Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 18/10/2018, 16:59




Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
informazione per vendita 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 08/10/2008, 14:07
Messaggi: 117
Località: Firenze - sud
Rispondi citando
Se chiudi l'allevamento è un altro discorso... La partita iva non c'entra niente, alla asl non gliene frega niente delle partite iva :-)
Fidati, almeno qui in Toscana e credo in tutta Italia visto che la legislazione è nazionale e recepisce tutte disposizioni comunitarie, se se sei registrato come "allevamento bovini per autoconsumo" non ti fanno uscire niente di vivo, ma solo diretti al macello per autoconsumo senza esami con solo il mod IV e nella misura di un solo capo l'anno. Puoi far entrare anche 100 vitelli l'anno, ma ne esce uno solo e solo diretto al macello per autoconsumo.
Io per poter mandar via vivi stagionalmente 2 vitelli l'anno, ho dovuto registrarmi come "allevamento ingrasso non per autoconsumo", quindi con procedura diversa tramite SCIA in Comune etc...Allora uno dei miei 3 lo macello per me e gli altri due posso venderli vivi purchè destinati solo ad altro allevamento "da ingrasso", cioè hanno un ulteriore ma unico passagio prima del macello.
Od in alternativa potevo registrarmi come "linea vacca-vitello" ma in azienda doveva essere presente almeno una femmina gravida....
Questo perchè l'allevamento registrato per "autoconsumo" non prevede risanamenti e puoi unicamente macellare un solo capo l'anno per auconsumo, pertanto il vivo non esce. Fa parte della norma per la vendita e la tracciabilità delle carni, per arginare l'usanza di vendere carne diciamo "sottobanco" ...
Questo almeno quanto ho dovuto fare io qui per prendere 3-4 vitelli l'anno a maggio e poterli far uscire tutti a novembre, vivi o da macello che sia le cui carni pure destinate a terze persone, indipendentemente dal mio regime fiscale o partite IVA. Io sono un privato, non un imprenditore agricolo ed eventualemente il discorso vendita e fatture sarà un problema tra me e il fisco, non ha niente a che fare con il discorso numeri di stalla ASL e movimentazione....


19/08/2015, 7:47
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2009, 8:57
Messaggi: 21981
Località: chieri (torino)
Formazione: agrotecnico specilizzazione zootecnica da carne
Rispondi citando
Qui l unica distinzione che fanno e tra allevamenti con vacche e solo ingrasso.
Quelli con le vacche che siano da latte o linea vacca vitello che sia una vacca o 2000 i test li fanno a tutti.

Con tuite le frane che ogni anno o 2 arrivano dall estero. Esendo una regione di confine nn scappa un pelo . Ne come bovino suino ovino sopratutto.

Qui i capi macellabili sono 2uba equivalenti ovvero 2 bovini adulti 5 tra ovini caprini suoni e se nn erro 200 tra galline polli conigli.

Ovvio che se macello 1 bovino e un suino l'anno la quota di avicunicoli dovrà essere ridotta.
Ma e anche vero che si animali d bassa corte sono pochi i controlli....

per macellare oltre il mod 4 ci va il nulla osta dei veterinari che e un altro modo x spillare 10 euro x un certificato che nn serve a nulla

_________________
Non sto bene come vorrei, ma neanche male come vorrebbero.


19/08/2015, 13:10
Profilo YIM WWW
Avatar utente

Iscritto il: 08/10/2008, 14:07
Messaggi: 117
Località: Firenze - sud
Rispondi citando
Da noi registrazone diversamente, indipendentemente da orientamento produttivo late o carne, la distinzione tra autoconsumo o no. Quindi abbiamo ingrasso vitelli per autoconsumo dal quale non può uscire niente di vivo, ma solo 1 UGB/UGA l'anno ( i bovino adulto o 2 vitelli, suini mi pare 5 etc.. ) da destinare al macello per consumo privato di carne esclusivo per il titolare dell'allevamento. Oppure ingrasso vitelli "normale" senza limiti, ma ha una procedura di richiesta diversa, puoi vendere sia vivo che a privati per macellazione ad uso privato di consumo di carne o far immettere nel mercato i capi da macellare. Nel primo caso non fanno risanamento, chiedi nulla osta per consumo privato e mandi al macello con mod.IV, negli impianti a capacità lmitata, nei giorni in cui macellano per privati e mettono i bolli diversi sulla carne. Nel secondo fanno il risanamento se necessario. Ad esempio a me il vet asl ha detto che deciderà a tempo debito se fare i prelievi o no, perchè gli animali arrivano da allevamento indenne ed essendo stati solo da me per un periodo lmitato senza contatto con altri capi è probabile che li facciano uscire senza prelievi, in base anche a dove andranno. Io ho già trovato altri due privati che potrebbero richiedere la macellazione privata per consumo familiare delle carni di due miei animali, ad esempio...


19/08/2015, 13:22
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2009, 8:57
Messaggi: 21981
Località: chieri (torino)
Formazione: agrotecnico specilizzazione zootecnica da carne
Rispondi citando
Neanche qui chi fa solo ingrasso fanno i test x la positività a tbc ibr brucellosi e leucosi.

I timbri sulla carne zx autoconsumo mo pare siano triangolari mentre x vendita rotondi

_________________
Non sto bene come vorrei, ma neanche male come vorrebbero.


19/08/2015, 23:12
Profilo YIM WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy