Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 06/12/2021, 17:02




Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
fragole adulte in pieno campo, possibile spostarle? 
Autore Messaggio

Iscritto il: 05/12/2020, 14:33
Messaggi: 39
Località: Selargius - Sud Sardegna
Rispondi citando
Buon pomeriggio

Come da titolo: abbiamo un paio di piccolissimi filari di fragole, più qualche piantina sparsa sopravvissuta da un vecchio esperimento fatto da mio padre.

Ora che stiamo provando a razionalizzare il campo per fare orto-frutteto, avrei bisogno di spostare un pò di piantine da dove sono adesso.
E' un'operazione fattibile senza uccidere le povere creature? Suggerimenti su come farlo?

Nella mia zona d'inverno sta facendo freddo piovoso (ma quasi mai gela, al massimo un pò di brina prima dell'alba), e caldo da deserto d'estate...
Se è possibile traslocare le creaturine, conviene trovar loro un alloggio in pieno sole, mezz'ombra o ben ombreggiato?

Grazie in anticipo.
Buona serata

Matteo


Allego qualche foto.
Allegato:
Commento file: circa 6 metri di lunghezza per 1 metro di larghezza, ma nel posto sbagliato.
Dovrei spostarle tutte...

filare fragole 1.jpg
filare fragole 1.jpg [ 176.41 KiB | Osservato 327 volte ]

Allegato:
Commento file: Anche loro dovrei toglierle e traslocarle...
fu filare di fragole ora trifogliato.jpg
fu filare di fragole ora trifogliato.jpg [ 166.76 KiB | Osservato 327 volte ]

Allegato:
Commento file: qui ci devo passare, devo spostarla
fragola random 1.jpg
fragola random 1.jpg [ 138.56 KiB | Osservato 327 volte ]

Allegato:
Commento file: qui ci dovrei fare altro, anche loro dovrei spostarle
fragole libere.jpg
fragole libere.jpg [ 155.29 KiB | Osservato 327 volte ]

_________________
Una comunità, per quanto piccola, ha molte più capacità di resistenza di un singolo individuo.


08/12/2020, 18:35
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 20/10/2009, 18:36
Messaggi: 7445
Località: Airuno (Lecco)
Rispondi citando
Certo che puoi.
Cambierebbe a seconda se unifere o rifiorenti. In ogni caso puoi provare a trapiantarle. In Romagna mettono le radici in frigo. Vengono vendute a radice nuda dalla fine di gennaio quindi penso sia possibile trapiantarle anche ora senza problemi. Al limite le copri con TNT tessuto non tessuto.

Importante eliminare quell'infestante che fa foglie tipo trifoglio... Se vedo bene è un tipo di acetosella che fa dei bulbi sotto terra. Infestante alla massima potenza...


08/12/2020, 19:05
Profilo

Iscritto il: 05/12/2020, 14:33
Messaggi: 39
Località: Selargius - Sud Sardegna
Rispondi citando
Grazie per le indicazioni!

L'acetosella, assieme a tutte le altre erbe spontanee, la lascio sinchè non sono pronto a lavorare quella porzione di terreno.

Dopodichè farò come in altre zone dell'orto (o meglio del futuro orto, ancora non ho piantato nulla...)

Una passata di decespugliatore nelle aree dove le spontanee sono più alte, dopodichè cartone a coprire il terreno.

Sopra il cartone 10 cm di compost su cui andrò a piantare le mie ortive-fiori-aromatiche ecc...

Grazie ancora, appena il terreno è un pò più asciutto (ha piovuto moltissimo in questi giorni) comincerò a spostare queste creaturine.

Voglio consociarle agli asparagi selvatici (ho recuperato un bel pò di semi da piante cresciute spontaneamente proprio nel mio terreno), e magari lasciare lo spazio per piantarci intorno anche un pò d'aglio.

Dovrebbero essere rifiorenti, ma non ne sono mica sicuro. Qualche fragola la stanno facendo anche ora, ne abbiamo raccolto alcune la settimana scorsa e ci sono ancora "cuccioli" di fragola ancora verdi...

Come capisco se sono unifere o rifiorenti?

Buona serata

Matteo

_________________
Una comunità, per quanto piccola, ha molte più capacità di resistenza di un singolo individuo.


08/12/2020, 22:40
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 20/10/2009, 18:36
Messaggi: 7445
Località: Airuno (Lecco)
Rispondi citando
Unifere fruttificano una sola volta a maggio, dipende poi dalla varietà.
Rifiorenti continuano a fiorire. Le tue se hanno frutti ora sono rifiorenti


08/12/2020, 23:17
Profilo

Iscritto il: 05/12/2020, 14:33
Messaggi: 39
Località: Selargius - Sud Sardegna
Rispondi citando
Bene, grazie per l'informazione.

Qualche accorgimento particolare da adottare per spostare le piantine?
Nei filari sono piuttosto ravvicinate tra loro, è meglio spostarle col pane si terrà o devo portare le radici a nudo?

Buona giornata


Matteo

_________________
Una comunità, per quanto piccola, ha molte più capacità di resistenza di un singolo individuo.


09/12/2020, 8:19
Profilo
Sez. Piante Ornamentali
Sez. Piante Ornamentali
Avatar utente

Iscritto il: 19/01/2016, 14:59
Messaggi: 3933
Località: Marsica, zona USDA 7b
Formazione: laurea, madrelingua russa
Rispondi citando
matpdtz ha scritto:
L'acetosella, assieme a tutte le altre erbe spontanee, la lascio sinchè non sono pronto a lavorare quella porzione di terreno.

Ha ragione kentarro!
kentarro ha scritto:
Importante eliminare quell'infestante che fa foglie tipo trifoglio... Se vedo bene è un tipo di acetosella che fa dei bulbi sotto terra. Infestante alla massima potenza...

E' una pianta aliena inclusa nella lista delle 100 peggiori specie invasive del nostro continente.


09/12/2020, 9:02
Profilo
Sez. Il mio Orto
Sez. Il mio Orto
Avatar utente

Iscritto il: 12/06/2018, 14:55
Messaggi: 2409
Località: Roma
Rispondi citando
matpdtz ha scritto:
Buon pomeriggio

Come da titolo: abbiamo un paio di piccolissimi filari di fragole, più qualche piantina sparsa sopravvissuta da un vecchio esperimento fatto da mio padre.
......, avrei bisogno di spostare un pò di piantine da dove sono adesso.
......Suggerimenti su come farlo?
Nella mia zona d'inverno sta facendo freddo piovoso (ma quasi mai gela, al massimo un pò di brina prima dell'alba), e caldo da deserto d'estate...
Se è possibile traslocare le creaturine, conviene trovar loro un alloggio in pieno sole, mezz'ombra o ben ombreggiato?
Grazie in anticipo.
Buona serata
Matteo


il mio consiglio è quello di non ripetere la medesima pratica ovvero spostare le piantine in un altro spazio in modo sparso su una o due file senza una adeguata proda a schiena d'asino oppure su una aiuola spondata con tavole e con una adeguata pacciamatura come si può osservare nei molti siti che illustrano coltivazioni di fragole.
Rimetterle in quel modo e solo fatica sprecata in quanto non potrai contenere gli insetti che di notte escono dalla terra e andranno ad invadere i nuovi frutti quando andranno in maturazione.

Spostarle e reimpiartarle adesso con il freddo e le piogge che dicembre con il meteo annuncia ancora per molto non lo consiglierei.
-Cosa buona invece al momento è asportare le piante migliori con un discreto panetto/terrcicio e metterle in vasetto da 12cm. in luogo riparato ben luminoso coprendo con un telo PVC resistente a modo di serra. innaffiare abbondante secondo bisogno fino a marzo.
Le fragole in estate con forte calura non amano il forte soleggiamento e quindi dovrai organizzarti con una copertura che riduca la luminosità ma che faccia transitare l'aria. in estate vogliono irrigazioni tutti i giorni.
ti allego alcuni link già discussi in forum che sicuramente ti saranno utili per migliorare la coltivazione delle fragole.
https://www.forumdiagraria.org/il-mio-orto-f89/come-riparare-gli-ortaggi-dal-calo-termico-consigli-utili-t122251.html
https://www.forumdiagraria.org/il-mio-orto-f89/l-orto-di-rubescens-2019-t118089-210.html#p1091096
https://www.forumdiagraria.org/piccoli-frutti-f85/preparazione-fragoleto-per-la-primavera-t125083.html

_________________
saluti Pino, Rubescens

“Il valore di una persona che merita ammirazione risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein


09/12/2020, 11:50
Profilo

Iscritto il: 05/12/2020, 14:33
Messaggi: 39
Località: Selargius - Sud Sardegna
Rispondi citando
Grazie mille a tutte e tutti per i consigli e suggerimenti

Le piante voglio spostarle per metterle "in ordine", stavo pensando ad una aiuola in zona mezz'ombra, consociate ad asparagi selvatici e, almeno per il primo ciclo, aglio.

Cavoli non sapevo che l'acetosella è una pianta aliena, nè che è così forte da soppiantare le spontanee endemiche!

Copro subito con cartone, vediamo se funziona. Un amico mi ha consigliato anche teli neri in plastica che oltre a non far passare la luce creano un microclima caldo... Ma se l'acetosella è originaria del sudafrica magari al caldo sta pure bene...

Mi sembra di averla sempre conosciuta, pensavo che fosse parte integrante della flora sarda...

Grazie ancora, sia per le informazioni sull'acetosella sia per le istruzioni su come gestire le piantine di fragole

Buona giornata

Matteo

_________________
Una comunità, per quanto piccola, ha molte più capacità di resistenza di un singolo individuo.


09/12/2020, 14:56
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 20/10/2009, 18:36
Messaggi: 7445
Località: Airuno (Lecco)
Rispondi citando
matpdtz ha scritto:
... Ma se l'acetosella è originaria del sudafrica magari al caldo sta pure bene..

Sta bene sempre. Non so come ma ne ho anche io nell'orto di casa. Dove lavori spesso la terra, con pazienza elimini una buona parte di bulbi. Ma dove hai piante come fragole, lamponi o altro che dura più di una stagione diventa un flagello.
Da ogni singolo bulbo se ne generano molti altri e oltre che per moltiplicazione si propaga anche con i fiori.

Il mio vicino ha provato a diserbare. Non le ha fatto nemmeno il sollecito.

Ilona, se conosci un metodo per combatterla diverso da eliminare più bulbi possibili fammelo sapere. La sto combattendo da anni ma non riesco a contenerla.


09/12/2020, 16:32
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 9 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: sandriandrea93 e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy