Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 19/09/2018, 8:01




Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Sondaggio tartufaie di melanosporum. 
Autore Messaggio

Iscritto il: 01/12/2013, 11:04
Messaggi: 233
Formazione: laurea
Rispondi citando
Vorrei chiedere, anche per dare un'idea concreta a chi vuole impiantare una tartufaia, e per confrontarsi, tra i tartuficoltori di melanosporum che hanno già la tartufaia in produzione, in percentuale, quanti alberi non produttivi avete?
Sempre per dare un'idea "statistica" si potrebbe fare una cosa così:

Tartufaia di X anni; Piante con pianello non produttive Y %; Piante senza pianello Z %; Piante Produttive P%.

Naturalmente la proposta è di dare dati sugli alberi produttivi (e in percentuale), non di dichiarare quanto tartufo si produce. C'è qualcuno tra i tartuficoltori già avviati che vuole confrontarsi su una cosa così?
A me farebbe piacere anche per capire la casistica peggiore e migliore a cui si può andare incontro spaccandosi la schiena dietro a piante, esperti, studi eccetera eccetera... Un saluto.


04/03/2018, 18:47
Profilo WWW

Iscritto il: 15/05/2016, 21:06
Messaggi: 271
Località: Udine
Rispondi citando
Non so quanti di quelli che scrivono abbiano tartufaie di pregiato produttive.....
Sappi però che con il suolo adeguato è quello con maggiori probabilità di riuscita, a lui bastano poche cose , se le hai o fai in modo che le abbia ti viene sicuro.
Se una tartufaia di pregiato non produce dopo 6-8 anni vuol dire che hai fatto qualche cazzata grossa , forse è recuperabile e forse no ma se entro quel lasso di tempo non hai iniziato a raccogliere qualcosa vuol dire che la situazione è grave.
Il consiglio mio è quello partire con il piede giusto , prima di spaccarsi la schiena devi sapere che hai buone o ottime probabilità di riuscita altrimenti se decidi di volerti fare il mazzo e avere poche probabilità devi essere conscio che lo fai solo per tenerti in forma , che tutto sommato è meglio che chiudersi in una palestra in mezzo a gente sudata , almeno l'attività la fai all'aria aperta! :lol: :lol:


05/03/2018, 22:56
Profilo

Iscritto il: 01/12/2013, 11:04
Messaggi: 233
Formazione: laurea
Rispondi citando
Sicuramente troppo PC fa male... Meglio stare all'aria aperta, hai ragione. Ma come me, credo, molti vicini al mondo dei tartufi vorrebbero farlo diventare un mestiere. E per farlo con un minimo di testa, bisognerebbe poter sapere quanto dovrebbe essere grande l'investimento per poterci campare. E per poterlo sapere, bisognerebbe sapere, come media statistica (dato che le situazioni poi possono variare), quante piante di una tartufaia restano annualmente improduttive o poco produttive... Saluti.


05/03/2018, 23:10
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 10/04/2012, 23:20
Messaggi: 2080
Località: valle sabbia
Rispondi citando
Coliso sgurz credo intendesse il n di piante in media che producono. non tutte le piante in una tartufaia, pur avendo micorrizazione entrano in produzione.i motivi...polarità cure colturali, Bo...ma succede.
Cmq sul forum non c è nessuno che ha tartufaia in produzione.l unico che ha raccolto un tartufo é fiocco.


05/03/2018, 23:22
Profilo

Iscritto il: 01/12/2013, 11:04
Messaggi: 233
Formazione: laurea
Rispondi citando
@ coliso: ti spiego da cosa è partito questo argomento... ho letto di uno studio in cui venivano scelte casualmente un certo numero di piante di una tartufaia per i vari test. Di quelle scelte dai ricercatori, stando ai registri del proprietario, circa il 50% erano improduttive nonostante la tartufaia avesse già circa 18 anni. Mi sono reso conto che davvero non esistono dati "predittivi" e le rese per ettaro che si trovano in giro hanno "forbici" (passetemi questo termine da exit poll) molto ampie. Ho pensato che sarebbe stato significativo avere dei dati concreti e che il forum potesse fornirle pur mantenendo la dovuta riservatezza su quanto tartufo viene prodotto. Avere dei dati di questo tipo mi sarebbe utile, e come a me penso a chiunque non abbia ettari su ettari, per tarare un eventuale proprio investimento sulle aspettative dei propri bisogni futuri. In quanto allo studio che menzionavo (e che dava per produttive in un anno circa il 50 %); resta un singolo studio, il campione delle piante scelte era esiguo rispetto al totale delle piante della tartufaia e non so quanto sincero fosse il registro del proprietario, e quindi non so quanto il test possa essere rappresentativo della realtà. Mi rendo comunque conto, dalle parole che ha scritto Paolo, che il forum non può fornire una testimonianza al riguardo... Saluti.


06/03/2018, 1:10
Profilo WWW

Iscritto il: 02/10/2012, 12:16
Messaggi: 2869
Località: abruzzo
Formazione: Maestro di musica
Rispondi citando
sgurz74 ha scritto:
Vorrei chiedere, anche per dare un'idea concreta a chi vuole impiantare una tartufaia, e per confrontarsi, tra i tartuficoltori di melanosporum che hanno già la tartufaia in produzione, in percentuale, quanti alberi non produttivi avete?
Sempre per dare un'idea "statistica" si potrebbe fare una cosa così:

Tartufaia di X anni; Piante con pianello non produttive Y %; Piante senza pianello Z %; Piante Produttive P%.

Naturalmente la proposta è di dare dati sugli alberi produttivi (e in percentuale), non di dichiarare quanto tartufo si produce. C'è qualcuno tra i tartuficoltori già avviati che vuole confrontarsi su una cosa così?
A me farebbe piacere anche per capire la casistica peggiore e migliore a cui si può andare incontro spaccandosi la schiena dietro a piante, esperti, studi eccetera eccetera... Un saluto.

Sgurz... Calcola il 50%, ma se gli impianti sono fatti in zona vocata al tartufo impiantato... Arriva al 80%... Quel 20 e fisiologico. Saluti angelo

_________________
Azienda Agricola MicoVivai
Produzione piante da tartufo certificate .
micovivaitartuficoltura@gmail.com


06/03/2018, 8:22
Profilo

Iscritto il: 01/12/2013, 11:04
Messaggi: 233
Formazione: laurea
Rispondi citando
Ok grazie. Comunque se trovo altri dati sul numero di improduttive li posto (impresa impossibile, credo). Saluti.


06/03/2018, 12:42
Profilo WWW

Iscritto il: 26/12/2017, 23:43
Messaggi: 131
Rispondi citando
Scusa Paolo ma tu non avevi trovato un macrosporum?


06/03/2018, 12:47
Profilo

Iscritto il: 26/12/2017, 23:43
Messaggi: 131
Rispondi citando
scusate realizzo ora che il nuovo topic e solo per tartufaie a nero pregiato .... anche quello di fiocco cmq era un estivo se non ricordo male ...


06/03/2018, 12:48
Profilo

Iscritto il: 07/11/2016, 13:54
Messaggi: 132
Rispondi citando
Su internet trovi i dati. Io ne ho trovati parecchi. Il 80 % è relativo a terreni omogenei.
Nelle ns. Colline il 50% è il massimo. Si ondeggia poi anche come raccolta dai pochi etti per pianta a qualche kg. Tutti i tartuficoltori segnano minimo ogni anno giorno kg / annata / tipo pianta / posizione


11/03/2018, 11:36
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy