Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 20/07/2024, 17:38




Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Impianto noccioli micorizzati. 
Autore Messaggio

Iscritto il: 20/10/2018, 12:08
Messaggi: 75
Rispondi citando
Salve , non so se è la sezionegiusta in quanto la mia domanda è per lopiu sulla piantagione di nocciole che sul tartufo . Comque avendo due tartufaie con vari tipi di piante , e fortunatamente avendo azzeccato il terreno giusto vorrei acquistare un'altro ettaro di terra vicino al mio terreno. Questo terreno che vorrei acquistare(non so se in vendita) è in completo stato da abbandono da anni , sicchè non so neanche quanto vale la pena offrire, presso la comunità montana del paese mi sono informato e il valore stimato è circa 7000 euro se non sbaglio, anche se spero di sbagliarmi. Anche fosse di 7000 , dato lo stato catastrofico in cui si ritrova quanto posso offrire?. Ora il secondo quesito , dato che vorrei farci un piccolo impianto di nocciole (approfitto della prossimità dellaltra tartufaia e le metto micorizzate),vorrei sapere quanto in media può dare un ettaro di nocciole. Inoltre quanto ci si può ricavare, ed eventualmente a chi rivendere il tutto. Dalle mie domande si dovrebbe capire che non sono un grande esperto , spero di ottenere risposte esaurienti. Grazie.


01/05/2019, 17:52
Profilo

Iscritto il: 15/05/2016, 21:06
Messaggi: 478
Località: Udine
Rispondi citando
Forse qualcuno può sapere la resa produttiva delle nocciole e magari riuscirà a darti qualche dato , ma c'è una cosa estremamente importante da sapere in quanto i dati produttivi che possono indicarti saranno da considerare decisamente sovrastimati.
Le cure colturali necessarie a massimizzare la resa produttiva delle nocciole non vanno assolutamente d'accordo con quelle per avere una buona resa produttiva di tartufo , quindi il risultato finale sarà che farai un po dell'uno e un po dell'altro ma quantificare le due cose è praticamente impossibile secondo me......


02/05/2019, 8:57
Profilo

Iscritto il: 04/03/2015, 13:56
Messaggi: 1052
Località: Palmi (RC)
Formazione: Geometra
Rispondi citando
Fermo restando quanto perfettamente chiarito da Coliso, sono del parere che 7.000 € ad Ha sono un po' troppi, ti allego i prezzi medi del 2018 per le province di Perugia e Terni:
http://www.regione.umbria.it/documents/ ... edc35ffeaf
Una via di mezzo ci potrebbe stare.

Saluti, Gianni


02/05/2019, 9:31
Profilo

Iscritto il: 20/10/2018, 12:08
Messaggi: 75
Rispondi citando
Vi ringrazio per le risposte , ho letto il documento allegato molto interessante, come faccio a capire però se la zona una volta era adibita a pascolo o coltivazione?? .Dalle mappe catastali ho visto che era campo , ma sono piu di 50 anni che nessuno lo lavora , poiche in alcune zone ce roccia viva.Detto cio devo vedere la casella di incolti e tare produttive?? poiche fa riferimento alla regione parte 3 il mio comune dovrebbe essere sui 2000 euro l'ettaro? mi sembra un po poco.quando hai due minuti spiegami come capire a quale casella fare riferimento.Grazie


02/05/2019, 18:37
Profilo

Iscritto il: 04/03/2015, 13:56
Messaggi: 1052
Località: Palmi (RC)
Formazione: Geometra
Rispondi citando
Buongiorno,
premetto che nella tua regione i prezzi per i terreni agricoli produttivi, agevoli e di una certa importanza sono più alti.
La mia considerazione nasce dall'idea che il terreno che ti interessa si trova in uno stato di abbandono da molti anni è, quindi, per qualche motivo sicuramente di scarso interesse.
Il valore indicato nelle tabelle spesso non corrisponde alle effettive contrattazioni, ci possono essere molte varianti. Restano comunque un punto di riferimento.
La cosa da fare, per avere un'idea più precisa sull'offerta eventuale da proporre, è un'indagine per vedere qual è stato il prezzo medio di compravendita di terreni con simili caratteristiche e nella stessa zona negli ultimi anni.
Non bisogna trascurare l'eventuale esistenza di vincoli, ipoteche o altro.

Saluti, Gianni


03/05/2019, 8:03
Profilo

Iscritto il: 15/05/2016, 21:06
Messaggi: 478
Località: Udine
Rispondi citando
Io penso che se fai una ricerca in catasto dovresti sapere con certezza la destinazione d'uso di quello che ti interessa.
Lo stato in cui si trova potrà sicuramente favorire la contrattazione ma dovrebbe far fede la destinazione d'uso in catasto in teoria.....


03/05/2019, 8:42
Profilo

Iscritto il: 04/03/2015, 13:56
Messaggi: 1052
Località: Palmi (RC)
Formazione: Geometra
Rispondi citando
Il certificato catastale indica la classe catastale (es. seminativo, pascolo, uliveto) che può anche non corrispondere alla situazione reale e da esso si desume la rendita del terreno (reddito agrario e reddito dominicale) in relazione alle varie categorie di coltivazioni.
Il reddito agrario e dominicale che si desumono dal certificato catastale costituiscono la base imponibile per il calcolo delle varie tipologie di imposte fiscali e non danno il prezzo congruo per la compravendita.

Il certificato destinazione urbanistica, rilasciato dall'ufficio tecnico comunale, riporta i dati catastali relativi al terreno, la destinazione urbanistica (zona residenziale o agricola), l'indice di fabbricabilità, l'indice del dissesto dei versanti e l'indice di inondabilità.

Questi documenti anche se possono contribuire non danno il valore del terreno nella compravendita.

Saluti, Gianni


03/05/2019, 9:27
Profilo

Iscritto il: 07/11/2016, 13:54
Messaggi: 419
Rispondi citando
onestamente , come sai la domanda e l'offerta varia a seconda di chi la fa .
mi spiego meglio se io vado da un proprietario e offro un prezzo per l'acquisto devo invogliarlo alla vendita , se gli offro il suo valore ed e' pure basso che interesse ha la controparte a vendere ?
discorso diverso se e' il proprietario del terreno che ti offre come vicinante di acquistare , allora il prezzo lo fai tu in base all'interesse che hai .
dico questo perche' volevo compare del terreno confinante con il mio del valore stimato sui 6000 euro ettaro ( ma a quel prezzo non vende nessuno , c'e' chi ne ho comprato simile a 12000 ) ma il proprietario ha fatto controposte 4 volte superiori .


03/05/2019, 17:35
Profilo

Iscritto il: 20/10/2018, 12:08
Messaggi: 75
Rispondi citando
Si bè quello lho pensato anche io , giustamente il prezzo dopo lo fa il venditore sempre che venda.. E invece mettimamo caso che io voglia visionare in zona qualche terreno in vendita , se non vi sono cartelli affissi come faccio a sapere quali sono in vednita? cè magari dal sito della regione o provincia la possibilità di viosionare annunci? intendo di terreni abbandonati o comunque delle comunità montane ecc. grazie comunque a tutti per i consigli e le risposte sempre rapide ed esaustive.


04/05/2019, 12:58
Profilo

Iscritto il: 07/11/2016, 13:54
Messaggi: 419
Rispondi citando
Beh, un tentativo di offerta lo puoi comunque fare. Generalmente gli agricoli avvisano sempre prima i vicinanti ( obbligatorio se sono agricoltori per diritto ) se i vicinanti non sono interessati si sparge la voce. Devi essere inserito nel circuito delle amicizie o devi spargere la voce che cerchi in quella zona ... Il tam tam funziona...


04/05/2019, 15:17
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy