Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 15/08/2022, 2:29




Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Barefoot... come? 
Autore Messaggio

Iscritto il: 11/11/2011, 19:04
Messaggi: 20
Rispondi citando
leggendo il vostro forum sono giunta ad un argomento molto interessante... il barefoot... il cavallo scalzo ... mi ha colpito molto leggere alcune cose che già mi chiedevo ... ma se io volessi sferrare King ... un frisone di 9 anni tra poco ... come dovrei fare? è possibile o non si abituerebbe più? è con me da un anno e nonostante ci abbia già pensato non so come muovermi e ora ho trovato voi ... perchè non chiedervi consiglio ??
Ho Diana una cavallina Purosangue Albina ... sferrata ... non riesco ancora a montarla perchè è ancora parecchio diffidente ... mi ci avvicino ... la coccolo abbastanza ma quando vede la sella ... altolà... invece King lo monto ogni giorno ... e non mi dispiacerebbe inoltrarmi adesso che arriva l'inverno .. nel compito (forse arduo, ma io vivo di sfide) di sferrarlo ... accetto consigli ...
ah ... king è 166 al garrese ... pesa 460 kg circa (abbondanti diciamo) ... e nonostante sia un frisone, lo monto nel cross country ...


06/12/2011, 0:33
Profilo
Sez. Cavalli
Sez. Cavalli
Avatar utente

Iscritto il: 26/05/2009, 9:31
Messaggi: 2701
Località: centro italia
Formazione: Laurea in Economia e Commercio
Rispondi citando
Se non l'hai già fatto, leggi qui: cavalli-f17/barefoot-t31817.html, ci trovi più di una considerazione , mia e di altri. Di più personalmente non saprei cosa aggiungere :D

_________________
www.gianniwest.com
http://www.facebook.com/profile.php?id=100001648747633&ref=tn_tnmn


06/12/2011, 6:51
Profilo WWW

Iscritto il: 29/11/2011, 12:42
Messaggi: 98
Rispondi citando
cara gloria, ho già espresso la mia posizione nei confronti della pratica del berefoot in un altro topic di questo forum....ma replico volentieri!
Ho insegnato podologia per 5 anni presso la Scuola di Mascalcia Militare al centro Veterinario Militare di Grosseto, unica Scuola in italia in grado di rilasciare un Diploma (non un attestato) che abilita a svolgere l' Arte Sanitaria (così è classificata la mascalcia) del Maniscalco.
I miei corsi sono sempre iniziati con la discussione della definizione del Mensa "la ferratura è un male necessario" che racchiude in se tanto i limiti quanto l' indispensabilità della ferratura qualora un cavallo non lo si voglia solo coccolare ma anche utilizzare.
La mia tesi è che sicuramente quando l' uomo, addomesticato il cavallo abbia deciso di utilizzarlo per le proprie attività abbia deciso di ferrarlo "a priori" ma piuttosto, dopo averlo utilizzato scalzo abbia verificato la necessità di proteggere lo zoccolo da un eccessivo consumo.
Tutto quanto sostenuto da chi promuove il barefoot come una sorta di rispetto per la natura del cavallo ....è pura follia...e direi che rasenta il maltrattamento...
Si puo' partire dal dato che i cavalli selvaggi osservati presentano piedi sanissimi pur senza aver mai conosciuto un pareggio o una ferratura senza considerare alcune semplici regole etologiche della vita del cavallo libero??? la domanda che mi viene spontanea è: "non sarà che i cavalli con i piedi malati non li vediamo solo perche' sono stati mangiati dai predatori????"

La faccio breve....secondo me un cavallo che vive in scuderia ed è utilizzato per una attività deve essere ferrato (a meno di rarissime eccezioni) e soprattutto un cavallo che fa cross....pensa a dove attacchi i ramponi in una giornata di pioggia se non hai il ferro sotto il piede.....
Penso che esporresti il tuo cavallo, già di per se pesante, a pericolosi scivoloni durante un crossi con i piedi scalzi....
Se hai bisogno di ulteriori consigli sulla ferratura resto a tua disposizione, puoi contattarmi qui sul forum, con un messaggio privato o alla mia mail info@plusvitalitalia.net
Colgo l' occasione per iniziare a formulare i miei piu' cari auguri di Buone Festività Natalizie
ciao
Stefano


08/12/2011, 21:35
Profilo

Iscritto il: 06/09/2011, 18:06
Messaggi: 161
Località: Arezzo
Formazione: laura in scienze forestali e ambientali
Rispondi citando
caro stefano, mi sa che tiri l'acqua un pò troppo al tuo mulino.
ci sono sempre più cavalli che gareggiano sia in s.o che in cross che sono scalzi, e addirittura ce ne sono anche in dressage.
Se cercate su internet troverete anche cavalli che fanno gare di fondo di 120 km senza ferri.
naturalmente la cosa va valutata soggetto per soggetto, e cosa dalla quale non si può prescindere è la gestione quotidiana.
Infatti non è che sferrando e basta si fa barefoot..... una volta sferrato bisogna creare la situazione perchè lo zoccolo ricresca in una certa maniera e rinforzi una serie di strutture che con la ferratura si sono indebolite o atrofizzate. Bisogna lavorare sull'alimentazione(cosa importantissima) e sulla deambulazione facendo in modo che il cavallo stia al paddok il più possibile (meglio se fisso) e che questo abbia delle zone con fondi diversi,in modo che lo zoccolo venga stimolato in vari modi.
Le transizioni spesso sono lunghe e a volte dolorose tanto da dover usare in certi periodi delle scarpette, ma a volte ci sono cavalli che non risentono affatto della transizione.
Comunque informati bene e cerca un buon pareggiatore, la maggior parte dei maniscalchi non pratica il barefoot e non è in grado di eseguire un pareggio naturale

_________________
cris 76
www.golden-ferri.eu


08/12/2011, 23:27
Profilo WWW

Iscritto il: 11/11/2011, 19:04
Messaggi: 20
Rispondi citando
Grazie Cris, sai King ha otto anni ... so che è andato avanti fino ad ora ... vive con me da un anno soltanto e non ho assistito spesso all'intervento del maniscalco... di solito (per comodità di orari) andava il papà del mio amico con cui condivido la scuderia... le ultime due volte ho assistito personalmente e nonostante sia bravo e non sto giudicando il suo lavoro ... vedere tutti quei chiodi e i ferri e il martelletto o come piffero si chiama ... mi ha fatto parecchia impressione ... io l'ho sempre pulito ma non avevo mai effettivamente riflettuto sul come vengono applicati i ferri ... e appunto so di cavalli che gareggiano e sono sferrati e poi sono stata in Texas dove la maggior parte dei cavalli sono scalzi ...liberi e felicissimi ... :D
King ha il box con il paddock (tipo corridoio) di fronte al box (in muratura)... ma durante il giorno, con le dovute precauzioni di divisione tra maschietti e femminuccie, stanno liberi in un grande paddock ... (che mi è pure costato parecchio :D ...) ma per i miei tesori mi prosciugherei :)
L'unica cosa che mi lasciava un attimino titubante era il fatto che King è stato ferrato fino ad ora ... e non so neanche in quale stagione sia ideale iniziare la "riabilitazione" al passo naturale ... ti ringrazio tanto davvero ... UTILISSIMO/A :D non so se sei boy or girl :)


09/12/2011, 18:50
Profilo
Sez. Cavalli
Sez. Cavalli
Avatar utente

Iscritto il: 26/05/2009, 9:31
Messaggi: 2701
Località: centro italia
Formazione: Laurea in Economia e Commercio
Rispondi citando
Ok, le parti si sono schierate e Gloria può fare la sua scelta con maggiori informazioni.
Solo un ultimo consiglio, se vuoi praticare il Barefoot rivolgiti a persone veramente competenti, pareggiare per il barefoot è altra cosa dal pareggio per la farratura e va fatto se non quotidianamente di sicuro molto molto spesso, è un percorso lungo che, se va bene ed è adatto al cavallo in questione, può portarti a non usare i ferri.
Per arrivarci ci vuole competenza e non improvvisazione, abbi cura di rivolgerti a persone veramente competenti :D :D :D

E poi raccontaci come prosegue, può essere molto interessante per tutti

ciao

_________________
www.gianniwest.com
http://www.facebook.com/profile.php?id=100001648747633&ref=tn_tnmn


09/12/2011, 20:06
Profilo WWW

Iscritto il: 29/11/2011, 12:42
Messaggi: 98
Rispondi citando
cari cris e gloria
per onestà di cronaca sono costretto a contestare alcune affermazioni di cris.
1) Nessun cavaliere di salto ostacoli di alto livello (Moneta escluso) utilizza in gara cavalli sferrati,in quanto per molti di quei cavalli la ferratura è necessaria a garantire un adeguato grip sul terreno nelle strette girate dei barrage.
2)In cross Country non ho mai visto gareggiare un cavallo sferrato, cosi' come nelle gare di endurance.....magari ci hanno provato, ma vorrei davvero vedere i piedi di un cavallo senza ferri dopo 120 km di una gara sui nostri tracciati.
3) Il cavallo da dressage per il modo in cui viene lavorato è quello che piu' facilmente possiamo trovare sferrato in gara ma sulla totalità dei cavalli che gareggiano ti assicuro che parliamo di numeri insignificanti, praticamente delle eccezioni.
4) Il ferro e i chiodi non provocano alcun dolore sui piedi del cavallo, i problemi causati dalla ferratura sono ben altri e forse non basterebbe un seminario di una giornata per parlarne. Questa è la ragione per cui e' buona pratica, disponendo di un terreno adeguato sferrare il cavallo nei periodi di riposo.
5) Non esiste un pareggio che riproduca il consumo naturale del piede in quanto questo si determina a seconda del terreno su cui il cavallo vive e della costituzione dell' unghia che si seleziona geneticamente nelle popolazioni.
6) I nostri cavalli, selezionati attraverso accoppiamenti determinati dall' uomo e non dalla selezione ambientale hanno piedi che il più delle volte non sono adatti all' ambiente in cui li teniamo....non possiamo chiedere alla natura di tenere conto anche di questo!
7) L' alimentazione senza granaglie...o mangimi non potrà mai soddisfare i fabbisogni energetici di un cavallo che deve affrontare delle gare in qualsiasi specialità e spesso nemmeno quelli di mantenimento.
8) La filosofia barefoot non ha nessun fondamento di scientificità riconosciuta e si basa su osservazioni (quelle si, lette con partigianeria) incomplete e statisticamente non rappresentative della popolazione equina normalmente impiegata nelle nostre attività.
Da quanto detto concludo che secondo la mia modesta opinione, salvo casi particolari in cui si disponga di terreni di lavoro particolarmente soffici e che il cavallo non debba essere impiegato in specialità a rischio di scivolate, fare attività sportiva o anche semplice equiturismo con cavalli sferrati non solo non è consigliabile, ma è un comportamento vicino al maltrattamento (ho visitato cavalli durante il cosiddetto periodo di adattamento con sobattiture sottosoleari di notevole entità) visto che la pratica quotidiana mette a disposizione modi di proteggere i piedi dei nostri cavalli.
Cris, io non faccio il maniscalco ma il veterinario, e forse economicamente mi farebbe comodo andare a curare tutti i cavalli scalzi, e l' acqua la tiro solo al mulino dei nostri cavalli, se vi piace tanto il cavallo come è in natura, per prima cosa non montatelo.....il cavallo non nasce con un uomo sopra, non castratelo, (quello si che è un intervento invasivo) ..... se lo volete come compagno di avventura lo dovete preservare e per prima cosa dovete preservare i suoi piedi.
Gianni.....perchè non organizziamo un seminario su questo tema????
un caro saluto a tutti voi!
Stefano


09/12/2011, 20:20
Profilo
Sez. Cavalli
Sez. Cavalli
Avatar utente

Iscritto il: 26/05/2009, 9:31
Messaggi: 2701
Località: centro italia
Formazione: Laurea in Economia e Commercio
Rispondi citando
Stefano, condivido abbastanza le tue affermazioni, pur avendo avuto modo di verificare personalmente casi positivi di barefoot. Peraltro io stesso ho montato oltre un anno, prima di venderla, una puledra sempre sferrata e senza problemi, ma era una Catria con gli zoccoli più resistenti della pietra :D

Trovo molto interessante trattare l'argomento, apri INA discussione con oggetto LA CURA DEL PIEDE DEL CAVALLO, e vai, io e non solo ti seguiamo con interesse :D

_________________
www.gianniwest.com
http://www.facebook.com/profile.php?id=100001648747633&ref=tn_tnmn


09/12/2011, 20:38
Profilo WWW

Iscritto il: 06/09/2011, 18:06
Messaggi: 161
Località: Arezzo
Formazione: laura in scienze forestali e ambientali
Rispondi citando
http://www.all-natural-horse-care.com/b ... horse.html
http://www.globalchampionstour.com/horses/2827/red
queste sono solo 2 esempi di utilizzo di cavalli scalzi a buon livello,
ma sul web ne trovi a bizzeffe.
a parte moneta, ci sono moltissimi cavalli nelle discipline western che sono scalzi, e molti sia mnella mw che nella mi, ferrano la settimana prima della gara, ma a casa lavorano scalzi. A volte tocca ferrare solo per non essere guardati male e giudicati degli incoscienti da giudici ed altri concorrenti.

Come ho già detto prima non sempre il periodo di transizione è indolore e breve, ma con il buon senso, con le scarpette, ed un buon pareggiatore ci si può riuscire.
E' ovvio che ci sono delle razze che noi umani abbiamo selezionato in modo assurdo e che non "possono" essere sferrati, ma non potrebbero neanche essere liberati in un mega pascolo perchè non riuscirebbero a sopravvivere. La maggior parte dei cavalli, in particolare quelli un pò meno selezionati riescono velocemente a "rinselvatichirsi" e adattarsi ad una vita più NATURALE barefoot compreso.

_________________
cris 76
www.golden-ferri.eu


09/12/2011, 23:53
Profilo WWW

Iscritto il: 29/11/2011, 12:42
Messaggi: 98
Rispondi citando
cris scusami se insisto...sono stato vet di servizio ai WEG del 1998 a roma....in molte edizioni dello CSIO di Piazza di Siena, in tutte le edizioni del Pavarotti international CSIO di San Marino e in tutte queste gare Top Level non è mai partito un cavallo sferrato.
Il tuo primo link parla di cavalli da dressage (in questa disciplina fu famoso Rembrandt campione del mondo a Stoccolma nel 1990 che gareggiava senza ferri....poi menziona alcuni cavalli sferrati in completo ma a livello basico di giovani cavalli....e in queste gare gli ostacoli in campagna sono poco piu' che dei cavalletti e non ci sono pendenze impegnative (una 4 di completo non sarebbe affrontabile soprattutto su terreno fangoso senza ramponi e ancor meno senza ferri.)
Quanto al secondo link il cavallo (che non si vede se sia ferrato o meno) fa tre percorsi poco piu' alti di un metro....
Per cio' che riguarda la pratica di lavorare sferrati a casa e poi ferrare per la gara questa è improponibile per cavalli che devono fare le discipline come dressage, salto ostacoli o concorso completo di equitazione, significherebbe cambiare il loro equilibrio proprio a ridosso della competizione con risultati catastrofici sulle andature e sull' equilibrio.
Pensa a un cavaliere che prepara una gara importante per mesi e quando arriva il giorno della competizione si accorge che il cavallo scivola e che deve montare dei ramponi.....puoi impostare una preparazione con una simile ghigliottina sulla testa???
Inoltre molti di questi cavalli hanno un ètà avanzata (sono discipline in cui l' esperienza accumulata risulta spesso essere un fattore determinante, e la ferratura serve anche a mitigare le conseguenze dei tanti sforzi fatti in carriera. Un cavallo con delle mollette tendinee non potrebbe mai piu' saltare senza una ferratura adeguata, e questo è solo un esempio banale....

Gianni sono d' accordo ad aprire un topic ma un meeting dal vivo sarebbe davvero interessante e produtivo
Un caro saluto a tutti voi
Stefano


10/12/2011, 0:45
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy