Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 28/04/2017, 18:00




Rispondi all’argomento  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
PAN - Fitofarmaci 
Autore Messaggio

Iscritto il: 22/06/2016, 0:03
Messaggi: 25
Rispondi citando
Ciao,
vorrei sapere che ne pensate di questa colossale contraddizione del d. lgs 150/2012 sui prodotti fitosanitari.
Cioè è normale che un laureato in agraria debba fare un esame per essere consulente fitosanitario? Allora della laurea e dell'abilitazione
cosa ne fa, la usa in caso di diarrea?
E' normale che il decreto non nomina proprio gli iscritti all'albo? Chiunque iscritto all'albo dovrebbe poter esercitare
questa mansione in campo fitoiatrico, perché per superare l'esame si presume che abbia studiato (poi se l'esame lo regalano, non lo so!).


10/02/2017, 0:12
Profilo
Sez. Igiene e Qualità dei Prodotti Alimentari
Sez. Igiene e Qualità dei Prodotti Alimentari

Iscritto il: 16/05/2009, 10:38
Messaggi: 804
Località: Provincia di Milano
Formazione: Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie
Rispondi citando
Il tuo ragionamento di base a mio avviso non è sbagliato.
Il punto però su questo argomento è di tipo politico fra i vari ordini professionali: perché invece di farsi battaglia per ottenerne l'esclusività non fanno fronte comune per far sì che, come dici tu, questa competenza sia solo per gli iscritti ai tre ordini? Normale che poi si crea confusione e si arriva a delle decisioni del legislatore alquanto discutibili.
Buona domenica

_________________
Ero intelligente e volevo cambiare il mondo.
Ora sono saggio e sto cambiando me stesso. (Dalai Lama)
http://maurobertuzzi.jimdo.com/


11/02/2017, 15:50
Profilo WWW
Sez. Olivo
Sez. Olivo

Iscritto il: 06/04/2011, 11:35
Messaggi: 3280
Località: prov Palermo
Rispondi citando
... prendi tutto come un corso di aggiornamento ... arriva sempre un insetto nuovo od un virus ...leggi virus della Tristeza od il punteruolo rosso ...oppure la xilella o la serpentina che ai tempi della scuola non esistevano ... ne arrivano sempre di nuovi ... prenditi il tesserino come aggiornamento ...ed invece di pensare alle esclusive come dice Mauro si faccia in modo che l'esclusiva sia per tutti e tre gli Albi Agronomi , Agrotecnici e Periti Agrari e non per i prof di filosofia o per gli angeli che nettano l'urbe :D :) ;)


11/02/2017, 20:51
Profilo

Iscritto il: 22/06/2016, 0:03
Messaggi: 25
Rispondi citando
Elmo, ma tutte le professioni si devono aggiornare e in ogni modo non è nemmeno tanto il problema che bisogna fare questi corsi di aggiornamento, ma il fatto che alcune categorie regolarmente iscritte a uno dei tre albi, ma non in possesso di laurea/diploma in discipline agrarie, non posso accedere a questi patentini.
In questo modo è come se si desse uno schiaffo all'albo professionale, come se non lo si tenesse in considerazione.
Era questo l'assurdo su cui mi sono soffermato.


13/02/2017, 19:15
Profilo

Iscritto il: 13/10/2011, 12:23
Messaggi: 581
Rispondi citando
Carmine1992 scusami, ma come fa uno ad essere iscritto ad uno di quei tre albi ed a non avere il titolo di studio necessario per accedervi? Titolo di studio che non assicura in automatico competenza e preparazione (ma questo è ovvio). Inoltre il corso non parla solo ed esclusivamente dell'aspetto tecnico in ambito fitosanitario, ma si concentra anche sull'aspetto della sicurezza e dell'ambiente (Difesa integrata) ed inoltre aggiorna in merito alla normativa che, negli anni, cambia (come successo da poco per etichettatura e classificazione dei p.f.).
Perciò, bene che ci siano e bene la precisazione che non possano prestare consulenza fitoiatrica i rappresentanti della ditte che producono e commercializzano tali prodotti.

E poi il PAN prevede che le Regioni possano esonerare dal corso di base e dall'esame, tra gli altri, anche quelli che "alla data del 26 novembre 2015, abbiano acquisito una documentata esperienza lavorativa di almeno 2 anni nel settore dell’assistenza tecnica o della consulenza nel settore della difesa fitosanitaria applicata alle produzioni integrata e biologica, maturata anche nell’ambito di piani o misure riconosciute dall’autorità regionale o provinciale competente o in servizi pubblici”. Perciò non tutti vi sono costretti.

Gli Ordini si sono opposti anche dinanzi alla giustizia amministrativa, perdendo.

Saluti


13/02/2017, 21:29
Profilo

Iscritto il: 22/06/2016, 0:03
Messaggi: 25
Rispondi citando
decreto legislativo 150/12: Il certificato di abilitazione alla vendita vie
ne rilasciato dalle Regioni e dalle Province autono
me di Trento e di Bolzano, secondo i propri ordinament
i, alle persone in possesso di diplomi o lauree in
discipline agrarie, forestali, biologiche, ambienta
li, chimiche, mediche e veterinarie
, a condizione
che abbiano frequentato appositi corsi di formazion
e ed ottenuto una valutazione positiva sulle
materie elencate nell'allegato I.

Il certificato di abilitazione all'attività di
consulente viene rilasciato dalle Regioni e dalle
Province autonome di Trento e di Bolzano, secondo i
propri ordinamenti, alle persone in possesso
di diplomi o lauree in discipline agrarie, forestal
i
, a condizione che abbiano un'adeguata conoscenza
in materia di difesa integrata e sulle materie elen
cate nell'allegato I, comprovata dalla frequenza ad
appositi corsi con valutazione finale.

Chi è iscritto all'albo degli agronomi e viene da ingegneria civile, perchè non avrebbe diritto a prendersi il patentino?
Chi è iscritto e viene da architettura del paesaggio perchè non potrebbe accedervi? guarda che anche a paesaggio si studia difesa delle piante.
Se queste figure hanno superato l'esame di stato, penso che gli argomenti di difesa delle piante l'abbiano studiato, così come per le altre materie e penso che la Commissione, come dicevo, non regala gli esami di stato, se non hai un'adeguata preparazione, quindi dove sta la "preoccupazione" nel rilasciare il certificato a tali persone? Qua non parliamo di rilasciare il certificato a persone terra terra, ma di persone laureate e con un'abilitazione.


14/02/2017, 20:11
Profilo

Iscritto il: 12/09/2010, 18:47
Messaggi: 860
Formazione: Dott.Agronomo
Rispondi citando
Cita:
Chi è iscritto all'albo degli agronomi e viene da ingegneria civile, perchè non avrebbe diritto a prendersi il patentino?
Chi è iscritto e viene da architettura del paesaggio perchè non potrebbe accedervi? guarda che anche a paesaggio si studia difesa delle piante.
Se queste figure hanno superato l'esame di stato, penso che gli argomenti di difesa delle piante l'abbiano studiato, così come per le altre materie e penso che la Commissione, come dicevo, non regala gli esami di stato, se non hai un'adeguata preparazione, quindi dove sta la "preoccupazione" nel rilasciare il certificato a tali persone? Qua non parliamo di rilasciare il certificato a persone terra terra, ma di persone laureate e con un'abilitazione.


Pienamente d'accordo è una stortura della legge da correggere immediatamente. Spero che chi ne ha la possibilità, lo segnali o lo faccia quanto prima...


15/02/2017, 11:21
Profilo

Iscritto il: 13/10/2011, 12:23
Messaggi: 581
Rispondi citando
Capisco le perplessità ma ne la legislazione europea ne quella di recepimento italiana hanno mai parlato di ordini professionali (non lo si faceva nemmeno nella legge nazionale precedente che comunque non parlava di consulenti) ma di un preparazione ed un percorso formativo idonei; in questo senso, evidentemente, in Italia si è pensato che una laurea o un diploma in ambito agrario siano percorsi più coerenti rispetto a quelli riguardanti l'architettura paesaggistica o l'ingegneria ambientale.

Detto questo ciò non esclude in automatico anche loro poiché se c'è un agronomo laureato paesaggista o ingegnere ambientale che "alla data del 26 novembre 2015, abbia acquisito una documentata esperienza lavorativa di almeno 2 anni nel settore dell’assistenza tecnica o della consulenza nel settore della difesa fitosanitaria applicata alle produzioni integrata e biologica, maturata anche nell’ambito di piani o misure riconosciute dall’autorità regionale o provinciale competente o in servizi pubblici” potrà continuare a prestare consulenza anche in ambito fitosanitario.

tecmn ha scritto:
Spero che chi ne ha la possibilità, lo segnali o lo faccia quanto prima...


Come ho scritto in precedenza, i tre ordini professionali (agronomi, periti agrari e agrotecnici) hanno sollevato la questione (cercando di affermare che, essendo iscritti all'ordine, questo sia garanzia di preparazione ed aggiornamento in campo fitosanitario per cui non serve frequentare corsi o fare esami)......hanno perso tutti e tre di fronte al TAR. Ora credo che l'Ordine degli agronomi intenda andare avanti....vedremo come finirà.

Saluti


17/02/2017, 17:39
Profilo

Iscritto il: 22/06/2016, 0:03
Messaggi: 25
Rispondi citando
@Apprendo: volevo sapere dove hai letto "alla data del 26 novembre 2015, abbia acquisito una documentata esperienza lavorativa di almeno 2 anni nel settore dell’assistenza tecnica o della consulenza nel settore della difesa fitosanitaria applicata alle produzioni integrata e biologica, maturata anche nell’ambito di piani o misure riconosciute dall’autorità regionale o provinciale competente o in servizi pubblici”.

Inoltre io so che gli Agrotecnici ultimamente sono andati al Consiglio di Stato, se andate sul loro sito web, vedete c'è un comunicato di inizio gennaio 2017...e comunque non sono d'accordo nemmeno sulla questione dell'abilitazione alla vendita dei prodotti fitosanitari riservati solo a certi laureati/diplomati, visto che anche qui l'abilitazione professionale potrebbe appunto garantire in alternativa al diploma/laurea...

Resta un dubbio da parte mia: ammesso che il certificato di consulente uno non lo possa avere, ma è comunque iscritto all'Ordine degli Agronomi - seziona A, potrebbe comunque "dare prescrizioni" sui prodotti fitosanitari ai futuri clienti? Cioè faccio un esempio: il cliente chiama il Dottore Agronomo perchè la sua vite è stata attaccata da un insetto, il Dottore A. può comunque prestare assistenza, consigliando l'opportuno prodotto fitosanitario oppure la mancanza di abilitazione come consulente glielo vieta?


17/02/2017, 17:55
Profilo

Iscritto il: 13/10/2011, 12:23
Messaggi: 581
Rispondi citando
E' nel PAN, come ho scritto in precedente messaggio (capitolo A.1.8 - Soggetti esentati dall’obbligo della frequenza ai corsi di formazione per consulenti);

Per la vendita credo che le figure citate da te vi possano rientrare poiché sono contemplati anche diplomi o lauree in discipline ambientali (possono vendere ma non possono prestare consulenza);

Definizione di consulente secondo il DECRETO LEGISLATIVO 14 agosto 2012, n. 150: "persona in possesso del certificato di abilitazione alle prestazioni di consulenza in materia di uso sostenibile dei prodotti fitosanitari e sui metodi di difesa alternativi"

da ciò ne deriva che quell'agronomo, privo di tale abilitazione, non potrà prestare consulenza in quel campo.

Saluti


17/02/2017, 19:10
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy