Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 26/05/2020, 2:55




Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Cultivar coratina 
Autore Messaggio

Iscritto il: 04/06/2019, 21:54
Messaggi: 12
Località: San Casciano Val di Pesa
Formazione: perito agrario
Rispondi citando
Buonasera a tutti! Premetto che sono della provincia di Firenze.
Sto cercando di ripiantare nuovi olivi, c'è qualcuno che ha dei consigli per il sesto d'impinato e le cultivar da mettere a dimora.
Inoltre c'è nessuno che conosce la cultivar Coratina e la qualità del suo olio?

Grazie


15/02/2020, 2:12
Profilo

Iscritto il: 24/03/2017, 23:24
Messaggi: 76
Località: Provincia di Bari
Formazione: Agrotecnico, studente di scienze agrarie
Rispondi citando
Ciao, ti rispondo dalla Puglia, dove la coratina è la cultivar principale, nonchè quella che coltivo io. Dimmi cosa ti interessa sapere e saprò dirti di più. L'olio di coratina che produco anche io è caratteristico per le note di amaro e piccante molto spiccate, fruttato mediamente intenso, ricchissimo in polifenoli e con acidità bassissime, quest'anno io 0,18.


23/02/2020, 11:46
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/02/2013, 19:05
Messaggi: 3964
Località: Friuli V.G.
Formazione: Diploma tecnico
Rispondi citando
pucci84 ha scritto:
Buonasera a tutti! Premetto che sono della provincia di Firenze.
Sto cercando di ripiantare nuovi olivi, c'è qualcuno che ha dei consigli per il sesto d'impinato e le cultivar da mettere a dimora.
Inoltre c'è nessuno che conosce la cultivar Coratina e la qualità del suo olio?

Grazie


Non dici di quanto terreno disponi e soprattutto se é abbasatnza in piano.
Se riesci a lavorare con mezzi agricoli dovresti adattare l'impianto al loro transito. Metri 5x5 o 6x6.
Però si hanno notizie di colture intensive con un sesto d'impianto di due metri tra le piante e 2,5 per il transito.
Per la coratina e altre piante che si utilizzano al sud io non rischierei a Firenze.
Piuttosto utilizzerei cultivar usate in Toscana e dintorni.

_________________
Carissimi saluti Giuseppe

Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'é un campo. Ti aspetterò laggiù. (Jalaluddin Rumi XIII secolo)


23/02/2020, 23:24
Profilo

Iscritto il: 04/06/2019, 21:54
Messaggi: 12
Località: San Casciano Val di Pesa
Formazione: perito agrario
Rispondi citando
Buonasera a tutti! Grazie dell'attenzione e delle pronte risposte. Ho una piccola realtà aziendale, portata avanti solamente per hobby, insieme a mio padre, mia madre, e mio fratello.
Racconto un pò della mia situazione. Ho due ettari di oliveto, e uno di questi è veramente pianeggiante, costituito per lo più da varietà moraiole, e poi frantoie. Gli olivi in questo pezzo di terra sono allevati dai polloni, cresciuti dovuti la gelata dell'85. Non ho problemi di fioritura, ma di allegagione. Gli olivi sono ben tenuti, potati, trattati, stallati d'agosto... il problema è che non fruttificano abbastanza. Dal 2012, che abbiamo avuto il record di raccolta, la produzione è in continua scesa, con 500 piante la media adesso è di 50 q.li di olive. L'anno passato 2019, abbiamo addirittura bagnato il fiore con l'atomizzatore a fioritura.
Inoltre in questo ettaro, gl'olivi, non sono disposti a fila ed è per quello che con mio fratello abbiamo deciso di rinnovare la coltivazione. Abbiamo deciso di fognare con foratine poste a 1 m di profondità, tutti i filari con un sesto di 5,8 x 5,8. Abbiamo oltretutto fatto un pozzo artesiano per facilitare la crescita delle colture con l'irrigazione.
Le mie perplessità sono:
è giusto il sesto d'impianto o potrei raddoppiare? Per esempio 5,8 x 2,9; poi se fra dieci anni sulla fila più stretta sarò costretto a togliere una pinata lo farò, e la potrei anche trapiantare (chi lo ha mai fatto?)
le cultivar poste a terra sono leccio del corno, frantoio di Perugia resistente al freddo, pendolino e maurino per l'impollinazione; ma vorrei provare anche con la coratina, per le sue estreme virtù di produzione. Potrei intensificare con la coratina e frangerla monovarietale.

Grazie ancora dell'attenzione. posto qualche foto.


Allegati:
IMG_20190820_181630_1.jpg
IMG_20190820_181630_1.jpg [ 108.94 KiB | Osservato 136 volte ]
IMG_20190820_184050.jpg
IMG_20190820_184050.jpg [ 124.52 KiB | Osservato 136 volte ]
IMG_20200130_114437.jpg
IMG_20200130_114437.jpg [ 155.04 KiB | Osservato 136 volte ]
IMG_20200204_161504.jpg
IMG_20200204_161504.jpg [ 118.66 KiB | Osservato 136 volte ]
24/02/2020, 21:45
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/02/2013, 19:05
Messaggi: 3964
Località: Friuli V.G.
Formazione: Diploma tecnico
Rispondi citando
A questo punto prova sia con la coratina che col sesto 5,8 x 2,9. Sperimentare è positivo.
Per il recupero, più avanti, so che si fa. C'è una fresa apposita che prende un pane di terra, a forma quasi sferica, e taglia nel contempo le radici.
La Coratina mi sembra interessante ed è un po' meglio della Carolea.
Auguri.

_________________
Carissimi saluti Giuseppe

Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'é un campo. Ti aspetterò laggiù. (Jalaluddin Rumi XIII secolo)


29/02/2020, 13:13
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 5 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy