Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 02/12/2020, 1:54




Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Fragole in idroponica 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 14/01/2019, 15:07
Messaggi: 12
Località: Brescia
Rispondi citando
Buongiorno a tutti,
sono qui per condividere la mia prima esperienza in idroponica. Mi hanno regalato un piccolo aerogarden, il più economico. In allegato ci sono due foto, la prima è del 3 gennaio e la seconda del 14 gennaio. Per ora mi sembra crescano bene, vedo i cambiamenti giorno per giorno, gli sto controllando solo il ph dell'acqua e le soluzioni nutritive che li somministro. Secondo voi come procede? è la mia prima esperienza in idro, avete qualche consiglio da darmi o qualche altro parametro da controllare otre il ph? Ultima domanda, se guardate bene le foto noterete che le punte delle foglie tendono a seccarsi, secondo voi è qualche carenza?
Grazie a tutti in anticipo :)


Allegati:
3-01-19.JPG
3-01-19.JPG [ 33 KiB | Osservato 579 volte ]
14-01-19.JPG
14-01-19.JPG [ 62.35 KiB | Osservato 579 volte ]
14/01/2019, 15:17
Profilo

Iscritto il: 02/10/2012, 12:16
Messaggi: 3384
Località: abruzzo
Formazione: Maestro di musica
Rispondi citando
Ciao, hanno un bel verde... Non credo che hanno qualche carenza... Ilona ti saprà dire qualcosa in più. Volevo domandarti come gestisci le ore di luce e di buio? Le radici sono immerse in acqua e materiale inerte? Il concime come lo somministri mensilmente o hai un circuito già miscelato. Non so nulla è mi interessa molto... È il futuro nella coltivazione. Tienici aggiornati!!! Saluti angelo

_________________
Azienda Agricola MicoVivai
Produzione piante da tartufo certificate.
www.micovivai.it
@micovivai


14/01/2019, 19:56
Profilo
Sez. Piante Ornamentali
Sez. Piante Ornamentali
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2016, 14:59
Messaggi: 3870
Località: Marsica, zona USDA 7b
Formazione: laurea, madrelingua russa
Rispondi citando
Ciao Xenesthis :)
Seguirò la tua coltivazione anche se preferisco i metodi naturali :)


14/01/2019, 22:21
Profilo

Iscritto il: 02/10/2012, 12:16
Messaggi: 3384
Località: abruzzo
Formazione: Maestro di musica
Rispondi citando
Ilona buongiorno, secondo una mia visione pessimistica e catastrofista di cosa succederà in un futuro non troppo lontano. Le piogge saranno veleno l aria irrespirabile.. E l unico modo per mangiare sano purtroppo sarà l idroponica. L uomo distruggerà questo mondo è l agricoltura sarà proprio il maggior socio in affari... Non molto tempo fa ho visto cosa stanno facendo per aumentare le coltivazioni di soia. Tutti si inchinano al Re denaro!!! Da brivido. :?

_________________
Azienda Agricola MicoVivai
Produzione piante da tartufo certificate.
www.micovivai.it
@micovivai


15/01/2019, 7:50
Profilo
Sez. Piante Ornamentali
Sez. Piante Ornamentali
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2016, 14:59
Messaggi: 3870
Località: Marsica, zona USDA 7b
Formazione: laurea, madrelingua russa
Rispondi citando
Ciao Angelo :)
Mi affascina molto l'acquaponica - capisco il senso e l'utilità dell'allevamento e la coltivazione reciprocamente sostenibili ;)


15/01/2019, 8:23
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/01/2019, 15:07
Messaggi: 12
Località: Brescia
Rispondi citando
Tarty81 ha scritto:
Ciao, hanno un bel verde... Non credo che hanno qualche carenza... Ilona ti saprà dire qualcosa in più. Volevo domandarti come gestisci le ore di luce e di buio? Le radici sono immerse in acqua e materiale inerte? Il concime come lo somministri mensilmente o hai un circuito già miscelato. Non so nulla è mi interessa molto... È il futuro nella coltivazione. Tienici aggiornati!!! Saluti angelo


Ciao Tarty81 :) Il sistema può essere regolato a 16,18 o 24H di luce, io personalmente lo tengo a 18 ore perchè la varietà che sto coltivando è autofiorente (se non sbaglio Fragaria vesca "Annabelle"), quindi non ha bisogno del cambio di fotoperiodo di luce per fiorire. In caso comunque basta attaccare un timer. A me piace un sacco coltivare indoor e per le piante che hanno bisogno di un cambio di fotoperiodo, ad esempio i peperoncini, uso 18 ore di luce per tenerli in vegetativa e 12 ore di luce per farle fiorire. Per la seconda domanda si, le radici sono completamente immerse in acqua ti posto anche una foto. Il concime ho preparato una soluzione prima di avviare la coltivazione, poi successivamente una volta a settimana li faccio un rimbocco d'acqua, gli regolo il ph e gli aggiungo i fertilizzanti e per ora sembra procedere veramente bene. Speriamo :) vi tengo aggiornati comunque sicuramente.
Personalmente se qualcuno volesse avviare una coltivazione in idroponica gli consiglierei un impianto più grande, con 200€ prendi un buon kit con almeno 150W di luce.


Allegati:
1.JPG
1.JPG [ 49.81 KiB | Osservato 524 volte ]
15/01/2019, 10:33
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/01/2019, 15:07
Messaggi: 12
Località: Brescia
Rispondi citando
Ilona73 ha scritto:
Ciao Xenesthis :)
Seguirò la tua coltivazione anche se preferisco i metodi naturali :)


Ciao Ilona grazie mille :D


15/01/2019, 10:34
Profilo
Sez. Piante Ornamentali
Sez. Piante Ornamentali
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2016, 14:59
Messaggi: 3870
Località: Marsica, zona USDA 7b
Formazione: laurea, madrelingua russa
Rispondi citando
Fragaria ananassa Annabelle... si vede dalle foglie che non è la vesca :)


15/01/2019, 16:45
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/01/2019, 15:07
Messaggi: 12
Località: Brescia
Rispondi citando
Ilona73 ha scritto:
Fragaria ananassa Annabelle... si vede dalle foglie che non è la vesca :)


Wow molto interessante, mi piacerebbe un sacco informarmi sulle varie specie e come riconoscerle, hai qualche pagina da linkarmi per acculturarmi? oppure anche un testo in PDF va benbissimo.
Ne aprofitto per chiederti allora se secondo te sono autofiorenti queste fragole
Grazie :)


15/01/2019, 17:06
Profilo
Sez. Piante Ornamentali
Sez. Piante Ornamentali
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2016, 14:59
Messaggi: 3870
Località: Marsica, zona USDA 7b
Formazione: laurea, madrelingua russa
Rispondi citando
Sì, questa varietà è autofertile.
Fra le ananassa le varietà autosterili ormai sono rare... invece le moscate hanno questo "problema" e su 5 femmine occorre piantare 1 maschio... :) , ma esistono anche le varietà autofertili.
piccoli-frutti-f85/fragole-specie-naturali-da-riscoprire-t110607-90.html


15/01/2019, 18:31
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy