Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 20/07/2024, 8:37




Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Sublimatore 
Autore Messaggio

Iscritto il: 30/09/2011, 7:30
Messaggi: 61
Località: genova
Rispondi citando
ciao,
ho guardato qua e là ma non ho trovato dei post aggiornati sui sublimatori, mi piacerebbe avere qualche confronto sui vari tipi e modelli in base alle varie esperienze, non chiedo ovviamente di mettere i nomi dei prodotti commerciali, ma solo della tipologia, io ad esempio ho un sublimatore a scodellino con funzionamento a batteria, mi andava bene fino a che avevo poche casse, ma avendone sempre di più vorrei un prodotto più efficiente, maggiormente controllabile come temperatura di utilizzo e comodo all'uso.
Guardandomi in giro ne vedo di tutti i prezzi, a batteria, a 220 V, a gas, con generatore o con inverter.
Secondo la vostra esperienza di utilizzatori oltre le 20 arnie, con cosa vi trovate meglio? pro e contro delle varie soluzioni? sarebbe bello leggere l'esperienza degli apicoltori.
La mia esperienza sul sublimatore a scodellino collegato a batteria non è molto buona, premetto che ho contattato il costruttore, l'ho anche incontrato ad Apimell e mi sono fatto spiegare per filo e per segno come fare, ma nulla, non mi soddisfa.. anche se con la varroa funziona, trovo che l'ossalico comunque non scaldi bene, cristallizza subito nella cassa, talvolta mi trovo cristalli sul fondo dei favi o nella rete antivarroa quando controllo le famiglie, è una cosa che mi da molto fastidio, anche il dovermi respirare della roba che ho dato mesi prima, oltre al fatto che non è di veloce utilizzo su un certo numero di casse.
Grazie a chiunque voglia darmi qualche consiglio


16/02/2021, 10:17
Profilo
Sez. Api
Sez. Api
Avatar utente

Iscritto il: 07/04/2010, 20:30
Messaggi: 3917
Località: Cisterna di Latina
Rispondi citando
Per come la vedo io, 20 alveari sono già troppi per un sublimatore a scodellino. Il mio primo autocostruito era a scodellino ma l'ho abbandonato abbastanza presto, proprio per la lentezza, quindi ne ho fatto un altro veloce, tipo Sublimox, solo che adesso mi sono stufato anche di tutto il circo che devo mettere in piedi tutte le volte: gruppo, benzina, cavi... così ho fatto uno a gas ma lo devo ancora testare per bene. Quindi, quello a gas non te lo posso consigliare prima di aver capito io stesso se funziona ma da quello che vedo, è abbastanza utilizzato, invece quello veloce te lo consiglio senz'altro, al posto di quello lento.
Per l'acquisto, puoi prendere quello blasonato, che costa parecchio, qualche copia sbiadita a prezzi comunque altini (ne avevo visto uno sloveno ad Apimell, senza il controllo della temperatura, a 175 €, se non ricordo male), oppure te lo puoi costruire.
Per quanto riguarda l'ossalico condensato all'interno dell'alveare dopo la sublimazione, te lo ritroverai comunque, anche se in quantità molto inferiori.

_________________
http://www.agraria.org/apicoltura.htm - Atlante di Apicoltura

Il Grande Fratello non ci osserva. Il Grande Fratello canta e balla. Tira fuori conigli dal cappello... (Chuck Palahniuk)


16/02/2021, 23:12
Profilo

Iscritto il: 30/09/2011, 7:30
Messaggi: 61
Località: genova
Rispondi citando
Infatti, tra tutte le soluzioni che ho visto alla fine della fiera quello blasonato a 12 volt è quello che ti stressa meno, perchè poi tra inverter, generatori e varie si spende tanto uguale se non di più, allora un carrellino portapacchi con la sua batteria e gli accessori forse è la cosa migliore, io abito in Liguria e i dislivelli sono notevoli, di portarsi un generatore manco a parlarne.
Ci sono anche dei sublimatori costruiti da vari apicoltori che probabilmente hanno anche un'officina che hanno messo in vendita sui vari mercatini facebook delle cose che sembrano buone, ma anche quelle non sono così a buon mercato, 100 euro in più o in meno alla fine forse non sono molti se la qualità è garantita, mi piacerebbe sentire anche persone che utilizzano di questi congegni per sapere se hanno una buona durata.
Avrei voluto dare un occhiata ad Apimell ma di nuovo è stata annullata con la speranza che ci sia ad ottobre, comunque in estate solitamente faccio gocciolato quindi posso attendere ancora qualche mese.
Grazie Obombo, sei sempre disponibile.


17/02/2021, 9:21
Profilo

Iscritto il: 06/09/2018, 15:50
Messaggi: 208
Rispondi citando
Uso quello a scodellino di una nota marca, con qualche piccolo accessorio (retina anti barbecue apicolo) e considerando il basso numero di arnie e il tempo che ho a disposizione vado ancora piuttosto bene.
Lo attacco direttamente alla batteria dell'auto con una piccola prolunga, quindi zero stress.
Quelli a gas li guardo con un pò di diffidenza per un paio di ragioni.
1) ho letto che se si sbaglia la temperatura di utilizzo, l'ossalico può deviare in sostanze pericolose, e i modelli "fatti in casa", nonostante siano dotati di misuratore di temperatura, non so quanto possano essere precisi o quanto sia competente in materia chi li mette in vendita (ma pure quelli elettrici hand made...).
2) Dato che ne uso uno (non per sublimare) ho notato che la "potenza" è spesso determinata anche dal tipo di gas, o dalla pulizia dell'ugello che tende a sporcarsi spesso, e ritorniamo al primo punto di cui sopra.


17/02/2021, 13:28
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 27/07/2011, 10:25
Messaggi: 512
Località: Pescara
Rispondi citando
ho un generatore 220 honda EU700 gia da molti anni, preferisco usare questo e non la batteria, primo perchè pesa meno della batteria, secondo perchè la batteria te lo devi portare vicino l'arnia, sulla 12v i fili non possono essere lunghi, quindi anche se ne ho poche ma ogni volta arrampicare in posti scomodi, mentre sulla 220 lo metto al centro e con una prolunga di una quindicina di metri faccio tutto senza spostare cose pesanti


17/02/2021, 21:27
Profilo

Iscritto il: 30/09/2011, 7:30
Messaggi: 61
Località: genova
Rispondi citando
Vero anche questo, forse piuttosto che orientarmi direttamente su un 12 v potrei prendermi un 220 e poi eventualmente utilizzare entrambe le possibilità, generatore oppure batteria con inverter, su un sublimatore da 350W un inverter da 500-600W con un prezzo dai 100 ai 150 euro dovrebbe essere più che sufficiente, potrebbe essere un'opzione, sul gas non sono molto convinto anche se parrebbe la soluzione più comoda che eliminerebbe sia la batteria che il generatore.


18/02/2021, 19:34
Profilo

Iscritto il: 11/01/2021, 11:47
Messaggi: 39
Località: Brescia
Rispondi citando
il "salto di qualità" lo si vede principalmente grazie a scodellini chiusi e controllo temperatura..

quello che presi io (oramai fuoriproduzione) costò 600€, dodici anni di servizio e non perde un colpo, bisogna solo ricordarsi di tenere le guarnizioni del "tappo-cartuccia" cambiate regolarmente.. ;) è datato e oramai è un modello fuoriproduzione, la sua evoluzione è più compatta e veloce ed è accessibile con 350€ circa.. ;)


19/02/2021, 10:37
Profilo

Iscritto il: 30/09/2011, 7:30
Messaggi: 61
Località: genova
Rispondi citando
Gli scodellini aperti proprio non li posso più vedere, grumi di ossalico sulla rete e favi nido anneriti nella parte sottostante


23/02/2021, 15:29
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 8 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy