Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 27/02/2021, 14:21




Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Qualità frutti da innesti multispecie 
Autore Messaggio

Iscritto il: 31/05/2018, 14:59
Messaggi: 124
Località: Veneto orientale
Rispondi citando
Buonasera,
come da titolo vorrei chiedere agli esperti del forum se i frutti ottenuti da innesti su piante diverse, mantengono lo
stesso sapore e le stesse qualità organolettiche della pianta madre originaria??
in altre parole, se innestassi marze di albicocco Portici (tanto x fare un esempio) su una pianta adulta di susino o mandorlo,
cioè di specie diversa, i frutti che otterrei sarebbero comunque identici in tutto e per tutto a quelli dell'albicocco Portici di provenienza?

Vi pongo tale questione perchè la scorsa estate ho assaggiato i primi frutti da innesti fatti l'anno prima (enorme soddisfazione!!! :D :D )
e precisamente 2 albicocche Pisana da innesto su ramo di un vecchio susino e 1 pera Conference ottenuta da innesto su ramo di
un pero moscatello adulto..... ebbene le due albicocche, nonostante l'aspetto invitante, avevano un sapore piuttosto mediocre e scarsa
succosità, mentre il pero Conference che pure era bello grosso, era poco succoso e dal sapore abbastanza anonimo, mentre
la varietà Conference è molto apprezzata proprio per la succosità e l'aroma intenso di pera!
Purtroppo non c'era possibilità di fare nessun confronto gustativo con i frutti delle rispettive piante madre in quanto le marze
innestate le avevo prelevate tra le potature di scarto presso un vivaio!

Quindi è possibile che i portainnesti (nel mio caso piante adulte diverse) abbiano influito sulle caratteristiche dei frutti, oppure ciò è
riconducibile ad altri fattori come condizioni climatiche, proprietà chimico-fisiche del terreno, ecc ecc??
Inoltre è plausibile che innesti tra specie diverse (albicocco su susino, pesco su albicocco, ecc) pur appartenendo alla stessa
famiglia (drupacee) possano dar origine a una sorta di ibridazione dei frutti??... avete esperienze o conoscenze a riguardo?

Attendo eventuali chiarimenti e delucidazioni.


24/01/2021, 20:04
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 17/01/2014, 20:06
Messaggi: 815
Località: Oristano
Formazione: Perito Elettrotecnico
Rispondi citando
Nessuna possibilità di ibridazione; ciò che innesti ottieni.
Fermo restando la bontà/precisione di ciò che hai usato come innesti ciò che fa variare il risultato è sicuramente il portainnesto. E aggiungo che i risultati ottenuti variano anche in funzione dell'altezza a cui si effettua l'innesto. Più lo fai in alto tanto più si avvertiranno i condizionamenti da parte del portainnesto.
Ciao hyspa.

_________________
virtute siderum tenus


24/01/2021, 22:13
Profilo

Iscritto il: 31/05/2018, 14:59
Messaggi: 124
Località: Veneto orientale
Rispondi citando
hyspanico ha scritto:
Nessuna possibilità di ibridazione; ciò che innesti ottieni.
Fermo restando la bontà/precisione di ciò che hai usato come innesti ciò che fa variare il risultato è sicuramente il portainnesto....

Quindi se il portainnesto è di una specie diversa dal nesto, bene o male condiziona le caratteristiche dei frutti che ne derivano :( ....cioè nel mio
caso avendo innestato albicocco su susino (adulto) è "fisiologico" poi che le albicocche ottenute non fossero di qualità ottimali... giusto?
Comunque questo aspetto io lo vedrei un po come un ibridazione!


hyspanico ha scritto:
... E aggiungo che i risultati ottenuti variano anche in funzione dell'altezza a cui si effettua l'innesto. Più lo fai in alto tanto più si avvertiranno i condizionamenti da parte del portainnesto.
Ciao hyspa.

In effetti i rami del susino che ho innestato sono ad almeno 2 metri di altezza....troppo?
Comunque se anzichè i rami in alto avessi capitozzato il tronco e innestato a 70cm da terra, il fatto di avere un portainnesto di specie
diversa, avrebbe influito ugualmente sui frutti oppure no?


25/01/2021, 21:03
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 17/01/2014, 20:06
Messaggi: 815
Località: Oristano
Formazione: Perito Elettrotecnico
Rispondi citando
La qualità come dici tu non può differire in modo così marcato. Per questo non giurerei sulla qualità/precisione del materiale innestato.
Il portainnesto influisce su grandezza frutti e precocità rusticità/sviluppo pianta. Poi a ogni frutto il suo portainnesto, non è detto perchè compatibili i risultati siano ottimali.
Un qualsiasi libretto sulla materia può chiarirti molti dubbi.
Ciao hyspa.

_________________
virtute siderum tenus


25/01/2021, 22:30
Profilo

Iscritto il: 31/05/2018, 14:59
Messaggi: 124
Località: Veneto orientale
Rispondi citando
hyspanico ha scritto:
La qualità come dici tu non può differire in modo così marcato. Per questo non giurerei sulla qualità/precisione del materiale innestato.

Guarda, sul materiale innestato sono sicurissimo perchè le potature da cui ho prelevato le marze, me le ha regalate il ragazzo del vivaio
che conosco da tanti anni, e ho visto con i miei occhi dove tagliava!


hyspanico ha scritto:
...Il portainnesto influisce su grandezza frutti e precocità rusticità/sviluppo pianta. Poi a ogni frutto il suo portainnesto, non è detto perchè compatibili i risultati siano ottimali.
Un qualsiasi libretto sulla materia può chiarirti molti dubbi.
Ciao hyspa.

Capisco... però se il portainnesto influisce su grandezza dei frutti, precocità e rusticità perchè non dovrebbe influenzare anche il sapore e le
qualità organolettiche?
Un libro o una rivista sul tema degli innesti lo prenderei eccome!.... solo che non saprei dove cercare per avere qualcosa di serio e autorevole...
magari avresti qualcosa da consigliare?....intanto andrebbe benissimo anche un sito web o qualcosa online


26/01/2021, 20:53
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 17/01/2014, 20:06
Messaggi: 815
Località: Oristano
Formazione: Perito Elettrotecnico
Rispondi citando
ok vedo di recuperarti il link di un testo usato in una scuola agraria.
https://www.mediafire.com/file/zx17kjce ... e.pdf/file

_________________
virtute siderum tenus


26/01/2021, 22:47
Profilo

Iscritto il: 31/05/2018, 14:59
Messaggi: 124
Località: Veneto orientale
Rispondi citando
Molto bello il Pdf che mi hai linkato.... da una prima sbirciatina mi sembra davvero ben fatto e con un linguaggio
molto chiaro e comprensibile, me lo studierò per bene!.
Grazie infinite della gentilezza e disponibilità.... caro collega! :) infatti mi accorgo solo ora che siamo "colleghi" perchè
pure io sono perito elettrotecnico, anche se ormai sono molti anni che faccio tutt'altro!


27/01/2021, 12:09
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 7 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy