Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 19/09/2018, 8:01




Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Un solo travaso ! ....... si può ? 
Autore Messaggio

Iscritto il: 03/11/2011, 10:52
Messaggi: 155
Località: Provincia Reggio Calabria
Rispondi citando
Ho torchiato a zero babo dopo una settimana di macerazione, una rossa gaglioppo.
Ho effettuato il primo travaso dopo 35 giorni, il vino non presentava odori o sapori strani, ne era torpido.
La prima damigiana inizierò a berla per Natale, gli altri due contenitori da marzo/aprile fino al prossimo novembre/dicembre.
Domanda:
se non effettuerò il secondo travaso, che rischi corro?

nota: dalle mie parti c'è chi non fa nemmeno il primo travaso, tiene il vino nella botte dopo che è stata riempita di mosto ancora in piena fermentazione e finisce la botte senza mai travasare.


08/11/2017, 16:45
Profilo

Iscritto il: 06/02/2012, 17:30
Messaggi: 722
Località: provincia di sassari
Rispondi citando
caspita.....quanta voglia di lavorare da quelle parti :cry: :cry:
e cosa costa fare un paio di travasi prima di natale??


08/11/2017, 23:46
Profilo

Iscritto il: 03/11/2011, 10:52
Messaggi: 155
Località: Provincia Reggio Calabria
Rispondi citando
Ok, però non hai risposto alla mia domanda:
......... non farlo, il secondo travaso, può creare problemi ? Che tipo di problemi ?

Non si tratta per nulla di pigrizia, altrimenti acquisterei direttamente il mosto (che mi costerebbe anche meno) che mi verrebbe portato fino ai contenitori e riempiti, invece di andare a caricare l'uva, ecc. ecc. ecc.
oppure se la pigrizia fosse proprio patologica acquisterei direttamente il vino così potrei anche assaggiarlo e se buono acquistarlo altrimenti provare altrove.

Il punto è che non ho lo spazio per poter travasare direttamente da un contenitore all'altro ma devo prima mettere in taniche, lavare damigiana e riempirla nuovamente, quindi in termini di incameramento ossigeno si tratta quasi di doppio travaso e anche usando metabisolfito non vorrei avere problemi di ossidazione (oltre al fatto che se posso non fare il secondo travaso avrei anche un vino con meno solfiti perchè il metabisolfito lo uso alla pigiatura, nei travasi e prima di imbottigliare).


09/11/2017, 16:18
Profilo

Iscritto il: 06/02/2012, 17:30
Messaggi: 722
Località: provincia di sassari
Rispondi citando
guarda che anche io faccio il travaso dalle botti da 500 lt al mastello e una volta lavata la botte da 500 lo rimetto dentro. a volte gli faccio prendere aria apposta altre faccio un travaso chiuso.
se hai una damigiana è' chiaro che lo travasi in un'altro contenitore di pari portata, altrimenti lo metti in contenitori più piccoli e dopo se vuoi lo rimetti in quella damigiana oppure lo lasci li.
il problema solfiti dove stà? se li vuoi mettere li metti altrimenti......l'interessante è allontanare il vino dalla feccia per non avere sentori di ridotto o peggio rifermentazioni indesiderate, quindi se non basta un travaso se ne fa un'altro o altri due o tre.....


09/11/2017, 21:19
Profilo

Iscritto il: 03/11/2011, 10:52
Messaggi: 155
Località: Provincia Reggio Calabria
Rispondi citando
Ciao Baroreddu, il "problema" solfiti sta nel fatto che ne vorrei usare meno possibile e se faccio il 2° travaso li devo mettere altrimenti rischio di rovinare il rosso per via dell'ossidazione visto che anche se faccio il travaso al chiuso (con una pompa passo da damigiana a taniche da 20 litri e poi dalle taniche, una volta tolta la feccia, ripasso in damigiana) un pò di aria il vino lo prende e che io sappia deve essere protetto, causa appunto ossidazione.

La feccia che poteva dare cattivi odori/sapori al rosso o peggio ancora causare rifermentazioni indesiderate lo tolta 5 giorni fa, non sapevo che anche quella che si riformerà può causare anch'essa cattivi odori o rifermentazioni,
non si tratta di una feccia diversa dalla prima? (sicuramente se ne formerà abbastanza di meno e decisamente più compatta.....se non ricordo male)


09/11/2017, 23:15
Profilo

Iscritto il: 06/02/2012, 17:30
Messaggi: 722
Località: provincia di sassari
Rispondi citando
Pinco ha scritto:
se faccio il 2° travaso li devo mettere altrimenti rischio di rovinare il rosso per via dell'ossidazione visto che anche se faccio il travaso al chiuso (con una pompa passo da damigiana a taniche da 20 litri e poi dalle taniche, una volta tolta la feccia, ripasso in damigiana) un pò di aria il vino lo prende e che io sappia deve essere protetto, causa appunto ossidazione.


chi ti ha detto questo o dove lo hai letto? se il vino si ossida appena prende aria significa che non è protetto abbastanza......


09/11/2017, 23:24
Profilo

Iscritto il: 03/11/2011, 10:52
Messaggi: 155
Località: Provincia Reggio Calabria
Rispondi citando
baroreddu ha scritto:
se il vino si ossida appena prende aria significa che non è protetto abbastanza......

appunto no !
.......... e per proteggerlo non bisogna usare il metabisolfito ???


10/11/2017, 11:39
Profilo
Sez. Industria Enologica
Sez. Industria Enologica
Avatar utente

Iscritto il: 05/12/2009, 22:37
Messaggi: 2805
Località: Mildura (Australia)
Formazione: Enologo
Rispondi citando
Tra i due mali si preferisce sempre il minore :D .

Fare solo un travaso non è accettabile, il materiale colloidale scende gradualmente, anche se una feccia grossolana può essere rimossa dopo i 35 giorni, c'è sempre la possibilità che una feccia grossolana si riformi e vada a causare problemi di ridotto.

L'aggiunta di metabisolfito che si va ad ogni travaso è solo minima e aiuta a proteggere il vino dalle ossidazioni.

Meglio fare un secondo travaso e non aggiungere metabisolfito che non fare il secondo travaso per niente.
Tuttavia, la scelta migliore rimane il travaso e l'aggiunta di metabisolfito, in misura ridotta e mirata.

NB. Puoi evitare il terzo e il quarto travaso se vuoi, ma il deposito (feccia fine) va omogeneizzato periodicamente.

Ciao Marco

_________________
Marco Sollazzo

"L'acqua di un fiume si adatta al cammino possibile, senza dimenticare il proprio obiettivo: il mare."

La Fermentazione alcolica: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_num_1_2014_issuu/47?e=10353070/8586664
I solfiti in enologia: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_num2_2015_issuu/41?e=10353070/10697222
La Fermentazione malolattica: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_num3_issuu/45?e=10353070/13515284
Il Vino Fai da Te: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_num4_issuu/38?e=10353070/32332678
Le Analisi del Vino: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_nr_5_issuu/43?e=10353070/36962323
La gestione del vino dopo la fermentazione alcolica: https://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_6_issuu/40
Elementi pratici per la filtrazione del vino: https://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_gennaio_2018_issuu/34


10/11/2017, 12:35
Profilo

Iscritto il: 03/11/2011, 10:52
Messaggi: 155
Località: Provincia Reggio Calabria
Rispondi citando
Ciao Marco
Ok gent.mo Marco, ricevuto, bando alla pigrizia :lol: effettuerò anche il secondo travaso,
è consigliabile farlo ad un mese dal primo (quindi dovrei farlo verso il 6 dicembre) o dato che dalle mie parti il freddo arriva tardi, sarebbe meglio effettuarlo verso metà gennaio?

Scusa Marco per omogeneizzare potrei muovere il fondo con un bastone? e....... più o meno ogni quanto andrebbe fatta questa operazione, una volta al mese?

Cari saluti.
Pinco


10/11/2017, 18:39
Profilo
Sez. Industria Enologica
Sez. Industria Enologica
Avatar utente

Iscritto il: 05/12/2009, 22:37
Messaggi: 2805
Località: Mildura (Australia)
Formazione: Enologo
Rispondi citando
Nel tuo caso direi 5 settimane dopo il primo. Se il fondo del serbatoio è raggiungibile con un bastone puoi usare il bastone, altrimenti il modo migliore è una pompa che pesca dal rubinetto inferiore e circola nella parte superiore per 5 - 10 minuti.

Ciao Marco

_________________
Marco Sollazzo

"L'acqua di un fiume si adatta al cammino possibile, senza dimenticare il proprio obiettivo: il mare."

La Fermentazione alcolica: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_num_1_2014_issuu/47?e=10353070/8586664
I solfiti in enologia: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_num2_2015_issuu/41?e=10353070/10697222
La Fermentazione malolattica: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_num3_issuu/45?e=10353070/13515284
Il Vino Fai da Te: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_num4_issuu/38?e=10353070/32332678
Le Analisi del Vino: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_nr_5_issuu/43?e=10353070/36962323
La gestione del vino dopo la fermentazione alcolica: https://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_6_issuu/40
Elementi pratici per la filtrazione del vino: https://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_gennaio_2018_issuu/34


10/11/2017, 23:16
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy