Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 23/06/2024, 10:46




Rispondi all’argomento  [ 74 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 8  Prossimo
CONSORZIO TUTELA CIOCCOLATO DI MODICA IGP 
Autore Messaggio
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67910
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
CONSORZIO TUTELA
CIOCCOLATO DI MODICA IGP

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


23/11/2022, 14:42
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67910
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
XX RAPPORTO ISMEA QUALIVITA SULLE PRODUZIONI DOP E IGP – IL CIOCCOLATO DI MODICA +75%

Presente il Ministro Francesco Lollobrigida e con l’intervento da Strasburgo di Paolo De Castro, è stato presentato a Roma il XX Rapporto Ismea- Qualivita, una rigorosa e puntuale analisi sullo stato delle denominazioni ad IG.
Significati, fra tutti, il dato che segna la crescita del comparto nel 2021 +16,01%, raggiungendo un valore alla produzione di 19,1 mld€, grazie a 845 prodotti Dop, Igp e Stg di cui 319 cibo e 526 vino.
Positivo il dato che riguarda la Sicilia che cresce nel 2021 del 13,2%, collocandosi al decimo posto per impatto economico delle Dop e Igp, nel settore cibo , e all’ottavo posto nel settore vino. Nelle diverse categorie Dop e Igp, la Sicilia si distingue negli ortofrutticoli e negli oli di oliva, con ben due filiere fra le prime cinque in Italia per valore : Val di Mazara e Sicilia Dop.
Interessante il dato relativo al raggruppamento delle altre categorie Dop e Igp, che comprende Paste Alimentari – Panetteria – Pasticceria – Cioccolato, categorie delle quali il Cioccolato di Modica IGP rappresenta il prodotto con il maggiore indice di crescita che si è attestato a +75%, con un valore alla produzione di circa 6milioni€.
Il Consorzio – dichiara il Direttore Nino Scivoletto - considera questo un risultato eccellente, che premia gli artigiani produttori, che hanno dovuto affrontare non pochi problemi causati dalla pandemia da Covid 19 prima, dal conflitto Russia-Ucraina dopo e dalla crisi energetica, peraltro ancora irrisolta. In tale contesto, conquistare quote significative di mercato in un comparto come quello del cioccolato, governato da colossi multinazionali, è certamente un risultato apprezzabile e lascia ben sperare per il futuro.
È l’occasione per evidenziare un altro dato interessante e che riguarda il Cioccolato di Modica Igp, quale ingrediente caratterizzante nei prodotti trasformati.
Grazie alla sua versatilità il Cioccolato di Modica IGP si impone sempre più quale ingrediente nei lievitati, nei gelati , in generale in pasticceria, e finanche nei liquori ,è di questi giorni il lancio del primo liquore con Cioccolato di Modica Igp. Questo rappresenta certamente un importante mercato di sbocco in termini di produzione, favorendo allo stesso tempo una crescita esponenziale in termini di visibilità e di notorietà del prodotto.
Anche in questo caso i dati sono assai confortanti, basti pensare che nel 2020 il Ministero delle Politiche Agricole ha rilasciato 92 autorizzazioni a utilizzare il cioccolato di Modica Igp come ingrediente caratterizzante, pari al 53% del totale; 169 etichette pari al 51% di tutte quelle autorizzate.
Ciò è il frutto dell’impiego del 20% del cioccolato di Modica IGP, quale ingrediente nei prodotti trasformati, di cui il 40% è impiegato nella grande industria e il 60% nella pasticceria. Fra i marchi industriali che utilizzano il cioccolato di Modica Igp quale ingrediente, brillano la BAULI e la SAMMONTANA.
Il Consorzio ringrazia Ismea e Qualività, in particolare Mauro Rosati, per l’attenzione con la quale seguono il mondo delle IG, per l’assistenza fornita ai Consorzi e agli organismi associativi dei produttori e alla amorevole assistenza assicurata al Consorzio del Cioccolato di Modica.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


23/11/2022, 14:43
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67910
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
AFRODITE E IL CIOCCOLATO – Reti del desiderio e mappe della creatività


Evento culturale organizzato dal Consorzio di Tutela del cioccolato di Modica IGP, per presentare la tesi del giovane modicano Federico Giunta, laureatosi in Musica Elettronica al Conservatorio di Musica Licinio Refice di Frosinone .
Nella splendida cornice del San Giorgio Modica Hotel, gentilmente messo a disposizione dal Dottor Francesco Fratantonio, la tesi costituita da una parte testuale e da un video di circa otto minuti, è stata presentata ad un pubblico speciale, costituito dalla classe terza del Liceo Musicale G. Verga di Modica, accompagnata dal Professore di Tecnologie Musicali, Enrico Lacognata.
Abbiamo assai gradito – ha dichiarato Nino Scivoletto Direttore del Consorzio aprendo i lavori - la scelta del giovane Federico Giunta, di presentare una tesi sul cioccolato di Modica, fornendogli in ogni fase tutta l’assistenza necessaria, anche grazie al Coinvolgimento del Direttore Culturale del Consorzio, Prof. Grazia Dormiente e dell’infaticabile Gianni Frasca, operatore museale e abile esecutore manuale della tecnica settecentesca di lavorazione del Cioccolato di Modica, presso il Dammusu ro ciucculattaru, location scelta per la realizzazione del Video.
La professoressa Loredana Vernuccio a tale scopo delegata, ha portato i saluti dal Dirigente Scolastico Moltisanti, e ringraziato il Consorzio per avere non solo sostenuto il giovane Federico Giunta, ma per avere scelto di dedicare ai giovani il proprio interesse favorendo e sostenendo ogni iniziativa capace di promuovere cultura e territorio. Sottolinea la felice coincidenza dell’evento con la Giornata contro la violenza delle donne e non a caso l’ispiratrice della tesi di Federico è proprio Afrodite. Presenta quindi e introduce l’intervento musicale di uno dei giovani studenti della classe terza del Liceo Musicale G. Verga di Modica, Bryan Farese, allievo del Professore Paolo Rizza. Bryan ha brillantemente eseguito due brani, alla fine applauditissimi: Fernando Sor Introduzione, Tema e Variazioni Op.9 (1821) sul tema "O cara Armonia" de "Il flauto magico" di W. A. Mozart e Andrea Amici, Qualcosa Oltre (2020).

Grazia Dormiente, che ha voluto sottolineare la scelta del Consorzio di dedicare, preliminarmente ai giovani delle scuole superiori della città tutte le iniziative culturali in programma, ha quindi ricordato le molteplici attività svolte nel Dammusu ro ciucculattaru, finalizzate al raggiungimento di un prodotto finale che ha definito eccezionale, oltre che unico. Dal mito di Afrodite capace di evocare e stimolare tutti i sensi, alle immagini del territorio, alle riprese, più volte ripetute, per raccontare ogni particolare della lavorazione del cioccolato di Modica, dalla tostatura, alla lavorazione sulla “valata” con rara abilità di Gianni Frasca e fino alla battitura, sformatura e rottura della barretta per evidenziarne la caratteristica granulosità. Da queste immagini e su queste immagini si è giocata la bravura di Federico Giunta, che giocando con la musica, nelle sue diverse espressioni, e utilizzando rare fonti archivistiche ed anche una divertente filastrocca in questo caso con il contributo del Professore Antonio Poce docente di Composizione, ha prodotto un video di assoluta bellezza. Federico – dichiara la Dormente – ha dato al cioccolato di Modica il ritmo della poesia e della musica, per tale ragione propongo al Direttore Scivoletto, di premiarlo con un ufficiale riconoscimento a Chocomodica 2023.
Intervenendo in collegamento video dal Conservatorio di Musica Licinio Refice di Frosinone, il Professore Diego Capoccitti, ha espresso un giudizio lusinghiero sulla tesi. Federico – ha dichiarato Poce – ha saputo egregiamente esprime una voglia di trasformazione, che nel caso in specie, riguardava la trasformazione del cacao in cioccolato, attraverso una elaborazione del suono e del video per arrivare a quella intermodalità, capace di creare quel valore aggiunto alla narrazione, nel caso di Federico, non era facile.
L’intervento del professore Capoccitti ha stimolato l’intervento brillante di uno degli studenti presenti, Luca Buscema sul tema del valore della musica.
Il viaggio del cacao, dai paesi d’origine a Modica, con la musica della metamorfosi del cacao che diventa cioccolato, questo è il filo conduttore del video che mi appresto a farvi vedere – ha dichiarato Federico Giunta, prima di dare l’avvio alla proiezione del video: metamorphosis https://youtu.be/rtsAnNHovbg

Il video ha emozionato tutti i presenti che alla fine dell’ultimo fotogramma, hanno fatto partire un lungo applauso. Il professore Lacognata ha voluto prendere la parola per complimentarsi con Federico per il video che segna una svolta nel linguaggio musicale riuscendo addirittura a far assaporare, a chi lo guarda, il nostro territorio.
Federico ha ringraziato il Consorzio e quanti con lui hanno collaborato alla preparazione del video: Samuel Amenta, Simone Cascone, Benedetto Gulino; le voci recitanti: Riccardo Tona, Marcello Bruno, Marianna Occhipinti e soprattutto l’operatore Museale Gianni Frasca.
L’evento si è concluso con la consegna in dono del libro di Grazia Dormiente Il Cioccolato di Modica Igp, del folder con il francobollo dedicato al cioccolato di Modica e con una degustazione di cioccolato di modica Igp, in abbinamento con il Moscato dii Noto di Rudinì.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


26/11/2022, 20:54
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67910
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Il cioccolato di Modica IGP a TG1 Economia del 20 dicembre 2022

Un servizio sul cioccolato di Modica Igp è andato in onda nella rubrica di TG1 economia in coda al TG1 delle 13:30 di martedì 20 dicembre. Il Servizio, magistralmente montato da Ester Aurilia, si apre con le immagini della scalinata del Duomo di San Giorgio, riprese con il drone da dove la giornalista della Rai Anna Scafuri, in compagnia del direttore del Consorzio, Nino Scivoletto, raggiunge il Palazzo della Cultura per accedere al Museo del cioccolato di Modica .
Il salone delle fonti archivistiche, intitolato a Ranieri III Principe di Monaco, con il grande altorilievo raffigurante l’Italia in cioccolato, della misura di oltre 10 metri, è la prima immagine della visita cui fa seguito il laboratorio museale di produzione del cioccolato di Modica, con la tecnica a bagno maria, che per l’occasione ha visto all’opera il maestro Daniele Giurdanella assistito dal giovane allievo del corso di cioccolateria dell’Istituto Principe Grimaldi, Orazio Giulio Fatuzzo.
Realizzata una cotta di cioccolato nel rispetto integrale del disciplinare di produzione: dallo scioglimento della massa di cacao e fino alla battitura finale con la conseguente sformatura.
Durante le diverse fasi di lavorazione il Direttore Scivoletto ha risposto alle domande della Scafuri fornendo precise indicazioni sulle caratteristiche e sulle proprietà del cioccolato di Modica che continua ad essere prodotto con la stessa tecnica in uso, almeno dal 1746, nella famiglia Grimaldi, come ha “certificato” la ricerca archivistica condotta dalla Etno antropologa Grazia Dormiente.
Un legame quello del prodotto con il territorio che ha consentito nell’ottobre del 2018 di raggiungere la certificazione quale primo e ad oggi unico cioccolato europeo a marchio IGP.
La troupe si è quindi portata nel “Dammusu ro ciucculattaru” per riprendere la tecnica di lavorazione sullo spianatoio di pietra lavica alimentato a fuoco vivo, ad opera dell’operatore museale Gianni Frasca che ha tostato prima le fave, ridotte poi in granella e poste sullo spianatoio caldo per sciogliersi sotto il peso del pestello, anch’esso di pietra lavica, l’aggiunta dello zucchero e la successiva raffinazione del pastone fino alla porzionatura, battitura e sformatura finale.
Siamo grati alla Rai – dichiara Scivoletto - che quale servizio pubblico ha consentito al prodotto cioccolato di Modica IGP, di potere beneficiare di un vasto pubblico di telespettatori in una fascia che registra fra i più alti indici di visione, per fare conoscere un prodotto della eccellenza del made in Italy e per ricordare a tutti i consumatori che i prodotti a Indicazione Geografica sono protetti dalla Comunità Europea e riconosciuti attraverso i simboli del prodotto. Pertanto, una barretta di cioccolato di Modica è solo IGP e deve esporre i relativi loghi, senza i quali si tratta di prodotto contraffatto. Il cioccolato di Modica IGP ha una qualità certificata e non arbitrariamente dichiarata.
VIDEO - www.youtube.com/watch?v=_voiTwD752Q


Allegati:
NINO SCIVOLETTO E ANNA SCAFURI TG1.jpg
NINO SCIVOLETTO E ANNA SCAFURI TG1.jpg [ 104.4 KiB | Osservato 3342 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
22/12/2022, 12:53
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67910
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
CIOCCOLATO DI MODICA IGP E PISTACCHIO DI RAFFADALI DOP VERTICE A MODICA DEI DIRETTORI

Salvatore Gazziano Direttore del Consorzio del Pistacchio di Raffadali, accompagnato da Carmelo Bruno Responsabile dell’Area Tecnica del consorzio, ha reso visita al Direttore del consorzio del Cioccolato di Modica IGP, Nino Scivoletto. (Foto : da Sx C. Bruno, N. Scivoletto, T. Gazziano)
Un lungo incontro nel quale sono state affrontate le difficoltà di ciascun Consorzio in relazione ai problemi legati alla contraffazione. L’occasione ha consentito di approfondire tutti gli strumenti normativi più idonei per contrastare le pratiche illecite, sempre più aggressive, nonché gli strumenti messi in atto dai due Consorzi: il Qrcode per il Pistacchio e il Passaporto Digitale entrambi gestiti tramite l’Organismo di controllo a difesa della fede pubblica.
I due Consorzi - afferma Scivoletto - hanno in comune : l’Organismo di Controllo CSQA che assicura il rigoroso rispetto dei relativi disciplinari di produzione; due prodotti, nella loro fattispecie, unici e con caratteristiche qualitative di altissimo livello; una predisposizione ad essere impiegati quali ingredienti nelle produzioni gastronomiche dolci e non solo, con particolare riferimento ai lievitati quali Panettoni, Colombe e Ciambelle, ai biscotti secchi, ai gelati agli yogurt.
Programmate le attività comuni in previsione del SIGEP 2023 in programma a Rimini dal 21 al 25 gennaio prossimi. Per l’occasione, infatti, la CNA Nazionale cui è affidata la gestione del Padiglione CHOCOARENA , ha invitato quale ospite speciale il Cioccolato di Modica IGP, che a sua volta ha voluto condividere gli spazi a disposizione con il Pistacchio di Raffadali Dop, consolidando una collaborazione già sperimentata in altre occasioni.
Definiti, per quanto riguarda il Pistacchio di Raffadali Dop, le attività che lo coinvolgono nelle preparazioni sia in collaborazione con i maestri cioccolatieri di Modica , che con gli chef della FIC (Federazione Italiana Cuochi) che con la Piadina romagnola.
Un piatto speciale della tradizione siciliana, la cui identità rimane in atto segreta, metterà insieme tre eccellenze certificate : il Cioccolato di Modica Igp, il Pistacchio di Raffadali Dop e l’Arancia di Ribera DOP.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


30/12/2022, 16:35
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67910
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
The Chocolate Way - Ethical, Cultural And Sustainable Legacy Of Cocoa In Europe ospite di CNA nella CHOCO ARENA di SIGEP a Rimini

The Chocolate Way - Ethical, Cultural And Sustainable Legacy Of Cocoa In Europe è la più grande Rete europea culturale ed economica nel settore cacao e cioccolato ha scelto SIGEP,punto di riferimento per le innovazioni dell'intero settore del Foodservice Dolce, per presentarsi al grande pubblico degli specialisti di cioccolato e di dolci in generale .
L’evento in programma sabato 21 gennaio dalle ore 14 nel padiglione della CNA prevede la partecipazione di Nino Scivoletto presidente della Associazione Culturale Europea The Chocolate Way, del Vicepresidente Mirco della Vecchia che rappresenta la CNA nel Consiglio Direttivo della Associazione e da Gabriele Rotini che rappresenta CNA nella Assemblea di TCW.
All’incontro interverranno: Massimo De Giuseppe, Università Iulm Milano, nella qualità di Componente del Comitato Scientifico di TCW; Vincenzo De Pompeis, Presidente Fondazione Dei Musei Civici Di Loreto Aprutino, Socio Onorario di The Chocolate Way; Naomi Costantini, Segreteria Socioeconomica IILA (Istituto Italo Latino-americano).
Per l’occasione, sarà proiettato il Video di candidatura a Itinerario Culturale Europeo.
The Chocolate Way è la principale rete internazionale che celebra il Patrimonio Materiale e Immateriale, i costumi e le tradizioni dei cittadini europei e dei paesi terzi vicini (come il Messico e l’Ecuador). Partner pubblici e privati di dieci paesi hanno collaborato a questa impresa con l'obiettivo di promuovere e collegare gli storici distretti europei del cioccolato di alta qualità. TCW si configura come un percorso di interesse storico, sociale e culturale che attraversa diversi paesi (Italia, Spagna, Germania, Svizzera, Croazia, Azerbaijan, Israele, Inghilterra, Francia), e fa riferimento al valore di un turismo culturale emergente nei collegamenti tra le nazioni e identità in Europa, attraverso le quali è possibile rafforzare gli obiettivi di cooperazione, sviluppo sostenibile e coesione sociale, come capisaldi per l'assimilazione della necessaria risorsa interculturale europea. The Chocolate Way è impegnata a valorizzare i segni e i beni immateriali presentati in quei musei che documentano sia l'evoluzione del processo di lavorazione del cioccolato sia i cambiamenti socioeconomici e paesaggistici dell'Europa. In linea con la nuova museologia, si possono vivere percorsi mirati di ricerca e studio, irradiando l'aura del mitico cacao e delle sue affinità antropologiche e culturali. Per questo le tappe citate ne “La Via del Cioccolato” privilegiano Musei e archivi - Patrimonio documentario
Soci istituzionali di TCW sono: Unioncamere, Camera di Commercio di Cuneo, Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino, Camera di Commercio dell’Umbria, Camera di Commercio del Gran Sasso, Camera di Commercio del Sud Est Sicilia, Comune di Le Castellet;
Soci ordinari: Tuebingen Erleben Gmbh; Consorzio Tutela Del Cioccolato Di Modica IGP; Asociación De Fabricantes de Turrón Derivados Y Chocolate De La Comunidad De Valencia; CNA; Consejo Regulador Indicaciones Geográficas Protegidas;
Soci onorari: Fondazione La Fabbrica di Cioccolato (Svizzera); Fondazione Loreto Aprutino (Italia); Amadria Park (Croazia), Ganja Confectionery OISC (Azerbaijan); MoltoBen (Israele); Museo del Cioccolato di Modica (Italia); Ruta (Lituania).
Il Comitato Scientifico, presieduto dalla Etnoantropologa Grazia Dormiente, è composto da: Prof. Gian Carlo Di Renzo (ISCHOM, Università di Perugia), Prof. Giorgio Calabrese (Università di Messina, Alessandria e Torino), Prof. Vincenzo Russo (IULM Milano), Prof. Filippo Grasso (Università di Messina), Prof.ssa Roberta Garibaldi (Università degli Studi di Bergamo), Dott. Alexis Verdù (TDC,Valencia), Prof.ssa Clementina Battcock (Instituto Nacional de Antropología e Historia -INAH- Secretaría de Cultura - México).
The Chocolate Way ha sottoscritto accordi di collaborazione con l’ IILA- Istituto Italo Latino-americano, l’ UTE – Università dell’Ecuador, l’ Itinerario Culturale Europeo “Caffè Storici della Grecia”, l’Itinerario Culturale Europeo della vite e del vino “Iter Vitis” e con l’ Istituto Alberghiero “Principi Grimaldi” di Modica.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


09/01/2023, 13:34
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67910
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Il Cioccolato di Modica IGP special guest al SIGEP di RIMINI

Grazie alla CNA il Cioccolato di Modica IGP sarà ospite della Choco Arena, allestita all’interno del padiglione B3, e nella quale si darà vita a talk, workshop, dimostrazioni e incontri di formazione attraverso i quali saranno presentati gli scenari attuali e futuri del settore cioccolato.
Il Cioccolato di Modica Igp sarà presente nei giorni dal 21 al 25 gennaio a ben 12 appuntamenti di cui uno fisso ogni mattina dalle ore 10 alle ore 11.
Alla giornaliera dimostrazione della tecnica di produzione del cioccolato di Modica si alterneranno Aldo Puglisi, Federico Di Rosa, Daniele Giurdanella, Giuseppe Rizza che impiegheranno come ingrediente il Pistacchio di Raffadali Dop. Subito dopo la dimostrazione seguirà la relativa degustazione .
Allo scopo di promuovere le produzioni dolciarie siciliane , caratterizzate dall’impiego di prodotti Dop e IGP siciliane, d’intesa con CNA, il Consorzio del Cioccolato di Modica ha coinvolto, anche tramite l’Assessorato Regionale alla Agricoltura e i rispettivi Comuni, due eccellenze siciliane : il Pistacchio Di Raffadali Dop e l’Arancia di Ribera Dop.
Mediante l’impiego di questi tre prodotti, sabato 21 gennaio sarà prodotto un mega cous cous dolce, di 5 kg, realizzato dallo chef Nino Di Carlo che sarà offerto in degustazione alle personalità presenti per l’inaugurazione e a tutti i presenti. Per l’occasione Sarà impiegata arancia di Ribera candita prodotta dai Fratelli Sabella di Ribera.
Cioccolato di Modica, Pistacchio di Raffadali e Arancia di Ribera saranno inoltre impiegati quali ingredienti nella preparazione dei piatti curati dalla FIC (Federazione Italiana Cuochi) , dalla Piadina Romagnola anche nella preparazione dei gelati in collaborazione con la Carpigiani e dalla Maestra Pasticciera Beatrice Volta che preparerà un grande lievitato mediante l’impiego di almeno 20 prodotti dop e Igp italiani.
Prevista la distribuzione di una borsa dono, con una retina di arance di Ribera Dop, offerte dalla Parlapiano Fruit, azienda leader nel settore della produzione e commercializzazione dell’arancia di Ribera dop; una scatola di Pistacchio di Raffadali Dop, una barretta di cioccolato di Modica Igp, una confezione di Piadina Romagnola IGP.
Caratteristiche dei prodotti e loro impiego saranno oggetto quotidiano di presentazione grazie agli interventi dei Direttori dei Consorzi del Pistacchio di Raffadali, Totò Gazziano, del Cioccolato di Modica, Nino Scivoletto e del Presidente del Consorzio Arancia di Ribera, Salvatore Daino.
Ancora una volta la collaborazione del Consorzio con CNA produce effetti altamente positivi; inevitabile il ringraziamento alla Cna e in particolare a Gabriele Rotini e al Maestro Mirco della Vecchia, leader indiscusso del comparto produttivo del cioccolato in Italia.


Allegati:
modica.jpg
modica.jpg [ 142.2 KiB | Osservato 3087 volte ]

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)
16/01/2023, 15:43
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67910
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Il Cioccolato di Modica IGP special guest al SIGEP di RIMINI

Il Cioccolato di Modica Igp sarà presente al SIGEP di Rimini, ospite nella Choco Arena di CNA, allestita all’interno del padiglione B3, dal domani sabato 21 a mercoledì 25 gennaio partecipando a ben 12 appuntamenti di cui uno fisso ogni mattina dalle ore 10 alle ore 11.
Alla giornaliera dimostrazione della tecnica di produzione del cioccolato di Modica si alterneranno Aldo Puglisi, Federico Di Rosa, Daniele Giurdanella, Giuseppe Rizza che impiegheranno come ingrediente il Pistacchio di Raffadali Dop. Ogni giorno dopo la dimostrazione seguirà la relativa degustazione aperta a tutti i visitatori
Allo scopo di promuovere le produzioni dolciarie siciliane , caratterizzate dall’impiego di prodotti Dop e IGP siciliane, d’intesa con CNA, il Consorzio del Cioccolato di Modica ha coinvolto, anche tramite l’Assessorato Regionale alla Agricoltura e i rispettivi Comuni, due eccellenze siciliane : il Pistacchio Di Raffadali Dop e l’Arancia di Ribera Dop.
Mediante l’impiego di questi tre prodotti, sabato 21 gennaio sarà realizzato un mega cous cous dolce, di 5 kg, realizzato dallo chef Nino Di Carlo , secondo l’antica ricetta custodita dalle suore del Monastero di Santo Spirito di Agrigento .Cioccolato di Modica Igp, Pistacchio di Raffadali Dop e Arancia di Ribera Dop candita prodotta dai Fratelli Sabella di Ribera.
Cioccolato di Modica, Pistacchio di Raffadali e Arancia di Ribera saranno inoltre impiegati quali ingredienti nella preparazione dei piatti curati dalla FIC (Federazione Italiana Cuochi); dalla Piadina Romagnola anche nella preparazione dei gelati, in collaborazione con MOCA , la concessionaria di Riccione della Carpigiani e dalla Maestra Pasticciera Beatrice Volta che preparerà CUADRATO un grande lievitato che prevede l’impiego, quali ingredienti, di almeno oltre 20 prodotti dop, Igp, doc, docg, presidi slow food e bio italiani.
In dono ai visitatori una borsa contente una retina di arance di Ribera Dop, offerte dalla Parlapiano Fruit, azienda leader nel settore della produzione e commercializzazione dell’arancia di Ribera dop; una scatola di Pistacchio di Raffadali Dop, una barretta di cioccolato di Modica Igp, una confezione di Piadina Romagnola IGP.
Caratteristiche dei prodotti e loro impiego saranno oggetto quotidiano di presentazione grazie agli interventi dei Direttori dei Consorzi del Pistacchio di Raffadali, Totò Gazziano, del Cioccolato di Modica, Nino Scivoletto , del Presidente del Consorzio Arancia di Ribera, Salvatore Daino e di Leandro Cariolo di Italia Zuccheri.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


20/01/2023, 15:08
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67910
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Grande risultato per il Cioccolato di Modica Igp alla edizione 2023 di SIGEP
Un successo la partecipazione del Cioccolato di Modica IGP, voluta da CNA Agroalimentare, arricchita dalla presenza , fortemente voluta dal direttore del consorzio Nino Scivoletto, di altre due eccellenze siciliane : il Pistacchio di Raffadali Dop e l’Arancia di Ribera Dop e della IGP di casa , Piadina Romagnola.
La delegazione del Pistacchio di Raffadali, guidata dal Direttore Totò Gazziano, e composta dal responsabile tecnico del Consorzio, Carmelo Bruno, dallo Chef Nino Di Carlo e dalla Pastry Chef Gloria Di Carlo.(Foto 1)
Nei cinque giorni della Fiera si sono svolte tante iniziative di Show cooking organizzate nell’area CHOCOARENA dalla FIC ( Federazione Italiana Cuochi). Quanto agli ingredienti, sono stati impiegati :
Pistacchio di Raffadali Dop: 5 kg di granella, 5 kg di pasta di pistacchio; 25 vasetti di pesto di Pistacchio di Raffadali dop, 30 vasetti di crema di Pistacchio di Raffadali dop; 15 kg di pistacchio (utilizzato per la preparazione di eleganti scatole , utilizzate come dono per le diverse personalità e per finire 5 kg di pistacchio impiegato per la preparazione del piatto più importante proposto nell’Area CHOCOARENA : il Cous Cous Dolce Italia.(Foto 2) Frutto di una antichissima ricetta risalente al 1200, custodita nel monastero del Santo spirito di Agrigento, il cous cous ha registrato l’impiego del Pistacchio di Raffadali Dop, del Cioccolato di Modica IGP, delle mandorle della Valle dei Templi e della Arancia di Ribera candita mirabilmente dai Fratelli Sabella di Ribera;
Cioccolato di Modica IGP, presenti i cioccolatieri Aldo Puglisi, Federico Di Rosa, Daniele Giurdanella e Peppe Rizza che complessivamente hanno messo a disposizione della Federazione Italiana Cuochi e del Consorzio della Piadina Romagnola trenta chili di cioccolato di Modica Igp trasformato in Granella, Crema, Pepite e Polvere. Fornite inoltre 200 barrette di cioccolato di Modica IGP , con incarto dedicato all’evento, che sono state donate alle personalità in visita nella CHOCOARENA.
I cioccolatieri, nella fascia oraria dalle 10 alle 11 di ogni giorno, hanno prodotto il cioccolato di Modica, con la tecnica a bagno maria e utilizzando quale ingrediente caratterizzante il pistacchio di Raffadali Dop. Durante la loro dimostrazione, nel grande ladwall scorrevano le immagini video riproducenti : i servizi di Rai1 Tg1Economia del 19 dicembre, Unomattina in famiglia del 25 dicembre scorso, il video prodotto dal Poligrafico e Zecca dello Stato sul Passaporto Digitale, in collaborazione con Fondazione Qualivita e CSQA. Apprezzata la partecipazione di Leandro Cariolo in rappresentanza di Italia Zuccheri che con Nostrano l’unico zucchero grezzo da barbabietola interamente italiano è partner ufficiale del Consorzio del cioccolato di Modica.(Foto 3)
Il Direttore del Consorzio Nino Scivoletto ha annunciato ufficialmente a CHOCOARENA SIGEP la data di CHOCOMODICA 2023 Primavera, dal 29 marzo al 2 aprile. (Foto 4)
I cioccolatieri modicani sono inoltre intervenuti a fianco degli chef della FIC – Federazione Italiana Cuochi collaborando nella preparazione dei numerosi piatti presentati, gran parte dei quali realizzati mediante l’impiego del Pistacchio di Raffadali Dop, del Cioccolato di Modica IGP e dell’Arancia di Ribera.
La piadina Romagnola IGP, rappresentata al Sigep dall’energico Presidente del Consorzio Alfio Biagini, è stata impiegata in tutte le ricette preparate dagli che della FIC, mentre la gastronoma Carla Brigliadori, maestra di cucina di Casa Artusi, ha presentato degli abbinamenti con le eccellenze del made in Italy: Squacquerone di Romagna Dop , Arancia di Ribera Dop; Pistacchio Raffadali Dop e Cioccolato di Modica Igp. Nei 5 giorni di fiera utilizzate oltre 300 confezioni di Piadina Romagnola.
Sorprendente la performance della maestra pasticciera Beatrice Volta, campionessa mondiale di Panettone dolce e di Panettone salato, che Mirco della Vecchia, ha voluto ospite speciale alla Choco Arena, per concretizzare l’idea di dedicare un lievitato alle eccellenze enogastronomiche italiane certificate, Dop, Igp, Doc, Docg, Pat , Bio e Presidi Slow food, per sottolineare il valore aggiunto che esse conferiscono alle produzioni dolciarie, un successo Italia 20 , il lievitato cuadrato che ha fatto impazzire il palato di tutti i visitatori della CHOCOARENA.(Foto 5)
Corale apprezzamento per i prodotti siciliani da parte degli Chef della FIC Francesco Giuliano, Alessandro Circiello, Valerio Catella, Andrea Monastero, Alberto Valentini, Rosario Pelligra, Fabio Gallo e il responsabile del settore pasticceria della FIC Giuseppe Giuliano . (Foto 6)
Cna per l’occasione ha fatto produrre 200 eleganti borse contenenti all’interno di ciascuna di esse: una confezione in rete di arance di Ribera Dop – Riberella offerte dall’Azienda Parlapiano; 1 barretta di cioccolato di Modica Igp; 1 scatola di Pistacchio di Raffadali Dop; 1 confezione contenente tre Piadina Romagnola IGP; le brochure illustrative dei prodotti.
CHOCOARENA SIGEP 2023 ha ospitato anche The Chocolate Way di cui CNA è socio fondatore per la presentazione del dossier di candidatura quale Itinerario Culturale Europeo. All’evento coordinato dal Presidente di TCW, Nino Scivoletto, hanno partecipato Mirco della Vecchia nella sua qualità di Vicepresidente di TCW, Gabriele Rotini che rappresenta la CNA nella Assemblea di TCW, il Prof. Massimo De Giuseppe dell’Università IULM di Milano, Il prof. Vincenzo de Pompeis Direttore del Museo di Loreto Aprutino, Naomi Costantini dell’ Istituto Italo Latino Americano (IILA), Alessandro Benincasa di Italia Zuccheri e, in collegamento dal Venezuela, Rosina La Terza Responsabile del progetto Roma Gastronomica.(Foto 7)
Ed è proprio a Cna Agroalimentare che sono stati rivolti, dai Consorzi di Tutela delle Dop e IGP e dai maestri della FIC, sinceri ringraziamenti. Gabriele Rotini e Mirco della Vecchia hanno profuso ogni sforzo per la ottima riuscita di CHOCOARENA SIGEP 2023 e pensano già alla prossima edizione 2024 con la collaborazione di Giovanni Bucci Segretario della CNA di Rimini.( Foto 8)
Un ringraziamento particolare merita Francesco Cesarini, responsabile dell’ufficio stampa di Cna Rimini, che con grande competenza ha condotto instancabilmente tutti gli eventi della CHOCOARENA (Foto 9); un apprezzamento ai giovani studenti dell’Alberghiero Savioli di Riccione :Elisa Bianchi, Mattia Marchegiani, Cristian Puca, Klara Kacmoli, Chiara Shehv, di ricevimento e Giuseppe Romano, Beatrice Cevoli, Mia Severi di Sala.(foto 10)
E, Dulcis in fundo, come non sottolineare, con un particolare encomio, i giovani Arianna della Vecchia e Cristian Grazioli che hanno assicurato la necessaria assistenza a tutti i personaggi che si sono alternati nella CHOCOARENA, assicurando, con instancabile impegno, il supporto necessario a ciascuno di loro.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


27/01/2023, 9:11
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67910
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Al Maestro Peppino Leone conferita la barretta d’argento del cioccolato di Modica IGP

Il Direttore del consorzio del cioccolato di Modica Nino Scivoletto, in occasione della presentazione del libro di Grazia Dormiente “ I tre memorabili insulari”, evento organizzato dal Caffè Letterario S. Quasimodo di Modica , egregiamente presieduto da Domenico Pisana, ha conferito al fotografo Maestro Peppino Leone la spilla d’argento, riproducente la barretta del cioccolato di Modica, realizzata dalla giovane orafa Francesca Calabrese per celebrare l’iscrizione del cioccolato di Modica nel registro delle Indicazioni Geografiche Protette. In dono al Maestro anche il folder contenente il francobollo emesso da Poste Italiane dedicato al cioccolato di Modica IGP.
Di Giuseppe Leone, fra i più grandi fotografi italiani viventi, Silvano Nigro scrive : “Leone è un narratore della Sicilia, dei suoi monumenti , delle sue feste, dei costumi e della vita tutta, per immagini fotografiche. Un narratore che si è accompagnato a Sciascia, Bufalino e a Consolo, e ha rivelato alla letteratura , la Sicilia più vera, quella degli uomini come quella della pietra vissuta e del paesaggio”.
Giuseppe Leone come è noto stato coautore con Grazia Dormiente del libro “ Modica la storia del suo cioccolato” edito da Gribaudo, volume prestigioso offerto dal Consorzio in dono alle più autorevoli personalità del mondo politico e istituzionale, fra le quali S.A.S il Principe Alberto di Monaco in occasione della sua visita al Museo del Cioccolato nel 2017.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


30/01/2023, 11:50
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 74 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 8  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy