Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 22/07/2019, 0:05




Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Problema peperoni 
Autore Messaggio

Iscritto il: 27/02/2010, 13:45
Messaggi: 384
Località: Provincia di Padova
Formazione: Attualmente studente di medicina e chirurgia presso l'università di Padova
Rispondi citando
E' da anni che non pianto peperoni nel mio orto perché gli unici che vengono sono quelli fatti a corno che però hanno la polpa più sottile e gusto più piccante rispetto ai peperoni "classici" che non riesco a coltivare perché i peperoni crescono e poi, al momento della maturazione non diventano mai tutti gialli o tutti rossi perché spesso la parte apicale forma una sorta di lesione nerastra e coriacea all'esterno e marcia all'interno e, verso fine stagione queste lesioni si presentano anche sui peperoni piccoli e totalmente verdi, c'è modo di evitare questo problema e avere peperoni belli sani e ben maturi?


15/05/2019, 23:12
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 03/09/2017, 10:18
Messaggi: 1199
Località: bassa Valsusa
Formazione: Buoni studi
Rispondi citando
Il marciume apicale del peperone è una fisiopatia dovuta a concause varie (bassa U.R. dell'aria, squilibri idrici, alta salinità del terreno che altera l'assorbimento di microelementi e in particolare il calcio).
Marcello 79 che ha ottima competenza di coltivazione di peperoni ti saprà consigliare al meglio le pratiche più adatte per controllare questa avversità.


15/05/2019, 23:45
Profilo

Iscritto il: 27/02/2010, 13:45
Messaggi: 384
Località: Provincia di Padova
Formazione: Attualmente studente di medicina e chirurgia presso l'università di Padova
Rispondi citando
Allora attendo i suoi utili consigli


15/05/2019, 23:51
Profilo

Iscritto il: 18/12/2010, 14:12
Messaggi: 1187
Località: Alta Valle del Tevere
Rispondi citando
Oltre ai giusti consigli che ti vengono dati, posso aggiungere che da quando uso (esclusivamente) il peperone Topepo non ho più avuto problemi di alcun genere. È molto polposo e si può usare in tutti i modi, spettacolare fatto al forno o ripieno, non di meno sott'olio...


18/05/2019, 12:44
Profilo

Iscritto il: 27/02/2010, 13:45
Messaggi: 384
Località: Provincia di Padova
Formazione: Attualmente studente di medicina e chirurgia presso l'università di Padova
Rispondi citando
Alverman23 ha scritto:
Oltre ai giusti consigli che ti vengono dati, posso aggiungere che da quando uso (esclusivamente) il peperone Topepo non ho più avuto problemi di alcun genere. È molto polposo e si può usare in tutti i modi, spettacolare fatto al forno o ripieno, non di meno sott'olio...

se trovo le piantine di sicuro lo provo


18/05/2019, 22:51
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2014, 21:30
Messaggi: 6914
Località: PALERMO
Rispondi citando
Ciao,il peperone è uno dei piu difficili da coltivare per via delle sue grosse dimensioni occorre un terreno ben concimato irrigazioni corrette senza sbalzi idrici, apporti di azoto e altri elementi come il calcio. le piante devono crescere in vigoria una pianta rachitica non puo nutrire dei frutti di 300 grammi. Se vuoi coltivarli prova il peperone quadrato d'asti, non è un peperone eccessivamente grande quindi in teoria non dovresti avere grandi problemi stessa cosa per il topepo. Poi ci sono tanti altri problemi come attacchi parassitari o fattori ambientali. Io li coltivo o in vaso o in fitocella li gestisco meglio e quelli che coltivo bastano per me e la mia compagna. se devi coltivarli in campo cerca di concimare con stallatico e puoi dare anche della calce basta qualche manciata per metro quadro, cerca di farli crescere a cespuglio cosi il fogliame protegge i frutti dai raggi solari che creano scottature ai frutti, irrigazioni con impianto a goccia se metti due tubi uno a destra e uno a sinistra distanti dal fusto un 20 cm sarebbe un ottima soluzione. Non ti consiglio altri concimi azotati perche se sbagli addio piante. :mrgreen:
Le mie pianicelle ;) https://www.youtube.com/watch?v=NgLipNaKXeM&t=226s

_________________
https://www.facebook.com/Il-Giardino-Siciliano-191766558423353/?modal=admin_todo_tour
https://www.youtube.com/channel/UCfMcm1YB1bBuQTxQyz1YRvQ/videos?view_as=subscriber


20/05/2019, 15:20
Profilo

Iscritto il: 27/02/2010, 13:45
Messaggi: 384
Località: Provincia di Padova
Formazione: Attualmente studente di medicina e chirurgia presso l'università di Padova
Rispondi citando
marcello79 ha scritto:
Ciao,il peperone è uno dei piu difficili da coltivare per via delle sue grosse dimensioni occorre un terreno ben concimato irrigazioni corrette senza sbalzi idrici, apporti di azoto e altri elementi come il calcio. le piante devono crescere in vigoria una pianta rachitica non puo nutrire dei frutti di 300 grammi. Se vuoi coltivarli prova il peperone quadrato d'asti, non è un peperone eccessivamente grande quindi in teoria non dovresti avere grandi problemi stessa cosa per il topepo. Poi ci sono tanti altri problemi come attacchi parassitari o fattori ambientali. Io li coltivo o in vaso o in fitocella li gestisco meglio e quelli che coltivo bastano per me e la mia compagna. se devi coltivarli in campo cerca di concimare con stallatico e puoi dare anche della calce basta qualche manciata per metro quadro, cerca di farli crescere a cespuglio cosi il fogliame protegge i frutti dai raggi solari che creano scottature ai frutti, irrigazioni con impianto a goccia se metti due tubi uno a destra e uno a sinistra distanti dal fusto un 20 cm sarebbe un ottima soluzione. Non ti consiglio altri concimi azotati perche se sbagli addio piante. :mrgreen:
Le mie pianicelle ;) https://www.youtube.com/watch?v=NgLipNaKXeM&t=226s" target="_blank" target="_blank

Allora io pensavo di provare a metterne giù qualche pianta appena il meteo lo permette dove ho appena tolto l’insalata da taglio che ormai è arrivata a fine corsa, il terreno l’ho concimato qualche mese prima di seminare l’insalata interrando foglie secche e la lettiera dei polli poi, quando ho preparato per seminare, ho messo del materiale compostato addizionato con stallatico e della sabbia, spero che sia sufficientemente concimato il terreno, per il calcio cosa posso usare che non sia un concime chimico tipo il nitrato di calcio? Poi pensavo di creare una struttura per ombreggiare le piante con delle arelle per evitare scottature e pacciamare il terreno con paglia per rendere meno probabili stress idrici che ne pensi?


22/05/2019, 1:36
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2014, 21:30
Messaggi: 6914
Località: PALERMO
Rispondi citando
Puoi provare e vedi come vanno, per il calcio avevo scritto di mettere un po di calce (idrossido di calcio) puoi usare anche la cenere. Cerca di rigirare il terreno e renderlo soffice e permeabile. Un altra cosa ce non alzano le temperature le piante non sviluppano nelle prime fasi di crescita innaffia solo dopo che il terreno si asciuga appena crescono aumenti le innaffiature. Ricorda che sono dei consigli per capire come muoverti poi devi essere tu a capire come gestire la pianta soprattutto sulla gestione idrica perche i terreni e le condizioni climatiche cambiano da zona a zona.

_________________
https://www.facebook.com/Il-Giardino-Siciliano-191766558423353/?modal=admin_todo_tour
https://www.youtube.com/channel/UCfMcm1YB1bBuQTxQyz1YRvQ/videos?view_as=subscriber


22/05/2019, 9:41
Profilo

Iscritto il: 27/02/2010, 13:45
Messaggi: 384
Località: Provincia di Padova
Formazione: Attualmente studente di medicina e chirurgia presso l'università di Padova
Rispondi citando
marcello79 ha scritto:
Puoi provare e vedi come vanno, per il calcio avevo scritto di mettere un po di calce (idrossido di calcio) puoi usare anche la cenere. Cerca di rigirare il terreno e renderlo soffice e permeabile. Un altra cosa ce non alzano le temperature le piante non sviluppano nelle prime fasi di crescita innaffia solo dopo che il terreno si asciuga appena crescono aumenti le innaffiature. Ricorda che sono dei consigli per capire come muoverti poi devi essere tu a capire come gestire la pianta soprattutto sulla gestione idrica perche i terreni e le condizioni climatiche cambiano da zona a zona.

La calce posso metterla, rigirare il terreno e prepararlo e tipo il giorno successivo piantare o devo aspettare un po’ perché non bruci le radici? E in che quantità per metro quadrato ne devo mettere?


23/05/2019, 0:24
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2014, 21:30
Messaggi: 6914
Località: PALERMO
Rispondi citando
Spargi una due manciate per metro quadro rigiri il terreno in profondità, con questa quantità non succede nulla alle radici.

_________________
https://www.facebook.com/Il-Giardino-Siciliano-191766558423353/?modal=admin_todo_tour
https://www.youtube.com/channel/UCfMcm1YB1bBuQTxQyz1YRvQ/videos?view_as=subscriber


23/05/2019, 6:34
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy