Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 12/11/2019, 4:51




Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Api sciamate in un caratello. 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2019, 17:14
Messaggi: 140
Località: Toscana
Rispondi citando
Buongiorno a tutti,
il caso ha voluto che uno sciame sia venuto nella veranda di casa dove avevo provvisoriamente messo un vecchio caratello di Vin Santo; all'inizio lo sciame ha ricoperto completamente il caratello per poi decidere di entrare dal buco centrale ed entrarci.
Dopo un giorno, speravo che ripartissero, sono ancora li dentro e sembrano gradire.

L'apicoltrice amatoriale confinante, nonostante per me sia difficile crederlo, sostiene di essere occupata e stanca; mi ha liquidato dicendo "semmai metti una cassetta davanti e se invece ripartono pazienza". Io infastidito, pensavo di farle un piacere, ho soprasseduto ma non ho assolutamente capito cosa volesse dire metterci una cassetta.

Stamattina, ripensandoci insieme a mia moglie, mi sono chiesto: sarò in grado di tenerle? Potrei attrezzarmi con un'arnia, comprare tuta e strumenti e magari chiedere a qualche "altro" apicoltore di zona di aiutarmi nel passaggio. Da qualche anno diciamo che ci piacerebbe, ho letto tanto sul forum ma in modo leggero, senza studiare.
Altrimenti che cosa faranno queste deliziose api? Si stabiliranno li dentro (poverine)?
Ho anche pensato - di notte - di mettere uno scotch sul buco, di spostare il caratello con le api nel bosco di acacia che ho davanti a casa e di lasciarle al loro destino?


Ascolto vostri consigli. So che fare l'apicoltore significa studiare, e lo farei volentieri ma la decisione da prendere è... oggi.


Allegati:
IMG_8649.JPG
IMG_8649.JPG [ 67.04 KiB | Osservato 1041 volte ]
WFIM2778.JPG
WFIM2778.JPG [ 91.55 KiB | Osservato 1041 volte ]
05/06/2019, 10:38
Profilo

Iscritto il: 21/03/2014, 11:58
Messaggi: 132
Rispondi citando
Cerca qualche altro apicoltore e fagliele raccogliere (dovrà aprire quel caratello, con probabilità crescente di giorno in giorno perché inizieranno a costruire il nido a breve).
Altrimenti comprati tutto se hai disponibilità economica. Se non hai l'arnia, conta sulle 150€ (montata con telaini cerati). Camiciotto + leva + affumicatore ecc altri 100€. E miele non ne fai quest'anno probabilmente. Se vuoi fare miele, aggiungici tranquillamente altri 500€ di attrezzature. E sono stato basso coi costi.
In bocca al lupo, il mio consiglio però è di seguire un corso e poi iniziare il prossimo anno (tanto le api non costano moltissimo in confronto all'investimento dei materiali).


05/06/2019, 16:29
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2019, 17:14
Messaggi: 140
Località: Toscana
Rispondi citando
E' incredibile.
Ho chiamato un altro apicoltore: non c'era e la moglie mi ha detto che avrebbe richiamato.. invece niente.
Stamattina, ad ora decente, riproverò. Le api intanto lavorano, sono veramente affascinato, di notte "tappano" l'unico ingresso del caratello di Vin Santo facendo loro stesse da muro. Sono ben organizzate.

L'idea, se trovassi un buon samaritano apicoltore, sarebbe quella di un franchising; un'arnia in conto utilizzo, qualche aiuto settimanale per imparare sul campo e tenere le api per vedere se la mia famiglia è in grado di gestirle. Alla fine da quanto ho capito gli apicoltori hanno varie postazioni intorno a casa e si spostano con l'auto quindi se trovassi qualcuno di zona.. ho un bellissimo bosco di acacia e campi pieni di fiori davanti a casa (200msl).


06/06/2019, 8:52
Profilo

Iscritto il: 18/08/2016, 15:30
Messaggi: 37
Rispondi citando
Ciao, ma che bella la tua foto e la tua avventura. Io ho iniziato solo da pochi anni per hobby, iniziando dal nulla...cittadina, impiegata che si mette a tenere qualche arnia quasi senza rendermene conto. Ad oggi rimangono dubbi, preoccupazioni, fatiche, scarsi risultati (di miele) ma la passione aumenta. Non saro' quindi certo io a dirti di lasciare perdere. Certo e' che in questo periodo gli apicoltori, con in piu mesi difficili alle spalle, sono davvero indaffarati e stanchi. La toscana ne ha molti e spero e penso che qualcuno lo troverai in tempo per recuperare lo sciame. Poi tra letture estive e corso autunnale (chiedi a qualche associazione della zona), la prossima primavera potrai, se ci sara' ancora la voglia, iniziare con due/tre arnie da sistemarti nel tuo bel bosco. Nel frattempo avrai anche conosciuto apicoltori disponibili a darti qualche nucleo e supporto. Boh, io farei cosi, e rimango curiosa di sapere come andra' l hotel apistico caratello, facci sapere! Ciao!


06/06/2019, 12:17
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2019, 17:14
Messaggi: 140
Località: Toscana
Rispondi citando
Sono riuscito a parlare con un apicoltore.
Mi ha consigliato di spostare il caratello nel bosco di acacia, mettendo un tappo nel buco e levandolo dopo una mezzora (di buio); a marzo ci risentiamo, se saranno sempre li per trasferirle in un'arnia in modo che possa documentarmi/attrezzarmi.
Coglierò l'occasione per andare all'Ass Apicoltori per corsi e materiale informativo.

Grazie, posterò le foto così vedrete la loro nuova casa.


06/06/2019, 14:44
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2019, 17:14
Messaggi: 140
Località: Toscana
Rispondi citando
Immagine

La cosa curiosa è che da due/tre sere non fanno più "muro" all'ingresso come da foto che postai, adesso fanno "cupola" e non so più come fare per spostarle nel bosco (dove ho già fatto il posto, decespugliato, messi masselli pancale e piano) perché prima avrei messo un tappo o un pezzo di scotch.
:lol:


Allegati:
IMG_8717.JPG
IMG_8717.JPG [ 163.81 KiB | Osservato 945 volte ]
10/06/2019, 16:05
Profilo

Iscritto il: 21/03/2014, 11:58
Messaggi: 132
Rispondi citando
Quanto è lontano il bosco? Perché se dista meno di 2-3 km, le bottinatrici faranno ritorno nella tua veranda, finendo per morire.
Se posso dire la mia, non lasciarle nel caratello, ma trasferiscile subito in un arnia, per una serie di ragioni.


10/06/2019, 16:27
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2019, 17:14
Messaggi: 140
Località: Toscana
Rispondi citando
Wil ha scritto:
Quanto è lontano il bosco? Perché se dista meno di 2-3 km, le bottinatrici faranno ritorno nella tua veranda, finendo per morire.
Se posso dire la mia, non lasciarle nel caratello, ma trasferiscile subito in un arnia, per una serie di ragioni.


Dista si e no 200 metri. L'ultima cosa che voglio è fargli del male, visto l'impegno che ci sto mettendo.
Quello è un consiglio datomi dal più grosso apicoltore di zona (che ho preso a caso da internet), l'unico che mi ha dedicato 10 minuti ed offerto il suo aiuto.


10/06/2019, 16:52
Profilo

Iscritto il: 21/03/2014, 11:58
Messaggi: 132
Rispondi citando
Allora fai così. Però sappi che una visita prima dell'inverno qualcuno te la deve fare perché doveresti trattarle x la varroa.
In bocca al lupo per la prossima stagione, complimenti per l'impegno :D


11/06/2019, 14:11
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2019, 17:14
Messaggi: 140
Località: Toscana
Rispondi citando
Magari mi ha detto così perché anche lui non voleva sbattersi...


11/06/2019, 20:00
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy