Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 26/10/2021, 4:55




Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Avvio di un'azienda agricola (incentrata sull'allevamento) 
Autore Messaggio

Iscritto il: 05/08/2021, 10:03
Messaggi: 3
Località: Milano
Rispondi citando
Salve a tutti, spero di aver beccato la sezione giusta. Sono nuovo del forum e spero che voi possiate aiutarmi.
Attualmente vivo all'estero dove ho una piccola azienda di bovini da carne e vendo anche qualche uovo extra delle mie galline. Nonostante si arrivi a fine mese un pò tirati, questo lavoro mi consente di fare una vita semplice ma dignitosa. Non posso lamentarmi e sono felice, ma tra qualche anno dovrò tornare in Italia per questioni familiari e ovviamente sto male al solo pensiero di dover vendere tutto e ripartire da zero in Italia dove si sa, le cose stanno proprio affondando. Ma non voglio abbandonare completamente il mio sogno e voglio provarci lo stesso, quindi pensavo con i soldi della vendita del mio piccolo allevamento, di acquistare un terreno in Italia e ripartire piano piano (so già che dovrò trovare un lavoretto esterno nel frattempo).
Dato però che sono completamente a digiuno della situazione in Italia e della burocrazia, ho bisogno di un aiuto per capire come fare e soprattutto in che mercato indirizzarmi. Ho visto che il mercato della carne sta avendo un declino non indifferente (magari mi sbaglio ,ma da una ricerca di mercato risulta che sia così) quindi forse ha più senso investire nel settore lattiero-caseario e fare vendita diretta.

Secondo voi per un progetto di una piccola azienda agricola a conduzione familiare, non con alte produzioni ma prodotti di qualità, e magari un'azienda multifunzionale...quante vacche servirebbero per avere un profitto? I costi iniziali e di mantenimento più o meno a quanto ammonterebbero? (qui all'estero i prezzi sono diversi) E' un progetto fattibile in una realtà come quella italiana abbastanza satura di attività del genere?
Inoltre ho una domanda più tecnica riguardo la qualifica IAP: secondo voi gli anni che sto maturando qui all'estero (ho aperto la mia azienda nel 2017) sono validi e li tengono in considerazione oppure sarò obbligato a fare il corso?

Avrei tante altre domande da porvi, ma iniziamo con quelle più generali. Ho davvero bisogno di capire cosa sia fattibile e di quanto capitale io abbia bisogno. C'è di positivo che ho ancora qualche anno per preparami.
Grazie a chi risponderà.


05/08/2021, 10:39
Profilo
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 61968
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Scusa, perchè dici che in Italia le cose stanno affondando? A me non sembra.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


09/08/2021, 16:45
Profilo WWW

Iscritto il: 05/08/2021, 10:03
Messaggi: 3
Località: Milano
Rispondi citando
Dici che le cose stanno migliorando? A me giungono solo voci di aziende che chiudono e agricoltori e allevatori che non riescono a coprire i costi, che soia e mais hanno raggiunto dei prezzi esorbitanti ecc…
Sto chiedendo in giro e tutti mi dicono di lasciare perdere che non ne vale la pena, che si fa la fame e lo stato non aiuta. Insomma, non sembra uno scenario ideale per chi, come me, vuole investire in agricoltura. Io voglio continuare a fare questo lavoro, ma ammetto di essere un po’ combattuto ancor prima di iniziare.


10/08/2021, 17:44
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 3 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy