Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 22/07/2018, 10:59




Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Idea bizzarra..Serpenti? 
Autore Messaggio

Iscritto il: 11/03/2015, 13:44
Messaggi: 83
Località: Roma
Rispondi citando
Salve,
PER I MODERATORI: Se valutate che il post vada spostato fate pure, ho postato qui perché mi sembrava il luogo più indicato, ma non ho idea se sia quello giusto.
Avrei avuto un'idea bizzarra, ma così a naso non mi sembra nemmeno tanto campata in aria.
Ho un giardino, circa 1000 mq, ho due cani di grossa taglia, un piccolo pollaio completamente recintato in parte coperto ed in parte scoperto.
il problema è che essendo praticamente in campagna, anche se in realtà è periferia di Roma, ci sono anche molti topi, non grossi, non parliamo di "pantegane", ma nemmeno di topolini. diciamo che sono ratti che saranno intorno ai 20/25 cm più coda. E non sono pochi anche perché pur essendoci parecchi gatti nei dintorni, da me trovano un'isola felice in quanto i miei cani non permettono ai felini di entrare nel giardino. Avendo inoltre una tettoia che più che altro è un deposito di materiali i topi trovano facile rifugio.
Tornando alla mia idea, avevo pensato di provare ad immettere nel mio giardino una coppia di serpenti, ovviamente non velenosi, autoctoni, quindi parliamo di "frustoni" o bisce simili abbastanza grandi da predare i topi, magari i cuccioli, ma non sufficientemente grandi da predare le galline.
Mi rimane però il dubbio dei cani, non è che poi i cani mi uccidono i serpenti?
O magari ci sono controindicazioni che non ho considerato?
Qualcuno ha già avuto un'idea simile e l'ha messa in atto?
Che risultati ha ottenuto?


08/04/2016, 11:48
Profilo

Iscritto il: 07/01/2014, 23:30
Messaggi: 66
Località: Casina, RE 560 msl
Rispondi citando
La cosa migliore sarebbe prendere qualche gattino piccolo in modo che i cani possano provare ad abituarsi... il problema dei serpenti, dame, è che sono molto mal visti dai vicini, i quali appena li vedono li ammazzano, se possono. A me ora danno meno "fastidio" di quando li vedevo i primi tempi. Ah, però qui corre voce che possano inghiottirsi qualche uovo di gallina!


08/04/2016, 13:39
Profilo

Iscritto il: 10/04/2016, 18:59
Messaggi: 53
Località: prov. bari
Formazione: diploma superiore
Rispondi citando
Purtroppo è proprio la mancanza di predatori fa si che dalle tue parti ce ne siano tanti...con i serpenti non risolveresti molto perchè dopo avere inghiottito una preda generalmente hanno bisogno di diversi giorni di immobilità per digerirla...per quanto riguarda i cani sono sicuro che darebbero fastidio ai serpenti..... perciò l'unico espediente secondo me ( anche in base alle mie esperienze personali ) sono le classiche bustine di veleno con l'anticoagulante il rododenticida con quelli forse non li stermini definitivamente ma stai pur certo che il loro numero diminuirà in modo drastico :twisted: :twisted:
ATTENZIONE però in caso decidi di optare per il veleno ricordati dei cani, mettilo in luoghi inaccessibili a loro
saluti Rosario


16/04/2016, 16:13
Profilo

Iscritto il: 10/01/2010, 19:28
Messaggi: 829
Località: Roceja TO
Formazione: Atipica e in corso
Rispondi citando
:D
Il serpente non velenoso è il migliore alleato, però non penso basti portarlo, da me sono diversi anche molto grossi, oltre alle bisce e diverse vipere, ramarri ecc.

I miei cani Maremmana e dei Pirenei, non li degnano di alcuna attenzione.

Il problema topi e toponi, secondo me va risolto in anticipo, mi spiego meglio, non dando loro possibilità di nutrirsi e trovare facile rifugio.
Quando ho cominciato con le galline anche i topi sono arrivati grazie al cibo che andava perso nelle loro pance.
Ho rimediato con una mangiatoia che non permetta ai topi di nutrirsi, vedi "Galline e topi".
Se non trovano facile nutrimento in genere stanno in quantità contenute, comunque una soluzione sono le trappole a 45° molto forti, ci infili due pezzi di cotica di speck e il primo lo becchi quasi subito, gli altri si faranno più guardinghi, e dovrai aspettare qualche giorno di più a volte anche qualche settimana, però li prendi tutti.

Io ho un cassone per compost inutilizzato, già bucato dai detti toponi per andare a servirsi, ebbene in questo sopra a un rialzo di circa 15 cm ho messo la trappola, l'ho rialzata perché una volta ho preso con grande dispiacere anche una biscia che ci era passata sopra, era ancora viva e l'avevo liberata.

Ogni giorno che passo da li alzo il coperchio e guardo, io non ho fretta. :mrgreen:
I gatti secondo me con i topi grossi non ci si mettono, a meno che affamatissimi, cosa che non succede al giorno d'oggi.
Per conto mio i gatti di oggi fanno molti più danni che benefici, uccidendo in modo orribile lucertole, ramarri, uccellini, ecc per puro divertimento, poi quando servirebbe la loro opera vengono si strusciano tra le gambe della padrona e questa prontamente apre una scatoletta di quello buono. :lol:

PS Se hai le galline il nido mettilo sospeso che le galline ci arrivino con un salto altrimenti i toponi si prendono le uova.
Una volta si sono presi anche quello finto, l'ho trovato a diversi metri di distanza dentellato, he he :twisted:


17/04/2016, 9:25
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 17/08/2013, 16:17
Messaggi: 2035
Località: Ostra (AN)
Formazione: Laurea
Rispondi citando
Domanda sciocca, ma le serpi, bisce o serpenti non mangiano pochissimo, tipo un topolino ogni 15 giorni? Non mi sembra proprio un ottimo rimedio contro un luogo infestato da ratti o topi. Personalmente non amo i serpenti, per cui me ne terrei alla larga: sarà forse per una paura atavica e del tutto irrazionale. Un paio di topolini o anche un ratto ogni tanto non sono un gran problema per me. Il fatto è che i roditori si riproducono a un ritmo molto veloce, soprattutto se trovano cibo in abbondanza, e se non c'è qualche deterrente, se ne possono avere davvero troppi, e qualche accorgimento va pur preso.


17/04/2016, 18:16
Profilo

Iscritto il: 10/01/2010, 19:28
Messaggi: 829
Località: Roceja TO
Formazione: Atipica e in corso
Rispondi citando
:P
I rettili in generale ci fanno effetto negativo, se poi ci aggiungiamo i retaggi religiosi e l'autentica fobia che li penalizza, il quadro è completo.
Detto questo, non voglio certo proporre di allevarli in cattività, io ho scelto di vivere in un posto in cui loro, i rettili sono endemici da sempre, ancor prima che quel presuntuoso dell'uomo si incaricasse di tutto disporre a suo piacimento. :twisted:

Concordo al massimo che il primo rimedio contro lo sviluppo incontrollato dei topi è l'ordine, la pulizia, e sopratutto non nutrirli in modo artificioso, se si fa questo anche qualche topolino passa senza fare danno.

Tornando ai rettili, concordo che non sono sterminatori di roditori, però nel loro ambiente, sono un elemento della catena alimentare che da millenni vive in equilibrio, non solo, se si impara ad accettarli e osservali, scopriremo che sono anche loro tolleranti e interessati a noi, non certo per affettività, però imparano le nostre abitudini e di conseguenza occupano il territorio in modo da non avere problemi.

Posso assicurare che vedere i comportamenti dei vari rettili nei vari e occasionali momenti della loro vita, velocissimi col caldo, lenti, fermi e indifesi col freddo, vuoi con le uova, con i giochi amorosi, le loro esposizioni al sole, le mute della pelle, o il loro lento muovere ansimante e faticoso cammino della vecchiaia, mi danno molto più interesse di certe banalità umane che spesso mi capita di sentire. :mrgreen:

Tanto per fare un esempio, tra poco dovrò spostare un muro di pietre, so già che li ci vive tra gli altri una ramarro femmina da anni, lei conosce i miei movimenti e a meno di un mio comportamento anomalo, mi osserva passare senza scappare, cosa che fa se io cambio di molto il mio comportamento.
Ebbene, sapendo che adesso è ancora freddo perché possa scappare al primo smuovere di rocce, io aspetto che il sole sia più alto ed abbia sufficientemente scaldato il suo sangue freddo, poi demolirò il muretto senza il rischio di schiacciarlo.
Lo stesso discorso vale ovviamente anche per ogni altro rettile, più piccolo o più grande che sia.
Io alla fine avrò rifatto il muretto da un'altra parte, loro dovranno cambiare vita, nel frattempo nel nuovo muretto lascerò alla base qualche buco per rospi, e ricci, più in alto qualche buco per capinere e pettirossi, e l'equilibrio sarà presto ristabilito.

;) E' la mia ricetta per vivere bene, :P la sto applicando da ormai molto tempo, e in tutta sincerità non oso immaginare di meglio.


18/04/2016, 9:14
Profilo

Iscritto il: 11/03/2015, 13:44
Messaggi: 83
Località: Roma
Rispondi citando
Grazie a tutti per le risposte,

e scusate il ritardo, purtroppo sono stato un po' impegnato, il problema dei topi non è dovuto alle galline, si a volte ne ho trovato uno che stava nel pollaio, ma il grosso vive sotto la tettoia dove purtroppo l'ordine non è proprio di casa, o meglio io sistemo sempre però tra le cose ed il muro rimane sempre dello spazio. La mia avversione al veleno deriva dal fatto che mi hanno detto che il topo avvelenato tende ad andare all'aria aperta e quindi non a morire in tana o in un anfratto (cosa che sarebbe assai negativa poiché con la putrefazione si genererebbe un tanfo e non potrebbe essere rimosso) bensì fuori sul prato o comunque a portata di cane. la mia paura è appunto che il cane prendendo il topo avvelenato si avveleni anche lui!! Secondo voi esagero o è una preoccupazione legittima?

Per quanto riguarda il ritmo di nutrizione dei serpenti lo so che mangiano e poi per un periodo abbastanza lungo stanno fermi a "digerire" però pensavo che i ratti avrebbero potuto anche trasferirsi in un luogo con meno nemici .... il mio giardino ha un recinto di muro tutto intorno per lo più altro 250 cm ed in una zona è più basso circa 150/160 con sopra rete e filo spinato... ci sono però degli alberi che potrebbero aiutare la fuga del serpente, ma avevo pensato che trovando un buon ambiente magari avrebbero scelto liberamente di rimanere...


06/05/2016, 9:51
Profilo
Sez. Suini
Sez. Suini
Avatar utente

Iscritto il: 23/09/2009, 16:47
Messaggi: 7481
Località: LODI (Lombardia), vicino al PO
Formazione: laurea umanistica, esperienza in allevamento, in particolare sala parto suini
Rispondi citando
Quando si usano delle esche per topi il rischio per gli animali domestici esiste.
Per me la soluzione migliore è la presenza di gatti, ci vogliono gatti che non stiano tutto il giorno in poltrona, nutriti due-tre volte al dì ma poi ciotola vuota. Inoltre la presenza di un felino è repellente già di per sé.
Comunque da me hanno risolto il problema in allevamento.
Inoltre segui i consigli di tenere pulito e controllare lo spargimento di cibo, prima attrattiva per i topi

_________________
L'esperto è una persona che ha fatto in un campo molto ristretto tutti i possibili errori.(Niels Bohr)

Mors et vita duello conflixere mirando: dux vitae mortuus, regnat vivus.


06/05/2016, 16:12
Profilo

Iscritto il: 11/03/2015, 13:44
Messaggi: 83
Località: Roma
Rispondi citando
i gatti purtroppo non posso proprio considerarli... ho due cani che sono uno più pacioccone dell'altro, ma come vedono un gatto diventano dei killer.. ne ho già dovuti raccogliere tre.. :cry: :cry:


06/05/2016, 16:19
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 18/10/2012, 12:43
Messaggi: 85
Località: Val di vara (SP)
Formazione: diploma di geometra
Rispondi citando
Vorrei innanzi tutto ricordare che i serpenti (se non comprati in negozi) sono specie protette!

Per i topi, prendi due gattine (femmine) di due mesi di età, i cani si abitueranno a loro e loro ai cani.
Troverai resti di topi ovunque!


21/05/2016, 9:36
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy