Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 24/02/2024, 20:26




Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Analisi chimica humus di lombrico 
Autore Messaggio

Iscritto il: 09/09/2014, 14:06
Messaggi: 18
Rispondi citando
Ho ricevuto le analisi chimiche del humus da me prodotto e mi sorge un dubbio

Nel rapporto delle analisi soto la voce (campione contrassegnato) ce scritto humus di lombrico e non vermicompost da letame

Quando mando le analisi alla Mipaaf potrebbe creare problemi ?
Qualcuno sa rassicurarmi ?

Grazie a tutti


22/11/2014, 19:37
Profilo
Sez. Lombricoltura
Sez. Lombricoltura

Iscritto il: 09/03/2011, 15:29
Messaggi: 857
Località: Bella Farnia, Sabaudia
Formazione: Laurea Economia
Rispondi citando
E' una questione puramente formale, il decreto sui fertilizzanti in effetti parla di vermicompost da letame, non dovresti avere difficoltà

_________________
«Dubito ci siano molti altri animali che abbiano giocato un ruolo così importante nella storia del pianeta come i lombrichi», Charles Darwin
LombricolturaBellaFarnia www.lombricolturabellafarnia.it
Twitter:@lombricolturabf
FB: lombricoltura.bellafarnia


24/11/2014, 14:45
Profilo WWW

Iscritto il: 09/09/2014, 14:06
Messaggi: 18
Rispondi citando
Grazie



Un altra domanda



Sulle analisi deve essere riportata anche la percentuale di letame usato (es 100x100 letame bovino)?


24/11/2014, 15:19
Profilo
Sez. Lombricoltura
Sez. Lombricoltura

Iscritto il: 09/03/2011, 15:29
Messaggi: 857
Località: Bella Farnia, Sabaudia
Formazione: Laurea Economia
Rispondi citando

_________________
«Dubito ci siano molti altri animali che abbiano giocato un ruolo così importante nella storia del pianeta come i lombrichi», Charles Darwin
LombricolturaBellaFarnia www.lombricolturabellafarnia.it
Twitter:@lombricolturabf
FB: lombricoltura.bellafarnia


24/11/2014, 16:24
Profilo WWW

Iscritto il: 09/09/2014, 14:06
Messaggi: 18
Rispondi citando
Ho parlato con l'analista e ma detto che non possono riconoscere il tipo di letame da me portato
Conta il risultato delle analisi
cosa ne dici :?:


24/11/2014, 22:23
Profilo
Sez. Lombricoltura
Sez. Lombricoltura

Iscritto il: 09/03/2011, 15:29
Messaggi: 857
Località: Bella Farnia, Sabaudia
Formazione: Laurea Economia
Rispondi citando
devi indicarla tu, l'origine del letame va indicato è richiesta dal decreto,

_________________
«Dubito ci siano molti altri animali che abbiano giocato un ruolo così importante nella storia del pianeta come i lombrichi», Charles Darwin
LombricolturaBellaFarnia www.lombricolturabellafarnia.it
Twitter:@lombricolturabf
FB: lombricoltura.bellafarnia


25/11/2014, 10:58
Profilo WWW

Iscritto il: 04/07/2017, 10:36
Messaggi: 12
Località: Palermo, Sicilia
Formazione: Dott.ssa magistrale in Riqualificazione ambientale ed Ingegneria Naturalistica
Rispondi citando
Buonasera, ho letto un paio di discussioni sulle analisi chimiche del vermicompost, e penso che questo sia il topic adatto per porre una domanda. Ho fatto analizzare un campione di vermicompost prodotto e sono risultati valori bassi sia di TOC che di N, mi sembra un po' strano. Qualcuno sa dirmi come mai e come posso intervenire per "correggere il tiro"? I lombrichi vengono alimentati con letame equino.

Grazie!
Lorena


16/10/2017, 18:06
Profilo
Sez. Lombricoltura
Sez. Lombricoltura

Iscritto il: 09/03/2011, 15:29
Messaggi: 857
Località: Bella Farnia, Sabaudia
Formazione: Laurea Economia
Rispondi citando
Buongiorno Lorena, bassi valori di Toc e azoto sono solitamente da imputare a una scarsa qualità del letame o a una sua poco efficiente gestione. Il letame equino fresco ha dei buoni valori di azoto, in media poco meno di 7 kg per tonnellata, probabilmente una sua cattiva gestione ne ha favorito la volatizzazione, un Toc basso mi fa pensare si tratti di letame con qualche mese di troppo, a presto.

_________________
«Dubito ci siano molti altri animali che abbiano giocato un ruolo così importante nella storia del pianeta come i lombrichi», Charles Darwin
LombricolturaBellaFarnia www.lombricolturabellafarnia.it
Twitter:@lombricolturabf
FB: lombricoltura.bellafarnia


17/10/2017, 5:34
Profilo WWW

Iscritto il: 04/07/2017, 10:36
Messaggi: 12
Località: Palermo, Sicilia
Formazione: Dott.ssa magistrale in Riqualificazione ambientale ed Ingegneria Naturalistica
Rispondi citando
ingenuus ha scritto:
Buongiorno Lorena, bassi valori di Toc e azoto sono solitamente da imputare a una scarsa qualità del letame o a una sua poco efficiente gestione. Il letame equino fresco ha dei buoni valori di azoto, in media poco meno di 7 kg per tonnellata, probabilmente una sua cattiva gestione ne ha favorito la volatizzazione, un Toc basso mi fa pensare si tratti di letame con qualche mese di troppo, a presto.


Quindi il letame va utilizzato più fresco? Dopo quanti mesi circa? Sapevo che era sconsigliato utilizzarlo troppo fresco perché poteva andare ad innalzare la temperatura interna delle lettiere e che andava impiegato quindi dopo un periodo di stoccaggio.

A presto


17/10/2017, 17:07
Profilo
Sez. Lombricoltura
Sez. Lombricoltura

Iscritto il: 09/03/2011, 15:29
Messaggi: 857
Località: Bella Farnia, Sabaudia
Formazione: Laurea Economia
Rispondi citando
C'è un limite prima del quale il letame non vado in pasto ai lombrichi perché la fermentazione termofila lo rende indigesto e uno oltre il quale il letame non ha più gli elementi nutritivi per ottenere un buon humus. I tempi di questi due limiti dipendono dall'origine del letame, da come viene gestita la fermentazione e dalla stagione in cui si impiega. La preparazione del letame è la parte di attività da cui dipende l'80% della riuscita della produzione di una lombricoltura. Fatta questa necessaria premessa e volendo semplificare, un buon letame ben gestito è utilizzabile dopo 6-8 settimane dalla sua produzione mentre è sconsigliato impiegarlo dopo 20-24 settimane. In ogni caso nella valutazione dei tempi vanno sempre prese in considerazione le variabili indicate in premessa.

_________________
«Dubito ci siano molti altri animali che abbiano giocato un ruolo così importante nella storia del pianeta come i lombrichi», Charles Darwin
LombricolturaBellaFarnia www.lombricolturabellafarnia.it
Twitter:@lombricolturabf
FB: lombricoltura.bellafarnia


Ultima modifica di ingenuus il 17/10/2017, 18:26, modificato 1 volta in totale.

Refusi



17/10/2017, 18:06
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy