Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 21/10/2018, 20:06




Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Calcolo irrigazione di soccorso in tartufaia di melanosporum 
Autore Messaggio

Iscritto il: 01/12/2013, 11:04
Messaggi: 239
Formazione: laurea
Rispondi citando
Ciao a tutti...
nella mia tartufaia sono caduti 36 mm di pioggia nelle ultime 4 settimane (dati pluviometrici stazione ARPA a 2 km), ciò vuol dire che sono caduti 8 mm di pioggia a settimana, che tradotto in litri sono 8 L nel metro quadrato intorno alla piantina... secondo voi era o è necessario implementare la bagnatura delle piante? (Parliamo di una tartufaia non ancora in produzione). Grazie degli eventuali pareri...


19/07/2018, 15:59
Profilo WWW

Iscritto il: 02/10/2012, 12:16
Messaggi: 2914
Località: abruzzo
Formazione: Maestro di musica
Rispondi citando
Se non è in produzione l irrigazione non serve basta le piogge... Ovviamente se non si parla di piantine di un anno o due. Saluti angelo

_________________
Azienda Agricola MicoVivai
Produzione piante da tartufo certificate .
micovivaitartuficoltura@gmail.com


19/07/2018, 20:21
Profilo

Iscritto il: 15/05/2016, 21:06
Messaggi: 278
Località: Udine
Rispondi citando
E' fondamentale conoscere la capacità di ritenzione idrica del tuo suolo , 8mm di pioggia potrebbero bastare per una settimana in determinati terreni , pochi giorni per altri.
Io per il momento non ho avuto bisogno di alcuna irrigazione di soccorso , ho messo a dimora le piante a marzo e con questa stagione di temporali hanno tutte vegetato alla grande , e il mio terreno drena molto anche dopo 20mm di pioggia al secondo/terzo giorno di sole ci entri senza sporcarti le scarpe in questa stagione.
Poi come dice Angelo dipende da quanto le piante stanno a dimora e se sono o meno in produzione.
L'unico mio problema quest'anno sono i cinghiali che sembrano apprezzare parecchio andare a scavare sotto il pacciamante che ho messo attorno alle giovani piante ( eppure poco distante ci sono dei gustosissimi campi di mais dove poter scorrazzare) , ma entro quest'autunno vi porrò rimedio con una bella recinzione elettrificata!


19/07/2018, 23:23
Profilo

Iscritto il: 01/12/2013, 11:04
Messaggi: 239
Formazione: laurea
Rispondi citando
Grazie delle risposte. Esiste una formula per calcolare, anche solo approssimativamente, la capacità di ritenzione idrica di un terreno (immagino principalmente in base alla tessitura)? Puoi indicare qualche link?


20/07/2018, 14:56
Profilo WWW

Iscritto il: 02/10/2012, 12:16
Messaggi: 2914
Località: abruzzo
Formazione: Maestro di musica
Rispondi citando
sgurz74 ha scritto:
Grazie delle risposte. Esiste una formula per calcolare, anche solo approssimativamente, la capacità di ritenzione idrica di un terreno (immagino principalmente in base alla tessitura)? Puoi indicare qualche link?

Sgurz in tartuficoltura la maggior parte delle cose si imparano con la pratica... Leggere si, ma a volte la pratica è molto diversa quindi solo provando capirai la quantità giusta per un ottimale produzione... Oppure se proprio vuoi documentari con i numeri basta misurare con un secchio o contenitore apposito la quantità di acqua che scende e relazionare negli anni la giusta quantità in base alla produzione in tartufaie naturali o coltivate... Una cosa è certa il melano è vero che ama l acqua ma è bene precisare che non ama i ristagli e la troppa umidità quindi in pratica frequenti irrigazione e tanto sole.. Asciutto /bagnato Saluti angelo

_________________
Azienda Agricola MicoVivai
Produzione piante da tartufo certificate .
micovivaitartuficoltura@gmail.com


20/07/2018, 20:38
Profilo

Iscritto il: 15/05/2016, 21:06
Messaggi: 278
Località: Udine
Rispondi citando
Se non ricordo male è da prendere un campione di suolo e farlo essiccare molto bene , va scaldato diverse volte oltre i 100 °C per eliminare completamente tutta l'acqua disponibile che ha accumulato.
Una volta essiccato devi calcolare il volume del tuo campione ( magari per semplicità ne fai essiccare un tot e poi misuri 1 decimetro cubo di terreno )
Una volta essiccato per bene va pesato poi devi saturarlo completamente di acqua lasciare sgocciare per bene l'acqua in eccesso e tornare a pesarlo.
A quel punto saprai quanti grammi di acqua è in grado di trattenere il tuo terreno per metro cubo.
Ovviamente il parametro successivo è capire quale sia il limite del punto di appassimento delle tue piante e fare in modo che non venga mai raggiunto.
Cercando in rete troverai un sacco di esperimenti da fare , sono interessanti ma è fondamentale conoscere bene il tuo terreno con ripetute osservazioni per capire come si comportano le piante in base alla stagione e alla piovosità.


20/07/2018, 21:40
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 10/04/2012, 23:20
Messaggi: 2144
Località: valle sabbia
Rispondi citando
sgurz74 ha scritto:
Ciao a tutti...
nella mia tartufaia sono caduti 36 mm di pioggia nelle ultime 4 settimane (dati pluviometrici stazione ARPA a 2 km), ciò vuol dire che sono caduti 8 mm di pioggia a settimana, che tradotto in litri sono 8 L nel metro quadrato intorno alla piantina... secondo voi era o è necessario implementare la bagnatura delle piante? (Parliamo di una tartufaia non ancora in produzione). Grazie degli eventuali pareri...

Stai tranquillo che con l acqua che ha fatto quest' anno dalle tue parti le piante non vanno in sofferenza.certi laboratori di analisi valutano il grado di umidità del terreno. Non so come sia la prassi però.cmq distante dalla pianta con una vanga puoi fare un vangata e vedere il terreno come é.se ancora umido o meno.in commercio ci sono apparecchiature apposite che si usano applicati agli impianti di irrigazioneche calcolano l umidità desiderata


21/07/2018, 2:12
Profilo

Iscritto il: 01/12/2013, 11:04
Messaggi: 239
Formazione: laurea
Rispondi citando
Grazie a tutti, gentilissimi!


22/07/2018, 17:29
Profilo WWW

Iscritto il: 07/11/2016, 13:54
Messaggi: 135
Rispondi citando
per l'irrigazione di soccorso , devi vedere se la pianta va in sofferenza . io faccio un carotaggio di 20 cm ad un paio di metri dalla pianta per vedere l'umidita' .
in produzione la tartufo richiede circa 40/60 mm al mese ( 15/20mm ogni 15 gg ma dipende dai terreni si puo accorciare anche a 10gg in terreni sabbiosi ) ,
ovvio senza ristagni / troppa umidita' cosa che non dovrebbe succedere se il campo e' esposto a sud e ben drenante .


08/10/2018, 16:45
Profilo

Iscritto il: 02/10/2012, 12:16
Messaggi: 2914
Località: abruzzo
Formazione: Maestro di musica
Rispondi citando
Noi in Azienda stiamo irrigando le piantine messe a dimora a novembre scorso. qui sembra che Dio ha messo l ombrello. Saluti angelo

_________________
Azienda Agricola MicoVivai
Produzione piante da tartufo certificate .
micovivaitartuficoltura@gmail.com


08/10/2018, 19:45
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy