Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 29/10/2020, 6:28




Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Consulenza Terreno Tartufaia 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 10/04/2012, 23:20
Messaggi: 2652
Località: valle sabbia
Rispondi citando
Sicuramente meno dispendiosa del nocciolo


03/07/2020, 13:59
Profilo

Iscritto il: 12/06/2020, 9:56
Messaggi: 20
Rispondi citando
Buongiorno a tutti,
finalmente la preparazione dell'impianto sta entrando nel vivo. Dopo essermi consultato con il vivaista e l'agronomo, documentandomi con la lettura di alcuni manuali e grazie anche ai vostri consigli questa settimana faremo rippare e poi arare il terreno. A ottobre/novembre procederemo poi all'erpicatura finale prima di mettere giù le piantine.

Il sesto d'impianto che ho previsto è il 4x4 (per lo scorzone estivo). Inizialmente ero deciso a mettere un terzo a roverella e due terzi a noccioli. In totale verrebbero circa 260 noccioli e 130 roverelle. E' consigliabile o forse converrebbe mettere 50/50, anche per garantire una durata più lunga nel tempo della tartufaia (le roverelle come ho letto entrano in produzione dopo ma hanno una produzione più duratura dei noccioli)?

Per garantire una produzione ad uso e consumo famigliare mi stuzzicava l'idea di mettere un terzo a noccioli pregiati. Ho letto che questi, rispetto al nocciolo selvatico, dal momento che si ottengono per talea, "faticano" maggiormente nella produzione di micorizze. Vero o falso? Meglio optare solo per il nocciolo selvatico?

Un'ultimo dubbio. Sto montando una recinzione lungo tutti i lati dei campi ma la terrò sopraelevata di 15 cm per passarci sotto con il decespugliatore. Per risolvere il problema lepri l'unica soluzione sono gli shelter? Ho letto che spesso possono causare problemi alla pianta nella sua fase di sviluppo. L'alternativa immagino sia la rete intorno alla pianta, che però è più costosa. Right?


15/07/2020, 11:49
Profilo

Iscritto il: 12/06/2020, 9:56
Messaggi: 20
Rispondi citando
Per completezza vi riallego le analisi del terreno e anche i dati pluviometrici della mia zona, che ammontano a circa 750 mm annui.

Tra l'altro era mia intenzione installare a novembre/dicembre anche l'impianto di irrigazione con microsprikler. Durante i periodi più caldi ho letto che è bene erogare circa 8 litri ogni 7/10 giorni per lo scorzone. Vi risulta anche a voi?


Allegati:
analisi campo.pdf [120.83 KiB]
Scaricato 13 volte
15/07/2020, 12:00
Profilo

Iscritto il: 15/05/2016, 21:06
Messaggi: 476
Località: Udine
Rispondi citando
Dipende dal terreno , dall'esposizione dai venti......
Diciamo che in linea di massima le quantità va bene ma dipende da come reagisce il tuo terreno.
Fai una prova e poi vedi dopo quanto la pianta inizia ad entrare in sofferenza.
Se il tuo terreno drena parecchio magari devi ridurre l'intervallo tra le irrigazioni.
Bisogna stare molto attenti ad erogare una quantità di acqua sufficiente a bagnare bene il terreno e non solo superficialmente altrimenti tutto l'apparato radicale tenderà a svilupparsi troppo in superficie.


15/07/2020, 16:44
Profilo

Iscritto il: 07/11/2016, 13:54
Messaggi: 356
Rispondi citando
Metti una bella rete da pastorizia. Così anche se passi con il filo non fai danno. Così risparmi soldi da skelter e altro. Le lepri da me scavano sotto le piante .


15/07/2020, 20:33
Profilo

Iscritto il: 02/10/2012, 12:16
Messaggi: 3384
Località: abruzzo
Formazione: Maestro di musica
Rispondi citando
mdumont95 ha scritto:
Per completezza vi riallego le analisi del terreno e anche i dati pluviometrici della mia zona, che ammontano a circa 750 mm annui.

Tra l'altro era mia intenzione installare a novembre/dicembre anche l'impianto di irrigazione con microsprikler. Durante i periodi più caldi ho letto che è bene erogare circa 8 litri ogni 7/10 giorni per lo scorzone. Vi risulta anche a voi?

È parecchio tenace vai cauto nel investimento I terreni troppo limosi secondo me andrebbero scartati.. Vai cauto. Saluti

_________________
Azienda Agricola MicoVivai
Produzione piante da tartufo certificate.
www.micovivai.it
@micovivai


23/07/2020, 0:33
Profilo

Iscritto il: 12/06/2020, 9:56
Messaggi: 20
Rispondi citando
Tarty81 ha scritto:
mdumont95 ha scritto:
Per completezza vi riallego le analisi del terreno e anche i dati pluviometrici della mia zona, che ammontano a circa 750 mm annui.

Tra l'altro era mia intenzione installare a novembre/dicembre anche l'impianto di irrigazione con microsprikler. Durante i periodi più caldi ho letto che è bene erogare circa 8 litri ogni 7/10 giorni per lo scorzone. Vi risulta anche a voi?

È parecchio tenace vai cauto nel investimento I terreni troppo limosi secondo me andrebbero scartati.. Vai cauto. Saluti


Premetto che non ho esperienza. Nel mio piccolo, quello che ho fatto è stato confrontare i valori delle analisi con quelli riportati nei manuali di tartuficoltura; mi sono sembrati abbastanza simili (parliamo di Tartufo Estivo ovviamente). In zona si trovano con una certa frequenza. Parlando poi con l'agronomo e con il vivaista di piante micorizzate, questi non hanno riscontrato criticità per quanto riguarda il terreno. Anche se mi sono sembrate persone più che oneste, è pur vero che entrambi ci "campano" su queste cose, quindi...
Dici che c'è il rischio concreto di buttare dei soldi?


23/07/2020, 11:18
Profilo

Iscritto il: 12/06/2020, 9:56
Messaggi: 20
Rispondi citando
@Tarty81 ti riporto la tabella che avevo letto all'interno della "Pubblicazione sui Tartufi eduli" (2006) di Bragato, Gardin, Lulli e Raglione. Diciamo che mi aveva un po' confortato, ma sicuramente il consiglio di chi ha l'esperienza del campo mi può essere molto più utile!


Allegati:
Commento file: Tabella_Scorzone
Tabella.PNG
Tabella.PNG [ 98.12 KiB | Osservato 189 volte ]
23/07/2020, 11:36
Profilo

Iscritto il: 15/05/2016, 21:06
Messaggi: 476
Località: Udine
Rispondi citando
La presenza di determinate quantità di limo non sono un reale impedimento alla riuscita , bisogna stare molto attenti al far sì che il terreno non si compatti quindi è probabile che richiedano maggiori lavorazioni per evitare che succeda.


23/07/2020, 12:23
Profilo

Iscritto il: 12/06/2020, 9:56
Messaggi: 20
Rispondi citando
coliso ha scritto:
La presenza di determinate quantità di limo non sono un reale impedimento alla riuscita , bisogna stare molto attenti al far sì che il terreno non si compatti quindi è probabile che richiedano maggiori lavorazioni per evitare che succeda.


@coliso per lavorazioni intendi sarchiature annuali ed irrigazione estiva? o altro?


23/07/2020, 14:32
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy