Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 18/06/2021, 4:46




Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Chiedo Aiuto e vs. Consulenza. Grazie in anticipo 
Autore Messaggio

Iscritto il: 08/06/2021, 21:50
Messaggi: 3
Rispondi citando
Allegato:
D27EC16D-DC19-4065-A6B0-4F07217E8434.jpeg
D27EC16D-DC19-4065-A6B0-4F07217E8434.jpeg [ 62.15 KiB | Osservato 146 volte ]
Allegato:
1F9D6A2E-B724-44A0-876F-EB03D3F72AAB.jpeg
1F9D6A2E-B724-44A0-876F-EB03D3F72AAB.jpeg [ 77.02 KiB | Osservato 146 volte ]



Non so perché ma mi ha ripetuto foto spero che siano chiare

Sono un amico di un agricoltore che alleva caprini. Cercherò di essere più breve possibile ma ho bisogno di tuto il Vs. Aiuto perché è una storia folle.

Questo mio amico è in possesso di circa 50 caprette. Dopo aver regolarmente pascolato e quindi mangiato due volte.
La sera sono rientrate nel pascolo recintato.

Purtroppo sono riuscite scappare e qui viene il bello!!

Sono andate in un campo di 1,49 ettari, arborerò, con principalmente piante di Robinia (Robinia pseudo-acacia), Frassino (Fraxinus excelsior), Ciliegio (Prunus avium), Farnia (Quercus peduncolata). (Non sono nomi miei ma presi dal professsore agrario che richiede i danni per il suo cliente)

Il proprietario di tale appezzamento si è fatto fare una dichiarazione, da un professore di scienze agricole il quale asserisce, riassunto, quanto segue.

In particolare :
- 42 esemplari sono completamente decorticati su tutta la circonferenza per una fascia alta oltre un metro dal suolo, con destino di sicuro disseccamento.
- 60 esemplari presentano il 50% di decorticazione sulla circonferenza con danno irreversibile per penetrazione di batteri, funghi ed insetti xilofagi
- 40 esemplari con un danno corticale del 20% che apre la strada a fitopatie croniche
Il danneggiamento sopra descritto blocca lo sviluppo dei frassini a metà del loro ciclo produttivo proprio nel momento in cui gli incrementi di crescita sono maggiori.
Si rende dunque necessario l’abbattimento degli esemplari danneggiati (come per altro consigliato dai Carabinieri Forestali interpellati).
Le operazioni di abbattimento e di esbosco comporteranno un danneggiamento delle piante adiacenti che va dunque valutato congiuntamente ai mancati redditi futuri.
Il legname ottenuto con le operazioni di taglio delle piante danneggiate potrà unicamente essere utilizzato per usi combustibili e non per legname da opera.
La piantagione arborea in oggetto è stata realizzata ai sensi del regolamento C.E. 2078 che mira alla formazione di coltivazioni in grado di implementare la sottrazione di anidride carbonica dall’atmosfera per contribuire alla riduzione dei noti fenomeni di riscaldamento globale.

Richiesta danno

Dunque, dopo gli abbattimenti, risulta per tanto necessario provvedere al ripristino delle condizioni con la piantumazione di 142 nuovi esemplari di Frassino che andranno messi a dimora in buche di cm 50x50x50 con relativa concimazione organica e minerale di fondo.
Le piante fotografate dal Professore sono 14 !!

Sinteticamente dunque il valore del danno è stimato in:
In Fede

16.000 euro


A me tutto questo pare folle. Oltre tutto le poche piante da me visionate. Circa 10/15risultano rosicchiate dal basso all’alto fino ad un altezza di due metri !! Addirittura una o due mi sembrano rovinate con un coltello. E poi mi sembrano danni vecchi e non recenti le capereste sono scappate i primi di giugno e le piante hanno un colore scuso scuro dove non c’è la corteccia.

Come ci arrivano le carpette a due metri se son hanno appigli.

Contatterò la forestale perché non posso credere che abbiamo dato il consenso di abbattere le piante !

In più io ho valuto delle valutazioni non essendo del settore

1)      Se alcuni danni possano essere compatibile con l’effetto di funghi
2)      Se, a prescindere dalla causa, si possa “curare” la corteccia
3)      Se le lesioni, a prescindere dalla causa, abbiano determinato un pericolo per gli alberi

Secondo me il proprietario sta tirando un colpaccio.

Spero nel vostro aiuto. Il mio amico vuole agire legalmente perché non ritiene che le sue carpette abbiano potuto fare un danno simile.

E poi avevano mangiato. Vorrei allegare foto ma non sono capace comunque come dicevo si vedono parti di corteccia staccate per un altezza di due metri.

Grazie per chiunque potrà aiutarmi. Sicuramente aprirò una diatriba


Ci provo

Allegato:
1F9D6A2E-B724-44A0-876F-EB03D3F72AAB.jpeg
1F9D6A2E-B724-44A0-876F-EB03D3F72AAB.jpeg [ 77.02 KiB | Osservato 146 volte ]



Allegato:
D27EC16D-DC19-4065-A6B0-4F07217E8434.jpeg
D27EC16D-DC19-4065-A6B0-4F07217E8434.jpeg [ 62.15 KiB | Osservato 146 volte ]


Allegato:
D27EC16D-DC19-4065-A6B0-4F07217E8434.jpeg
D27EC16D-DC19-4065-A6B0-4F07217E8434.jpeg [ 62.15 KiB | Osservato 146 volte ]

Allegato:
D27EC16D-DC19-4065-A6B0-4F07217E8434.jpeg
D27EC16D-DC19-4065-A6B0-4F07217E8434.jpeg [ 62.15 KiB | Osservato 146 volte ]


Allegato:
67992E9D-0833-4C83-8A95-AB87A02853A1.jpeg
67992E9D-0833-4C83-8A95-AB87A02853A1.jpeg [ 73.46 KiB | Osservato 146 volte ]


Allegato:
67992E9D-0833-4C83-8A95-AB87A02853A1.jpeg
67992E9D-0833-4C83-8A95-AB87A02853A1.jpeg [ 73.46 KiB | Osservato 146 volte ]


Allegato:
67992E9D-0833-4C83-8A95-AB87A02853A1.jpeg
67992E9D-0833-4C83-8A95-AB87A02853A1.jpeg [ 73.46 KiB | Osservato 146 volte ]


Allegato:
879CA9F3-CDAE-4A83-9858-6FF31F9540FB.jpeg
879CA9F3-CDAE-4A83-9858-6FF31F9540FB.jpeg [ 57.2 KiB | Osservato 146 volte ]


Allegato:
879CA9F3-CDAE-4A83-9858-6FF31F9540FB.jpeg
879CA9F3-CDAE-4A83-9858-6FF31F9540FB.jpeg [ 57.2 KiB | Osservato 146 volte ]


Allegato:
879CA9F3-CDAE-4A83-9858-6FF31F9540FB.jpeg
879CA9F3-CDAE-4A83-9858-6FF31F9540FB.jpeg [ 57.2 KiB | Osservato 146 volte ]


Allegato:
879CA9F3-CDAE-4A83-9858-6FF31F9540FB.jpeg
879CA9F3-CDAE-4A83-9858-6FF31F9540FB.jpeg [ 57.2 KiB | Osservato 146 volte ]


08/06/2021, 22:35
Profilo
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 61277
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Ho spostato la discussione qui, in coltivazioni forestali.
Purtroppo il danno c'è stato.
Oltre che consigliare al tuo amico di rivolgersi a un tecnico della zona, io suggerirei di aspettare almeno un anno per vedere la capacità di ripresa delle piante.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


11/06/2021, 9:49
Profilo WWW
Sez. Suini
Sez. Suini
Avatar utente

Iscritto il: 23/09/2009, 16:47
Messaggi: 9838
Località: Lombardia
Formazione: laurea umanistica, esperienza in sala parto suini e fecondazione artificiale
Rispondi citando
Dico la mia opinione (per quel che vale).
A occhio , direi che i danni che si vedono nelle ultime foto non sono recenti, essendo la superfice del tronco già scurita da funghi o muschio, sicuramente ci sono i segni delle cornate, ma gli scortecciamenti forse c'erano già prima.
Visto che si profila una causa in tribunale, io farei fare una perizia da un tecnico riconosciuto dal tribunale, ma in fretta, prima che abbattano gli alberi.
Bisogna valutare il numero di alberi danneggiati, il tipo di danno e a quanto risale il danno (cioè sapere se l'hanno fatto le capre o altri ungulati).
Poi , se va bene, arriveranno a un accordo.

_________________
L'esperto è una persona che ha fatto in un campo molto ristretto tutti i possibili errori.(Niels Bohr)
Più la caduta di un Impero è vicina, più le sue leggi sono folli. Cicerone


11/06/2021, 10:05
Profilo

Iscritto il: 08/06/2021, 21:50
Messaggi: 3
Rispondi citando
Grazie mille pensavo anche io al pregresso delle corteccia sradicate.
Poi sentirò i Carabinieri Forestali mi sembra al quanto strano abbiamo dato il beneficio di abbattere le iante.
Ma mi chiedo come fanno vinte capre a rosicchiare in 5 ore tutte queste piante!,,
L’idea di aspettare un anno la trovo molto congrua.
Se qualcuno ha un altra idea può benissimo intervenire.
A me non torna niente e unicamente dovuto al fatto che sono un amico e mi spiace abbattere le piante.


11/06/2021, 18:09
Profilo
Sez. Suini
Sez. Suini
Avatar utente

Iscritto il: 23/09/2009, 16:47
Messaggi: 9838
Località: Lombardia
Formazione: laurea umanistica, esperienza in sala parto suini e fecondazione artificiale
Rispondi citando
Fare la perizia prima che sia troppo tardi! Trovare un perito abilitato dal tribunale.
Poi non dite che non l'avevo detto.
Le piante effettivamente sono in cattivo stato, ci sono segni recenti , molto chiari e scortecciature antiche, ricoperte dalla patina nerde, vecchie di diversi mesi.

_________________
L'esperto è una persona che ha fatto in un campo molto ristretto tutti i possibili errori.(Niels Bohr)
Più la caduta di un Impero è vicina, più le sue leggi sono folli. Cicerone


11/06/2021, 22:24
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 5 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy