Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 19/10/2021, 22:38




Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Mosto molto aspro ed astringente.......... 
Autore Messaggio

Iscritto il: 11/02/2015, 22:39
Messaggi: 280
Località: Sicilia,Prov.Pa
Rispondi citando
Appena svini e fai il primo travaso dovrebbe attenuarsi.
Poi è astringente o tannico?
Perchè il nero d avola a tannini è messo male ,
a differenza del magliocco.


09/10/2020, 9:13
Profilo

Iscritto il: 11/09/2013, 14:41
Messaggi: 44
Località: Crotone
Rispondi citando
35 giorni di macerazione ? Veramente arrivi a tanto ? Soprattutto vorrei capire tecnicamente come fai..nel Mastellone aperto ? La fermentazione si ferma molto prima e a quel punto si perde l'effetto protettivo della CO2 che esce ..non rischi di ossidare il tutto ?


09/10/2020, 22:30
Profilo
Sez. Miscellanea
Sez. Miscellanea
Avatar utente

Iscritto il: 27/07/2011, 13:09
Messaggi: 28755
Località: Imperia
Rispondi citando
Proteggi tutto, coprendo il tutto e limitando il contatto con l'ossigeno. ;)

Ciao

_________________
Nella vita non esistono sfide, ma solo una sfida, quella con te stesso...
“Crisi è quel momento in cui il vecchio muore ed il nuovo stenta a nascere.” Antonio Gramsci


10/10/2020, 6:00
Profilo

Iscritto il: 23/03/2015, 0:28
Messaggi: 144
Località: Cosenza
Rispondi citando
pika ha scritto:
35 giorni di macerazione ? Veramente arrivi a tanto ? Soprattutto vorrei capire tecnicamente come fai..nel Mastellone aperto ? La fermentazione si ferma molto prima e a quel punto si perde l'effetto protettivo della CO2 che esce ..non rischi di ossidare il tutto ?



Quando scende il cappello e quindi cessa la protezione, passo tutto: bucce e vino in una botte inox con gallegiante pneumatico.
Gonfio il gallegiante e faccio proseguire la macerazione, con un paio di follature settimanali.
Ques'anno ho intenzione di arrivare a 60 giorni.


15/10/2020, 19:58
Profilo

Iscritto il: 11/02/2015, 22:39
Messaggi: 280
Località: Sicilia,Prov.Pa
Rispondi citando
Non ti seguo,
a fermentazioni finita svini,ma non svini,perche travasi tutto su inox,protetto dalla camera ad aria
ma fai le follature per 60 giorni?


15/10/2020, 21:06
Profilo

Iscritto il: 23/03/2015, 0:28
Messaggi: 144
Località: Cosenza
Rispondi citando
Esadecimale ha scritto:
Non ti seguo,
a fermentazioni finita svini,ma non svini,perche travasi tutto su inox,protetto dalla camera ad aria
ma fai le follature per 60 giorni?


Perdonami ma forse non sono stato sufficientemente chiaro.
Cerco di spiegarmi meglio:
Fare la post macerazione fermentativa, significa continuare a far macerare succo e bucce senza svinare.
Quindi aspetto che il cappello scenda nel vino, questo significa fine della fermentazione alcoolica.
A cappello sceso trasferisco tutta la massa per intero: vino e bucce senza svinare in botte inox con gallegiante pneumatico e sigillo il tutto.
In queste condizioni, apro 1 / 2 volte a settimana, faccio la follatura e risigillo.
Questo per i giorni che ho deciso di far durare la macerazione: 40 - 50 - 60 -90 giorni.
Logicamente assaggio spesso il vino per seguirne il decorso ed eventualmente scoprire caratteristiche non volute.
Trascorsi i giorni voluti di post macerazione fermentativa bisognerebbe sgrondare e non torchiare.
Io ho optato per una torchiatura leggera.


15/10/2020, 23:03
Profilo

Iscritto il: 06/07/2011, 16:13
Messaggi: 2866
Località: Cureggio (NO)
Formazione: laurea in informatica
Rispondi citando
Antonio1024 ha scritto:
Trascorsi i giorni voluti di post macerazione fermentativa bisognerebbe sgrondare e non torchiare.
Io ho optato per una torchiatura leggera.

Anche perché dopo 60 giorni mi sa che avranno la consistenza della marmellata :D


16/10/2020, 10:13
Profilo

Iscritto il: 11/09/2013, 14:41
Messaggi: 44
Località: Crotone
Rispondi citando
leorasta ha scritto:
Antonio1024 ha scritto:
Trascorsi i giorni voluti di post macerazione fermentativa bisognerebbe sgrondare e non torchiare.
Io ho optato per una torchiatura leggera.

Anche perché dopo 60 giorni mi sa che avranno la consistenza della marmellata :D

Hauahauahu questo è vero ...
Soprattutto quanta maturazione sarai costretto a dargli al vino ? Come minimo lo bevi l'anno seguente .. ma minimo...
Io oggi ho assaggiato il rosso ..colore e profumi ottimi ma è ancora astringente..soli 20 giorni .. il rosato invece è pronto da bere ..limpido come il cristallo e profumatissimo ..ho fatto 3 Rosati diversi e mi piacciono tutti e tre .. li ho fatti con la tecnica del salasso , senza torchiatura .. in pratica sono già molto buoni da bere ..sembra assurdo dopo 20 giorni


20/10/2020, 19:56
Profilo

Iscritto il: 11/09/2013, 14:41
Messaggi: 44
Località: Crotone
Rispondi citando
Mi sono dimenticato di aggiungere che anche io ho un problema analogo con un fisco di Merlot dello scorso anno ..nonostante un anno di maturazione non ha perso il leggero retrogusto amaro ..non è astringente è amaro .. a cosa può essere legato e soprattutto come può essere corretto ? I nuovi chiarificanti proteici di origine vegetale possono essere d'aiuto ?tipo quello derivato dalla patata


20/10/2020, 20:18
Profilo
Sez. Industria Enologica
Sez. Industria Enologica
Avatar utente

Iscritto il: 05/12/2009, 22:37
Messaggi: 3158
Località: Mildura (Australia)
Formazione: Enologo
Rispondi citando
Ciao, l'amaro può essere legato all'utilizzo di alcune pratiche enologiche (ad esempio una macerazione molto lunga, utilizzo di raspi in macerazione, ecc..), a contenitori non adeguati (ad esempio quelli in vetroresina), ma anche ad alcuni fenomeni intrinseci della varietà.
Personalmente il migliore agente per rimuovere l'amaro credo sia il PVPP (ed è ammesso nel biologico, vegano, ecc..), anche i prodotti vegetali possono essere buoni, ma alcuni per avere un'effetto devono essere aggiunti in quantità più evidenti con il rischio di compromettere anche le sostanze aromatiche.

La gomma arabica può migliorare la percezione nel palato e nascondere l'amaro, ma non necessariamente rimuoverlo.


Ciao MArco

_________________
Marco Sollazzo

"L'acqua di un fiume si adatta al cammino possibile, senza dimenticare il proprio obiettivo: il mare."

La Fermentazione alcolica: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_num_1_2014_issuu/47?e=10353070/8586664
I solfiti in enologia: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_num2_2015_issuu/41?e=10353070/10697222
La Fermentazione malolattica: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_num3_issuu/45?e=10353070/13515284
Il Vino Fai da Te: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_num4_issuu/38?e=10353070/32332678
Le Analisi del Vino: http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_nr_5_issuu/43?e=10353070/36962323
La gestione del vino dopo la fermentazione alcolica: https://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_6_issuu/40
Elementi pratici per la filtrazione del vino: https://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_gennaio_2018_issuu/34
Gli errori più comuni nella produzione di vino: https://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_luglio_2018_issuu/35
Le sostanze polifenoliche nel vino: https://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_gennaio_2019/28
Imbottigliamento e stabilizzazione tartarica: https://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_luglio_2019/24
L'instabilità proteica nei vini: https://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_dicembre2020/25


23/10/2020, 4:23
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy