Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 05/12/2019, 21:39




Rispondi all’argomento  [ 1897 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 ... 190  Prossimo
Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali 
Autore Messaggio
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 57567
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
SICCITÀ, CATANIA: EMERGENZA IMPONE UNA STRATEGIA SUL LUNGO PERIODO CHE TUTELI E VALORIZZI RISORSE IDRICHE NAZIONALI

“La drammaticità della situazione a cui ciclicamente è sottoposto il nostro territorio dalla siccità, che in questi giorni colpisce severamente alcune delle nostre più importanti regioni agricole, impone una riflessione che vada oltre l'emergenza, per la quale gli uffici del Ministero sono comunque mobilitati. Il tema dell'acqua è sempre più chiaramente una delle questioni centrali per il futuro economico e per lo sviluppo sostenibile del nostro Paese. Finora, per fronteggiare l’emergenza, abbiamo deciso di accelerare le procedure per dichiarare lo stato di calamità naturale e abbiamo avviato l’iter per ottenere dalla Commissione europea l’autorizzazione all’erogazione degli anticipi Pac 2012 a partire dal prossimo 16 ottobre, accorciando di circa 50 giorni i tempi previsti dalle scadenze comunitarie, in modo da garantire ai nostri agricoltori un sostegno in una fase di difficoltà produttiva. Per affrontare in modo sistematico la questione convocherò al più presto una riunione con gli assessori regionali all’Agricoltura con i quali esaminerò non solo i provvedimenti necessari sul breve periodo, ma anche una strategia nazionale per l’acqua”.

Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania, sul problema della siccità, annunciando la convocazione di un incontro con gli assessori regionali all’Agricoltura.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


21/08/2012, 18:06
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 57567
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
VINO, CATANIA: IMPORTANTI LE NOVITA’ CONTENUTE NEL NUOVO DECRETO SULL’ETICHETTATURA E PRESENTAZIONE DEI VINI DOP E IGP

“Le novità contenute nel nuovo decreto sull’etichettatura e presentazione dei vini DOP e IGP e altri prodotti vitivinicoli, sono, ancora una volta, una dimostrazione del lavoro attento e continuo che il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali svolge nei riguardi dei produttori, degli operatori e di tutti gli attori della filiera vitivinicola. L’adozione delle disposizioni normative, volte a tutelare le nostre produzioni, è una misura indispensabile per proteggere le nostre eccellenze nel modo adeguato”.

Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania, commenta la pubblicazione sulla G.U. di ieri, martedì 28 agosto 2012, del Decreto del 13 agosto 2012, che entra in vigore oggi mercoledì 29 agosto, recante  le  disposizioni  nazionali  attuative  del Regolamento  (CE) n. 1234/2007 del Consiglio, del  regolamento applicativo (CE) n. 607/2009 della Commissione e  del decreto legislativo n. 61/2010, per quanto concerne le DOP, le IGP, le menzioni tradizionali, l’etichettatura e la presentazione di determinati prodotti del settore vitivinicolo.

Attraverso un’importante opera di semplificazione e ricodificazione delle preesistenti norme nazionali, si costituisce il testo unico delle disposizioni nazionali in materia di “etichettatura e presentazione dei vini DOP e IGP e altri prodotti vitivinicoli”, tenendo altresì conto degli aggiornamenti apportati dal quadro di riferimento normativo e nazionale.

I punti essenziali riguardano:

- la ricodificazione che apporta una notevole semplificazione normativa e nel contempo elimina alcuni vincoli dichiarativi a carico dei produttori connessi all’etichettatura e presentazione;
- le norme sui recipienti e tappature dei vini DOCG, DOC e IGT, pur salvaguardando l’immagine delle produzioni più qualificate (DOCG), vengono eliminati alcuni vincoli troppo restrittivi in materia di confezionamento, che ormai non sono più in linea con le esigenze dei principali mercati di esportazione, segnatamente dei vini DOC.

In tale contesto, oltre ad aggiornare le disposizioni sui contenitori alternativi al vetro per i vini DOC (introdotti nei disciplinari di alcune DOC ai sensi dell’apposito decreto del 2008), vengono introdotte misure di liberalizzazione intese a consentire l’uso delle varie tappature ammesse dalla vigente normativa comunitaria, tra cui il tappo a vite, che risulta assai richiesto sia dai mercati esteri che nazionali. Resta comunque fatto salvo l’uso del tradizionale del tappo di sughero per le produzioni maggiormente qualificate, conformemente alle disposizioni degli specifici disciplinari di produzione.  

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


29/08/2012, 16:30
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 57567
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
FESTIVAL DELLE NAZIONI CITTÀ DI CASTELLO (PG), SABATO 1 SETTEMBRE 2012 IL MINISTRO CATANIA PARTECIPA AL CONVEGNO “COSTRUIRE IL FUTURO: DIFENDERE L’AGRICOLTURA DALLA CEMENTIFICAZIONE”

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania parteciperà sabato 1 settembre 2012 alle ore 18 al convegno “Costruire il futuro: difendere l’agricoltura dalla cementificazione”, che rientra nell’ambito del Festival delle Nazioni di Città di Castello (PG), presso Palazzo Vitelli a Sant’Egidio – Via San Bartolomeo.
A margine del convegno è previsto un punto stampa del Ministro con i giornalisti.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


30/08/2012, 18:50
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 57567
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
IL MINISTRO CATANIA IN EMILIA ROMAGNA DOMENICA 2 E LUNEDÌ 3 SETTEMBRE


Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania sarà in Emilia Romagna domenica 2 e lunedì 3 settembre.
Domenica 2 alle ore 11,45 il Ministro incontrerà le rappresentanze economiche, sociali ed istituzionali agricole di Ferrara, presso il Castello Estense, per fare il punto sulla crisi idrica e sull’emergenza siccità. A margine dell’incontro il Ministro Catania incontrerà i giornalisti. Lo stesso giorno alle ore 18,00 il Ministro interverrà alla tavola rotonda “Ritorno alla terra, ritorno al futuro. Per una politica di tutela del suolo agricolo italiano” nell’ambito della Festa nazionale democratica del PD a Reggio Emilia.
Lunedì 3 il Ministro visiterà le zone colpite dal sisma e incontrerà alle ore 10,00 le rappresentanze agricole e istituzionali della zona presso Fruit Modena Group a Sorbara di Bomporto.
Di seguito il programma dettagliato degli appuntamenti:
Domenica 2 settembre 2012 – Ferrara e Reggio Emilia

Ore 11,45 – Incontro del Ministro Catania con rappresentanze economiche, sociali ed istituzionali agricole del luogo. Tema: crisi idrica e siccità - Castello Estense – Largo Castello – Ferrara

Ore 13,00 – Punto stampa del Ministro Catania

Ore 18,00 – Il Ministro Catania interviene alla tavola rotonda “Ritorno alla terra, ritorno al futuro. Per una politica di tutela del suolo agricolo italiano” – Festa nazionale democratica del PD - Area CampoVolo – via dell’Aeronautica – Reggio Emilia

Lunedì 3 settembre – Sorbara di Bomporto (MO)

Ore 09,00 – Sopralluogo alla zona colpita dal sisma - Cantina Cavicchioli (Cantine Riunite CIV) - via Canaletto, 52 - San Prospero (MO)

Ore 10,00 – Incontro del Ministro Catania con le rappresentanze agricole e istituzionali della zona presso Fruit Modena Group – via Torrazzo 2/g.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


31/08/2012, 11:52
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 57567
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
TERREMOTO, CATANIA: IN EMILIA GRANDE VOGLIA DI RIPARTIRE
“Questi due giorni in Emilia mi sono stati molto utili per rendermi conto di persona di quale fosse la situazione del settore agroalimentare, colpito qui così severamente prima dal terremoto e poi dalla siccità. Mi sono reso conto che al grande impegno per ripartire delle imprese è corrisposta da parte delle amministrazioni locali un'azione importante. Inoltre ho costatato che c'e' una generale condivisione da parte degli operatori sui provvedimenti legislativi che il governo ha messo in campo per la ricostruzione”.
Lo ha dichiarato il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania al termine della sua visita in Emilia Romagna che lo ha visto oggi recarsi nel modenese presso una delle aziende colpite dal sisma, che sta faticosamente riuscendo a rimettere in funzione i suoi impianti. Accompagnato dall’Assessore regionale all’agricoltura Tiberio Rabboni, dal sindaco di Bomporto Alberto Borghi e dal presidente della Provincia di Modena Emilio Sabattini, il Ministro ha quindi incontrato alcuni rappresentanti del comparto agroalimentare della zona.
“Per quanto riguarda il nostro settore – ha aggiunto il Ministro -, oltre all'anticipo dei fondi Pac, abbiamo messo in campo 135 milioni di euro dei Piani di sviluppo rurale e personale del Ministero, che ci era stato richiesto dalla Regione per evadere velocemente le centinaia di pratiche riguardanti il sisma. Quanto al riconoscimento da parte dell'Ue del terremoto come causa di forza maggiore, sono fiducioso. Da parte della Commissione e dell’Unione c’è un atteggiamento di comprensione nei confronti della situazione in cui versano le aziende emiliane colpite dal terremoto. Per quanto riguarda la siccità, è importante che oltre che alle misure per il ristoro parziale immediato si imposti una politica di lungo periodo che ponga al centro il tema delle risorse idriche, senza dubbio una delle questioni centrali che deve essere affrontata guardando al futuro economico e allo sviluppo sostenibile del nostro Paese. Un modello che torni ad attribuire all’agricoltura un ruolo di primo piano”.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


03/09/2012, 16:03
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 57567
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
CATANIA INCONTRA DOMANI GLI ASSESSORI REGIONALI ALL’AGRICOLTURA. AL TERMINE CONFERENZA STAMPA

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania, terrà domani, mercoledì 5 settembre presso la sede del Dicastero, un incontro straordinario con gli assessori regionali all’Agricoltura. Tema centrale dell’appuntamento sarà la grave crisi che ha investito il comparto agroalimentare a seguito della siccità che si è verificata nei mesi scorsi.

Al termine della riunione, alle ore 12.30 presso la sala Cavour del Mipaaf, è previsto un incontro con i giornalisti.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


04/09/2012, 11:53
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 57567
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
MIPAAF, RIPARTE IL CRA CON UN NUOVO CDA E 32 ASSEGNI DI RICERCA PER 1,4 MILIONI DI EURO

“La ricerca scientifica in agricoltura – ha sottolineato il Ministro - può e deve svolgere un ruolo importante, anche sostenendo gli imprenditori agricoli in un processo di rinnovamento e fornendo loro strumenti per affrontare le difficoltà determinate dalle conseguenze che i cambiamenti climatici stanno determinando in questo settore. Sono convinto che il Cra in questo senso debba e possa svolgere una funzione fondamentale, costruendo un rapporto e un dialogo sempre più stretto con il mondo del lavoro e con le organizzazioni del settore e dando nuovo impulso alla ricerca in ambito agricolo. Proprio in questo senso ci tengo a sottolineare l’importanza del bando lanciato lo scorso agosto dal Cra per l’attribuzione di 32 assegni di ricerca. Un segnale importante dell’attenzione posta da questo Ministero verso l’innovazione nel comparto su tutti i fronti”.
Lo ha dichiarato il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania presenziando all’insediamento del nuovo Consiglio d’amministrazione del Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura (Cra) che si è tenuto questa mattina presso la sede del Dicastero.
Nel mese di agosto, infatti, il Cra ha lanciato quattro bandi per il conferimento di 32 assegni di ricerca, per un impegno di spesa complessivo di oltre 1,4 milioni di euro, sulle seguenti tematiche: produzioni vegetali e biotecnologie, scienze delle produzioni animali, produzioni agro-industriali, produzioni forestali e ambiente. I contributi, del valore di 45.892 euro per 2 anni, saranno assegnati a seguito della selezione indetta con i bandi che scadranno il 10 settembre 2012. Le domande di partecipazione sono scaricabili dal sito del CRA www.entecra.it.
Il nuovo Cda dell’ente è composto dal Presidente del Cra Giuseppe Alonzo, dal Prof. Francesco Adornato (Preside Facoltà di Scienze Politiche Università di Macerata), dal Prof. Salvatore Tudisca (Professore ordinario di Economia ed Estimo Rurale presso Università degli Studi di Palermo) e dalla Dott.ssa Rita Clementi (ricercatrice in genetica medica).
Nel corso della seduta il Consiglio d’amministrazione ha approvato all’unanimità il nuovo statuto. “Il consenso generale dei membri del Cda sui contenuti e le finalità del nuovo statuto – ha sottolineato il Presidente Alonzo - rappresenta uno stimolo importante per avviare una nuova stagione di attività per l’ente che deve essere al servizio della ricerca e delle aziende della filiera agroalimentare”.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


04/09/2012, 13:41
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 57567
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
SICCITÀ, CATANIA: STIAMO LAVORANDO PER EMERGENZA MA SERVE STRATEGIA A LUNGO TERMINE
“Il fenomeno della siccità vissuto dal nostro Paese negli ultimi mesi ha assunto indubbiamente proporzioni eccezionali, ma tutto lascia pensare che, nel quadro dei cambiamenti climatici in atto, ci troveremo sempre più spesso ad affrontare situazioni caratterizzate da piogge meno frequenti ma più copiose. Per questo è fondamentale, aldilà degli interventi sull’emergenza, lavorare a una politica di più ampio respiro sul medio e sul lungo termine per affrontare in maniera organica il problema delle risorse idriche sia sul fronte della gestione che su quello infrastrutturale”.
Lo ha dichiarato il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania al termine dell’incontro straordinario con i rappresentanti delle Regioni per affrontare le conseguenze dell’emergenza siccità sull’agricoltura italiana.
“Nel corso della riunione – ha aggiunto il Ministro - abbiamo effettuato un’approfondita disamina della situazione contingente, concordando sulla necessità di completare rapidamente il quadro degli adempimenti necessari per il riconoscimento dell’eccezionale avversità atmosferica, a partire dalla valutazione dei danni registrati che non è stata ancora completata. Abbiamo riflettuto sulla possibilità di rappresentare la situazione generale sia in Conferenza Stato-Regioni che di fronte al Governo nel suo complesso, affinché a tutti i livelli ci sia l’esatta percezione dell’entità del fenomeno per poi verificare se sia possibile applicare il meccanismo di parziale ristoro del danno subito dalle imprese agricole. Inoltre siamo riusciti ad ottenere l’anticipo dei contributi comunitari che, quest’anno, verranno erogati a partire del 16 ottobre”.
“Questo rappresenta però un piano d’azione che si limita al breve periodo, ma è fondamentale ragionare in prospettiva e in questo senso ho registrato la disponibilità degli assessori a lavorare per raggiungere una maggiore diffusione delle coperture assicurative per questo tipo di rischio, raccogliendo anche l’invito arrivato dalla Commissione europea, garantendo il contributo pubblico per la sottoscrizione di queste polizze”.
“Sempre nell’ottica del medio-lungo periodo ritengo estremamente importante approfondire il tema degli orientamenti colturali che, soprattutto in alcune aree del Paese, espongono gli agricoltori a forti rischi, e quanto accaduto con le coltivazioni di mais negli ultimi mesi ne è testimonianza. È ovvio che, in un’economia di mercato, spetta alle imprese fare le proprie scelte, ma il nostro obiettivo deve essere quello di fare in modo che si tratti di scelte consapevoli”.
“In prospettiva il tema dell’acqua è, ovviamente, di un’importanza capitale, perché se non affrontato nella maniera giusta è in grado di condizionare lo sviluppo nei prossimi decenni. Non possiamo permettere che il consumo civile, quello agricolo e quello industriale entrino in competizione tra loro. Servono nuove infrastrutture e opere irrigue, serve una corretta manutenzione della rete, ma serve soprattutto che questo tema assuma la dovuta centralità. Proprio per questo abbiamo mobilitato 600 milioni di euro per opere relative alla rete irrigua nazionale, ma questo non basta: mi sono infatti confrontato con il Ministro Fabrizio Barca sulla necessità di mobilitare una parte significativa dei fondi regionali e di coesione, oltre a quelli della Pac, per avviare un grande intervento pluriennale sull’acqua”.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


05/09/2012, 19:27
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 57567
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
CATANIA: INNALZAMENTO PERCENTUALI DI SUCCO IN BEVANDE ANALCOLICHE DAL 12 AL 20 UN SUCCESSO PER AGRICOLTURA E CONSUMATORI

“L’innalzamento del limite minimo di succo naturale contenuto nelle bevande analcoliche che richiamano il nome di un frutto, da me fortemente voluto e contenuto nel decreto legge varato ieri dal Consiglio dei Ministri, rappresenta un risultato importante per i consumatori e per il mondo dell’agricoltura. Questa misura, infatti, imporrà ai produttori di aumentare dal 12 al 20% la quantità di succo naturale contenuto in tutte le bevande analcoliche vendute in Italia, che richiamano nel nome o nella descrizione un frutto. Si tratta di una misura che certamente avrà ricadute molto positive per i nostri produttori, soprattutto quelli di agrumi, ma rappresenta anche un importante passo avanti nell’ottica della tutela dei consumatori perché mette a loro disposizione un prodotto più ricco di frutta”.
Lo ha dichiarato il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania commentando il contenuto del decreto legge recante “Disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del paese mediante un più alto livello di tutela della salute” approvato ieri dal Consiglio dei Ministri.
Questo non impedisce agli operatori di continuare a produrre le cosiddette bibite di fantasia con percentuali inferiori di succo di frutta purché nel nome e nella descrizione non si faccia nessun riferimento al frutto.
Altro aspetto da sottolineare è che la norma non impatta in nessun modo sui succhi o i nettari di frutta che hanno una loro precisa definizione codificata in ambito comunitario e che hanno percentuali di frutta significativamente più alte.
I succhi di frutta, infatti, sono derivati al 100% da frutta, sia nel caso dei prodotti freschi che di quelli ricostituiti da prodotto concentrato. La nuova direttiva comunitaria prevede, inoltre, per questa tipologia il divieto di aggiungere zuccheri.
Per quanto riguarda invece i nettari, nel caso italiano i più presenti sul mercato sono quelli definiti “succo e polpa”, la percentuale di succo e/o purea di frutta presente nella bevanda varia a seconda della tipologia di frutto utilizzato e può andare dal 25 al 50%.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


06/09/2012, 14:03
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 57567
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
DOMANI A PALAZZO CHIGI IL MINISTRO CATANIA
ALLA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI EXHIBITALY 2012

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania, prenderà parte domani venerdì 7 settembre alle ore 10.30 presso la Sala stampa di Palazzo Chigi (Piazza Colonna 370) alla conferenza stampa di presentazione di ‘Exhibitaly 2012: eccellenze italiane d’oggi’.

Nel corso dell’incontro verrà illustrato il programma del progetto di promozione dei settori di punta del Made in Italy, che comprende anche l’enogastronomia, che si terrà a Mosca dal 12 settembre 2012 fino al 6 gennaio 2013.

Alla conferenza stampa, oltre al Ministro Catania, saranno presenti anche il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Antonio Catricalà, il Sottosegretario di Stato agli Affari esteri Marta Dassù, il Coordinatore dell’Anno della Cultura e della Lingua italiana in Russia del 2011 Giuliano Urbani, il Coordinatore del progetto ‘Eccellenze italiane d’oggi’ Beniamino Quintieri.

Per gli accrediti alla conferenza, i giornalisti sono pregati di chiamare l’Ufficio stampa Mipaaf al numero 06 46653403.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


06/09/2012, 18:27
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 1897 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 ... 190  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy