Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 22/07/2024, 13:02




Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Gli animali da incrocio son più prolifici? 
Autore Messaggio

Iscritto il: 31/07/2008, 21:36
Messaggi: 583
Località: Cagliari
Rispondi citando
Buongiorno
Vorrei gentilmente che un esperto rispondesse a questo quesito per il quale finora non ho trovato adeguata risposta: Gli animali da incrocio son più prolifici? A giudicare da quanto è avvenuto per il cinghiale, incrociato in diverse riserve di caccia con razze differenti da quella locale, sembrerebbe di sì. Ci sono studi specifici e pubblicazioni che avvalorano questa tesi? Grazie, a presto


14/05/2023, 9:09
Profilo
Sez. Suini
Sez. Suini
Avatar utente

Iscritto il: 23/09/2009, 16:47
Messaggi: 9972
Località: Emilia
Formazione: laurea umanistica, esperienza in sala parto suini e fecondazione artificiale
Rispondi citando
Ti direi che dipende dalla razza. I suini da allevamento sono selezionati e incrociati con razze che danno risultati migliori, velocità di crescita e prolificità in particolare, unite alla robustezza delle razze nostrane.
In particolare, i maiali si incrociano con razze dell'Europa del Nord che sono iperprolifiche e negli stessi allevamenti si scelgono le scrofette che hanno le caratteristiche migliori, ad esempio un numero maggiore di capezzoli. Io ne ho viste con 16-17 capezzoli, quando 10 anni fa normalmente le scrofe ne avevano solo 10-12.
Per farla breve, in un allevamento è normale che una scrofa partorisca 14-16 maialini fino anche a 25 , per cui incrociare un cinghiale o una razza rustica con un suino da allevamento intensivo porta anche a una maggiore prolificità.
Però la prolificità non è tutto, bisogna considerare anche la robustezza e il carattere di questi nuovi suini perché possono essere difficili da gestire. Una scrofa con tanti maialini non può farcela da sola, ha bisogno di una mano umana a partire dal parto e se è molto aggressiva o in un recinto (senza gabbia del parto) la vedo dura.
Inutile aggiungere che un cinghiale selvatico iperprolifico potrebbe creare gravi disequilibri e danni se lasciato libero.

_________________
L'esperto è una persona che ha fatto in un campo molto ristretto tutti i possibili errori.(Niels Bohr)
Più la caduta di un Impero è vicina, più le sue leggi sono folli. Cicerone


14/05/2023, 15:54
Profilo

Iscritto il: 31/07/2008, 21:36
Messaggi: 583
Località: Cagliari
Rispondi citando
Buongiorno milli, grazie per la risposta. Ho posto questo quesito perchè da qualche parte ho letto che gli animali derivati dall'incrocio di razze diverse è più robusta e di conseguenza ho pensato, forse sbagliando, più prolifica. Per quanto concerne il cinghiale, è probabile che l'aumentata prolificità sia stata causata appunto da incroci con altre razze. C'è però chi asserisce sia dovuta all'eccessiva pressione venatoria che, sbrancando i ceppi familiari, causa la costituzione di nuovi gruppi con conseguente arrivo del calore nelle femmine assurte a nuovi capibranco. Ritieni siano supposizioni valide? Grazie


15/05/2023, 11:34
Profilo
Sez. Suini
Sez. Suini

Iscritto il: 02/02/2009, 19:32
Messaggi: 1458
Località: MODENA ITALIA
Formazione: De-perito agrario
Rispondi citando
I cinghiali sono più prolifici perché i ns. autoctoni sono stati incrociato con soggetti provenienti da paesi dell' Est europeo più grandi e più prolifici.
La teoria detta della "matriarca" che sostiene che la femmina dominatrice inibisce la fertilità delle femmine sottomesse, è una cazzata inventata dagli animalisti denigrare la caccia e i cacciatori.
La specie sus scrofa tende a massimizzare la fertilità al momento della della pubertà delle femmine, viene in calore da autunno alla primavera, l' aumento dei cinghiali è dovuto ad una pessima gestione del prelievo e cacciagione degli animali.


15/05/2023, 21:23
Profilo
Sez. Suini
Sez. Suini
Avatar utente

Iscritto il: 23/09/2009, 16:47
Messaggi: 9972
Località: Emilia
Formazione: laurea umanistica, esperienza in sala parto suini e fecondazione artificiale
Rispondi citando
Concordo con Marco62.
Nel caso dei maiali l'incrocio con un'altra razza non porta necessariamente a una maggiore robustezza, per esempio le razze iperprolifiche sono piuttosto delicate rispetto anche solo a un Large White.
Chiaro che non va bene nemmeno incrociare esemplari di una razza robusta ma appartenenti alla stessa linea di sangue.

_________________
L'esperto è una persona che ha fatto in un campo molto ristretto tutti i possibili errori.(Niels Bohr)
Più la caduta di un Impero è vicina, più le sue leggi sono folli. Cicerone


15/05/2023, 23:01
Profilo

Iscritto il: 31/07/2008, 21:36
Messaggi: 583
Località: Cagliari
Rispondi citando
Ringrazio per le risposte per me preziose non essendo esperto di allevamento. Mi è però doveroso fare una importante considerazione: L’attività venatoria, così come è svolta in Italia, ha provocato e continua a provocare seri danni ambientali. La stessa invasione disastrosa dei cinghiali è stata causata dagli incroci voluti dai cacciatori. Non sono contrario alla caccia ma se migliorasse la legislazione e se certi cacciatori (per fortuna non tutti) non avessero un atteggiamento di rapina verso il territorio e dimostrassero maggiore sensibilità ambientale, avremmo già fatto un importante passo in avanti.


16/05/2023, 8:35
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 6 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy