Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 11/08/2020, 3:10




Rispondi all’argomento  [ 717 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 72  Prossimo
LE VOSTRE TARTUFAIE 
Autore Messaggio

Iscritto il: 02/10/2012, 12:16
Messaggi: 3381
Località: abruzzo
Formazione: Maestro di musica
Rispondi citando
Scusami Paolo perché in un terreno cosi ottimo hai preferito una specie meno pregiata??? Saluti

_________________
Azienda Agricola MicoVivai
Produzione piante da tartufo certificate.
www.micovivai.it
@micovivai


20/09/2015, 20:00
Profilo

Iscritto il: 27/10/2012, 15:24
Messaggi: 583
Località: ancona
Rispondi citando
paolosame ha scritto:
belle foto e bel posto. sicuramente più verde del mio. comunque con tuto quello scheletro e quella pendenza non credo dovrebbe avere problemi il melanosporum.
come pensi di procedere per la gestione delle potature (soprattutto verde) delle piante micorrizate ad estivo? quelle a melanosporum pensi di tenerle a bonsai (metodo angellozzi) o in modo più naturale.
io al primo anno mi sono limitato a pizzicare gli apici dei rami laterali mantenendo integro solo l'astone centrale così da garantire un più rapida crescita in verticale piuttosto che laterale.inoltre questi pizzichi aiutano la formazione di apici radicali giovani.

ciao paolo grazie per il conforto!! :lol: la mia è pure troppo verde,crescono delle malerbe in continuazione,e non è facile ripulirle sempre!!
allora per la potatura ancora non ho fatto niente..ma ho intenzione di iniziare a fare qualcosa quest'inveno,ma cmq sempre una piccola potatina ai rami piu lunghi o ripulire un po il troco principale dai rami piu bassi,per la potatura verde non saprei,sinceramente avevo in mente di fare solo quella invernale,poi vedremo,secondo voi quale darebbe piu risultati?
la stessa cosa farei con quelle a melanosporum..che cmq di sole ne hanno abbastanza,quindi non servirebbe potarle esageratamente per fargli prendere sole diretto!
tarty per il nocciolo sinceramente io non toccherei niente per il momento,qlmeno fino a quando non crescerà bene la pianta..poi se vedo che i polloni saranno tanti allara ne toglierò qualcuno!
voi nei vostri impianti avete messo qualcosa per la pacciamatura?io ho messo un po di canne di bambu tagliate,fanno il loro dovere però dovrei disboscare un intera collina per metterne di piu e coprire bene la pianta..


20/09/2015, 21:15
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 10/04/2012, 23:20
Messaggi: 2649
Località: valle sabbia
Rispondi citando
Tarty81 ha scritto:
Scusami Paolo perché in un terreno cosi ottimo hai preferito una specie meno pregiata??? Saluti

perchè è un terreno pianeggiante e non mi fidavo con l'umidità. certo è sabbioso e con un po' di scheletro, solo che sotto i 30-40 cm iniziano pietroni di natura silicea per poi lasciare spazio a ghiaia. classici terreni di pianura di natura alluvionale. comunque più avanti proverò anche con il melanosporum...


20/09/2015, 21:34
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 10/04/2012, 23:20
Messaggi: 2649
Località: valle sabbia
Rispondi citando
Fiocco81 ha scritto:
paolosame ha scritto:
belle foto e bel posto. sicuramente più verde del mio. comunque con tuto quello scheletro e quella pendenza non credo dovrebbe avere problemi il melanosporum.
come pensi di procedere per la gestione delle potature (soprattutto verde) delle piante micorrizate ad estivo? quelle a melanosporum pensi di tenerle a bonsai (metodo angellozzi) o in modo più naturale.
io al primo anno mi sono limitato a pizzicare gli apici dei rami laterali mantenendo integro solo l'astone centrale così da garantire un più rapida crescita in verticale piuttosto che laterale.inoltre questi pizzichi aiutano la formazione di apici radicali giovani.

ciao paolo grazie per il conforto!! :lol: la mia è pure troppo verde,crescono delle malerbe in continuazione,e non è facile ripulirle sempre!!
allora per la potatura ancora non ho fatto niente..ma ho intenzione di iniziare a fare qualcosa quest'inveno,ma cmq sempre una piccola potatina ai rami piu lunghi o ripulire un po il troco principale dai rami piu bassi,per la potatura verde non saprei,sinceramente avevo in mente di fare solo quella invernale,poi vedremo,secondo voi quale darebbe piu risultati?
la stessa cosa farei con quelle a melanosporum..che cmq di sole ne hanno abbastanza,quindi non servirebbe potarle esageratamente per fargli prendere sole diretto!
tarty per il nocciolo sinceramente io non toccherei niente per il momento,qlmeno fino a quando non crescerà bene la pianta..poi se vedo che i polloni saranno tanti allara ne toglierò qualcuno!
voi nei vostri impianti avete messo qualcosa per la pacciamatura?io ho messo un po di canne di bambu tagliate,fanno il loro dovere però dovrei disboscare un intera collina per metterne di piu e coprire bene la pianta..

io mi sto interessando un po' sulla potatura, ma la gente non condivide molto le informazioni. sull'estivo diciamo che i risultati sono meno evidenti forse(c'è poca sperimentazione in tal senso), anche se la potatura verde dovrebbe dare comunque un mano. sul melanosporum ho visto come viene seguito il metodo angellozzi.piante alte 1,8m che vengono potate a maggio giugno, anche con mezzi meccanici e poi cimati alla stessa misura ad agosto. la potatura di maggio giugno aiuta la produzione di tante piccole radici, che sono quelle che contraggono di più la micorrizazione. i francesi la chiamano potatura bonsai e rispecchia il metodo angellozzi che ne è il precursore.
l'unica cosa sentita sulla potatura dell'estivo era riguardo un francese che divideva il tipo di potatura in base al periodo di produzione. per avere tartufi a fine primavera-inizio estate praticava una potatura bonsai, come per il melanosporum, mentre per avere tartufi in estate e fine estate cercava di garantire un certo ombreggiamento lasciando cresere le piante. la cimatura andava in questo caso sui 3 m. teoria interessante e curiosa.


20/09/2015, 21:44
Profilo

Iscritto il: 02/10/2012, 12:16
Messaggi: 3381
Località: abruzzo
Formazione: Maestro di musica
Rispondi citando
paolosame ha scritto:
Tarty81 ha scritto:
Scusami Paolo perché in un terreno cosi ottimo hai preferito una specie meno pregiata??? Saluti

perchè è un terreno pianeggiante e non mi fidavo con l'umidità. certo è sabbioso e con un po' di scheletro, solo che sotto i 30-40 cm iniziano pietroni di natura silicea per poi lasciare spazio a ghiaia. classici terreni di pianura di natura alluvionale. comunque più avanti proverò anche con il melanosporum...

Non ti fidavi di cosa? Ad avercele io dei terreni cosi....! Saluti

_________________
Azienda Agricola MicoVivai
Produzione piante da tartufo certificate.
www.micovivai.it
@micovivai


21/09/2015, 7:12
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 10/04/2012, 23:20
Messaggi: 2649
Località: valle sabbia
Rispondi citando
il calcare è solo l1,5%, ma va be quello si può modificare e poi ho paura dell'umidità nel terreno che possa poi causare l'arrivo del brumale.


21/09/2015, 7:55
Profilo
Sez. Tartufi
Sez. Tartufi
Avatar utente

Iscritto il: 16/01/2008, 1:19
Messaggi: 5784
Località: Sesto F.no (FI)
Formazione: Perito agrario e Dott. in Tut. e Gest. delle Ris. Faunistiche
Rispondi citando
Bravi ragazzi! :)
Una domanda per Fiocco: questo impianto lo hai fatto nel 2004? In tal caso, hai anche delle foto aggiornate? E' entrato in produzione?

_________________
Saluti,
Flavio.


E' uscito il numero 12 di "TerrAmica", la Rivista dell'Associazione di Agraria.org!
Sfoglialo subito, è gratis! >>


21/09/2015, 12:24
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 10/04/2012, 23:20
Messaggi: 2649
Località: valle sabbia
Rispondi citando
flavio le foto penso che abbiano una data sbagliata. se non sbaglio ha piantato nel 2013 fiocco


21/09/2015, 13:36
Profilo

Iscritto il: 27/10/2012, 15:24
Messaggi: 583
Località: ancona
Rispondi citando
Flavio ha scritto:
Bravi ragazzi! :)
Una domanda per Fiocco: questo impianto lo hai fatto nel 2004? In tal caso, hai anche delle foto aggiornate? E' entrato in produzione?

:lol: no no flavio dice bene paolo,l'impianto l'ho fatto a fine 2013..non fate caso alla data della macchinetta ma ogni volta che l'accendo e la spengo mi dice di ravviare la data e non ne ho voglia!! :lol: :lol:

x paolo piu avanti vedrò l'accrescimento delle piante,per adesso sono talmente piccole che quasi mi fanno pena a potarle,ma cmq quest'inverno una spuntatina la darò,poi quel signore francese secondo me non ha tutti i torti,almeno nel mio piccolo e nella mia umile e breve esperienza da tartufaio ho notato che in piante singole e in zone assolate la produzione è precoce quindi già a fine giugno finisce la raccolta,mentre nelle zone piu fresche e riparate si trova scorzone anche ad ottobre..e non parlo di uncinato ma di scorzone estivo perche cmq la pianta o le piante sono le stesse nelle quali raccolgo a luglio/agosto


21/09/2015, 20:57
Profilo
Sez. Tartufi
Sez. Tartufi
Avatar utente

Iscritto il: 16/01/2008, 1:19
Messaggi: 5784
Località: Sesto F.no (FI)
Formazione: Perito agrario e Dott. in Tut. e Gest. delle Ris. Faunistiche
Rispondi citando
Ahhhh ok, allora è lo stesso impianto che avevo visto in altri post... ok! ;)
Era giusto per sapere :D

_________________
Saluti,
Flavio.


E' uscito il numero 12 di "TerrAmica", la Rivista dell'Associazione di Agraria.org!
Sfoglialo subito, è gratis! >>


21/09/2015, 23:27
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 717 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 72  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy