Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 19/07/2018, 17:16




Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Vendita zafferano 
Autore Messaggio

Iscritto il: 05/03/2016, 18:33
Messaggi: 43
Rispondi citando
Buongiorno,chiedo info vendita zafferano


24/11/2017, 10:13
Profilo
Sez. Piante Officinali
Sez. Piante Officinali
Avatar utente

Iscritto il: 28/04/2016, 0:33
Messaggi: 362
Località: Assemini (CA)
Formazione: Perito Agrario
Rispondi citando
Ciao, 100 grammi sono una quantità abbastanza esigua (come hai postato nel doppio post precedente), ma tutto dipende dal fatto se si un'azienda regolare, o se non sei un'azienda. Nel secondo caso, non puoi vendere il tuo prodotto a nessuno, primo ovviamente perchè è fuori legge, secondo perchè stai mimando quello che è il duro lavoro di un lavoratore in regola che sul prodotto deve far gravare le varie spese che intercorrono nel corso dell'anno.

Per proporre lo zafferano a un negoziante dev'essere regolarmente confezionato e etichettato a norma di legge, così come se lo vendi in qualsiasi altra maniera, che sia come consegna diretta o nelle sagre/fiere.


24/11/2017, 11:12
Profilo

Iscritto il: 05/03/2016, 18:33
Messaggi: 43
Rispondi citando
Tornando al precedente post vorrei specificare che sono regolarmente iscritto però come tu sai per intraprendere una nuova strada occorrono certezze non solo parole. Come posso investire se non ho uno sbocco ? Già ho visto che il lavoro è tanto e se poi una volta che ho lo zafferano cosa faccio ? Questo è il problema reale la commercializzazione, in quanto al confezionamento ci si può attrezzare cosa dici Juniper o penso e vedo male....


24/11/2017, 13:48
Profilo
Sez. Piante Officinali
Sez. Piante Officinali
Avatar utente

Iscritto il: 28/04/2016, 0:33
Messaggi: 362
Località: Assemini (CA)
Formazione: Perito Agrario
Rispondi citando
Lo zafferano in Italia è una coltivazione di nicchia, una coltura che dev'essere connessa con altre in azienda perchè da solo può non bastare per cavarne fuori un reddito. Si tratta di una coltivazione lenta che da i suoi frutti negli anni, e i canali di vendita te li devi trovare tu, non essendoci consorzi consolidati a livelli regionali o nazionali. Le aziende sono tante e disunite, ognuno guarda il suo orto. Pensa che quando cominciai io, la mia prima domanda non è stata "a chi lo vendo" ma se esistessero consorzi o cooperative dedicate cui potessi unirmi. Mio malgrado, ho scoperto in quali condizioni versa il mercato dello zafferano in italia, siamo succubi del mercato estero, e la colpa è tanto nostra che non sappiamo stare in gruppo, quanto delle istituzioni che non capiscono il valore economico e culturale di questa spezia.
Io ho investito, e sto investendo senza uno sbocco preciso perchè per simili quantità non ne esistono se non quelli delle piccole botteghe, vendita online, sagre, mercati, fiere, gruppi di acquisto solidali. Molti pensano che basti raccogliere lo zafferano e fare peso per avere soldi sicuri, ma se non si è bravi venditori, un kg di zafferano vale meno di uno straccio sporco. Ci vuole un po di sbattimento, ma il prodotto lo vendi. In Sardegna siamo dei campioni nell'essere individualisti, pensa che una decina di anni fa è stato ideato un sistema di protezione del marchio dello zafferano sardo per cui tutti i sardi che non risiedono in quei 3 comuni di appartenenza del disciplinare, non possono descrivere, pubblicizzare o vendere il proprio zafferano come sardo e evitare qualunque rimando grafico o letterario alla Sardegna. In pratica, io vivo in Sardegna, ho l'azienda in sardegna, il mio zafferano si trova nella mia azienda ma non posso scrivere che il mi zafferano è sardo. Nella conversazione qua sotto c'è un utente di San Gavino che avrebbe tutte le leggi dalla sua parte se decidesse di segnalarmi all'ufficio repressioni frodi alimentari nel momento in cui dichiaro che il mio zafferano è sardo.
Mi dispiace essere crudo, ma nel 2017 è giusto ed è un dovere enfatizzare il lato romantico, sociale, culturale e scientifico dell'agricoltura, però non bisogna nemmeno tapparsi gli occhi quando si tratta di far notare le mille peripezie cui deve andare incontro una persona che intraprende questo viaggio, lo considero un po come mettersi il casco prima di salire in moto.

Per quanto riguarda il confezionamento deve avvenire in un laboratorio a norma per il confezionamento alimentare, a meno che non ci siano deroghe speciali per alcune zone DOP per l'essiccazione è bene usare un essiccatore in acciaio inox (c'è una nota marca molto usata anche tra noi coltivatori di zafferano), le etichette devono rispettare tutti quelli che sono gli standard di impaginazione e dimensione dei font di alimenti simili allo zafferano, ma per sicurezza dico sempre di andare presso le agenzie locali dell'agricoltura e l'ufficio repressioni frodi alimentari più vicino, onde evitare di immettere sul mercato qualcosa che risulti fuori norma.

Molti mi dicono "ma chi caspita te lo fa fare??!". Io rispondo che mi piace da morire, e anche in questi giorni dove non faccio altro che raccogliere e pulire fiori, non mi sembra nemmeno di lavorare, personalmente ho trovato l'America :)


24/11/2017, 14:33
Profilo

Iscritto il: 30/05/2017, 22:55
Messaggi: 39
Località: Veruno, Italy
Formazione: chimico
Rispondi citando
Juniper ha ragione su tutto tranne sulla leggenda metropolitana dell'essicatore.

O meglio , alcuni verificatori delle ASL, ignoranti, si dimenticano che esiste la plastica alimentare.
Ergo, un qualsiasi essicatore con vassoi in plastica certificata per uso alimentare( che poi è polipropilene) andrebbero bene se non fosse che la certificazione i "cinesi" non le hanno.
Ma un essicatore tedesco si. Ed è certificato.

Lo dico perchè in Germania mi hanno preso in giro, cionon toglie che gli essicatori della marca con i vassoi inox siano ottimi, anche se giusto un pelo costosini


24/11/2017, 19:41
Profilo
Sez. Piante Officinali
Sez. Piante Officinali
Avatar utente

Iscritto il: 28/04/2016, 0:33
Messaggi: 362
Località: Assemini (CA)
Formazione: Perito Agrario
Rispondi citando
skablast ha scritto:
Juniper ha ragione su tutto tranne sulla leggenda metropolitana dell'essicatore.

O meglio , alcuni verificatori delle ASL, ignoranti, si dimenticano che esiste la plastica alimentare.
Ergo, un qualsiasi essicatore con vassoi in plastica certificata per uso alimentare( che poi è polipropilene) andrebbero bene se non fosse che la certificazione i "cinesi" non le hanno.
Ma un essicatore tedesco si. Ed è certificato.


Per caso riesci a trovare qualcosa a livello normativo? Ovviamente non è perchè non ti credo, anzi, ma come hai detto, a volte davanti a ispettori impreparati è meglio essere pronti con carte alla mano!


24/11/2017, 22:43
Profilo

Iscritto il: 30/05/2017, 22:55
Messaggi: 39
Località: Veruno, Italy
Formazione: chimico
Rispondi citando
non me ne sono preoccupato perchè ormai avevo buttato i soldi e perchè sono andato dal fornaio

https://www.scattidigusto.it/wp-content ... =473&h=316" target="_blank

Non mi sembra inox bianco...

Se ti spiega questo:

https://www.auer-packaging.com/it/it/Sp ... -375DM.pdf" target="_blank

Se ne fa un problema di temperatura:
http://www.sirapgema.it/view-prod.php?i ... &h=0&cap=0

sino a 70 gradi...


25/11/2017, 8:40
Profilo

Iscritto il: 05/03/2016, 18:33
Messaggi: 43
Rispondi citando
Buon di Juniper, mi stai dicendo di fare un porta a porta per la vendita o ho capito male ? Ma quando ti ritrovi con 1kg di zafferano dove vai a parare ? In definitiva tribolamenti a coltivare ed ancor più a vendere. Impossibile non ci siano grossisti o persone particolari che possano essere interessati a ste cose, dammi dritte in tal senso dato che tu hai esperienza, questa coltivazione a me piace sono della tua stessa idea Ciao☺


25/11/2017, 10:11
Profilo
Sez. Piante Officinali
Sez. Piante Officinali
Avatar utente

Iscritto il: 28/04/2016, 0:33
Messaggi: 362
Località: Assemini (CA)
Formazione: Perito Agrario
Rispondi citando
Grazie skablast!
No non vado a vendere porta a porta, credo di essere stato abbastanza esauriente col mio post di sopra, ti riscriverei le stesse cose :D
L'ultima cosa che posso dire, in generale, è che non si può puntare una coltura senza conoscere il tipo di mercato o il consumatore di riferimento, perchè altrimenti come ho scritto, 1 kg di zafferano vale meno di uno straccio sporco ;)


25/11/2017, 12:09
Profilo

Iscritto il: 05/03/2016, 18:33
Messaggi: 43
Rispondi citando
Mi sono rivolto al forum per avere le giuste dritte, almeno l'intento era questo certamente non si può sapere tutto nella vita :o
Grazie Juniper


25/11/2017, 14:36
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy