Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 23/11/2020, 21:36




Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Piccoli frutti 
Autore Messaggio

Iscritto il: 02/02/2019, 19:52
Messaggi: 3
Rispondi citando
Buonasera sono nuova del forum. Vorrei chiedere consigli perché mi piacerebbe moltissimo avviare una coltivazione di piccoli frutti rossi. Ho già dei terreni di proprietà, che coltiviamo a ortaggio pesche e ulivo. Vorrei dedicare 2500 mq irrigui per more, lamponi e mirtilli. Vi spiego la mia domanda. Dispongo unicamente di terreno calcareo, suppongo quindi sub alcalino o alcalino. Ha una reazione abbastanza forte con l'aceto. È quindi possibile coltivare i tre tipi di frutti sopra citati nonostante una conformazione del terreno di questo genere? Inoltre il terreno dispone di una media esposizione al sole e mi trovo in Abruzzo, alta Val Pescara. Vorrei rivolgermi ad una agronomo esperto in queste coltivazione ma se la battaglia è persa a prescindere non vorrei perdere tempo e denaro. Cosa ne pensate? Vi ringrazio anticipatamente per la vostra attenzione :D :D


02/02/2019, 20:38
Profilo
Sez. Piante Ornamentali
Sez. Piante Ornamentali
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2016, 14:59
Messaggi: 3857
Località: Marsica, zona USDA 7b
Formazione: laurea, madrelingua russa
Rispondi citando
Ciao e benvenuta :)
Probabilmente ti costerà di meno la coltivazione fuori suolo anziché la battaglia continua e, credo, persa contro il calcare.


03/02/2019, 6:58
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 10/04/2012, 23:20
Messaggi: 2654
Località: valle sabbia
Rispondi citando
cristipan ha scritto:
Buonasera sono nuova del forum. Vorrei chiedere consigli perché mi piacerebbe moltissimo avviare una coltivazione di piccoli frutti rossi. Ho già dei terreni di proprietà, che coltiviamo a ortaggio pesche e ulivo. Vorrei dedicare 2500 mq irrigui per more, lamponi e mirtilli. Vi spiego la mia domanda. Dispongo unicamente di terreno calcareo, suppongo quindi sub alcalino o alcalino. Ha una reazione abbastanza forte con l'aceto. È quindi possibile coltivare i tre tipi di frutti sopra citati nonostante una conformazione del terreno di questo genere? Inoltre il terreno dispone di una media esposizione al sole e mi trovo in Abruzzo, alta Val Pescara. Vorrei rivolgermi ad una agronomo esperto in queste coltivazione ma se la battaglia è persa a prescindere non vorrei perdere tempo e denaro. Cosa ne pensate? Vi ringrazio anticipatamente per la vostra attenzione :D :D

Ciao, per prima cosa dovresti fare le analisi per capire anche gli altri parametri.per la mora diciamo che non ci sarebbero problemi visto che é abbastanza rustica.per lamponi e mirtilli invece é piú complicato in terreni alcalini e calcarei.forse,con valori al limite puoi fare ancora lamponi in suolo.dando molto letame e usando chelati di ferro. I mirtilli invece solo fuori suolo. Tutto dipenderà dalle analisi se fare fuori suolo o meno. Comunque affidarsi ad un agronomo é importante per non sbagliare l impiantistica


03/02/2019, 8:33
Profilo

Iscritto il: 02/10/2012, 12:16
Messaggi: 3384
Località: abruzzo
Formazione: Maestro di musica
Rispondi citando
cristipan ha scritto:
Buonasera sono nuova del forum. Vorrei chiedere consigli perché mi piacerebbe moltissimo avviare una coltivazione di piccoli frutti rossi. Ho già dei terreni di proprietà, che coltiviamo a ortaggio pesche e ulivo. Vorrei dedicare 2500 mq irrigui per more, lamponi e mirtilli. Vi spiego la mia domanda. Dispongo unicamente di terreno calcareo, suppongo quindi sub alcalino o alcalino. Ha una reazione abbastanza forte con l'aceto. È quindi possibile coltivare i tre tipi di frutti sopra citati nonostante una conformazione del terreno di questo genere? Inoltre il terreno dispone di una media esposizione al sole e mi trovo in Abruzzo, alta Val Pescara. Vorrei rivolgermi ad una agronomo esperto in queste coltivazione ma se la battaglia è persa a prescindere non vorrei perdere tempo e denaro. Cosa ne pensate? Vi ringrazio anticipatamente per la vostra attenzione :D :D

Ciao cristi... Oltre le analisi fisico /chimiche del terreno... (ce l hai vicino un laboratorio accreditato) visita qualche azienda di successo, vedere da vicino i campi, vedere il posto... I sesti d impianto ecc. Ecc fanno la differenza... Ovviamente se vai su YouTube ci sono molte realtà che funzionano... Tipo Andrea Brescia... E altri ovviamente coltivatori biologici. Se vuoi intraprendere un attività è fondamentale... Se lo vuoi fare per hobby basta chiedere a un vivaista un agronomo o chiunque lo fa per passione. Saluti angelo

_________________
Azienda Agricola MicoVivai
Produzione piante da tartufo certificate.
www.micovivai.it
@micovivai


03/02/2019, 12:34
Profilo

Iscritto il: 02/02/2019, 19:52
Messaggi: 3
Rispondi citando
Ciao e grazie a tutti :mrgreen: :mrgreen:
Farò delle analisi di quello e di un altro terreno per farmi poi consigliare sul da farsi. Anche l'acqua di sorgente che userò per lirrigazione è molto calcarea quindi mi rendo conto che è necessario capire come correggere questi fattori negativi e quanto costerebbe di più, in sostanza se sia possibile o meno. Vorrei dedicarmi a questo tipo di lavoro e di coltivazione a tempo pieno un domani ma per il momento non voglio andare oltre i 2500 mq di terreno con tre tipi di frutti magari provando anche più cultivar. Vorrei farlo nel miglior modo possibile per produrre frutti di qualità tale da essere venduti freschi.


04/02/2019, 14:58
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 10/04/2012, 23:20
Messaggi: 2654
Località: valle sabbia
Rispondi citando
Con i mirtilli dovrai ne piú ne meno usare Mastelli e trattare l acqua di conseguenza visto che é calcarea. Facendo vendita diretta ti conviene puntare su due tre varietà x specie x coprire il piú lungo periodo di produzione, magari aiutandoti anche con serre fredde per anticipare e posticipare il periodo di produzione così ampli l offerta su un arco temporale maggiore.comunque il problema maggiore resta il piazzare il prodotto per il resto si trovano soluzioni.


04/02/2019, 19:29
Profilo

Iscritto il: 02/02/2019, 19:52
Messaggi: 3
Rispondi citando
Sono pienamente d'accordo Paolo. È d'obbligo riuscire, oggi come oggi, ad avere uno splendido prodotto impeccabile e di buona pezzatura, ma la vera sfida è vendere bene....


04/02/2019, 20:32
Profilo

Iscritto il: 02/10/2012, 12:16
Messaggi: 3384
Località: abruzzo
Formazione: Maestro di musica
Rispondi citando
Se frutta bella significa frutta buona... Stiamo a cavallo. Se da te non ci sono condizioni favorevoli per coltivare ti consiglio di lasciar perdere, diversamente sarebbe più a nord da te, verso la Maiella nascono spontanei nelle pendici.... Quindi potresti optare per la raccolta selvatica è vendita. Informati dei regolamenti di raccolta. Hai tutti i frutti a portata di mano. E che frutti!!!!! Saluti

_________________
Azienda Agricola MicoVivai
Produzione piante da tartufo certificate.
www.micovivai.it
@micovivai


04/02/2019, 21:04
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 10/04/2012, 23:20
Messaggi: 2654
Località: valle sabbia
Rispondi citando
cristipan ha scritto:
Sono pienamente d'accordo Paolo. È d'obbligo riuscire, oggi come oggi, ad avere uno splendido prodotto impeccabile e di buona pezzatura, ma la vera sfida è vendere bene....

Diciamo che nel tuo caso la frutta con difetti o meno bella puoi valorizzarla tramite succhi o marmellate.fossi in te oltre a more mirtilli e lamponi, pianterei anche ribes, ciliege su portainnesto nanizzanti che ti occupano lo spazio di una mora e l arguta, cosí ampli l offerta e in ogni periodo hai piú cose da offrire.


04/02/2019, 21:28
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 9 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy