Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 25/01/2020, 18:55




Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Mosca non ti temo! 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 10/03/2014, 14:22
Messaggi: 23
Rispondi citando
Ciao a tutti! Sono un agricoltore giovanissimo e alle prime armi e per hobby e ho tra le principali coltivazioni quelle dell'ulivo. Non amo utilizzare nulla di artificiale per difendere le olive da parassiti, ma certo che la mosca è davvero una rogna. Leggo di miriadi di trattamenti(come i farmaci idrosolubili che fuggono durante la macinazione al frantoio) e di tanti metodi biologici(come quello delle bottiglie ripiene di pesce e ammoniaca per attirare le mosche adulte). Qualcuno ha per esperienza testato un buon metodo non troppo complicato per una produzione familiare?

Grazie e buonasera..aaaa(gerry scotti che fracassa il tavolo di striscia la notizia)


07/11/2016, 22:35
Profilo
Sez. Industria Olearia
Sez. Industria Olearia
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2009, 22:05
Messaggi: 455
Località: Dolcedo (IM)
Rispondi citando
La funzionalità di una eventuale lotta biologica dipende anche dall' estensione dell' oliveto e dalla regione geografica/pedoclimatica dello stesso
Ciao!!

_________________

E noi fummo fra gli ulivi
come un popolo antico nella sua cattedrale:
ogni nostra speranza era li,
ogni nostra sicurezza era li,
negli ulivi.
(G.Boine)


07/11/2016, 23:05
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 10/03/2014, 14:22
Messaggi: 23
Rispondi citando
PierVi ha scritto:
La funzionalità di una eventuale lotta biologica dipende anche dall' estensione dell' oliveto e dalla regione geografica/pedoclimatica dello stesso
Ciao!!



Mi trovo in Molise, provincia di Isernia. Sono in una valle appenninica, abbastanza umido. L'oliveto si estende per 300 m^2.


08/11/2016, 13:22
Profilo
Sez. Industria Olearia
Sez. Industria Olearia
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2009, 22:05
Messaggi: 455
Località: Dolcedo (IM)
Rispondi citando
300 mq sono pochini per intraprendere una lotta adulticida seria tipo cattura massale.
L'unico sistema può essere
Spintor Fly è un’esca insetticida a base di spinosad e di sostanze attrattive specifiche sviluppata per il controllo dei ditteri tefritidi (mosche della frutta) e deve essere applicato in maniera completamente diversa rispetto ai tradizionali prodotti insetticidi. Spintor Fly agisce per ingestione nei confronti della mosca degli agrumi, della frutta, dell’olivo e di alcuni frutti minori. Viene impiegato alla dose di 1 l/ha diluita in 4 litri di acqua. Distribuendo solo 5 litri di soluzione per ettaro si riducono i tempi di applicazione, i consumi di acqua e i costi di distribuzione. È selettivo sulle colture e sugli insetti utili. E' autorizzato anche in Agricoltura Biologica.

_________________

E noi fummo fra gli ulivi
come un popolo antico nella sua cattedrale:
ogni nostra speranza era li,
ogni nostra sicurezza era li,
negli ulivi.
(G.Boine)


08/11/2016, 15:19
Profilo
Sez. Industria Olearia
Sez. Industria Olearia
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2009, 22:05
Messaggi: 455
Località: Dolcedo (IM)
Rispondi citando
Comunque trattando biologicamnete un oliveto così piccolo si corre il rischio di attrarre nel piccolo appezzamento tutti gli insetti della valle :x

_________________

E noi fummo fra gli ulivi
come un popolo antico nella sua cattedrale:
ogni nostra speranza era li,
ogni nostra sicurezza era li,
negli ulivi.
(G.Boine)


08/11/2016, 15:21
Profilo

Iscritto il: 17/04/2010, 20:01
Messaggi: 2232
Formazione: perito industriale
Rispondi citando
Per il prossimo anno stavo pensando di utilizzare l' esca Spinter fly ma dopo aver letto la tua ultima frase sono rimasto spaesato.
Nessuno, dalle mie parti, lo usa ma fanno anche 5-6 trattamenti di Dimetoato anche se la ditta fornitrice lo sconsiglia.
Adesso mi ritrovo con lo stesso problema cosa farò l' anno prossimo?.
Ninno


12/11/2016, 21:26
Profilo

Iscritto il: 10/01/2010, 19:28
Messaggi: 829
Località: Roceja TO
Formazione: Atipica e in corso
Rispondi citando
:D
Ecco perchè comprare italiano è meglio, oltre ad avere il migliore olio in assoluto hai in più la "sverminazione" gratis.

Intanto una schiera di assaggiatori super professionali dal palato e naso fuori dal comune, assaggeranno e daranno punteggi molto alti agli oli da olive non colpite dal verme, e punteggi insufficienti a quelli un po' danneggiati dalla mosca.

Altri faranno articoli tracotanti sulla efficienza dei capaci olivicoltori e sulla indolenza degli altri.

Si faranno migliaia di analisi sull'acidità perdendosi in inutili decimali, qualche polifenolo :twisted: e ovviamente nessuna ricerca di pesticidi, direi che siamo proprio sulla strada giusta. :mrgreen:


13/11/2016, 9:17
Profilo
Sez. Industria Olearia
Sez. Industria Olearia
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2009, 22:05
Messaggi: 455
Località: Dolcedo (IM)
Rispondi citando
ninno ha scritto:
Per il prossimo anno stavo pensando di utilizzare l' esca Spinter fly ma dopo aver letto la tua ultima frase sono rimasto spaesato.
Nessuno, dalle mie parti, lo usa ma fanno anche 5-6 trattamenti di Dimetoato anche se la ditta fornitrice lo sconsiglia.
Adesso mi ritrovo con lo stesso problema cosa farò l' anno prossimo?.
Ninno

L'ho usato per ridurre ulteriormente i trattamenti larvicidi. Trovo che non funzioni tanto quando l'attacco è forte. Invece quando l' attacco è debole qualcosa fa ma come ti ho detto dipende tanto dalla zona pedoclimatica. Non sono esperto per le Marche :oops:

_________________

E noi fummo fra gli ulivi
come un popolo antico nella sua cattedrale:
ogni nostra speranza era li,
ogni nostra sicurezza era li,
negli ulivi.
(G.Boine)


16/11/2016, 22:34
Profilo

Iscritto il: 13/04/2017, 9:49
Messaggi: 6
Località: reggello
Formazione: perito meccanico
Rispondi citando
premetto che non sono un esperto, i trattamenti alle piante non li faccio, la mosca c'è anche qui di danni ne abbiamo avuti parecchi. le aziende agricole di solito un paio o più trattamenti per il contrasto della mosca olearia li fanno eccome, con insetticidi specifici. volevo provare con un trattamento blando a base di calce e caolino, ad un paio di amici ha funzionato. la speranza è che vengano estati asciutte ed inverni gelidi.


13/04/2017, 10:44
Profilo
Sez. Industria Olearia
Sez. Industria Olearia
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2009, 22:05
Messaggi: 455
Località: Dolcedo (IM)
Rispondi citando
Ecco.
Come metodo bio, il caolino funziona abbastanza anche su piccoli appezzamenti.
La pianta che diventa biancha pare crei nella mosca confusione nel senso che non riconoscerebbe il frutto come olive
La cosa importante è "pitturare" uniformemente le piante prima delle punture della prima generazione cioè la prima settimana di luglio e continuare dopo qualsiasi pioggia dilavante
Il costo del prodotto può essere antieconomico

_________________

E noi fummo fra gli ulivi
come un popolo antico nella sua cattedrale:
ogni nostra speranza era li,
ogni nostra sicurezza era li,
negli ulivi.
(G.Boine)


22/08/2017, 20:31
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 10 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy