Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 03/12/2021, 3:42




Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Diritto di prelazione agraria 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 14/09/2015, 18:21
Messaggi: 1700
Località: Pisa
Formazione: Medico Veterinario
Rispondi citando
Buonasera,

chiedo gentilmente allo studiozenobi di avere delucidazioni sul diritto di prelazione agraria (informazioni generali, a chi spetta, che si deve fare se vogliamo vendere un terreno con confinanti coltivatori diretti e magari abbiamo già una proposta di acquisto ecc).

Grazie


18/11/2021, 20:25
Profilo
Sez. Sviluppo Rurale
Sez. Sviluppo Rurale
Avatar utente

Iscritto il: 22/03/2012, 17:33
Messaggi: 822
Località: Teramo
Rispondi citando
monta9 ha scritto:
Buonasera,

chiedo gentilmente allo studiozenobi di avere delucidazioni sul diritto di prelazione agraria (informazioni generali, a chi spetta, che si deve fare se vogliamo vendere un terreno con confinanti coltivatori diretti e magari abbiamo già una proposta di acquisto ecc).

Grazie



Il diritto di prelazione agraria consiste nel diritto di essere preferiti ad altri per l’acquisto di un fondo agricolo, a parità di prezzo, quando il proprietario decide di venderlo. Questo diritto di prelazione è riconosciuto solo in presenza di determinate condizioni, soggettive e oggettive.

Per consentire l’esercizio della prelazione, il proprietario che intende vendere il terreno è tenuto a notificare la proposta di vendita, con lettera raccomandata, all’affittuario o ai confinanti, allegando il contratto preliminare di compravendita contenente il nome dell’acquirente, il prezzo e le altre condizioni stabilite per la cessione. Il destinatario della notifica ha trenta giorni di tempo per esercitare il diritto di prelazione. Se comunica la sua intenzione di esercitare il diritto, il contratto si intende concluso, e il prezzo deve essere pagato entro tre mesi.
Se il terreno viene venduto senza fare la notifica, oppure quando il prezzo indicato nella notifica è superiore a quello risultante nel contratto di compravendita, l’avente diritto alla prelazione può riscattare il terreno dall’acquirente entro un anno dalla trascrizione della vendita nei registri immobiliari.
La notifica si può evitare se si ottiene una rinuncia scritta da parte degli aventi diritto, che devono però essere stati preventivamente informati del prezzo di vendita e di tutte le condizioni della cessione. La rinuncia all’esercizio del diritto di prelazione da parte dell’affittuario o del confinante è spesso utilizzata nella pratica quale mezzo più rapido ed efficiente per risolvere il problema, in tutti i casi in cui non c’è alcun interesse all’acquisto del fondo agricolo da parte dell’avente diritto.

Esempio:
Nel caso si ponga in vendita un terreno di 10 ettari (con o senza fabbricati, a voi la scelta) e un confinante/affittuario nell'esercizio del suo diritto di prelazione propone un acquisto parziale dell'offerta, la proposta è riconosciuta come espressione negativa dell'esercizio del diritto di prelazione poichè non è conforme a quanto il venditore ha precedentemente comunicato.

_________________
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione. (O. Wilde)
https://stores.streetlib.com/it/agr-francesco-zenobi/nozioni-di-marketing-per-le-aziende-agrituristiche


19/11/2021, 17:30
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/09/2015, 18:21
Messaggi: 1700
Località: Pisa
Formazione: Medico Veterinario
Rispondi citando
La ringrazio molto e le auguro un buon fine settimana.


20/11/2021, 10:40
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 3 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy