi di un pubblico sempre più attento e competente.

Inoltre, accanto alla buona musica e al buon vino sarà possibile anche degustare i prodotti tipici locali e avranno spazio anche l’arte e il cinema con il cortometraggio "Vino su tela" di Agnese Correra sull’arte enoica di Arianna Greco che dipingerà su tela con il vino, stupendo il pubblico presente.

Primitivo Jazz Festival nasce da un’idea del suo direttore artistico Umberto Summa con il contributo del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria e il patrocinio del Comune di Maruggio.

Per informazioni è possibile telefonare al numero 333.4239926, mandare una mail a umberto.summa@gmail.com oppure visitare la pagina Facebook http://www.facebook.com/PrimitivoJazzFestival" target="_blank


Allegati:
primitivo jazz.jpg
primitivo jazz.jpg [ 88.07 KiB | Osservato 1136 volte ]
primitivo_jazz.jpg
primitivo_jazz.jpg [ 122.15 KiB | Osservato 1136 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
18/07/2016, 11:43
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 54510
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Il presidente Roberto Erario ottimista per la previsione 2016
Vendemmia, Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria: “Sarà un’annata straordianaria”

“Si preannuncia un’ottima vendemmia per il Primitivo di Manduria soprattutto grazie alla qualità delle uve, eccellenti rispetto allo scorso anno, con un miglioramento del 10-15%.”- afferma soddisfatto Roberto Erario, presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria.

"Ovviamente - aggiunge Erario - per averne la certezza dovremo aspettare di portare tutta l'uva in cantina ma sicuramente possiamo già classificare questa vendemmia tra le migliori”.

“Ad oggi nel vigneti del Primitivo di Manduria abbiamo uve completamente sane, con buccia bella e consistente, tali da far prevedere una produzione di vini ricchi in colore e struttura. Grazie anche al vento di tramontana che ha permesso alle uve di maturare con calma. Qualitativamente la vendemmia si prennuncia quindi più elevata grazie anche alle misure Ocm che hanno permesso anche miglioramenti delle tecniche di gestione dei vigneti, in particolare l'introduzione di sistemi avanzati di produzione sostenibile.
La vendemmia del 2015 ha ottenuto in totale 18 milioni di litri circa, per 22 milioni di bottiglie. – conclude Erario- Attendiamo a breve quella del 2016”.


Allegati:
vigneto_primitivo2.jpg
vigneto_primitivo2.jpg [ 91.62 KiB | Osservato 1016 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
29/08/2016, 12:24
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 54510
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Il presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria, Roberto Erario: “L’80% di uva è stato raccolto, chicchi di ottima qualità che preannunciano un ottimo vino”
Maltempo: è salva la vendemmia nelle zone del Primitivo di Manduria

E’ salva la vendemmia nelle zone del Primitivo di Manduria. Il maltempo che si sta verificando e che ha duramente colpito la Puglia non ha compromesso eccessivamente la raccolta dell'uva nei circa 3.140 ettari di vigneti che costituiscono la denominazione del Primitivo di Manduria.

“Questo perché un buon 80% di uva è stato raccolto, chicchi di ottima qualità che preannunciano un ottimo vino. - afferma Roberto Erario, presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria - I vigneti stanno reggendo bene anche grazie alle scelte di adottare le misure Ocm che hanno permesso così miglioramenti delle tecniche di gestione dei vigneti, in particolare l'introduzione di sistemi avanzati di produzione sostenibile.”

“Vorrei ringraziare tutti i vignaioli che si stanno dedicando anima e corpo alla raccolta dell’uva. – conclude Erario - Un lavoro che andrà avanti fino a fine mese e che poi lascerà posto agli step successivi della filiera del vino, selezione del frutto, fermentazione, svinatura fino all’imbottigliamento finale. Il Primitivo di Manduria è ormai un brand riconosciuto in tutto il mondo grazie al lavoro dei produttori e vinificatori che, con passione e abili capacità, producono questo vino straordinario. Un’eccellenza che ha conquistato e sta conquistando fette di mercato importanti”.

www.consorziotutelaprimitivo.com


Allegati:
vendemmia.jpg
vendemmia.jpg [ 219.29 KiB | Osservato 928 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
12/09/2016, 14:04
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 54510
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Da giovedì 6 a domenica 9 ottobre il Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria alla 48° edizione della storica regata velica internazionale a Trieste
Il Primitivo di Manduria ‘salpa’ con le barche di Barcolana
Nello spazio Piazza Puglia tante occasioni promozionali.
Il gruppo Rai quest’anno è “main media partner”

Il Primitivo di Manduria sbarca a Trieste per la 48° edizione di Barcolana, la storica regata velica internazionale.
Da giovedì 6 a domenica 9 ottobre, grazie al Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria, il mondo di una delle eccellenze enologiche più prestigiose del sud Italia si unirà a quello della vela.

Nello spazio Piazza Puglia (area Bacino San Giusto), il Consorzio porterà in diverse occasioni promozionali i vari brand del Primitivo di Manduria. Sì, perché Barcolana non è solo una regata, ma anche un appuntamento ricco di eventi, incontri, musica e tanta enogastronomia. Alimentarsi di Puglia è il tema di Piazza Italia, un percorso enogastronomico che consentirà di degustare le tante eccellenze di cui l’italia è piena. Un focus particolare sarà dedicato al wine&food: una serie di show cooking delizieranno il palato del pubblico, della stampa internazionale e degli operatori di settore, il tutto abbinato ai vini del Primitivo di Manduria.

Inoltre, il nuovo logo del Consorzio sarà visibile in una delle tante imbarcazioni pronte a gareggiare e, il gruppo Rai che quest’anno è “main media partner”, ne garantirà ampia copertura. Il programma prevede la diretta integrale di tre ore della regata del 9 ottobre in alta definizione su Rai Sport. Diretta anche su Radio 2, emittente radiofonica ufficiale, dove l’evento sarà seguito anche tramite programmi come Caterpillar e le trasmissioni del week end. Sabato 1 ottobre anche lo speciale su Lineablu (Rai 1).

“Con duemila barche a vela e oltre venticinquemila velisti in mare, – afferma Roberto Erario, presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria – la Barcolana è un evento senza eguali, e siamo felici di partecipare all’iniziativa che rappresenta per noi un’importante vetrina per presentare i nostri prodotti a un segmento di mercato che coinvolge buyer provenienti da tutto il mondo, soprattutto dal Centro Est Europa”.

La Barcolana è una storica regata velica internazionale che si tiene ogni anno nel Golfo di Trieste nella seconda domenica di ottobre. È nota per essere una delle regate più affollate del mondo. La particolare formula che la contraddistingue la rende un evento unico nel panorama velico internazionale: su una singola linea di partenza infatti si ritrovano a gareggiare fianco a fianco velisti professionisti e semplici appassionati, su imbarcazioni di varie dimensioni che vengono suddivise in categorie a seconda della lunghezza fuori tutto. Nata nel 1969 per iniziativa della Società Velica di Barcola e Grignano, deve il suo nome completo di Regata Coppa d’Autunno Barcolana al fatto che da sempre si tiene nella seconda domenica di ottobre, a conclusione della stagione del circolo velico. Alla prima edizione parteciparono 51 imbarcazioni, tutte di circoli velici triestini, ma anno dopo anno la popolarità di questo evento è cresciuta fino a coinvolgere equipaggi internazionali con velisti di caratura mondiale.


Allegati:
vigneto2.jpg
vigneto2.jpg [ 216.99 KiB | Osservato 873 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
03/10/2016, 17:43
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 54510
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Le cifre definitive del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria
indicano una produzione di 20 milioni di litri di vino, + 10- 12% sul 2015. Qualità ottima
Una vendemmia a 5 stelle per il Primitivo di Manduria

Venti milioni di litri per la vendemmia 2016 del Primitivo di Manduria, una cifra che permetterà di produrre 25 milioni di bottiglie con un miglioramento del 10- 12% rispetto all’anno 2015.
Questi i dati ufficiali della raccolta uva per il Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria.

“Un’annata a 5 stelle quella del 2016 che ha registrato una sorprendente eccellenza delle uve raccolte. – dichiara Roberto Erario, presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria - La pioggia che ha sfiorato i vigneti non ha provocato danni in quanto l’80% di uva era già stata raccolta. Quindi qualità e quantità i valori di questa vendemmia. Un risultato straordinario che vorrei condividere con le 27 aziende ringraziandole del grande lavoro fatto in questi anni e con gli 800 viticoltori il cui ruolo è fondamentale”.

Ma dove ‘viaggeranno’ i 25 milioni di bottiglie del Primitivo di Manduria?
Oltre in Italia saranno presenti in molti paesi esteri (60 – 70%): Stati Uniti, Canada e Europa e una buona sbarcherà anche in Cina.
“Il primitivo di Manduria ultimamente sta conquistando, bottiglia dopo bottiglia, anche i mercati orientali, dove fino a pochi anni fa non c’era una grande cultura enologica. – conclude Erario - Oggi invece parliamo di consumatori attenti, che si accontentano solo di un prodotto ma di altissima qualità.”

Oltre al ruolo del Consorzio di supportare le aziende per penetrare nei mercati esteri, dall’altra parte, c’è anche quello di tutelare il prodotto all’estero, contro eventuali abusi, atti di concorrenza sleale e contraffazioni, il tutto per salvaguardare la grande denominazione pugliese.

www.consorziotutelaprimitivo.com


Allegati:
Uve Primitivo.jpg
Uve Primitivo.jpg [ 123.18 KiB | Osservato 826 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
05/10/2016, 15:02
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 54510
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Dal 4 al 7 novembre, per la prima volta, il Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria alla 25° edizione di uno degli eventi enogastronomici più importanti d’Europa
Il Primitivo di Manduria a Merano WineFestival
Nove aziende presenti nello stand istituzionale all’interno della GourmetArena

Il Primitivo di Manduria sarà protagonista di Merano WineFestival 2016, grazie allo spazio istituzionale del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria che rappresenterà la grande denominazione del sud Italia in uno degli eventi internazionali più importanti del settore enologico.

Da venerdì 4 a lunedì 7 novembre, negli eleganti locali del Kurhaus, il palazzo liberty nel centro di Merano, cuore pulsante della città altoatesina, si degusteranno specialità selezionate e i migliori vini di tutto il mondo, tra cui il Primitivo di Manduria. All’interno della GourmetArena, nove aziende di una delle più importanti denominazione italiane faranno scoprire a professionisti, ed esperti del settore di tutto il mondo, la tradizione e i sapori del grande rosso pugliese.

Per tre giorni informazione, cultura, mondanità si danno così appuntamento a Merano, per partecipare a un evento multiforme ricco di occasioni di conoscenza, di incontro, di confronto in cui la parola chiave è sempre una sola “eccellenza”.

“Non solo passione e tradizione. - dichiara Roberto Erario, presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria - Merano WineFestival sarà dunque un ottimo veicolo per promuovere le nostre eccellenze. L’evento è infatti uno dei punti di riferimento, non solo per il mercato nazionale ma anche per quello tedesco, svizzero e americano, Paesi in cui il Primitivo raggiunge ottimi risultati, assicurandosi una grande fetta del proprio export”.

Il programma prevede interventi, visite guidate, degustazioni e premiazioni. Il Merano WineFestival permette di dare uno sguardo alle ultime novità sul fronte enogastronomico e rappresenta una delle fiere del settore vinicolo più importanti al mondo che ha visto nelle ultime edizioni oltre 10mila presenze tra operatori e consumatori di vino.

Ecco l’elenco delle aziende del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria presenti con i loro vini:

Cantine Due Palme; San Gaetano
Cantine Erario; Charisma
Cantine San Giorgio (Gruppo Tinazzi); Byzantium
Cantine San Marzano; Anniversario 62
Cantolio Manduria; 15,0 di Mare
Consorzio Produttori Vini; Elegia
Masca Del Tacco (Gruppo Femar Vini); Li Filitti
Ognissole (Gruppo Feudi San Gregorio); Primitivo Di Manduria Marchio Rosso
Varvaglione Vigne & Vini; Papale

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


24/10/2016, 13:26
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 54510
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
WineFestival
Nove aziende presenti nello stand istituzionale all’interno della GourmetArena

Per la prima volta il Primitivo di Manduria sarà protagonista di Merano WineFestival 2016, grazie allo spazio istituzionale del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria che rappresenterà la grande denominazione del sud Italia in uno degli eventi internazionali più importanti del settore enologico.

Da venerdì 4 a lunedì 7 novembre, negli eleganti locali del Kurhaus, il palazzo liberty nel centro di Merano, cuore pulsante della città altoatesina, si degusteranno specialità selezionate e i migliori vini di tutto il mondo, tra cui il Primitivo di Manduria. All’interno della GourmetArena, nove aziende di una delle più importanti denominazione italiane faranno scoprire a professionisti, ed esperti del settore di tutto il mondo, la tradizione e i sapori del grande rosso pugliese.

Per tre giorni informazione, cultura, mondanità si danno così appuntamento a Merano, per partecipare a un evento multiforme ricco di occasioni di conoscenza, di incontro, di confronto in cui la parola chiave è sempre una sola “eccellenza”.

“Non solo passione e tradizione. - dichiara Roberto Erario, presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria - Merano WineFestival sarà dunque un ottimo veicolo per promuovere le nostre eccellenze. L’evento è infatti uno dei punti di riferimento, non solo per il mercato nazionale ma anche per quello tedesco, svizzero e americano, Paesi in cui il Primitivo raggiunge ottimi risultati, assicurandosi una grande fetta del proprio export”.

Il programma prevede interventi, visite guidate, degustazioni e premiazioni. Il Merano WineFestival permette di dare uno sguardo alle ultime novità sul fronte enogastronomico e rappresenta una delle fiere del settore vinicolo più importanti al mondo che ha visto nelle ultime edizioni oltre 10mila presenze tra operatori e consumatori di vino.

Ecco l’elenco delle aziende del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria presenti con i loro vini:

Cantine Due Palme; San Gaetano
Cantine Erario; Charisma
Cantine San Giorgio (Gruppo Tinazzi); Byzantium
Cantine San Marzano; Anniversario 62
Cantolio Manduria; 15,0 di Mare
Consorzio Produttori Vini; Elegia
Masca Del Tacco (Gruppo Femar Vini); Li Filitti
Ognissole (Gruppo Feudi San Gregorio); Primitivo Di Manduria Marchio Rosso
Varvaglione Vigne & Vini; Papale

www.consorziotutelaprimitivo.com


Allegati:
foto bottiglia.jpg
foto bottiglia.jpg [ 26.07 KiB | Osservato 703 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
02/11/2016, 17:22
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 54510
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Grande affluenza al tavolo istituzionale
Merano WineFestival, il Primitivo di Manduria piace e sorprende gli operatori del settore internazionale
Roberto Erario, presidente: “Nostra priorità è portare avanti iniziative necessarie per dare impulso al settore dell’enoturismo alla valorizzazione del territorio”

Grande affluenza al tavolo istituzionale del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria alla 25° edizione di Merano WineFestival che ieri ha chiuso i battenti (4-8 novembre). Un successo al bancone istituzionale dedicato interamente al Primitivo di Manduria che quest’anno ha fatto il suo esordio a uno degli eventi enogastronomici più importanti d’Europa con nove aziende in degustazione.

“Abbiamo centrato l’obiettivo. – spiega soddisfatto Roberto Erario, presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria - Siamo riusciti, partecipando per la prima volta a Merano WineFestival e grazie alle nostre perle enologiche, a portare alta la bandiera di una delle denominazioni più importanti del Made in Italy. Operatori del settore tra cui enoappasionati, enotecari e ristoratori hanno apprezzato e chiesto informazioni sulle nostre aziende”.

“In questi giorni, faticosi ma ricchi di entusiasmo – continua Erario - l’impegno del Consorzio non è stato solo quello di promuovere il Primitivo di Manduria ma tutto il territorio, sia di Manduria sia di tutta la nostra areale che comprende 18 comuni tra Taranto e Brindisi. Perché è nostra priorità portare avanti iniziative necessarie per dare impulso al settore dell’enoturismo e alla valorizzazione del territorio. Strategie determinanti per lo sviluppo dell’intera comunità”.

“Il Consorzio – conclude Erario – sarà sempre al fianco di tutti i produttori per essere sempre più competitivi in Italia e sui mercati esteri attraverso strategie di marketing, di tutela e di promozione”.

www.consorziotutelaprimitivo.com


Allegati:
merano2.jpg
merano2.jpg [ 74.91 KiB | Osservato 650 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
09/11/2016, 15:17
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy