Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 16/06/2024, 22:05




Rispondi all’argomento  [ 2326 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 228, 229, 230, 231, 232, 233  Prossimo
Agricoltura - Parlamento Italiano 
Autore Messaggio
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67876
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
AGRICOLTURA, CARAMIELLO (M5S): “GOVERNO DI TAGLI E TASSE CI FA SOLO PERDERE TEMPO”
Roma, 7 feb. – “In un momento di crisi economica, inflazione galoppante e incremento dei costi delle materie prime, in cui i cambiamenti climatici stanno mettendo in ginocchio un comparto che è uno dei pilastri del nostro Paese, il governo dei tagli e delle tasse guidato da Giorgia Meloni e da suo cognato, nonché Ministro dell’Agricoltura, Lollobrigida sta distogliendo la nostra attenzione da provvedimenti ben più importanti facendoci soltanto perdere tempo. Ci fa perdere tempo con la carne coltivata, a proposito della quale la Commissione europea ha messo il sigillo sull’ennesima brutta figura di Lollobrigida. Ci fa perdere tempo tagliando le risorse della legge sull’imprenditoria giovanile che aveva visto un accordo trasversale, buttando via il lavoro della Commissione Agricoltura. Ci fa perdere tempo, oggi, con il provvedimento che stiamo discutendo, mentre gli agricoltori di tutta Italia sono in piazza da giorni e si stanno dirigendo verso Roma”. Lo scrive in una nota Alessandro Caramiello, Capogruppo del Movimento 5 Stelle in Commissione Agricoltura alla Camera, intervenuto in Aula a Montecitorio in occasione della dichiarazione di voto sulla proposta di Legge per il riconoscimento della figura dell’agricoltore custode dell’ambiente e del territorio.



“Vorrei ricordare al Ministro – prosegue Caramiello – che il comparto incide per il 15% sul fatturato economico nazionale e sta chiedendo aiuto, mentre chi ha il dovere di ascoltarli si trincera dietro a provvedimenti vuoti e di facciata come questo. L’ennesima scatola vuota fabbricata dal governo Meloni, che nulla farà per aiutare gli agricoltori messi allo stremo. Forse, anziché mandare i fusilli nello spazio, Lollobrigida dovrebbe dedicarsi ai veri problemi del comparto agricolo, qui sulla Terra. Questo provvedimento è una presa in giro: da inizio legislatura, questo esecutivo sta remando in direzione diametralmente opposta rispetto alle finalità di questa misura meramente propagandistica. Si richiede di sostenere la figura dell’agricoltore protettore del territorio, eppure le proteste di questi giorni rappresentano l’esito della politica ‘ammazza-agricoltura’ del governo.

Cos’hanno fatto per gli agricoltori? Hanno cancellato le decontribuzioni ai giovani imprenditori agricoli, hanno tagliato il credito di imposta che noi avevamo introdotto con Agricoltura 4.0, hanno ostacolato come non mai l’accesso al credito e al finanziamento dei giovani imprenditori agricoli. Hanno annullato la proroga all’esenzione Irpef sui terreni agricoli che farà spendere ai nostri agricoltori circa 250 milioni di euro in più. Una misura sulla quale la Lega oggi si straccia le vesti, ma dov’erano Salvini e Giorgetti nel giorno del Cdm che ha deciso questo taglio? Il governo scarica le sue responsabilità sull’Europa, con grande faccia tosta, ma chi vuole prendere in giro? Se non interviene subito, non ci sarà più nessun agricoltore custode perché non ci sarà più niente da custodire. Per rispetto verso i Senatori del M5S e il lavoro che hanno provato a fare su questo provvedimento, in ogni caso, non voteremo contro, ma ritenendolo vuoto ci asterremo” conclude Caramiello.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


07/02/2024, 18:15
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67876
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
AGRICOLTURA, L’ABBATE (M5S): DAL GOVERNO ZERO SUPPORTO, E’ ORA DI PRIVILEGIARE FILIERE CORTE

Roma, 7 feb – “Il governo continua a promuovere le figure dell'agricoltore e dell'allevatore come custodi dell'ambiente. Ma in che modo? Stiamo parlando di una categoria che ha problematiche serie. Può anche fregiarsi solo di essere custode dell'ambiente - probabilmente, questo già lo fa - ma, per farlo, ha bisogno di un supporto che ad oggi che non c'è, e nonostante le promesse in campagna elettorale da questo esecutivo non è arrivato nulla. Stiamo parlando di un comparto che è l'anello debole, penalizzato da prodotti che arrivano da altri paesi di qualità inferiore, e il cui impatto ambientale – in riferimento ai trasporti – è elevatissimo. E i bassi costi hanno un vantaggio competitivo rispetto al made in Italy. Il governo ha detto in tutte le sedi di voler dare supporto al made in Italy, ma finora non si è visto nulla di realmente efficace. Anzi, qualcosa per la verità si è visto: tagli, ancora tagli e un sonoro stop agli incentivi. Danneggiare la nostra agricoltura significa danneggiare tutti i cittadini italiani, perché fino a prova contraria parliamo del settore primario. E’ ora di iniziare a privilegiare e a incentivare le filiere corte, cioè quei prodotti che dai campi limitrofi arrivano direttamente sulla nostra tavola. Però alla luce di quanto ha fatto vedere finora, dubitiamo che il governo Meloni sia in grado di farlo”. Così in una nota la deputata M5s Patty L’abbate, vicepresidente della comm. Ambiente.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


07/02/2024, 18:15
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67876
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
PESCA, NATURALE (M5S): “GRAZIE A NOI PASSO AVANTI SU PIRATERIA DELLE ACQUE”
Roma, 7 feb. – “Grazie al Movimento 5 Stelle, è stato fatto un importante passo avanti sul bracconaggio ittico, la cosiddetta ‘pirateria delle acque’. Questa mattina, la Commissione Agricoltura del Senato ha analizzato il disegno di Legge che si occupa del contrasto a questa pratica drammatica, pericolosa e sempre più diffusa. Il M5S è stata l’unica forza politica a presentare emendamenti al testo e abbiamo ottenuto un risultato concreto attraverso l’approvazione di uno di essi. Il nostro testo prevede di reinvestire i proventi derivanti dalla violazione dei divieti al bracconaggio ittico nell’apposito fondo, in una sinergica veicolazione delle risorse. In questo modo, garantiamo maggiore efficacia e continuità all’azione di contrasto a questo gravissimo fenomeno che lede i diritti degli animali, dell’ambiente e dei cittadini italiani”. Lo scrive in una nota Gisella Naturale, Senatrice del Movimento 5 Stelle in Commissione Agricoltura, prima firmataria dell’emendamento in questione.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


07/02/2024, 18:16
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67876
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
AGRICOLTURA, SANTILLO (M5S): “PAESE TRADITO, GOVERNO FA CASSA SU IMPRENDITORI”
Roma, 7 feb. – “La protesta dei trattori è l’immagine di un Paese preso in giro da un governo che ha tradito tutte le promesse fatte e ora prova a scaricare la colpa sull'Europa. Tutti i partiti di maggioranza hanno votato la Politica agricola comune, ma oggi fanno finta di discostarsene. Hanno cancellato le esenzioni IRPEF, dimezzato il credito d’imposta che noi avevamo introdotto con Agricoltura 4.0 e provano a distogliere l’attenzione con provvedimenti spot come l’istituzione dell’agricoltore custode dell’ambiente e del territorio o della giornata dell’agricoltura. Ma dov’erano quegli stessi partiti quando l’esecutivo decideva di fare cassa sulla pelle degli imprenditori agricoli in Legge di Bilancio? Gli agricoltori, oggi, interpretano la sofferenza di tutti i settori produttivi di un Paese imbrogliato dal governo Meloni”. Lo scrive in una nota Agostino Santillo, Deputato del Movimento 5 Stelle.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


07/02/2024, 18:16
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67876
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
TRATTORI, PATUANELLI (M5S): RIDARE AGLI AGRICOLTORI QUANTO IL GOVERNO MELONI HA INGIUSTAMENTE TOLTO







Roma, 8 feb. – “Il Governo ha annunciato di aver riformato il PNRR agricolo aggiungendo 3 miliardi. Nonostante i proclama però, se consideriamo i tagli effettuati, il saldo per il settore primario è meno di un miliardo, con l’aggravante che sono state eliminate misure con impatto diretto (Irpef e carburanti agricoli) o in piena attuazione e utilizzo, come le minori imposte per gli investimenti green (Agricoltura 4.0). Qual è dunque il gioco contabile a cui si sta disperatamente aggrappando Giorgia Meloni? Prima della protesta degli agricoltori il Governo aveva spostato alcuni fondi del PNRR su misure già esistenti (agrisolare e contratti di filiera), per poi tagliare tutto il tagliabile in Legge di Bilancio. Ora usano quel PNRR che nemmeno volevano per giustificare scelte di cui iniziano a vergognarsi. È il gioco delle tre carte. Per essere più chiari:

- L’esecutivo ha troncato Agricoltura 4.0, che valeva circa un miliardo l’anno ma aveva un moltiplicatore economico fondamentale per il settore;

- Ha poi cancellato l’esenzione IRPEF dei redditi dominicali e agrari relativi ai coltivatori diretti e agli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola: valeva circa 250 milioni;

- Cancellata anche la decontribuzione per i nuovi imprenditori agricoli e gli agricoltori diretti under 40: valeva circa 55 milioni;

- Infine, è stato troncato il credito d’imposta per l'acquisto di carburanti per l’esercizio dell’attività agricola e della pesca: valeva circa 150 milioni a trimestre. Questa poteva essere al massimo rimodulata, non cancellata.

Io non so come l’opinione pubblica reagirà a questa ennesima presa in giro, quel che è certo è che non si può andare avanti in questo modo. Un consiglio, dato che tutte le banche stanno dichiarando utili da record (UniCredit: 8,6 miliardi, +54%; Intesa: 7,7 miliardi, +76%; Finecobank: 609 milioni, +42%; Popolare Sondrio: 461 milioni, +83,5%; Mediolanum; MPS), è il caso di smettere di fare video social annunciando misure per poi smentirle. Questi extraprofitti sono abnormi e, almeno una parte, dovrebbe essere redistribuita alla collettività. Ad esempio, ridando ciò che è stato tolto agli agricoltori per fare cassa”. Così su Facebook il capogruppo M5s al Senato Stefano Patuanelli.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


08/02/2024, 18:41
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67876
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
AGRICOLTURA, CARAMIELLO (M5S): “DESTRA CAVALCA PROTESTA, MA GOVERNO HA TRADITO SETTORE”
Roma, 8 feb. – “Sono intervenuto in Aula parlando in modo chiaro, nell’interesse di 60 milioni di italiani. Come ho riferito, i ministri Lollobrigida, Salvini e Giorgetti, che fino a prova contraria fanno parte di questo Governo vergognoso, hanno cancellato le decontribuzioni per gli agricoltori e tagliato i finanziamenti ai giovani imprenditori del comparto agricolo. Questo esecutivo, con la Legge di Bilancio 2024, ha remato sistematicamente contro i lavoratori del comparto agricolo smantellando gli incentivi che erano stati creati dal Movimento 5 stelle con Agricoltura 4.0. Basti pensare che solo per quanto riguarda l’esenzione Irpef, nel 2024 sull’intero comparto graveranno 250 milioni di euro. Nonostante questo, ora, hanno la faccia tosta di provare a cavalcare le proteste di questi giorni. I cittadini meritano di essere informati sulle manovre del centrodestra, perciò dico loro e agli stessi agricoltori di stare attenti, perché c'è chi vuole salire con loro sui trattori ma dopo averli già traditi”. Lo scrive in una nota Alessandro Caramiello, Capogruppo del Movimento 5 Stelle in Commissione Agricoltura alla Camera.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


08/02/2024, 18:43
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67876
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
TRATTORI, M5S: “MIRACOLI? BASTA CHE MELONI NON FACCIA DANNI”
Roma, 9 feb. - “Anche oggi Giorgia Meloni ha deciso di cimentarsi nel suo sport preferito: la presa in giro degli italiani. Questo pomeriggio è toccato agli agricoltori, invitati a Palazzo Chigi e costretti ad assistere alla penosa scena di una Presidente del Consiglio capace soltanto di collezionare bugie e accampare scuse. La premier continua a cercare di scaricare le sue responsabilità sui governi precedenti e l’Unione Europea. Quello che fa finta di dimenticarsi è di aver pesantemente inciso sulla disastrosa situazione in cui versa l’agricoltura italiana. Tra incentivi tagliati e tasse aumentate, i cognati d’Italia hanno pesato sulla testa degli agricoltori italiani oltre un miliardo di euro, di fronte ai quali non possono certo bastare le mancette promesse oggi a Palazzo Chigi. Meloni sostiene di non poter fare miracoli, ma nessuno glielo chiede. A noi e agli agricoltori italiani basterebbe che la smettesse di fare danni”. Lo scrivono in una nota i Senatori e i Deputati del Movimento 5 Stelle in Commissione Agricoltura Sabrina Licheri, Gisella Naturale, Luigi Nave, Alessandro Caramiello, Susanna Cherchi e Sergio Costa.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


10/02/2024, 12:22
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67876
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
TRATTORI, CARAMIELLO (M5S): “GOVERNO AL CAPOLINEA, QUANTO SCIACALLAGGIO”
Roma, 15 feb. – “Questo Governo è già arrivato al capolinea: vedere il ministro dell’Agricoltura attaccare il collega leghista Salvini, minacciandolo nemmeno troppo velatamente di fargli fare la fine di Gianfranco Fini, da un lato mostra le crepe di questa maggioranza e dall’altro insulta la dignità del popolo degli agricoltori che oggi sta marciando su Roma. È indiscutibile che il leader della Lega, con una buona dose di sciacallaggio, stia cavalcando la disperazione del comparto agricolo, quando invece – come sostenuto dallo stesso Lollobrigida – non ha mai proferito parola a sostegno degli agricoltori in sede di Consiglio dei Ministri. Ma è anche vero che il cognato della Meloni ha letteralmente abbandonato il settore, cancellando le decontribuzioni per i giovani imprenditori, bloccando l’esenzione Irpef sui terreni agricoli, sforbiciando il credito d’imposta di Agricoltura 4.0 e ostacolando il credito per i giovani imprenditori del comparto agroalimentare. Per questo motivo, sposo in pieno le proteste odierne nella Capitale ritenendo vergognoso il comportamento dell’esecutivo, così come reputo oltraggiose le ultime mancette elargite dal ministro Lollobrigida alla categoria. Occorrono misure strutturali e finanziamenti importanti: se il Titanic affonda, è ridicolo tentare di usare i secchi per svuotare gli scompartimenti dall’acqua”. Lo scrive in una nota Alessandro Caramiello, Capogruppo del Movimento 5 Stelle in Commissione Agricoltura alla Camera.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


15/02/2024, 17:35
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67876
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
AGRICOLTURA, CARAMIELLO (M5S): “CON MIO ODG BOCCATA D’OSSIGENO A COMPARTO IN GINOCCHIO”
Roma, 20 feb. – “È stato approvato un ordine del giorno, a mia prima firma, che reca l’obiettivo di tendere una mano a migliaia di giovani agricoltori. Ad oggi il settore agricolo, rispetto al passato, non è più solo zappa e buoi, ma anche intelligenza artificiale e nuove strumentazioni tecniche, almeno nel resto del mondo. In Italia, invece, non riusciamo a sfruttare l’innovazione soprattutto perché sempre più giovani, magari neolaureati in agraria, non riescono a intraprendere la professione. Pertanto, grazie alla mia proposta il governo sarà impegnato a ripristinare, nel primo provvedimento utile, lo strumento dell’esonero contributivo per i giovani agricoltori, misura fondamentale per mettere in campo ogni possibile intervento volto a contrastare il mancato ricambio generazionale nel settore primario, che rischia di avere pesanti ripercussioni soprattutto nelle aree rurali. È fondamentale potenziare le politiche di sostegno ai giovani agricoltori in tutte le fasi del loro percorso, dunque auspico che l’esecutivo dia seguito, quanto prima, alla misura, con l’obiettivo di dare un’importante boccata d’ossigeno a un comparto messo in ginocchio”. Lo scrive in una nota Alessandro Caramiello, Capogruppo del Movimento 5 Stelle in Commissione Agricoltura alla Camera.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


20/02/2024, 18:24
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 67876
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
AGRICOLTURA, NATURALE (M5S): “DA GOVERNO GRANDIOSA PRESA IN GIRO A GIOVANI”
Roma, 28 feb. – “Nel nostro Paese su 740mila imprese agricole solo poco più di 100mila sono gestite dagli under 40. Il disegno di legge sul giovane imprenditore agricolo del governo dice di essere volto alla promozione e al sostegno dell’imprenditoria giovanile nel settore agricolo e addirittura al rilancio dell’intero sistema produttivo. Si parla di risorse destinate all’acquisto di terreni e beni strumentali. Tutto, quindi, farebbe pensare che il Governo abbia pensato a grandi investimenti e allo stanziamento di cospicue risorse. Invece troviamo solo 15 milioni di euro, per tutta Italia, per i tanti giovani che vogliono garantire quel famoso, tanto reclamato ricambio generazionale nel settore agricolo. Come per la violenza sul personale scolastico secondo la maggioranza bastano 7 euro a scuola, allo stesso modo questi 15 milioni devono coprire tutti gli aiuti ai giovani imprenditori agricoli e l’istituzione dell’Osservatorio nazionale. Un elenco di bellissime proposte, che sono però soltanto sogni in libertà e una grandiosa presa in giro”. Lo dichiara Gisella Naturale, Senatrice del Movimento 5 Stelle e Vicepresidente della Commissione Agricoltura al Senato, intervenendo a Palazzo Madama durante le dichiarazioni di voto sulla legge sull’imprenditoria agricola giovanile.



“Davvero – prosegue Naturale – il governo crede che questo disegno di legge possa portare un aiuto che si possa ritenere tale per i giovani imprenditori agricoli? Per non parlare delle giovani imprenditrici, semplicemente non pervenute, dimenticate dalle politiche di questo Governo. Abbiamo provato a pensarci noi con diversi emendamenti, ma non è successo nulla, perché l’argomento non interessa alla maggioranza, troppo presa a dover chiudere un testo che non produrrà alcun effetto. Un altro inutile tassello che andrà ad aggiungersi al castello di carta di promesse vuote di questo Governo. E quando ci viene detto che non ci sono le risorse, ricordiamoci che il Governo sta mentendo. I soldi ci sono: basterebbe che tutti versassero le imposte e che si andasse a pescare tra gli extraprofitti, lo diciamo da sempre. Questo ddl è un solo un flebile atto di indirizzo generale, una sorta di politica di indirizzo, non porta nulla di concreto. Per tutti questi motivi, il Movimento 5 Stelle si asterrà su questo provvedimento, ma non smetterà di spingere la maggioranza a mantenere le sue promesse” conclude Naturale.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


28/02/2024, 18:35
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 2326 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 228, 229, 230, 231, 232, 233  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 20 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy