Switch to full style
News e comunicati stampa dal mondo agricolo
Rispondi al messaggio

Re: Associazione Italiana per la Protezione delle Piante

01/02/2023, 19:25

Uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, la Commissione Europea risponde ad AIPP

Accettate, ed in parte condivise, le obiezioni sollevate dall’Associazione sulla bozza di Regolamento che dovrà normare l’uso degli agrofarmaci

Ha suscitato interesse l’Associazione Italiana per la Protezione delle Piante (AIPP) che, a fine dello scorso anno, ha scritto ai vertici dell’Unione Europea, assieme ai Ministeri competenti e agli Assessori regionali all’Agricoltura, chiedendo di rivedere profondamente la bozza del Regolamento sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari (COD 2022/0196) sulla base di precise argomentazioni (documento in italiano e in inglese). In sintesi, una delle maggiori criticità rilevate da AIPP nella bozza del Regolamento interessa l’indiscriminata riduzione percentuale dell’uso dei prodotti fitosanitari fissato per il 2030, senza tener conto delle profonde differenze nelle realtà agricole dei diversi Stati membri. Anche il divieto assoluto di utilizzo dei prodotti fitosanitari in aree sensibili rischierebbe paradossalmente di compromettere l’equilibrio di importanti agrosistemi europei, come ad esempio quelli risicoli che in Italia occupano circa il 25% delle aree sensibili. Un altro paradosso evidenziato è che l’attuazione della difesa integrata “obbligatoria”, così come prevista, sarebbe in contrasto con elementari norme tecniche di “buona gestione fitosanitaria”, oltre che comportare un inutile appesantimento burocratico.
Circa una ventina le Società scientifiche, le Associazioni di Categoria, gli Ordini Professionali e gli Enti istituzionali italiani che hanno condiviso formalmente il documento dell’AIPP ed espresso apprezzamento per l’iniziativa (elenco).
Al documento inviato alla Commissione Europea ha risposto Claire Bury, Vicedirettore generale del Dipartimento salute e sicurezza alimentare della Commissione, che - pur se nel linguaggio formale della burocrazia - ha convenuto sulle preoccupazioni espresse da AIPP e sulla necessità di approfondire le analisi di impatto che le nuove norme comporterebbero sugli approvvigionamenti alimentari e sulla competitività del settore agricolo, ritenendo comunque che un certo livello di riduzione è stato già raggiunto, con il 14% sul primo indicatore ed il 26% sul secondo (https://aipp.it/wp-content/uploads/2023 ... tion-7.pdf). In particolare, sono da rivedere i calcoli per la riduzione del 50% dell’uso dei prodotti fitosanitari annunciati nella strategia Farm to Fork che comporterebbe per l’Italia l’improponibile soglia di un ulteriore taglio del 62% dei prodotti utilizzati nel periodo di riferimento 2015-2017. La Commissione, inoltre, sta studiando modifiche alla misura di divieto di uso dei prodotti fitosanitari nelle “aree sensibili”, per salvaguardare la produzione agricola pur proteggendo la salute e l'ambiente. Altre iniziative annunciate come imminenti sono nuove norme che semplifichino l’iter legislativo di autorizzazione per prodotti utilizzabili in agricoltura biologica per la difesa fitosanitaria.
“Dopo un’attenta analisi della bozza di Regolamento in cui si sono ravvisate diverse criticità - ha dichiarato il Presidente dell’Associazione, Gianfranco Romanazzi - AIPP, per il suo ruolo istituzionale, ha ritenuto di condividere con la Commissione europea i propri rilievi. La puntuale ed articolata risposta della Commissione riconosce come fondate la totalità delle obiezioni rilevate da AIPP e condivise da tanti portatori di interessi collettivi italiani, che hanno voluto aderire alla nostra iniziativa”.
Allegati
Risposta CE ad AIPP.png

Re: Associazione Italiana per la Protezione delle Piante

20/04/2023, 13:20

La protezione delle sementi dai patogeni
Webinar internazionale dell’AIPP sull’applicazione di mezzi chimici per il controllo dei patogeni delle sementi

Le colture da seme presentano problematiche fitosanitarie di non facile gestione anche a causa del limitato numero di principi attivi registrati, ma la loro sanità è strategica per evitare la diffusione di avversità nelle colture che derivano dal seme prodotto il quale è commercializzato in aree mondiali spesso molto distanti dai luoghi di produzione. “Nelle aree più vocate a livello mondiale, tra cui il ampie aree della penisola, vi sono ampi margini di crescita del settore delle colture da seme, anche se la gestione delle avversità è più complessa rispetto a colture tradizionali – ha dichiarato il Presidente di AIPP, Gianfranco Romanazzi - Per questo, in collaborazione con ISPP Seed Pathology Committee, International Seed Federation e ISTA Seed Health Committee, abbiamo organizzato per la prima volta un webinar internazionale, in lingua inglese, dal titolo “Chemical treatments to manage seedborne pathogens” che si terrà il 21 aprile 2023, alle 16.00 GMT+2), sulla propria piattaforma zoom, dove è possibile registrarsi per l’evento al link https://lnkd.in/eagSUA9d. Relazioneranno Michael Kluen di Bayer e Jay-Ram Lamichlane di INRAe.

Re: Associazione Italiana per la Protezione delle Piante

12/06/2023, 15:10

“La protezione delle piante in un minuto”
Ecco i vincitori del concorso AIPP-IAAS per un videoclip


Il 12 maggio, in occasione della “Giornata mondiale della salute delle piante”, si è svolta in videoconferenza la premiazione del concorso, indetto da AIPP (Associazione Italiana per la Protezione delle Piante) e da IAAS (International Association of students in Agricultural and related Sciences) Italia, giunto alla III edizione e riservato a giovani fino ai 30 anni per la realizzazione di un video di non oltre 60 secondi che interpretasse il tema del concorso: “La protezione delle piante in un minuto”.
Sono stati 13 i filmati ammessi al concorso, valutati da una giuria di esperti in protezione delle piante (individuati tra gli iscritti all’AIPP) ed in comunicazione (Ilaria De Marinis di Fruit communication, Ivano Valmori di ImageLine, Rossella Gigli di Fresh Plaza, Sara Vitali di Edagricole e Giannantonio Armentano di Informatore Agrario). I video concorrenti, inoltre, sono stati pubblicati sui canali social di AIPP.
Il punteggio finale attribuito ai singoli video è dipeso per il 50% dal giudizio della giuria e per il 50% dal gradimento che le clip hanno avuto sui canali social di AIPP (Facebook, LinkedIn, Twitter, YouTube ed Instagram).
Gianfranco Romanazzi, Presidente di AIPP, e Martina Mercurio, Vicepresidente di IAAS, hanno salutato i partecipanti ringraziando chi ha contribuito all’organizzazione del concorso ed alla sua gestione, in particolare Silvia Toffolatti, coordinatrice del gruppo di lavoro, e Lucrezia D’Ortenzio, che ha curato la gestione tecnica.
L’introduzione ai lavori è stata affidata a Bruno Caio Faraglia, Coordinatore del Servizio Fitosanitario Nazionale, che ha portato i saluti del Ministero dell’Agricoltura (MASAF) e si è congratulato per l’originalità dell’iniziativa.
I premi di 100, 200, 300, 400 e 500 euro sono stati assegnati, rispettivamente, dal 5° al 1° classificato e commentati ciascuno dall’autore e da uno degli esperti di comunicazione della giuria.
Primo classificato è stato il video realizzato da Chiara Russo, seguita nell’ordine da Giulia Remolif, Ilario Schiavo, Angelica Acquaroli, Marco Crudele. A tutti i partecipanti, inoltre, è stato offerta l’iscrizione gratuita per l’anno in corso all’AIPP. Tutti i video presentati al concorso sono pubblicati sul canale YouTube di AIPP (https://www.youtube.com/watch?v=vVv6V4cyfks), dove è disponibile anche la registrazione della premiazione.

Re: Associazione Italiana per la Protezione delle Piante

20/06/2023, 8:51

2023, annus horribilis per la peronospora della vite
Un seminario dell’AIPP per un’analisi approfondita


Si terrà il 22 giugno alle 15.30 presso l'Azienda vitivinicola Novaripa di Ripa Teatina (CH) un incontro di approfondimento dal titolo "Recrudescenza delle infezioni di peronospora nel 2023: possibili cause e strategie di gestione", organizzato dall’Associazione Italiana per la Protezione delle pIante (AIPP), in collaborazione con la cantina Ripanova, Assoenologi Marche e l’ODAF di Chieti, che garantirà l’attribuzione dei crediti formativi per tutti gli agronomi partecipanti.
La primavera del 2023 ha avuto un andamento climatico particolarmente favorevole alle infezioni di peronospora della vite, che in molte aree hanno seriamente compromesso, con ampio anticipo, le produzioni. Le piogge abbondanti e frequenti hanno ostacolato la tempestiva esecuzione di trattamenti fitosanitari ed in alcuni casi impedito l’accesso delle irroratrici nei vigneti. Ma la forte recrudescenza osservata può essere imputabile alle sole condizioni climatiche primaverili sempre più “tropicali”, anche a causa dei noti cambiamenti climatici? “A tali inusuali condizioni dovremmo prepararci e mettere in atto opportune strategie di protezione” – rileva il Presidente AIPP Gianfranco Romanazzi, che modererà l’incontro. L’andamento della malattia nei principali comprensori viticoli italiani, l’epidemiologia della peronospora e le possibili strategie di difesa saranno trattati nel seminario nel quale relazioneranno esperti del settore come Domenico D'Ascenzo, Gabriele Posenato e Antonio Romito, che condivideranno le proprie esperienze, assieme ad una serie di altri tecnici di livello locale e nazionale che interverranno successivamente. Il programma dettagliato del seminario è disponibile al link https://aipp.it/convegno-recrudescenza- ... -gestione/.
Ai partecipanti iscritti all’Ordine degli Agronomi e Forestali saranno riconosciuti 0,125 CFU/ora.
Il seminario è stato organizzato in presenza per consentire la più ampia discussione lo scambio di esperienze ed opinioni tra i convenuti. Chi non potesse partecipare di persona potrà registrarsi e seguire l'incontro nella stanza zoom https://us06web.zoom.us/meeting/registe ... gistration.
Allegati
Convegno Peronospora Novaripa 22 6 23 ore 15.30.jpg

Re: Associazione Italiana per la Protezione delle Piante

22/09/2023, 12:11

Al via l’edizione 2022-23 dei “Bilanci fitosanitari”
Parte il 28 settembre il ciclo di incontri nazionali dedicati alla situazione fitosanitaria delle principali colture italiane, organizzati da AIPP, in collaborazione con Giornate Fitopatologiche e con i Servizi fitosanitari di Regioni e Province autonome

L’Associazione Italiana per la protezione delle Piante (AIPP), in collaborazione con le Giornate Fitopatologiche ed i Servizi fitosanitari delle Regioni e Province autonome, ha pubblicato il calendario degli incontri, in modalità webinar e in alcuni casi anche in presenza, in cui verranno presentati e discussi i bilanci fitosanitari di 8 tra le principali colture italiane. I contenuti dei singoli incontri saranno successivamente riassunti e proposti nel corso delle “Giornate fitopatologiche 2024”. Obiettivo dei Bilanci la condivisione e il confronto, tra i vari attori del settore della protezione delle colture, delle conoscenze sull’andamento fitosanitario osservato negli ultimi due anni per le avversità di alcune importanti colture italiane.
Per ciascuna coltura e Regione o Provincia autonoma, saranno approfonditi:
 l’andamento epidemiologico delle principali avversità;
 le strategie di protezione adottate;
 le criticità riscontrate;
 i casi di riduzione di efficacia dei prodotti fitosanitari.

Le relazioni saranno a cura dei Servizi Fitosanitari Regionali oppure di esperti da loro delegati. Dopo la discussione, aperta a tutti i partecipanti, le considerazioni finali saranno a cura di esperti del settore individuati da AIPP. Il calendario degli incontri ed ulteriori informazioni e aggiornamenti sono disponibili sul sito web dell’AIPP al link https://aipp.it/bilanci-fitosanitari-20 ... ella-aipp/, I link ai singoli incontri verranno comunicati ai Soci, nonché pubblicati sulla pagina web www.aipp.it e sui canali social di AIPP.

Re: Associazione Italiana per la Protezione delle Piante

11/10/2023, 18:47

Protezione del Pomodoro e della Patata, un bilancio dell’ultimo biennio
Con il secondo appuntamento dedicato al Pomodoro ed alla Patata, in programma giovedì 12 ottobre alle ore 14.30, che segue quello sulle drupacee, prosegue il ciclo di seminari “Bilanci Fitosanitari 2022-2023” organizzato dall’Associazione Italiana per la protezione delle Piante (AIPP), in collaborazione con le Giornate Fitopatologiche e i Servizi fitosanitari delle Regioni. Obiettivo dei Bilanci è la condivisione e il confronto, tra i vari attori del settore della difesa delle colture, delle conoscenze sull’andamento fitosanitario osservato negli ultimi due anni per le avversità di alcune importanti colture italiane. Il pomodoro è già stato trattato nelle scorse edizioni, mentre la protezione della patata sarà affrontata per la prima volta nei “Bilanci fitosanitari”. Cinque le Regioni che interverranno, con relazioni a cura dei Servizi Fitosanitari Regionali oppure di esperti da loro delegati, a cui seguirà la discussione, aperta a tutti i partecipanti. Le conclusioni saranno tratte da Salvatore Germinara, vicepresidente di AIPP, dell’Università di Foggia e da Massimo Zaccardelli del CREA. L’evento sarà tenuto in modalità webinar, ed è previsto il riconoscimento di crediti formativi per gli iscritti ad Ordini e Collegi professionali. Il programma ed il link per le iscrizioni sono disponibili alla pagina https://aipp.it/i-giovedi-dellaipp-2-bi ... -e-patata/. Il calendario completo dei Bilanci in programma ed ulteriori informazioni e aggiornamenti sono disponibili sul sito web dell’AIPP al link https://aipp.it/bilanci-fitosanitari-20 ... ella-aipp/.

Re: Associazione Italiana per la Protezione delle Piante

07/11/2023, 14:43

A Bari un incontro sulla difesa fitosanitaria della vite ad uva da vino e da tavola al centro e al Sud Italia

Prosegue il ciclo di seminari “Bilanci Fitosanitari 2022-2023” organizzato dall’Associazione Italiana per la Protezione delle Piante (AIPP), in collaborazione con le Giornate Fitopatologiche e i Servizi fitosanitari delle Regioni, con il bilancio dedicato alla vite da vino e da tavola delle regioni dell’Italia centro-meridionale. L’evento si terrà giovedì 9 novembre 2023, a partire dalle ore 9.00 a Bari, presso l’Aula Magna della Facoltà di Agraria, in Via Amendola 165, in collaborazione con l’Università di Bari, la Regione Puglia e l’Associazione Regionale Pugliese Tecnici e Ricercatori in Agricoltura (ARPTRA). Dopo i Bilanci fitosanitari di drupacee e pomodoro, tenuti sotto forma di webinar, quello dedicato alla vite nel centro e Sud Italia sarà il primo Bilancio svolto anche in presenza, per rendere più proficuo il confronto e la condivisione dell’esperienza tra i vari attori dell’importante settore viti-vinicolo, sebbene sarà data comunque la possibilità di seguire i lavori a distanza sul canale zoom AIPP, ove ci sono già circa 200 partecipanti iscritti. Saranno otto gli esperti che interverranno per altrettante regioni (Puglia, Marche, Abruzzo, Sardegna, Toscana, Umbria, Calabria e Sicilia), con un focus su Flavescenza dorata e Scaphoideus titanus a cura del fitoiatra Domenico D’Ascenzo, mentre le conclusioni saranno tratte da Franco Faretra, dell’Università di Bari e da Antonio Guario di ARPTRA. È previsto il riconoscimento di crediti formativi per Ordini e Collegi professionali. Per partecipare all’evento, in presenza o a distanza, è necessario iscriversi utilizzando il link
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIp ... w/viewform.
Programma e link per le iscrizioni sono alla pagina https://aipp.it/i-giovedi-dellaipp-3-bi ... ud-italia/
Il calendario completo dei Bilanci fitosanitari in programma, con ulteriori informazioni e aggiornamenti, è disponibile sul sito web AIPP al link https://aipp.it/bilanci-fitosanitari-20 ... ella-aipp/.
Al Bilancio “vite centro-sud” seguiranno altri 5 seminari; i prossimi 2, organizzati in modalità mista, si terranno il 13 novembre a Bologna (Pomacee) ed il 23 novembre a Verona (Vite Nord). Gli ultimi tre, in modalità webinar, saranno dedicati ai Cereali (7 dicembre), all’Olivo (11 gennaio 2024) e agli Agrumi (1 febbraio 2024). Info e programma saranno resi disponibili ai Soci AIPP e alla pagina www.aipp.it

Re: Associazione Italiana per la Protezione delle Piante

09/02/2024, 17:31

Corso avanzato sui Biostimolanti e Biocontrollo delle avversità

La moderna agricoltura necessita sempre più di strumenti innovativi per sopperire agli stressi abiotici,
come i biostimolanti, e di alternative ai prodotti chimici di sintesi, quali gli agenti di biocontrollo.
Pertanto, la Società Italiana di Ortoflorofrutticoltura (SOI) e l'Associazione Italiana per la Protezione
delle Piante (AIPP) hanno proposto un corso avanzato per la migliore conoscenza di biostimolanti e
agenti di biocontrollo, dove si alternano aggiornamenti sulle conoscenze scientifiche di docenti e
ricercatori ed esperienze pratiche da parte di tecnici di campo su biostimolanti e biocontrollo. 
Il corso si terrà a Brisighella (RA) presso l'Istituto Emiliani e rilascerà CFP validi per l’Ordine dei Dottori
Agronomi e dei Dottori Forestali, crediti per il Collegio Nazionale dei Periti Agrari e dei Periti Agrari
Laureati e potrà essere riconosciuto dalle Scuole di Dottorato come attività didattica. Info ed iscrizioni
alla pagina https://aipp.it/corso-avanzato-sui-biostimolanti-e-biocontrollo-delle-avversita-21-23-
febbraio-2024/ o segreteria@soishs.org
Allegati
Programma-Corso-BiostimolantBiocontrollo-21-23-2-2024.pdf
(129.36 KiB) Scaricato 22 volte

Re: Associazione Italiana per la Protezione delle Piante

28/02/2024, 18:36

Proficue interazioni al corso avanzato su Biostimolanti e Biocontrollo organizzato da SOI e AIPP

Si è tenuto presso l’Istituto Emiliani di Fognano di Brisighella (RA) la tre giorni di approfondimento su biostimolanti e biocontrollo delle avversità, con 42 partecipanti e 18 relatori

Nella splendida cornice di un antico convento gestito dalle suore Domenicane, l’Istituto Emiliani di Fognano (RA), dal 21 al 23 febbraio un gruppo di interessati partecipanti e appassionati relatori esperti del settore ha approfondito le criticità normative, le modalità di applicazione e gli aspetti innovativi relativi ai biostimolanti ed al biocontrollo, non sempre ben compresi da tecnici ed operatori agricoli. I partecipanti, che hanno contribuito ad una vivace discussione, afferivano ad Università ed altri Enti di ricerca, centri di saggio, aziende produttrici di mezzi tecnici per l’agricoltura e liberi professionisti. Alle relazioni scientifiche su biostimolanti e biocontrollo si sono associate esperienze pratiche di tecnici del settore, che hanno condiviso le loro conoscenze con i discenti. La tre giorni è stata impreziosita dalla visita tecnica alla BioPlanet di Cesena, dove ad una presentazione delle strutture è seguita una visita a serre e laboratori per mostrare alcune delle attività portate avanti dalla più grande biofabbrica italiana di insetti e nematodi utili per il controllo biologico di fitofagi. Nell’occasione, la Società di Ortoflorofrutticoltura Italiana (SOI) e l’Associazione Italiana per la Protezione delle Piante (AIPP) hanno dato l’opportunità ai partecipanti di rendersi parte attiva delle comunità scientifiche.

Re: Associazione Italiana per la Protezione delle Piante

06/03/2024, 13:56

LA PROTEZIONE DELLE PIANTE IN UN MINUTO

Un concorso per raccontarlo in un videoclip

Si “internazionalizza” il concorso per la realizzazione di videoclip “La protezione delle piante in un minuto”, giunto quest’anno alla quarta edizione e bandito dall’Associazione Italiana per la Protezione delle Piante (AIPP) e dalla International Association of students in Agricultural and related Sciences – Italia (IAAS Italia). Ai concorrenti, giovani di età inferiore ai 30 anni, come negli altri anni, si chiede di realizzare un breve video che interpreti liberamente il tema della “protezione delle piante”. La novità di quest’anno è che il video potrà essere realizzato, oltre che in italiano anche in lingua inglese.
In una delle due lingue, o in entrambe, gli autori dei videoclip della durata di non oltre un minuto potranno interpretare il tema della “protezione delle piante”, esprimendo in forma originale il concetto, senza alcun altro vincolo se non la durata del filmato.
Chi non abbia ancora compiuto 30 anni potrà concorrere, in forma singola o associata. La possibilità di una realizzazione collettiva è stata voluta dalle Associazioni organizzatrici anche per consentire la partecipazione di classi scolastiche che volessero cimentarsi nella competizione. I premi consistono in contributi di Euro 100, 200, 300, 400 e 500 e verranno assegnati, rispettivamente, dal 5° al 1° classificato.
I video verranno pubblicati sui canali social AIPP (Facebook, Twitter, Instagram, LinkedIn, YouTube) in ordine di arrivo, entro il mese di aprile, e la classifica finale dipenderà sia dall’apprezzamento su questi (likes, condivisioni, commenti), sia dal giudizio di esperti del settore. La premiazione dei vincitori avverrà in via telematica il 10 maggio, che coincide con la giornata internazionale per la salute delle piante.
Il bando, visionabile sul sito dell’AIPP al link https://aipp.it/premio-aipp-iaas-italia ... -un-minuto, scade il 30 marzo 2024.
Rispondi al messaggio