Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 20/07/2024, 18:12




Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Piantine di aglio in sofferenza, come intervenire? 
Autore Messaggio

Iscritto il: 31/05/2018, 14:59
Messaggi: 162
Località: Veneto orientale
Rispondi citando
Salve a tutti, come si puo vedere dalla foto allegata, le mie piantine di aglio sono abbastanza in sofferenza
la crescita è stentata e le foglie presentano delle striature gialle e un certo appassimento... negli ultimi giorni
visto il maltempo persistente, ho anche provveduto a coprirlo con tunnel x evitare che si inzuppasse di pioggia col
rischio di ristagno idrico, però la situazione non è migliorata... :(
Secondo voi cosa puo essere??....carenza di qualche elemento o patologia fungina?...e sopratutto come posso
intervenire per evitare che peggiori ulteriormente?
Grazie


Allegati:
20240509_190605.jpg
20240509_190605.jpg [ 178.08 KiB | Osservato 410 volte ]
10/05/2024, 1:01
Profilo
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 68043
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Io aspetterei che si riprendano.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


10/05/2024, 10:51
Profilo WWW

Iscritto il: 18/09/2022, 10:54
Messaggi: 165
Località: Agliano Terme, AT
Rispondi citando
Ciao a me non sembrano messe particolarmente male, anche le mie hanno ingiallito le foglie più vecchie ma non sembra preoccupante. Hai un terreno che tende a ristagnare molto?


10/05/2024, 13:28
Profilo

Iscritto il: 31/05/2018, 14:59
Messaggi: 162
Località: Veneto orientale
Rispondi citando
fede415 ha scritto:
Ciao a me non sembrano messe particolarmente male, anche le mie hanno ingiallito le foglie più vecchie ma non sembra preoccupante. Hai un terreno che tende a ristagnare molto?

Infatti hai detto bene, purtroppo il terreno tende a ristagnare perchè è assai compatto e argilloso!...per questo che
vista la pioggia intensa dei giorni scorsi ho preferito coprirlo per evitare proprio inzuppamento e ristagno.
Comunque oltre a questo mi da la sensazione che soffra di qualche carenza... forse zolfo? o piu probabile calcio, dato che
il terreno pesante mi da sempre problemi anche di marciume apicale su pomodori e peperoni....
A proposito, volendo alleggerire il terreno è meglio utilizzare della sabbia oppure della torba/terriccio??...e in quale
quantità?


10/05/2024, 15:37
Profilo

Iscritto il: 19/03/2017, 11:20
Messaggi: 26
Località: Brianza, Camparada-Lesmo
Rispondi citando
Ciao le mie sono simili... Ho pensato sia mancato dell'azoto viste le abbondanti piogge.
Comunque, io ti consiglio di fare prode rialzate per favorire il drenaggio. Per la fertilità fisica del terreno ti consiglio di farti il compost e aggiungerne dosi generose per lavorarlo con la terra. Eviterei torba e sabbia perché meno sostenibile secondo me (torbe sempre peggiori sul mercato perché sta letteralmente finendo la disponibilità). La sabbia può sicuramente aumentare la porosità ma comporta anche un più veloce dilavamento dei nutrienti perché li trattiene meno, avendo una capacità di scambio cationico molto inferiore rispetto all'argilla... per esperienza quindi io vedo un migliore compromesso nel formare un terreno ben strutturato ammendato con sostanza organica, lavorato in tempera, non ridotto in polvere ultra fine con motozappa o erpici, non calpestato quando bagnato, lavorato a forca senza invertire gli strati. In una stagione i miglioramenti si vedono. Inoltre i lombrichi non si allontanano dallo strato coltivato e contribuiscono a creare macroporosità. I complessi umo-argillosi che si vengono a creare resistono alle piogge e i granuli di terreno mantengono la loro struttura.


10/05/2024, 23:59
Profilo

Iscritto il: 18/09/2022, 10:54
Messaggi: 165
Località: Agliano Terme, AT
Rispondi citando
Se l'aglio soffre in un terreno così, come ti ha consigliato anche Davidexyz, si possono effettivamente piantare gli spicchi su delle piccole prode, magari che tengono massimo uno o due file di aglio in modo che la terra si asciughi più velocemente rispetto a quando è tutta allo stesso livello (questo consiglio l'ho trovato anche su vecchi manuali dove consigliavano di coltivarlo senza prode solo in caso di terreni sciolti)

Per quanto riguarda le carenze non credo sia un problema di zolfo nel senso che è un micronutriente e generalmente non manca, una carenza di zolfo in agli e cipolle la si dovrebbe più che altro notare nell'odore e nel sapore che sono effettivamente dovuti a molecole contenenti zolfo. Ma prima delle abbondanti piogge hai mai bagnato queste piante? Io ho notato che anche in anni asciuttissimi è meglio evitare di irrigarlo e tende a soffrire le irrigazioni specialmente quando rivolte alla pianta e non al suolo circostante

Se è per un'aiuola non molto grande come sembra dalla foto puoi assolutamente alleggerire il terreno con della sabbia che costa molto poco, mentre la torba io la eviterei, sia per costo sia perché non è sostenibile e sicuramente si perde velocemente nel terreno. Con la sabbia il risultato si dovrebbe vedere nell'immediato, ma se vuoi al contempo migliorare anche la quantità di sostanza organica puoi aggiungere materiale organico che ti va anche ad alleggerire il terreno in qualche anno: dal classico stallatico, ma anche sfalci d'erba, fogliame, ramaglie cippate... insomma cosa hai a disposizione.


11/05/2024, 12:13
Profilo

Iscritto il: 31/05/2018, 14:59
Messaggi: 162
Località: Veneto orientale
Rispondi citando
Vi ringrazio molto dei suggerimenti che sicuramente metterò in pratica la prossima stagione, in particolare quello
di piantare i bulbilli in prode rialzate e anche ridurre al minimo indispensabile le irrigazioni!
Il problema del terreno pesante e argilloso invece è piu impegnativo.... proverò ad alleggerire qualche aiuola con la
sabbia come avete consigliato, però è da preferire una sabbia molto fine tipo quella da spiaggia oppure una piu
grossolana tipo ghiaietto??....e a spanne quanta ne va distribuita a mq?


15/05/2024, 19:57
Profilo

Iscritto il: 18/09/2022, 10:54
Messaggi: 165
Località: Agliano Terme, AT
Rispondi citando
Probabilmente con il ghiaietto ne basta meno per alleggerire in termini volumetrici. Sulla quantità effettiva non so dirti, dovresti provare fin quando non trovi la tessitura che ti interessa raggiungere anche perché in realtà il terreno argilloso non è di un unico tipo. Tieni comunque conto che se non è un aiuola delimitata con il tempo la sabbia tende ad andare via


15/05/2024, 23:00
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 8 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy