Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 18/10/2021, 22:46




Rispondi all’argomento  [ 63 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
NEL SOLE... 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 22/09/2012, 21:36
Messaggi: 490
Rispondi citando
SergioE ha scritto:
Già alla fine degli anni 90 avevo individuato un sistema per rendermi indipendente dalla rete, però la vita breve delle batterie mi hanno fermato.
Non amo le cose che dopo 5/6 anni sono da sostituire.

guarda quando ti ho fatto la domanda avevo in mente proprio 2 cose: batterie e gli inverter........ e secondo me con 5-6 anni sei anche troppo ottimista.
Comunque dati i consumi che hai e i costi bassi di manutenzione io mi riterrei già soddisfatto :)


03/10/2014, 16:59
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 16/04/2014, 20:21
Messaggi: 463
Località: Nord Sardegna
Rispondi citando
SergioE ha scritto:
:(
Aspettando le batterie o un altro sistema di accumulo :cry:

Ho il tetto in pieno Sud su cui avrei potuto installare almeno 10Kw di pannelli fotovoltaici, non li ho messi perchè non condivido il sistema di di finanziamenti farlocchi messo in atto dallo stato fallimentare, che serve solo a incoraggiare i consumi a spese di chi paga la bolletta.

Già alla fine degli anni 90 avevo individuato un sistema per rendermi indipendente dalla rete, però la vita breve delle batterie mi hanno fermato.
Non amo le cose che dopo 5/6 anni sono da sostituire.

Oggi ho ricevuto la bolletta ENEL :D sono tornato dopo mesi sotto i 20€, nella nuova casa cercherò di aggiungere ancora piccoli accorgimenti per ridurre i consumi, ovviamente aumentando il confort. :lol: :mrgreen:

Nella casa prototipo, il maggiore costo era il frigo, adesso in posizione teoricamente più fresca, dovrei dare un colpettino.
Altro consumo il TV, quello lo lascerò più spento, a beneficio della libreria.
Devo tornare al Satellite anche per uscire dalla "piagnucola di patria", ovviamente senza accendere il TV, solo sentendo tramite cassa acustica, l'audio direttamente dal ricevitore, in questo caso si sta sotto i 10 watt ora.

Ovviamente l'obiettivo alla lunga è staccare la connessione con la rete, o al massimo solo consegnare.


Ora ho capito dove attingi tutta questa forza di volonta',tu fai tutto questo perche' sei un tirchioooo e non vuoi dare neanche un centesimo a questo stato ladro!!!! :mrgreen: e fino a quando quelle 20 euro non arriveranno a -1 non mollerai mai :lol: :lol: a parte gli scherzi per le batterie se realmente durano 4 - 5 anni non e' male,comunque se ti interessa ci sono dei pannelli che qui non vendono in gallio e selenio costano la meta' e fanno il doppio..... li produce la Sol Voltaics!!!!

Saluti

_________________
Think Different


04/10/2014, 13:30
Profilo

Iscritto il: 10/01/2010, 19:28
Messaggi: 829
Località: Roceja TO
Formazione: Atipica e in corso
Rispondi citando
;)
So pure quante saponette e flaconi di shampo ho usato dal 2002, in media due saponette all'anno e un flacone di shampo ogni tre anni, compro quello da un litro e man mano lo allungo con acqua in un flacone più piccolo, sempre lo stesso da penso almeno venti anni.

Essendo quello in commercio troppo concentrato lo alluuungo e lavora anche meglio.
La minore spesa è un piccolo dettaglio positivo in più, il beneficio è invece un elevatissimo inquinamento in meno.
Dove vivo io qui in Roceja, versante roccioso aspro e solatio in Valle di Susa alt slm 700 mt, non esiste fognatura, smaltisco l'acqua di scarico in proprio sul mio terreno, quindi va da se che meno roba butto tutto è più facile.
Anni fa ebbi occasione di vedere lo scavo di un pozzo perdente esaurito, :o :( ne fui sconvolto dal lerciume nauseabondo che ne veniva fuori, mi sono detto che io non avrei mai dovuto contribuire a questo disastro in tali dimensioni.
Altro che "anitra" da spruzzare nel WC o quelle orribili tavolette che dovrebbero profumare ciò che già profuma di suo :mrgreen: :twisted:
Prodotti "igienizzanti" da usare tutti i giorni e in tutte le salse per rendere la Terra una pattumiera, gli abitanti pieni di intolleranze e il portafogli di qualcuno pieno di soldi indecorosi.
Il mio WC ha le striscie di calcare visibili, le spazzolo a mano fino alla decenza e quando proprio non si può più accettare passo un po' di anticalcare, lo stesso flacone comprato forse venti anni fa.

:D :P Essere solari per me è anche questo. ;)


05/10/2014, 12:08
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 20/10/2009, 18:36
Messaggi: 7445
Località: Airuno (Lecco)
Rispondi citando
se vuoi stare sul naturale contro il calcare usa l'aceto. sicuramente è meglio di prodotti chimici anticalcare vari.


05/10/2014, 13:45
Profilo

Iscritto il: 10/01/2010, 19:28
Messaggi: 829
Località: Roceja TO
Formazione: Atipica e in corso
Rispondi citando
:) Come ho fatto a non pensarci?
Alla fine del flacone tra qualche anno, rimpiazzo con una bottiglia di aceto bianco.


05/10/2014, 13:56
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 16/04/2014, 20:21
Messaggi: 463
Località: Nord Sardegna
Rispondi citando
SergioE ha scritto:
;)
So pure quante saponette e flaconi di shampo ho usato dal 2002, in media due saponette all'anno e un flacone di shampo ogni tre anni, compro quello da un litro e man mano lo allungo con acqua in un flacone più piccolo, sempre lo stesso da penso almeno venti anni.

Essendo quello in commercio troppo concentrato lo alluuungo e lavora anche meglio.
La minore spesa è un piccolo dettaglio positivo in più, il beneficio è invece un elevatissimo inquinamento in meno.
Dove vivo io qui in Roceja, versante roccioso aspro e solatio in Valle di Susa alt slm 700 mt, non esiste fognatura, smaltisco l'acqua di scarico in proprio sul mio terreno, quindi va da se che meno roba butto tutto è più facile.
Anni fa ebbi occasione di vedere lo scavo di un pozzo perdente esaurito, :o :( ne fui sconvolto dal lerciume nauseabondo che ne veniva fuori, mi sono detto che io non avrei mai dovuto contribuire a questo disastro in tali dimensioni.
Altro che "anitra" da spruzzare nel WC o quelle orribili tavolette che dovrebbero profumare ciò che già profuma di suo :mrgreen: :twisted:
Prodotti "igienizzanti" da usare tutti i giorni e in tutte le salse per rendere la Terra una pattumiera, gli abitanti pieni di intolleranze e il portafogli di qualcuno pieno di soldi indecorosi.
Il mio WC ha le striscie di calcare visibili, le spazzolo a mano fino alla decenza e quando proprio non si può più accettare passo un po' di anticalcare, lo stesso flacone comprato forse venti anni fa.

:D :P Essere solari per me è anche questo. ;)



Concordo,dovremmo comportarci tutti cosi,guarda su internet ci sono tantissime cose per quanto riguarda il biologico... lavarsi i denti con la salvia,lavare i vestiti con l'aceto, limone e bicarbonato,usare la lombricoltura per l'umido,shampi biologici etc etc etc Internet è una meraviglia se lo sai usare e per concludere se riesci a costruirti l'auto di Daniel Dingel sei a posto!!! :mrgreen:

Saluti

_________________
Think Different


06/10/2014, 17:45
Profilo

Iscritto il: 10/01/2010, 19:28
Messaggi: 829
Località: Roceja TO
Formazione: Atipica e in corso
Rispondi citando
;)
Piove, guardo la stufa ancora spenta, vorrei già vedere la fiamma amica, vorrei imbucare le patate al forno, ma non posso ho ancora 22° di fonte solare dei giorni passati, l'acqua sanitaria calda, non resta che aspettare e cuocere le patate sulla cucina a induzione.

Gran bella cosa la casa con elevato isolamento abbinato a elevata massa.

Appena scendo sotto i 20° accendo, anzi magari già a 21°.
Saluti solari


04/11/2014, 17:14
Profilo

Iscritto il: 10/01/2010, 19:28
Messaggi: 829
Località: Roceja TO
Formazione: Atipica e in corso
Rispondi citando
:D
Passato Natale, primo resoconto sui consumi energetici per riscaldamento e acqua sanitaria:

330 kg circa di legna secca ma di scarsa qualità, pino marcio, castagno recuperato dalle palificazioni di una vigna abbandonata, vecchio di almeno 50 anni, e qualche pezzo pregiato di roverella.

Bisogna dire che la temperatura esterna è stata anormalmente alta, per contro con molti giorni nuvolosi che non hanno permesso ai collettori termici solari di lavorare.

Non ho acceso la stufa dal 20.12, in casa ci sono 22° in sala, nei bagni 20°, direi un po' meno nelle camere, però quasi troppo per i miei gusti.

Da domani comincia l'inverno vero, finalmente potrò usare il forno della stufa.

Ovviamente non ho alcuna caldaia, o altro sistema di riscaldamento.
Alla prossima


26/12/2014, 20:51
Profilo

Iscritto il: 10/01/2010, 19:28
Messaggi: 829
Località: Roceja TO
Formazione: Atipica e in corso
Rispondi citando
:P
Primo Febbraio.
Al momento ho consumato in supporto al solare circa 600 kg di legna, di scarsissimo valore, (recuperi di vigna, vecchi e leggeri pezzi di struttura di tetto crollato).

Sempre sopra i 20°.

E' vero che l'inverno è stato clemente, e l'inversione termica più del solito.

Siamo proprio sicuri che il solare fatto bene e di basso costo, non sia redditizio anche senza aiuti di stato :!: :twisted:

Questa sera benché già faccia caldo ho acceso la stufa e infornato le patate col merluzzo. ;)

A fine inverno.

PS Acqua sanitaria sempre presente e senza alcuna accensione di resistenza elettrica.


01/02/2015, 21:27
Profilo

Iscritto il: 10/01/2010, 19:28
Messaggi: 829
Località: Roceja TO
Formazione: Atipica e in corso
Rispondi citando
:P
Inverno finito, non accendo la stufa da almeno 20 giorni, quindi è tempo di consuntivi.

Circa 11 quintali di legna piuttosto scadente, recuperata sul territorio, per un anno di consumi energetici per acqua calda e riscaldamento.

Direi che la "storia" si è conclusa con collaudo positivo.

Grazie sole, e anche tecnica per valorizzarlo.


13/04/2015, 21:41
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 63 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy