Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 01/07/2022, 0:17




Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
CASEUS VENETI 2021 
Autore Messaggio
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 63764
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
25 E 26 SETTEMBRE 2021 | VILLA CONTARINI, PIAZZOLA SUL BRENTA (PD)

FORMAGGI PER TUTTI I GUSTI A CASEUS VENETI

La Regione del Veneto presenta la 17ª edizione del concorso che celebra il patrimonio caseario, un appuntamento gratuito che si svolgerà in sicurezza con degustazioni guidate, cooking show, mostra mercato e attività dedicate ai più piccoli.

Padova, 15 settembre 2021 - Villa Contarini ospiterà ancora una volta Caseus Veneti dal 25 al 26 settembre 2021, l’evento punto di riferimento per il comparto produttivo e un appuntamento da non mancare per i consumatori che amano la qualità.


Centinaia i formaggi in gara e decine gli appuntamenti dove degustare le proposte di abbinamento, aperte proprio in queste ore le prenotazioni per diventare degustatori di pizza con i formaggi DOP, panini, o piatti pensati da chef che arrivano da tutta la regione.

Tra le novità il Primo Concorso del Panino Veneto Dop, destinato a pub e paninoteche della regione dove i partecipanti saranno divisi per province, ad ognuna delle quali verrà assegnato un formaggio da valorizzare. Il miglior panino verrà votato prima da una giuria popolare e poi da quella tecnica.

In programma anche i cooking show, il cui filo conduttore sarà la sostenibilità, in termini di cura e attenzione nei confronti dell'ambiente e della cucina, argomento che verrà trattato in 7 appuntamenti dove altrettanti chef interpreteranno in chiave sostenibile le 7 denominazioni DOP. Tra i presenti: Simone Selva (Wistèria,VE) Nicolò Pinto (Vittoria dal 1938, VE), Serghei Hachi (Osteria Al cantinon, VE), Giovanni Merlo (La Paterna, TV), Davide Di Rocco (Di Rocco Bistrot,VE), Edoardo Caldon (Fuel, Ristorante in Prato, PD), Samir Xhaxhaj (Ristorante La Canonica, VR).


Una festa del gusto promossa dalla Regione del Veneto che rende onore alle 7 denominazioni di origine protetta DOP e dà lustro a tutti i formaggi di pregio prodotti: durante Caseus Veneti saranno, infatti, consegnate 39 medaglie, tante sono le categorie casearie lavorate nei confini regionali.


Il 17° Concorso Regionale dei Formaggi del Veneto lascerà spazio anche al 3° Concorso Nazionale dei Formaggi di Fattoria, piccole produzioni sulle quali Caseus Veneti pone da sempre l’attenzione. Non mancheranno i gemellaggi con altre eccellenze, come i prodotti enogastronomici del Friuli-Venezia Giulia e dei territori gardesani come l’olio Garda Dop; spazio inoltre ad Anag, associazione nazionali assaggiatori grappa, al grande spiedo della Pro Loco di Sernaglia della Battaglia (TV) e alle bollicine del Consorzio Prosecco Doc e Consorzio Vini Asolo Montello che accompagneranno le degustazioni.

Confermato il percorso a senso unico che ha caratterizzato la mostra nel 2020 e che ha accompagnato le migliaia di visitatori in tutta sicurezza nell’ampio parco della villa tra mercatino delle eccellenze, mostra mercato dei caseifici, incontri con i casari e con la fattoria di Arav, associazione regionale degli allevatori

Un evento che prosegue nel segno della solidarietà con le iniziative come “Forme di solidarietà” dove, ad un prezzo simbolico, verranno vendute le forme in concorso destinando il ricavato della vendita a Life Inside onlus, Città della Speranza e Fondazione Lucia Guderzo.

Ad anticipare Caseus Veneti la cena solidale che si terrà giovedì 23 settembre all'Agriturismo La Penisola a Campo San Martino (PD) il cui ricavato sarà devoluto alla Città della Speranza.

Villa Contarini ospiterà, infine, il convegno internazionale, dedicato agli addetti del settore, che venerdì 24 settembre farà il punto sulle grandi produzioni che distinguono il territorio Veneto ma anche sull'eccellenza della materia prima.

Nella mattinata di domenica 26 settembre a prendere la parola sarà anche Giuseppe Calabrese, in arte Peppone, volto noto di Linea Verde che indagherà il rapporto tra formaggio e territorio.

Per tutta la durata dell'appuntamento verrà richiesto il massimo rispetto delle norme anti covid-19 e l'esibizione del green pass per i partecipanti.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


15/09/2021, 17:32
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 63764
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Tutte le attività sono ad ingresso gratuito, necessarie le prenotazioni sul sito www.caseusveneti.it

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


15/09/2021, 17:32
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 63764
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
COCKTAIL, FORMAGGI E CALICI, LA MIXOLOGY INTERPRETA L’ASOLO PROSECCO A CASEUS VENETI

Sette inediti miscelati a base di Asolo Prosecco, ideati da Samuele Ambrosi, protagonisti il 25 e 26 settembre a Piazzola sul Brenta, tra show cooking e degustazioni guidate

L’Asolo Prosecco torna ad affiancare e promuovere la ristorazione veneta e le eccellenze gastronomiche del territorio e lo fa in una maniera inedita. Uno dei più noti bartender italiani, Samuele Ambrosi, titolare del Cloakroom Cocktail Lab di Treviso, pluripremiato nei più prestigiosi concorsi internazionali, ha infatti ideato sette cocktail a base di Asolo Prosecco e di liquori e distillati del territorio asolano per accompagnare i piatti che valorizzano i formaggi veneti, preparati da sette chef nel corso degli show cooking in programma a Caseus Veneti, la grande rassegna casearia in calendario sabato 25 e domenica 26 settembre a Villa Contarini di Piazzola sul Brenta (Padova). Insieme all’Asolo Prosecco, tra gli ingredienti miscelati da Ambrosi figurano il gin Cento Orizzonti e l’amaro Alpe Madre di Genziana Distillati, distilleria di Pieve del Grappa, località dell’area di produzione della denominazione asolana, elaborati entrambi a partire dalle essenze botaniche della Rocca di Asolo e dei colli circostanti. In questo modo, i gusti e i sapori del territorio dell’Asolo Prosecco intendono interpretare al meglio il tema di questa edizione di Caseus Veneti, ovvero la sostenibilità. Gli stessi chef Saimir Xhaxhaj del Ristorante La Canonica di Verona, Edoardo Caldon di Fuel, Ristorante in Prato di Padova, Giovanni Merlo del Ristorante La Paterna di Giavera del Montello (Treviso), Davide Di Rocco del Di Rocco Bistrot - Cà Matta a Noale (Venezia), Serghei Hachi dell’Osteria Al Cantinon a Venezia, Simone Selva del Ristorante Wistèria a Venezia e Nicolò Pinto di Vittoria dal 1938 a Venezia, sono stati selezionati dalla sommelier Adua Villa e dal critico enogastronomico Marco Colognese, che condurranno gli show cooking, proprio perché nel loro lavoro rappresentano al meglio l’idea di una cucina sostenibile e in particolare perché nell’ideazione delle loro ricette hanno lavorato sull’eliminazione degli sprechi, sulla stagionalità dei prodotti e sull’origine locale.
Oltre a essere il fondamento della mixology, nel corso di Caseus Veneti le bollicine asolane, nelle tre versioni extra brut, brut e extra dry, accompagneranno anche le degustazioni guidate dei formaggi veneti a marchio DOP (denominazione di origine protetta) e STG (specialità tradizionale garantita) nei quattro appuntamenti previsti la domenica: Una montagna di formaggio con l’Asolo Prosecco che sposa il Montasio e il Monte Veronese, Il gigante e la bambina con il Grana Padano e la Casatella Trevigiana, Il fiume e l’altipiano con il Piave e l’Asiago e Le diverse consistenze della filata con il Provolone Valpadana e la Mozzarella STG. Si potrà poi assaggiare l’Asolo Prosecco anche nei due stand consortili allestiti nell’area esterna alla villa.
L’ingresso e tutti gli appuntamenti di Caseus Veneti sono gratuiti. Oltre agli show cooking e alle degustazioni di formaggi veneti abbinati all’Asolo Prosecco, sono in programma assaggi guidati, mostre di prodotti caseari, mercati e attività anche per i più piccoli.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


21/09/2021, 21:40
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 63764
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
L'OLIO GARDA DOP OSPITE A CASEUS VENETI 2021
Torna l'evento dedicato al patrimonio caseario del Veneto, tra cooking show, mostra mercato e degustazioni dedicate all'olio Garda DOP.

Piazzola sul Brenta (PD), sabato 25 e domenica 26 settembre 2021

Non solo formaggi a Caseus Veneti, la manifestazione promossa dalla Regione del Veneto che rende onore alle 7 denominazioni di origine protetta DOP e dà lustro a tutti i formaggi di pregio prodotti nel Veneto.

A raccontare l'immenso patrimonio di sapori regionali, ci sarà, infatti, anche l’Olio Garda DOP, protagonista di alcune degustazioni guidate che metteranno in luce l'indiscussa qualità del prodotto simbolo del Garda.

Curiosi ed appassionati, infatti, potranno conoscere ed apprezzarne tutte le peculiarità sabato 25 e domenica 26 settembre in alcuni incontri dedicati, vere e proprie esperienze di assaggio in cui verranno illustrate le tecniche per degustare l'olio Garda DOP, al fine di apprezzarne appieno caratteristiche e potenzialità.

In particolare, sabato si terranno due sessioni di degustazione (ore 15.00 e 16.30) mentre domenica saranno quattro gli incontri che daranno la possibilità di conoscere l'olio Garda DOP e le sue caratteristiche (ore 11.30 – 13.30 – 15.00 – 16.30).

Ad accompagnare gli assaggi dedicati all'olio Garda DOP, grazie all’esperto di arte bianca Gianluca Fonsato, ci sarà anche un'altra eccellenza veneta: la Ciabatta Polesana, pane tipico della provincia di Rovigo – ma conosciuto in tutta Italia – che il 21 settembre ha celebrato il 39° anno dalla sua creazione, avvenuta nel 1982. Un pane che Fonsato realizzerà in modo completamente artigianale, con l'utilizzo di sole farine locali e nel pieno rispetto della tradizione polesana, per dare vita, insieme all'olio Garda DOP, ad un matrimonio di sapori tutto da provare.



L'accesso alle degustazioni è consentito solo previa prenotazione sul sito www.caseusveneti.it

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


23/09/2021, 11:37
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 63764
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
IL MONTE VERONESE DOP VINCE A CASEUS VENETI

La squadra del Monte Veronese porta a casa quattro medaglie su sei della provincia di Verona

Il concorso della 17ª edizione di Caseus Veneti, dedicato ai prodotti caseari della Regione Veneto, si è concluso anche quest’anno con importanti riconoscimenti per il Monte Veronese DOP, che porta a casa quattro medaglie su sei della provincia di Verona. Sabato 25 settembre a Villa Contarini a Piazzola sul Brenta, nel padovano, la squadra del Monte Veronese si è aggiudicata la vittoria in 4 categorie, ottenendo i premi assegnati dalla giuria di esperti: medaglia d’oro al Monte Veronese DOP a latte intero (25/45 giorni) del Caseificio Artigiano Gugole Dario di Gugole Antonella, medaglia d’oro al Monte Veronese DOP d'allevo (6 mesi) de La Casara Roncolato Romano, che si aggiudica anche il primo premio per Formaggi Di Capra - Coag. Presamica - Pasta Semidura, medaglia d’oro anche al Monte Veronese DOP d'allevo (oltre 12 mesi) del Caseificio Menegazzi. Il Monte Veronese si è inoltre aggiudicato anche un terzo posto al “Primo concorso panino Caseus Veneti”, che quest’anno ha preso vita con lo scopo di valorizzare i formaggi DOP nei panini. A vincere la medaglia è stato Alberto Dalla Libera, campione italiano di sandwich, con il panino Ma Dalla Lì, farcito con il Monte Veronese DOP.
Le categorie in concorso di questa edizione sono state 49 tra formaggi DOP e tipici, caprini, freschi, freschissimi, affinati, per un totale di 406 formaggi in gara.
“Tradizione ed eccellenza casearia sono le parole chiave del successo che si conferma anche quest’anno – commenta Alfonso Albi, Presidente del Consorzio Monte Veronese DOP – È stata una bellissima edizione e siamo fieri che il lavoro e la passione che stanno dietro al Monte Veronese siano riconosciuti anche nei risultati del concorso. I nostri caseifici sono otto e sono tutti a conduzione familiare: con i loro formaggi rappresentano l’arte della lavorazione e della materia prima, specchio del nostro territorio della Lessinia, un patrimonio che vogliamo valorizzare e raccontare a tutti”.
La manifestazione ha visto protagoniste otto denominazioni ed è stata promossa dai Consorzi di Tutela dei formaggi DOP del Veneto: Asiago, Casatella Trevigiana, Grana Padano, Montasio, Monte Veronese DOP, Mozzarella STG, Piave e Provolone Valpadana, con il sostegno di A.Pro.La.V (Associazione Produttori Latte del Veneto). Tante le declinazioni dei migliori formaggi regionali, che hanno visto decine di appuntamenti per grandi e piccini anche nella giornata di domenica, tra cui gli show cooking condotti dalla sommelier Adua Villa e dal giornalista Marco Colognese, che hanno avuto come protagonisti sette formaggi DOP veneti e sette chef, che li hanno interpretati nelle loro ricette. Il Monte Veronese è stato l'ingrediente del piatto dello chef Davide Di Rocco del Di Rocco Bistrot - Cà Matta a Noale (Venezia), che ha realizzato Il prima, il dopo e il quinto quarto. Si tratta di un piatto che si sviluppa in tre momenti: il primo è il desiderio di sentire il gusto dell’essenza del formaggio, che qui è stato accostato a una tartare di manzo; il secondo è la trasformazione del formaggio, che è stato presentato come fonduta in accompagnamento a dei paccheri di ragù di tonno e tartufo nero; il terzo è l’impiego della parte meno nobile, il quinto quarto del formaggio, ovvero la crosta, utilizzata per fare un brodo per una pietanza vegetariana. Una presentazione che è stata molto interessante per capire le diverse declinazioni del formaggio e la versatilità di gusti, sapori e consistenze dello stesso. Il piatto è stato abbinato a un cocktail a base di Asolo Prosecco, ideato per l’occasione dal noto bartender Simone Ambrosi, titolare del Cloakroom Cocktail Lab di Treviso. Un grande successo anche per le degustazioni guidate dei formaggi, dove il Monte Veronese assieme al Montasio è stato protagonista dell’incontro Una montagna di formaggio.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


27/09/2021, 18:16
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 5 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy