Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 13/12/2019, 7:09




Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Impianto di mirtilli. La mia idea. 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 09/03/2014, 1:42
Messaggi: 41
Rispondi citando
Buongiorno a tutti. Sono il titolare di un'azienda agricola nata quest'anno e sto terminando il progetto di una piantagione di mirtillo e lampone in uno dei miei terreni per un estensione di 1 Ha. Dopo l'esito dell'analisi chimica del terreno mi sono reso conto dell'impossibilità di coltivare il mirtillo in piena terra, avendo un terreno leggermente sub-acido, dopo due calcoli ho capito che era fortemente sconveniente provare ad acidificare il terreno con ammende ( torba di sfagno, zolfo, perfosfato m., solfato di potassio e letame maturo... ).
Di conseguenza ho pensato di preventivare un investimento di coltivazione "fuori suolo". Solo che vorrei sapere da parte di qualcuno più esperto di me se dei mastelli di 120 litri sono sufficientemente capienti per tutta la durata della vita della pianta, o se prima o poi rischierei di incorrere in asfissia radicale con conseguenti marciumi. I mastelli sarebbero riempiti interamente con torba acida di sfagno di medio/piccola granulometria con qualche centimetro di drenaggio in perlite e integralmente interrati fino all'orlo. L'interramento del mastello anche se può sembrare superfluo in realtà credo sia un fattore fondamentale:
-D'estate non porterebbe l'apparato radicale a temperature eccessive e a sbalzi termici importanti ( essendo nero ).
-D'inverno contribuirebbe a mantenere le temperature più costanti e le radici a riparo dal gelo.
-Non meno importante darebbe un effetto ottico più piacevole in quanto sembrerebbe una vera e propria coltivazione in piena terra.

Vi ringrazio per aver letto, attendo con pazienza i vostri consigli e le vostre obiezioni.
Cordialmente, Claudio.


24/01/2016, 11:03
Profilo

Iscritto il: 29/11/2015, 4:19
Messaggi: 780
Località: Midwest > Bassa bolognese
Rispondi citando
qui c'e' gente che riesce a fare i mirtilli bene anche con un pH di 6.5. L' importante e' che ci sia un sacco di sostanza organica nel suolo (tipo 10% o piu') e che l' acqua di irrigazione sia acidificata, anche artificialmente (aggiungendo acido). Cippati mischiati nel suolo, magari con un po' di fosfato di ammonio per aiutare il pH e aggiungere azoto, sono ottimi. e' anche importante che la materia organica te la fai tu, qui per esempio il composto municipale ha un pH di 8.3, perche' aggiungono calce per abbattere l' odore. Poi naturalmente devi aggiungere micorrize appropriate, altrimenti fallirai, a meno che non siano gia' presenti ma di solito non lo sono. A me piacerebbe farli, ma il mio suolo ha un pH di 7.7 e ho fatto il test del calcare libero (secca e polverizza suolo, aggiungi aceto, fa le bolle), che mostra che il pH non si puo' proprio correggere.

_________________
radici delle coltivazioni erbacee: http://soilandhealth.org/wp-content/uploads/01aglibrary/010139fieldcroproots/010139toc.html

radici degli ortaggi: http://soilandhealth.org/wp-content/uploads/01aglibrary/010137veg.roots/010137toc.html


24/01/2016, 16:15
Profilo
Sez. Piante Ornamentali
Sez. Piante Ornamentali
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2016, 14:59
Messaggi: 3558
Località: Abruzzo (AQ) a 940 m s.l.m., zona USDA 7b
Formazione: laurea
Rispondi citando
glib ha scritto:
qui c'e' gente che riesce a fare i mirtilli bene anche con un pH di 6.5. L' importante e' che ci sia un sacco di sostanza organica nel suolo (tipo 10% o piu') e che l' acqua di irrigazione sia acidificata, anche artificialmente (aggiungendo acido). Cippati mischiati nel suolo, magari con un po' di fosfato di ammonio per aiutare il pH e aggiungere azoto, sono ottimi. e' anche importante che la materia organica te la fai tu, qui per esempio il composto municipale ha un pH di 8.3, perche' aggiungono calce per abbattere l' odore. Poi naturalmente devi aggiungere micorrize appropriate, altrimenti fallirai, a meno che non siano gia' presenti ma di solito non lo sono. A me piacerebbe farli, ma il mio suolo ha un pH di 7.7 e ho fatto il test del calcare libero (secca e polverizza suolo, aggiungi aceto, fa le bolle), che mostra che il pH non si puo' proprio correggere.

Ciao, Glib. Se mi permetti di intromettere nella vostra discussione, vorrei indicarti una pianta poco conosciuta in Italia, ma il suo frutto è molto ricercato dai produttori dei cosmetici e le bevande energetiche. Olivello spinoso preferisce i terreni neutri, ma si adatta anche a quelli molto aridi, è anche miglioratrice del suolo essendo azotofissatrice. Le sue bacche contengono vitamina C dieci volte più degli agrumi. Ho letto che solo in Toscana esiste una grande piantagione di questa pianta.


24/01/2016, 17:56
Profilo

Iscritto il: 29/11/2015, 4:19
Messaggi: 780
Località: Midwest > Bassa bolognese
Rispondi citando
grazie, di olivelli ne ho 11, e ce la fanno bene qui, ma sono ancora piccoli. forse quest' anno... in ogni caso, per quanto l' olivello sia prezioso da un punto di vista nutritivo, non ha le antocianine dei mirtilli. anche, i mirtilli sono facili da raccogliere coi pettini, mentre l' olivello e' il piccolo frutto piu' difficile che ci sia per il raccolto. vanno raccolti individualmente, e le spine tipo cactus lunghe 5 cm non difendono la pianta solo dai daini. praticamente dopo il raccolto sembra che hai avuto una discussione con un gatto selvatico.

_________________
radici delle coltivazioni erbacee: http://soilandhealth.org/wp-content/uploads/01aglibrary/010139fieldcroproots/010139toc.html

radici degli ortaggi: http://soilandhealth.org/wp-content/uploads/01aglibrary/010137veg.roots/010137toc.html


24/01/2016, 18:49
Profilo
Sez. Piante Ornamentali
Sez. Piante Ornamentali
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2016, 14:59
Messaggi: 3558
Località: Abruzzo (AQ) a 940 m s.l.m., zona USDA 7b
Formazione: laurea
Rispondi citando
glib ha scritto:
grazie, di olivelli ne ho 11, e ce la fanno bene qui, ma sono ancora piccoli. forse quest' anno... in ogni caso, per quanto l' olivello sia prezioso da un punto di vista nutritivo, non ha le antocianine dei mirtilli. anche, i mirtilli sono facili da raccogliere coi pettini, mentre l' olivello e' il piccolo frutto piu' difficile che ci sia per il raccolto. vanno raccolti individualmente, e le spine tipo cactus lunghe 5 cm non difendono la pianta solo dai daini. praticamente dopo il raccolto sembra che hai avuto una discussione con un gatto selvatico.

OK. Se hai problemi col raccolto, visita questo sito : http://maja-dacha.ru/kak-sobirat-oblepixu/
Questo attrezzo puoi fare da te.
E non scordare del'olio dei semi di Olivello spinoso, è ancora più prezioso dei frutti.


24/01/2016, 19:14
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 09/03/2014, 1:42
Messaggi: 41
Rispondi citando
Ringrazio entrambi per la partecipazione. Molto interessante il cappio per far cadere le bacche dell'olivello senza ferirsi. Ma non vorrei continuare con questa digressione.
Per quanto riguarda la possibilità di coltivare il mirtillo in un terreno sub acido sono d'accordo con te, tuttavia non risulta conveniente economicamente nel lungo periodo continuare ad apportare ammende sostanziali per mantenere acido un terreno che per sua natura non lo è. Fosse sufficiente agire in maniera pesante la prima volta durante la preparazione dell'impianto non esiterei a farlo, ma dovendo distribuire su tutto il terreno diventa una spesa veramente ingente nell'ordine di svariati migliaia di euro ad ettaro, e trovarsi sempre a combattere con una struttura che per tutta la vita continuerà a remarti contro non ti fa dormire la notte se sei un imprenditore.
La maggior parte degli impianti che ho visto ( con problemi di Ph ) adottano sistemi di isolamente tra il terreno dove radica la pianta e il terreno dove alloggia la struttura. Per esempio grandi fosse isolate con teli in pvc neri e riempiti di terreno acido, oppure mastelli.
Ciò non toglie che il terreno acido debba essere fertilizzato negli anni a seguire, magari con un efficiente impianto di fertirrigazione a gocciolatoi localizzati e bagnato con acque precedentemente trattate per eliminare il calcare attivo.
L'aspetto che mi interessa è il tuo problema sollevato con le micorrize, mi chiedo come si possa inoculare una micorriza efficace in un terriccio di torba. Ti ringrazio.


25/01/2016, 13:05
Profilo
Sez. Piante Ornamentali
Sez. Piante Ornamentali
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2016, 14:59
Messaggi: 3558
Località: Abruzzo (AQ) a 940 m s.l.m., zona USDA 7b
Formazione: laurea
Rispondi citando
Scusami, Claudio. So che aspetti le risposte non da me, anzi, da Glib ho ricevuto le informazioni preziosissime sulle micorrize. Ho pocche esperienze con i mirtilli, ma forse in questo sito potresti trovare qualche risposta.
http://www.novosad.in.ua/oput/665-sekreti-chornitsi
Sono gli appunti della visita dei agricoltori ucraini nelle piantagioni dei mirtilli in Polonia - la maggior produttrice di questo frutto. Per qualche motivo il traduttore ogni tanto nomina le fragole, non fai caso - si parla solo dei mirtilli.


25/01/2016, 15:42
Profilo

Iscritto il: 29/11/2015, 4:19
Messaggi: 780
Località: Midwest > Bassa bolognese
Rispondi citando
claudio1988 ha scritto:
Ringrazio entrambi per la partecipazione. Molto interessante il cappio per far cadere le bacche dell'olivello senza ferirsi. Ma non vorrei continuare con questa digressione.
Per quanto riguarda la possibilità di coltivare il mirtillo in un terreno sub acido sono d'accordo con te, tuttavia non risulta conveniente economicamente nel lungo periodo continuare ad apportare ammende sostanziali per mantenere acido un terreno che per sua natura non lo è. Fosse sufficiente agire in maniera pesante la prima volta durante la preparazione dell'impianto non esiterei a farlo, ma dovendo distribuire su tutto il terreno diventa una spesa veramente ingente nell'ordine di svariati migliaia di euro ad ettaro, e trovarsi sempre a combattere con una struttura che per tutta la vita continuerà a remarti contro non ti fa dormire la notte se sei un imprenditore.
La maggior parte degli impianti che ho visto ( con problemi di Ph ) adottano sistemi di isolamente tra il terreno dove radica la pianta e il terreno dove alloggia la struttura. Per esempio grandi fosse isolate con teli in pvc neri e riempiti di terreno acido, oppure mastelli.
Ciò non toglie che il terreno acido debba essere fertilizzato negli anni a seguire, magari con un efficiente impianto di fertirrigazione a gocciolatoi localizzati e bagnato con acque precedentemente trattate per eliminare il calcare attivo.
L'aspetto che mi interessa è il tuo problema sollevato con le micorrize, mi chiedo come si possa inoculare una micorriza efficace in un terriccio di torba. Ti ringrazio.


Per inoculare le piantine di mirtillo, una volta che hai le spore, e' sufficiente mischiarle bene nella torba e piantare. si puo' fare sia in serra, quando metti le piante in vaso, che in campo. Pre-mischia la torba e le spore e pianta. Se guardi quei papiri che ho messo nella discussione parallela, dicono che 50 spore al cm3 sono piu' che sufficienti. Le spore nelle confezioni piu' piccole sono miliardi.

_________________
radici delle coltivazioni erbacee: http://soilandhealth.org/wp-content/uploads/01aglibrary/010139fieldcroproots/010139toc.html

radici degli ortaggi: http://soilandhealth.org/wp-content/uploads/01aglibrary/010137veg.roots/010137toc.html


25/01/2016, 16:08
Profilo

Iscritto il: 14/04/2013, 11:30
Messaggi: 287
Località: San Lazzaro di Savena (BO)
Rispondi citando
Ciao io per hobby ho 4 piante in orrendi vasi da 60 cm di diametro interno e 45 di altezza interna. Credo possa essere un collocamento definitivo. Pensavo di avvolgerli in un doppio strato di telo di iuta sia per estetica sia per protezione sbalzi termici sia estivi sia invernali. Che dite, è una idea malsana? Grazie


28/01/2016, 22:53
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 09/03/2014, 1:42
Messaggi: 41
Rispondi citando
Secondo me qualcosa di buono lo fa... In estate sicuramente ti scalda meno le radici, ma non credo tu riesca ad ottenere lo stesso risultato. In terra il calore si dissipa in tutt'altra maniera. Ombreggialo meglio che puoi il vaso, ma non la pianta.


30/01/2016, 14:18
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 15 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy