Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 20/07/2024, 8:13




Rispondi all’argomento  [ 81 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 9  Prossimo
FederBio - AssoBio 
Autore Messaggio
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Convegno:
Vini Bio, questione di etichetta.
Quali garanzie per un'informazione chiara e trasparente al consumatore
Verona, 52° Vinitaly – Salone internazionale dei vini e dei distillati
Lunedì 16 aprile 2018 - h. 15.00 16.30
Sala Puccini – Centrocongressi Arena

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


31/03/2018, 21:16
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Convegno: "BIO. La crescita del settore e la nuova normativa per le sementi" - Bologna, 3 maggio 2018


Allegati:
unnamed.jpg
unnamed.jpg [ 68.92 KiB | Osservato 1914 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
10/04/2018, 21:04
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Festa del BIO 2018: un roadshow attraverso l'Italia del BIO!
Ia tappa: Milano 12 maggio - Via dei Mercanti 10.00-19.00.
Cibo, idee, divertimento: tutto questo è la Festa del BIO! Vieni a conoscere un luogo straordinario, dove tutto il buono del biologico si mette in mostra, intavolando valori in un vortice di profumi e sapori. Se le buone idee sono il motore del cambiamento…schiaccia l’acceleratore anche tu, ti aspettiamo!

La prima tappa è Milano con appuntamento nella centralissima via dei Mercanti il prossimo 12 maggio, nell'ambito di Milano Food City, la settimana del food meneghino, in partnership con Fiera Milano/TUTTOFOOD


Allegati:
festa.jpg
festa.jpg [ 73.37 KiB | Osservato 1835 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
08/05/2018, 6:45
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
È partito da Milano sabato 12 maggio il grande tour di FederBio nelle più importanti città d’Italia!

Superata ogni aspettativa per la prima tappa della Festa del BIO!

La vivace kermesse ha debuttato nel centro meneghino, coinvolgendo migliaia di visitatori grazie al nutrito programma di eventi.

Dopo il successo dell’edizione 2017, anche quest’anno Milano e i milanesi hanno premiato la Festa del BIO e, nonostante il tempo incerto, hanno affollato il villaggio del biologico di Via Mercanti. Organizzata da FederBio, in partnership con Fiera Milano/TUTTOOOD, questa prima tappa del Tour 2018 ha richiamato oltre 6000 visitatori agli stand del villaggio del BIO, ai talk, ai giochi, alle degustazioni.

Inserita nel ricco calendario di iniziative della “Milano Food City” l’evento si è confermato uno spazio aperto di confronto, ricerca, comunicazione e arricchimento reciproco, in grado di coinvolgere gli avventori con un nutrito programma di attività informative e ludiche.

La festa si è aperta con il talk dal titolo “Il valore del benessere animale in agricoltura biologica” insieme a Davide Bochicchio, medico veterinario – GdL FederBio. Sujen Santini, medico veterinario – vice direttore tecnico della Coop COMAZOO, Leandro Giusti, responsabile allevamenti Fileni e Gianluca Ferrari, Vice Presidente Gruppo Granarolo; moderava il giornalista di VVQ Edagricole, Lorenzo Tosi.

Opinione comune a tutti i relatori presenti la necessità di affermare il principio guida dell’allevamento biologico codificato da FederBio, per assicurare il benessere animale nel rispetto della sua libertà, riconosciuta in cinque punti: libertà dalla fame e dalla sete, dai disagi ambientali, dal dolore e dalle malattie, dallo stress e dalla paura e di poter manifestare il proprio repertorio comportamentale, anche in ambito sociale.

La vita degli animali allevati con il metodo biologico, infatti, dovrebbe avvicinarsi il più̀ possibile ai loro cicli naturali e le tecniche di gestione dell’allevamento devono soddisfare le esigenze fisiologiche ed etologiche delle diverse specie. In agricoltura biologica non sono autorizzati allevamenti di tipo industriale con animali sempre chiusi in stalle, né sono ammesse gabbie o batterie; è vietato tenerli legati o in condizioni di isolamento e la riproduzione non deve essere indotta da trattamenti artificiali (ormoni o sostanze affini).

E dal sistema del welfare animale di FederBio - Davide Bochicchio – medico veterinario che ha contribuito alla definizione di questo standard, porta un unico messaggio, semplice, ma assoluto: “Per gli animali da allevamento biologico ci vuole pascolo, pascolo, solo tanto pascolo, così potranno essere animali sereni dal quale potrà essere prodotto cibo di qualità.”

Animato dallo stesso principio, Gianluca Ferrari, Vice Presidente Gruppo Granarolo, che afferma: “per la nostra filiera degli allevamenti biologici, le mucche hanno più spazio, libertà di movimento e l’accesso ad un pascolo all'aperto.”

Anche per Fileni BIO - da sempre attento alla salvaguardia della regione Marche dove è nato e in cui opera - sostiene che lo stesso amore per la propria terra è una linea guida nel rispetto del benessere dei loro polli, allevati in campi completamente dedicati a loro, liberi di razzolare e nutriti con mangimi 100% biologici e prodotti sul territorio. “Inoltre – sottolinea Leandro Giusti, responsabile allevamenti Fileni - gli allevamenti biologici sono anche una “scusa” per migliorare l’approccio con il territorio stesso e per la sua salvaguardia.”

Un folto ed interessato pubblico presente anche durante la realizzazione della fase finale del contest “Buono! E’ BIO”, riservato agli chef del futuro e organizzato da FederBio per questo importante tour in 5 città d’Italia, dove sono stati coinvolti altrettanti Istituti Alberghieri, con l’obiettivo di incontrare i giovani chef, i veri protagonisti della festa, per insegnare loro il rispetto della biodiversità e dell’importanza di introdurre sempre più prodotti biologici certificati nei loro menù. A Milano erano presenti gli studenti Andrea e Vincenzo dell’IPSOA “Carlo Porta” che si sono cimentati nella preparazione di un menù a quattro mani.

Con Marcello Zaccaria, invece, il famoso chef dell’Accademia Barilla, il pubblico ha imparato qualche piccolo segreto per una cottura perfetta della pasta e l’importanza di utilizzare materie prime di qualità.

Dalla Festa del BIO anche un’interessante tavola rotonda tutta al femminile anticipata dai saluti istituzionali di Cristina Tajani, Assessore alle Politiche del Lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse Umane del Comune Di Milano. La discussione si è aperta con il saluto di Giulia Maria Crespi, Presidente onorario del FAI, che non ha potuto partecipare di persona alla kermesse, ma che ha voluto lanciare un importante messaggio attraverso una lettera letta dalla moderatrice del secondo talk della giornata Gabriella Facondo, giornalista e autrice radiotelevisiva di TV2000.

“Sono anzitutto felice di constatare che la realtà del biologico cresce forte nel nostro Paese purtroppo però le nostre campagne sono ancora invase dal glifosato, un miscuglio di veleni irrorato per dare morte alle erbe infestanti, che con la pioggia finisce nella terra e poi nelle falde e nei fiumi e infine sulle nostra tavola.” Mi riempie, però, di fiducia sapere che tanti giovani in questo momento vogliono trovare una maniera diversa di coltivare la terra.”

Questo importante messaggio è stato lo spunto per parlare proprio di pesticidi ed in particolare della campagna di Cambia la Terra “No ai pesticidi, sì al biologico”; un progetto di informazione e sensibilizzazione voluto da FederBio con Isde - Medici per l’ambiente, Legambiente, Lipu e WWF, con un comitato di garanti composto da alcune personalità del mondo dell’associazionismo e della ricerca come Fiorella Belpoggi, Direttore del Centro di Ricerca sul cancro Cesare Maltoni (Istituti Ramazzini), una delle protagoniste della tavola rotonda odierna. Tra i sostenitori del progetto anche l’azienda Rigoni di Asiago - da sempre biologica - rappresentata in questo incontro da Cristina Cossa, Marketing Manager.

Il tema affrontato, #ipesticididentrodinoi, ha assunto una connotazione in cui la sensibilità e la risolutezza, tutta femminile, hanno fatto da sfondo ad un argomento delicato - a tratti sconcertante - cercando di dare delle risposte concrete ed un suggerimento a tutti di fare la propria parte.

“I dati presentati in questi giorni dall’ISPRA sono allarmanti.” - evidenzia Maria Grazia Mammuccini, portavoce della campagna Cambia la Terra e consigliere delegato FederBio – “Nonostante la tendenza alla diminuzione delle vendite dei pesticidi e diserbanti, nelle nostre acque e quindi in tutto l’ambiente e nella catena alimentare, i residui di sostanze tossiche per la vita anche in concentrazioni infinitesimali stanno aumentando. Per questo continueremo il nostro impegno con il progetto “Cambia la Terra”, per far crescere la consapevolezza sui danni dell’agricoltura chimica alla salute e all’ambiente”.

“Ormai è chiaro, continua Mammuccini, che occorre cambiare modello agricolo e scegliere il biologico per un futuro senza pesticidi e per questo la visione femminile è fondamentale”

A chiusura dell’intensa giornata ancora un incontro con una giovanissima ricercatrice, Federica Aglietta, dell’Università Cattolica di Milano della Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali che, per il contest “Dal Campo allo Scaffale, dal Produttore al Consumatore”, ha presentato un budino prodotto con fico d’india biologico, senza zuccheri aggiunti e ricco di sostanze nutritive.

L’appuntamento milanese della Festa del Bio è stato anche occasione per fare il punto sull’andamento del comparto biologico che, come dichiara Paolo Carnemolla, presidente di FederBio – “è in piena salute e questi dati positivi ne sono la miglior conferma: la produzione biologica nazionale, rigorosamente controllata lungo l’intera filiera, sta crescendo costantemente e ci ha fatto assumere un ruolo sempre più importante nell’ambito dell’economia agricola italiana. Non dobbiamo certo sederci sugli allori, ma continuare nel nostro percorso di sviluppo al fianco di consumatori e amici del biologico, che numerosi hanno vivacizzato anche l’odierna festa di Milano”.

INFO: www.festadelbio.it

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


15/05/2018, 19:03
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Il 26 maggio arriva a Torino la grande Festa del BIO
IIa tappa: Torino 26 maggio - Piazza Vittorio Veneto 10.00-19.00.

Dopo il successo della tappa milanese, il 26 maggio arriva a Torino il Villaggio del BIO con un ricco programma di eventi. In piazza Vittorio Veneto, per tutta la giornata, dalle 10 alle 19, sarà possibile giocare, degustare i prodotti biologici Made in Italy e ascoltare in uno spazio aperto al confronto che coinvolgerà aziende, consumatori, giornalisti, blogger, esperti, studenti, adulti e bambini.


Allegati:
unnamed.jpg
unnamed.jpg [ 89.23 KiB | Osservato 1727 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
23/05/2018, 14:12
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Sabato 9 giugno arriva nel Giardino di Palazzo Venezia la grande Festa del BIO!
IIIa tappa: Roma 9 giugno - Palazzo Venezia, 10.00-19.00.

L’Italia ha scoperto il bio sia sulla tavola che nei campi: a celebrare questo successo, ma anche a diffondere maggiore informazione e sensibilità presso i cittadini, è la Festa del Bio, che arriva a Roma nella sua terza tappa sabato 9 giugno in pieno centro città, nel Giardino di Palazzo Venezia. L’evento, organizzato da FederBio per promuovere la conoscenza e il consumo dei prodotti biologici certificati nel rispetto dell’ambiente, dell’uomo e della biodiversità.


Vieni a conoscere un luogo straordinario, dove tutto il buono del biologico si mette in mostra, intavolando valori in un vortice di profumi e sapori. Se le buone idee sono il motore del cambiamento…schiaccia l’acceleratore anche tu, ti aspettiamo!


Allegati:
feder.jpg
feder.jpg [ 51.02 KiB | Osservato 1689 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
07/06/2018, 19:51
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Milano, Torino e Roma… terminata anche la terza tappa della Festa del BIO
A Roma tutti pazzi per il BIO!

Degustazioni, incontri con gli esperti, giochi e laboratori per bambini: alla kermesse organizzata da FederBio, nella meravigliosa cornice del Giardino di Palazzo Venezia, era tutto perfettamente in armonia!

Grande successo di pubblico per la terza tappa romana della Festa del BIO; le ore sono trascorse immersi in un’atmosfera giocosa deliziata dal clima primaverile e da un palinsesto di eventi e incontri stimolanti ed interattivi. Una giornata intensa aperta dai saluti dell’Onorevole Daniele Diaco, Presidente della Commissione di Roma Capitale Ambiente, che ha definito questo evento legato al BIO come uno stimolo e una grande sfida, un modo per riscoprire il valore del biologico per una città grande come Roma e per i romani che, considerando la massiccia presenza per tutta la giornata e l’interesse mostrato per i numerosi appuntamenti con gli esperti, sicuramente non mancheranno di rispondere con lo stesso entusiasmo di sabato alle proposte dell’amministrazione locale. Ai saluti istituzionali era presente anche Francesco Scacchetti, intervenuto in rappresentanza dell’Assessore regionale Enrica Onorati, che ha voluto - tramite la voce del suo delegato - ribadire l’impegno preso per una collaborazione con FederBio per dare maggiore sostegno e un vigoroso sviluppo del settore bio nel Lazio e per appoggiare e incentivare iniziative di promozione come la Festa del Bio.

Nel ricco palinsesto dell’arena dedicata ai talk, ancora una volta la lotta ai pesticidi è stato uno dei grandi temi affrontati durante la giornata e ne hanno parlato, in una intensa tavola rotonda moderata dalla giornalista Gabriella Facondo: Maria Grazia Mammuccini, responsabile del progetto Cambia la Terra – FederBio, Fulco Pratesi, fondatore e presidente onorario di WWF Italia, Lorenzo Ciccarese, ricercatore ISPRA, Laura Di Renzo, Professore associato di Nutrizione clinica e nutrigenomica e Vanessa Pallucchi, vice presidente di Legambiente.

“Concretamente il biologico è un modo di produrre normato - oramai da molti anni - da un regolamento europeo: chi produce biologico deve rispettare il disciplinare di questo regolamento e deve essere certificato biologico. Per un prodotto, essere biologico significa non fare uso della chimica di sintesi, quindi, né concimi chimici né pesticidi; significa rispettare la terra integrando tutti gli anni la sostanza organica per mantenere il terreno fertile, applicare il principio delle rotazioni colturali per non impoverire il suolo e usare la biodiversità nelle sementi, nelle piante e nelle razze che si allevano.” Queste le parole di Maria Grazia Mammuccini usate per spiegare, al folto ed attento pubblico, cosa vuol dire esattamente biologico.

Il benessere animale è stato il secondo importante tema che ha animato il palcoscenico all’interno del suggestivo refettorio di Palazzo Venezia. A parlarne: Carla De Benedictis, medico veterinario, Anna Beatrice Federici, allevatrice e Tullio Melchiorri, responsabile allevamenti bio; un colloquio a tre moderato dal giornalista Lorenzo Tosi.
Voci diverse che partono da esperienze diverse, accomunate da un’unica idea legata all'importanza di imparare a rispettare gli animali da allevamento durante tutte le fasi della loro vita. In particolare, negli allevamenti biologici emerge l’importanza dello spazio in cui vivono, che deve essere adeguato e sufficientemente ampio per non mettere mai i capi in pericolo di trasmissione di malattie ed evitare quindi l’uso di antibiotici.

Una giornata ricca ed intensa, quindi, con incontri con esperti del settore, studiosi e ricercatori, ma anche momenti ludici per grandi e bambini. Diverse le degustazione dei prodotti biologici delle aziende sponsor che hanno presentato al pubblico romano e ai turisti, un menù ricco di ricette italiane e connubi particolari, a volte mixando le loro produzioni.

Sempre per parlare di cibo e per vedere come si realizzano semplici ricette della tradizione italiana, all’interno del refettorio di Palazzo Venezia, molto seguiti sono stati gli show cooking della food blogger romana Serena Bringheli e della chef Barbara Agosti di ZUM, che ha preparato per l’occasione un classico della cucina nazionale: il tiramisù tutto biologico, definito – da chi ha potuto degustarlo – “paradisiaco”.

L’entusiasmo per questa terza tappa è stato condiviso da tutti e anche nelle parole di ringraziamento del presidente di FederBio, Paolo Carnemolla, si è sentita l’energia di chi si è impegnato con forza ed ha creduto in questo progetto così complesso.

Un evento che solitamente si svolge nelle piazze e che in questa terza occasione, anche grazie al supporto di Rigoni di Asiago e Fondaco e alla disponibilità dell’architetto Sonia Martone, direttrice del Polo Museale di Palazzo Venezia, è stato portato in una bellissima location che ha dato a questa giornata una connotazione diversa.

“Una terza tappa che all’interno di Palazzo Venezia ha dato prestigio al format itinerante.” – afferma il presidente di FederBio – “Un evento che vuole parlare del biologico ai consumatori, coloro che sostengono questo settore, che ci consentono di crescere a due cifre e di rappresentare una delle poche opportunità dell’agricoltura italiana di essere economicamente sostenibile, non solo a livello ambientale ma anche da un punto di vista della resilienza degli agricoltori; è l'agricoltura del futuro, che parla soprattutto alle nuove generazioni, e quindi diventa importante raccontarla e farla conoscere anche a chi non è abituato a comprare i prodotti bio.” Un importante auspicio che chiude questo terzo appuntamento e muove tutti i soggetti intervenuti per continuare verso questa direzione.

La Festa del BIO si sposterà a Verona il 23 giugno, per chiudere infine a Bologna l'8 settembre.

INFO: www.festadelbio.it


Allegati:
unnamed.jpg
unnamed.jpg [ 51.02 KiB | Osservato 1651 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
13/06/2018, 15:20
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Nella splendida cornice di Piazza dei Signori, la quarta tappa del tour di FederBio
Verona ospita la Festa del BIO: degustazioni, prove sensoriali, talk e show cooking.

Una kermesse che traccia un percorso impegnato verso l’informazione e la lotta ai pesticidi. E a fine giornata il BIOaperitivo!

Dopo i successi di Milano, Torino e Roma, la Festa del Bio giunge ora a Verona, nella centralissima Piazza dei Signori, sabato 23 giugno, dalle ore 10 alle 19. Questo tour nazionale è organizzato da FederBio per promuovere la conoscenza e il consumo dei prodotti biologici certificati, nel rispetto dell’ambiente, dell’uomo e della biodiversità.

Per il biologico il 2017 è stato l’anno del boom; un settore sempre più dinamico e portante dell’economia italiana, dove il solo consumo interno vale 3,5 miliardi: +15% rispetto al 2016 e +153% dal 2008. Un settore che traina la crescita dei giovani che puntano a un ritorno all’agricoltura, soprattutto a quella biologica: solo dal 2013 al 2016 il numero di aziende agricole biologiche è aumentato del 40%, mentre nell’agricoltura tradizionale, in vent’anni, l’Istat ha registrato un crollo del 46%. Il biologico, quindi, non è un ritorno al passato, ma una scelta orientata al futuro.

Sono circa 1.800.000 gli ettari in Italia coltivati secondo metodo biologico: quasi il 15% della superficie agricola totale, con un incremento di oltre il 20% rispetto al 2015. Cifre che confermano la piena consapevolezza di una società che vuole fermamente tutelare la propria salute, ma anche l'ambiente e la natura.

Cresce l'attesa per l’appuntamento del 23 giugno a Verona: nella splendida cornice di Piazza dei Signori sarà allestito il Villaggio del BIO dove, per tutta la giornata, dalle 10 alle 19, con ingresso libero e gratuito, si alterneranno eventi creati per ogni fascia d’età e degustazioni di prodotti biologici Made in Italy.

Lo spazio del Villaggio è allestito per ospitare espositori di prodotti e servizi del mondo biologico, offrire un ricco programma di iniziative di promozione e informazione, oltre che coinvolgere direttamente aziende, giornalisti, blogger, esperti, studenti, adulti e bambini sui temi dell’alimentazione naturale e della sostenibilità ambientale.

Immancabili le degustazioni free di cibi biologici e gli show cooking in diretta dal palco dell’arena. Da non perdere alle 11.00 l’appuntamento con lo chef stellato Leandro Luppi e la sua “Carbonara di lago” e alle ore 13.15 appuntamento con il giovane chef Martino Scarpa impegnato nella realizzazione di un piatto specialissimo con un mix di sapori del territorio, ovviamente tutto BIO certificato. Alle ore 17.30 - a chiusura della Festa - il BIOaperitivo offerto a tutto il pubblico del Villaggio.

“Qui in riva all’Adige, un territorio tra i più coinvolti nelle produzioni biologiche, possiamo esprimere tutta la nostra soddisfazione per il successo che sta riscuotendo la Festa del BIO – dichiara il Presidente di FederBio, Paolo Carnemolla – una kermesse che avvicina i consumatori al mondo del bio e diffonde la cultura della sana alimentazione.”

Tra gli appuntamenti da segnare in agenda, il talk fissato alle 11:50 dall'inequivocabile titolo: “I pesticidi non solo dentro di noi”. Spazio sarà dato, anche, alle voci che sono impegnate sul territorio locale nella lotta all’uso di pesticidi chimici di sintesi.

Nel pomeriggio (ore 16:00) sarà protagonista un momento informativo con il talk “Il valore del benessere animale in agricoltura biologica”; un’interessante tavola rotonda per parlare degli standard predisposti da FederBio per stimolare il pubblico a riflettere sull’importanza del trattamento degli animali durante tutto il loro percorso di vita.

Ma Festa del Bio è, anche, degustazioni, show cooking e molti momenti ludici pensati per i più piccoli in uno spazio interamente dedicato a loro: il Baby BIOpark; tra il laboratorio “Esperienza Tattile, quello sensoriale "Frutta e verdura BIO”, la merenda tutta BIO con il riciclo creativo dei packaging, i piccoli ospiti avranno pane (bio) per i loro denti!

Il tour della Festa del BIO si concluderà a Bologna l'8 settembre, nella centralissima Piazza Minghetti: una tappa di chiusura con un programma denso di eventi speciali, per terminare questo itinerario di sensibilizzazione in grande stile.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


22/06/2018, 12:22
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Dopo il successo delle altre tappe, l’8 settembre arriva a Bologna il road show di FederBio

Festa del BIO al centro di SANA City: l’appuntamento in piazza Minghetti conferma la grande evoluzione del biologico in Italia, il Paese europeo con il maggior numero di produttori bio.

Bologna è stata scelta come teatro per la quinta e ultima tappa di questa importante iniziativa itinerante che prevede approfondimenti, show cooking con degustazioni e in chiusura un BIOaperitivo.

Sabato 8 settembre, piazza Minghetti nel cuore di Bologna, si trasformerà in un Villaggio BIO dove dalle 10.00 alle 20.00 prenderà vita la festa del cibo biologico Made in Italy, organizzata dalla Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica. La kermesse coinvolgerà tutti i protagonisti del biologico: dagli appassionati agli operatori della filiera dalla produzione alla distribuzione, dai grandi e piccoli produttori fino ai consumatori finali.

Un ricco palinsesto di iniziative che spaziano da approfondimenti culturali e scientifici sui temi della nutrizione, conoscenza della filiera alimentare biologica dal campo alla tavola, all'importanza del benessere animale in agricoltura biologica e a quella della lotta all’uso dei pesticidi chimici di sintesi. Tanti spunti di riflessione con un unico obiettivo: informare e sensibilizzare a un cambiamento dei consumi e a un approccio più attento e consapevole riguardo ai prodotti che si acquistano.

Il programma prevede incontri con esperti che affronteranno tematiche importanti in modo semplice ed efficace. In apertura l'intervento di Gianumberto Accinelli, entomologo, divulgatore scientifico e scrittore di libri sulla natura che hanno riscosso successo internazionale. Da segnalare l’appuntamento delle ore 11.00 con la presentazione del rapporto “CAMBIA LA TERRA 2018 - Così l'agricoltura convenzionale inquina l'economia (oltre che il Pianeta)”, a cura di FederBio con il contributo di ISDE - Medici per l’Ambiente, Legambiente, LIPU e WWF, moderato dal giornalista Antonio Cianciullo di La Repubblica.

Nel pomeriggio alle ore 14.45, nell’arena eventi, si terrà “Il biologico incontra i consumatori”, una presentazione a cura del segretario di AssoBio Roberto Pinton sullo sviluppo dell’agricoltura nel corso dei secoli e su come è cambiato l’approccio, in particolare delle giovani generazioni, sempre più orientate alla sostenibilità e all’agricoltura biologica. Alle 15.30, con la moderazione del giornalista Lorenzo Tosi di Edagricole, allevatori, imprenditori e veterinari si confronteranno sulla tematica del benessere animale di grande attualità.

Alle ore 16.45 la Festa del Bio prosegue con la tavola rotonda tutta al femminile #IPESTICIDIDENTRODINOI: la scelta per la salute nostra e del pianeta è in mano alle donne, moderata dalla giornalista di TV2000 Gabriella Facondo.

Gli eventi e gli incontri con gli esperti sono aperti al pubblico, così come le degustazioni di cibo bio che si alterneranno per l’intera giornata, dalla prima colazione fino all’apericena. Da non perdere il gustoso show cooking del social chef Lorenzo Biagiarelli e i laboratori sensoriali per i più piccoli, ai quali è dedicato un ampio spazio ludico.

Tutti gli appuntamenti si svolgeranno all’interno del Villaggio BIO, ingresso e degustazioni saranno totalmente gratuiti. Per info www.festadelbio.it

Scopri il programma della giornata! - Biolab KIDS per i più piccoli!


Allegati:
festa.jpg
festa.jpg [ 51.02 KiB | Osservato 1534 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
05/09/2018, 17:26
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68039
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
CONVEGNO

Quali mezzi tecnici per l’agricoltura biologica, le regole per un corretto utilizzo.

SANA - 30° Salone internazionale del biologico e del naturale

Venerdì 7 settembre 2018, h. 14.30-16.30
Sala MELODIA Centro Servizi | 1° piano, Blocco B

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


06/09/2018, 15:39
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 81 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 9  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy