Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 03/12/2022, 0:37




Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Tasse terreni agricoli e utilizzo acqua 
Autore Messaggio

Iscritto il: 05/11/2022, 13:53
Messaggi: 4
Località: Romagna (colline)
Rispondi citando
Salve, sono nuova del forum, mi sono appena presentata nell'apposita sezione e avrei già alcune domande da fare. Spero questa sia la sezione giusta, altrimenti chiedo scusa.

Al momento abito in città, ma visto che faccio un lavoro al computer che mi permette di lavorare da casa al 100% sto valutando da un po' di tornare a vivere in campagna, anzi in collina, dove mi piacerebbe avere il mio orto, un po' di bosco e qualche gallina. Ora, a parte sognare a occhi aperti che piace a tutti :) ci sono alcune domande a cui non ho ancora trovato risposta:

1) Se acquisto una casa in collina con 2-3 ettari di terreno di pertinenza (mettiamo misto, un po' di bosco e un po' di prato, vedo molti annunci simili online), ma non sono agricoltore e ne faccio un'uso esclusivamente privato, ci sono delle tasse da pagare sui terreni? Specifico che si tratterebbe dell'acquisto della prima casa, regione Emilia-Romagna

2) Se nel terreno passa un ruscello, un torrente o c'è acqua sorgiva, posso usarla per irrigare l'orto o ci sono delle restrizioni? Se ne può eventualmente incanalare una piccola parte verso il proprio orto?

3) Collegata alla domanda 1, ma un po' diversa: se il terreno, invece che essere venduto insieme all'abitazione, lo acquistassi separatamente, cambierebbe qualcosa a livello fiscale? Faccio un esempio: io compro la mia casa in collina con 2000mq di terreno, però dopo un po' mi accorgo che non mi bastano e voglio comprare altra terra. A questo punto come sarebbe la questione tasse?

Spero che qualcuno con un po' di pazienza mi possa aiutare, vi ringrazio già in anticipo!


05/11/2022, 15:04
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/02/2013, 19:05
Messaggi: 5528
Località: Friuli V.G.
Formazione: Diploma tecnico
Rispondi citando
Cristinaxxx ha scritto:
Salve, sono nuova del forum, mi sono appena presentata nell'apposita sezione e avrei già alcune domande da fare. Spero questa sia la sezione giusta, altrimenti chiedo scusa.

Al momento abito in città, ma visto che faccio un lavoro al computer che mi permette di lavorare da casa al 100% sto valutando da un po' di tornare a vivere in campagna, anzi in collina, dove mi piacerebbe avere il mio orto, un po' di bosco e qualche gallina. Ora, a parte sognare a occhi aperti che piace a tutti :) ci sono alcune domande a cui non ho ancora trovato risposta:

1) Se acquisto una casa in collina con 2-3 ettari di terreno di pertinenza (mettiamo misto, un po' di bosco e un po' di prato, vedo molti annunci simili online), ma non sono agricoltore e ne faccio un'uso esclusivamente privato, ci sono delle tasse da pagare sui terreni? Specifico che si tratterebbe dell'acquisto della prima casa, regione Emilia-Romagna

2) Se nel terreno passa un ruscello, un torrente o c'è acqua sorgiva, posso usarla per irrigare l'orto o ci sono delle restrizioni? Se ne può eventualmente incanalare una piccola parte verso il proprio orto?

3) Collegata alla domanda 1, ma un po' diversa: se il terreno, invece che essere venduto insieme all'abitazione, lo acquistassi separatamente, cambierebbe qualcosa a livello fiscale? Faccio un esempio: io compro la mia casa in collina con 2000mq di terreno, però dopo un po' mi accorgo che non mi bastano e voglio comprare altra terra. A questo punto come sarebbe la questione tasse?

Spero che qualcuno con un po' di pazienza mi possa aiutare, vi ringrazio già in anticipo!


Ciao benvenuta nel Forum di Agraria.

Quanto chiedi, poichè pensi ad un acquisto di casa con terreno (quindi di un certo rilievo) potresti richiederlo ad un Notaio che generalmente dà le informazioni gratuitamente, visto che la conclusione sarebbe un Rogito notrarile.

Comunque per avere un'idea ti dò delle indicazioni di massima.

Sul punto 1 - la casa essendo "la prima" viaggerebbe con le sue "pertinenze" in esenzione di IMU. Bisogna poi vedere se la conformazione dei tre ettari, rispetto alla casa, consente di classificare questi ultimi (in toto) come pertinenza (alle volte solo una parte dei terreni si prestano come pertinenza).

Sul punto 2 - bisogna sapere se il ruscello è di proprietà demaniale o consortile e bisogna avere l'autorizzazione dell'ente proprietario che dietro pagamento di un corrispettivo autorizza il prelievo (non la deviazione).l

Sul punto 3 - il terreno anche di primo acquisto se non ritenuto pertinenziale, come il terreno acquistato in seconda trance (che tuttavia potrebbe essere considerato anch'esso pertinenziale), è/sono suscettibili di Imu (per l'entità della stessa vedi Comune) e di tassazione IRPEF. (non sono grosse cifre).
I terreni in comunità montane o semi montane non sono assoggettati ad Imu e Irpef.
Saluti Bepi

_________________
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'é un campo. Ti aspetterò laggiù. (Jalaluddin Rumi XIII s.)

Cosa importa se g'ò le scarpe rote - mi te vardo e me sento il cor contento. (La Ceseta de Transaqua)


06/11/2022, 11:10
Profilo

Iscritto il: 05/11/2022, 13:53
Messaggi: 4
Località: Romagna (colline)
Rispondi citando
Grazie mille Bepi per la tua risposta esauriente! Almeno adesso ne ho un'idea un po' meno vaga :)


06/11/2022, 11:17
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 3 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy